MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Porto Torres - 

Per la prima volta i cittadini di Porto Torres hanno potuto scegliere come spendere una parte del bilancio comunale.
Il bilancio partecipativo è uno strumento, come il nome stesso suggerisce, per promuovere la partecipazione dei cittadini alle politiche pubbliche locali, e in particolare, al bilancio preventivo dell'ente cioè alla previsione di spesa e agli investimenti pianificati dall'amministrazione.
L'esperienza più celebre di bilancio partecipativo si è avuta a Porto Alegre (Brasile), città di 1,3 milioni di abitanti. L'esperienza di Porto Alegre ha avuto inizio nel 1989. Il fine era quello di permettere ai cittadini di partecipare attivamente allo sviluppo ed alla elaborazione della politica municipale.
Ieri in commissione bilancio abbiamo visto le proposte presentate dai cittadini.La scelta definitiva sarà fatta dalla giunta. In questo primo anno abbiamo sperimentanto un regolamento che può essere ulteriormente migliorato

L'Asinara è di Porto Torres


Porto Torres - 

Eravamo presenti al convegno "Stintino centro storico-Fornelli: la porta del parco dell'Asinara". Abbiamo appreso che il Comune di Stintino ha ideato un progetto di ammodernamento degli spazi del paese in funzione delle visite al Parco dell'Asinara. Il nostro Sindaco, Sean Wheeler, ha fatto il primo intervento chiedendo agli assessori regionali presenti, Erriu e Deiana, lo sblocco degli immobili sull'isola per fini turistici e residenziali. Molto elegantemente non ha sollevato polemiche circa il fatto che un comune limitrofo abbia sviluppato autonomamente un progetto non condiviso con il nostro comune, sul cui territorio - è bene non dimenticarlo mai - insiste il Parco Nazionale dell'Asinara. Al termine del convegno il nostro primo cittadino si è intrattenuto con l'Assessore degli Enti Locali, Cristiano Erriu, ribadendo la necessità di potenziare soprattutto Cala Reale e Cala d'Oliva, borghi storici dell'Asinara, che hanno tanti edifici da recuperare e da mettere a disposizione di imprenditori e operatori per attività ricettive con cui prolungare i soggiorni sul parco.
Non possiamo però far passare in secondo piano il fatto che il doppio ruolo di Presidente pro tempore del Parco e di Sindaco di Stintino stia creando una sovrapposizione che rischia di generare confusione nei ruoli e nelle competenze. Porto Torres è - e dovrà essere sempre - sede della continuità territoriale con l'isola parco. Porto Torres è la Città del Parco Nazionale dell'Asinara. Nell'ottica di un ragionamento di Rete Metropolitana dobbiamo svolgere il ruolo che ci compete: siamo baricentrici rispetto al territorio e i turisti dell'area vasta che vogliono raggiungere l'Asinara devono poter passare da Porto Torres e trovare servizi allo sbarco. Dobbiamo lavorare su un trasporto sostenibile, con mezzi elettrici, e con orari di partenza più frequenti. Questi sono i propositi che devono guidare la Regione e la Rete Metropolitana: un vero piano di crescita per tutta l'isola, partendo dalla messa in funzione a fini ricettivi dei tanti stabili inutilizzati, dal trasporto per e all'interno dell'Isola, dai servizi essenziali senza i quali non può esserci un concreto sviluppo per l'altra metà del nostro territorio comunale.

incontriamo i cittadini


Porto Torres - 

15055677_1784574505144769_1768605848871423731_n.jpg

io dico no


Porto Torres - 

Renzi a Cagliari firma il patto per la Città Metropolitana di Cagliari. Della "spedizione" a Sassari rimangono, invece, solo i selfie con la Dinamo, mentre la Rete Metropolitana del Nord Sardegna, a cui la Regione aveva garantito parità di finanziamenti, resta a bocca asciutta. Ci avevamo visto giusto sulla legge di riforma degli Enti Locali promossa dalla Giunta Pigliaru. Una legge iniqua, basata più sulla logica delle spartizioni che sulla logica dell'imparzialità e della parità di diritti. Siamo stati l'ultimo Comune a firmare lo Statuto, in seguito all'impegno condiviso anche dagli altri sindaci a modificarlo entro sei mesi. Chiederemo, a questo punto, che quelle modifiche siano apportate con urgenza. Non ci si può, infatti, fidare di una giunta regionale fatta dai partiti. Non ci si può fidare dei partiti. Ecco perchè voteremo NO ad una riforma costituzionale approvata da un parlamento non legittimato e proposta proprio da quei partiti che lavorano per interessi diversi da quelli di tutti i cittadini sardi e italiani.


Porto Torres - 


Presentata l'iniziativa che consentirà di rendere tracciabili le somme erogate.

Una carta elettronica riservata alle famiglie in difficoltà che potranno utilizzare i contributi erogati acquistando beni essenziali nelle attività convenzionate, ma senza ricevere contanti e presentando la tessera magnetica alla cassa. È cominciata la sperimentazione del voucher elettronico, strumento voluto dall'amministrazione comunale per razionalizzare le risorse, rendere le spese tracciabili e ridurre i tempi di risposta ai bisogni socioassistenziali. In questa fase di avvio saranno nove le famiglie coinvolte.

L'iniziativa è stata presentata questa mattina nella sala conferenze del Palazzo del Marchese dall'Assessore alle Politiche Sociali, Rosella Nuvoli, e dal funzionario dei Servizi sociali, Marcello Tellini. Presenti anche il Sindaco Sean Wheeler e l'ex vicesindaco Sebastiano Sassu, che durante il suo mandato aveva promosso l'iniziativa. "In questa prima fase - afferma Rosella Nuvoli - abbiamo stanziato 15mila euro dai fondi del bilancio comunale. Si tratta di una sperimentazione che ci dovrà fornire dei dati utili per portare a regime l'iniziativa dal prossimo anno. La nostra volontà è quella di far confluire in questo modo i sussidi di sostegno stanziati dalla Regione Sardegna e stiamo interloquendo con l'ente, proprio per valutare questa possibilità. Il ringraziamento va alla struttura comunale e all'ex assessore Sebastiano Sassu per aver introdotto questo progetto nella nostra amministrazione, progetto che stiamo riuscendo a portare a compimento". "Il grazie - ha aggiunto Sebastiano Sassu - va esteso al tavolo di lavoro degli attivisti del Movimento 5 Stelle che ci hanno chiesto di impegnarci in questa iniziativa. Mentre ricoprivo il ruolo di assessore ho recepito perciò questa esigenza, dando mandato alla struttura che ha lavorato alla realizzazione dell'indirizzo politico. Il voucher elettronico garantirà risparmi e sarà una garanzia di corretto utilizzo delle risorse, evitando che le stesse siano utilizzate, come accaduto spesso in passato, per attività di gioco d'azzardo, alcol e altri beni non essenziali". Il funzionario del Servizio sociale, Marcello Tellini, ha ricordato che "la carta magnetica potrà essere usata per acquistare alimenti, cosmesi, cancelleria e presto saranno attivate convenzioni per l'acquisto di bombole. L'obiettivo è quello di favorire la dematerializzazione per rendere più trasparente la spesa delle risorse pubbliche e portare a buon fine gli interventi socioassistenziali". Sempre sul fronte del contrasto alle povertà, nel corso della conferenza stampa è stato comunicato che i Servizi sociali andranno a completare il progetto di servizio civico, cioè sussidi in cambio di lavori di pubblica utilità, con 190 inserimenti entro la fine dell'anno. Un altro provvedimento che va in questo senso è il recente sostegno di esonero dal pagamento della Tari per le famiglie in difficoltà, recentemente approvato dalla Giunta comunale

"Bando Assessori".


Porto Torres - 

Oggi la stampa locale dava spazio al nostro "Bando Assessori".
Ma come può essere, una notizia positiva di questa amministrazione senza alcun commento denigratorio?
E infatti...
Un attentissimo consigliere di minoranza ci teneva ad "informare" i cittadini che a suo avviso i soldi del bilancio partecipativo serviranno a pagare un nuovo assessore, "i cittadini devono sapere!" eruttava il suddetto consigliere.
Ed ha ragione, i cittadini devono sapere!
I cittadini devono sapere che la giunta è composta da 5 assessori anzichè 6 fin dal primo giorno di mandato.
I cittadini devono sapere che in un anno e mezzo abbiamo risparmiato anche gli stipendi di un dirigente, che è rientrato in ruolo solo pochi mesi fa.
I cittadini devono sapere inoltre che senza i tagli degli stipendi da parte di sindaco, assessori e consiglieri non ci sarebbe mai stata quella cifra per il bilancio partecipativo, osteggiato dall'opposizione sia in commissione che consiglio.
I cittadini devono sapere che tra gettoni di presenza e rimborsi vari (tutti legittimi, ci mancherebbe...) la minoranza arriva a costare all'ente comunale molto piú di un assessore, senza produrre praticamente nulla.
A questo, aggiungiamo che i cittadini devono sapere delle migliaia di euro risparmiati su bollette telefoniche, cellulari, tablet e missioni varie.
Prima di accusarci di "sprecare" i soldi destinati ai progetti di partecipazione dei cittadini per un altro assessore, forse sarebbe meglio riflettere.
Molto meglio.
Gruppo consiliare M5S Porto Torres

Palazzetto dello sport


Porto Torres - 

https://www.facebook.com/sara.cappellini.9/posts/10210331901639637

Non l'avevo ancora mai fatto ma questa volta non posso non denunciare l'ennesima becera disinformazione data dalla N.S.Se il palazzetto avrà l'agibilità sarà solo ed esclusivamente perché l'attuale amministrazione ci ha lavorato per un anno intero,avviando una procedura che mai le precedenti amministrazioni avevano intrapreso,tanto meno quando a governare erano i consiglieri ora indicati come ispiratori della soluzione. E che si sono dimostrati interessati a quanto pare solo adesso, riempendosi la bocca di fondi derivanti da finanziamenti che per un qualche motivo erano stati loro a perdere, quando l'agibilità è stato un problema pluridecennale. Come già detto da me in consiglio questo sarà un risultato storico,sicuramente un risultato m5s


Porto Torres - 

Cristina Biancu, nata a Sassari il 30/06/1985.
Dal 2013 sono avvocato iscritta al Foro di Sassari. Inseguo il sogno di diventare magistrato e negli ultimi anni mi sono divisa tra la professione e lo studio.
Da luglio 2015 sono assessore all'Ambiente, bonifiche, innovazione industriale e politiche dell'Asinara del Comune di Porto Torres.
Come da lettura delle deleghe si comprende facilmente che l'assessorato è quanto mai complesso: innanzitutto a partire dalle bonifiche; non solo quelle del sito di proprietà della Syndial che sto monitorando fino dal primo giorno di insediamento, ma quelle della Darsena, delle varie zone in cui l'accumulo dei rifiuti è tale da non poter intervenire con semplice raccolta ma sono necessarie procedure di bonifica per tali mini discariche;
le politiche industriali: abbiamo incontrato i responsabili delle principali società industriali operanti nel territorio, Matrica, Eph (Fiume Santo s.p.a.), Eni con le quali abbiamo iniziato un dialogo produttivo diretto a conoscere le loro prospettive di sviluppo sul territorio e le attività da sviluppare e diretto a coinvolgere tali società in progetti di educazione ambientale a favore della comunità.

Politiche per l'Asinara: in questo ambito l'assessorato è coinvolto negli aspetti di approvvigionamento idrico, di salubrità delle acque, di tutela del territorio; gli aspetti turistici competono all'assessore Palmas, nonostante ciò mi sto occupando della realizzazione di progetti che aumentino la ricettività turistica dell'Asinara che coinvolgono l'ente Parco e la Conservatoria con la quale abbiamo già iniziato un progetto di collaborazione, Med Phares, diretto all'individuazione di tutte le idee per la valorizzazione del faro e del semaforo di Punta Scorno all'Asinara.

Infine, nell'espressione Ambiente sono racchiusi tutta una serie di servizi riferiti all'assessorato: servizi cimiteriali, randagismo, verde pubblico e privato, gestione dei rifiuti urbani.

Vi descrivo gli obiettivi dei prossimi mesi in ogni settore:

Bonifiche : attualmente, è allo studio degli uffici il progetto di bonifica della falda sotto Minciaredda e siamo in attesa delle modifiche richieste al progetto Nuraghe predisposti entrambi da Syndial.
Sono, altresì, in fase di avvio i lavori alla Darsena.

Randagismo: è allo studio la realizzazione di un nuovo canile e l'individuazione di un'area per la colonia felina.
Per il prossimo anno, e in coerenza con le linee programmatiche, individueremo un'area da adibire a spiaggia per cani.

Bandiera blu: sto cercando, per il prossimo anno, di partecipare alla selezione delle spiagge per ottenere la Bandiera Blu per la spiaggia di Balai.

Verde pubblico: è allo studio dell'ufficio un nuovo regolamento sul verde pubblico e privato.
È in fase conclusiva l'appalto sulla gestione dei rifiuti urbani da parte della società Ciclat e tra qualche mese partirà la nuova gestione che, in virtù di un capitolato d'appalto molto preciso e dettagliato garantirà un miglior servizio nella città.

Per quanto riguarda, infine, i servizi cimiteriali, sono in fase di avvio i lavori per la realizzazione della terzo lotto nel cimitero di Ponte Pizzinnu e varie sono le questioni viste in ordine alle estumulazioni da realizzare per le concessioni scadute da oltre 30 anni.


I candidati a Porto Torres

  • user-pic
    andrea Falchi
  • user-pic
    Antonello muceli
  • user-pic
    Carlo Marongiu
  • user-pic
    Demelas Antonia
  • user-pic
    francesco massimiliano tolu
  • user-pic
    Gavino Bigella
  • user-pic
    Giuliano Velluto
  • user-pic
    loredana de marco
  • user-pic
    maria gavina marongiu
  • user-pic
    massimo pintus
  • user-pic
    Maurizio Zolesi
  • user-pic
    raffaele donadio
  • user-pic
    Samuela Falchi
  • user-pic
    Sara Cappellini
  • user-pic
    suentu

Pagine

Partecipa ai nostri eventi