MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Potenza Picena - 

Gruppo Consiliare Movimento Cinque Stelle Comune di Potenza Picena
Al Presidente del consiglio Comunale sig. Mirco Braconi
Al Sindaco dott. Francesco Acquaroli
Al Capo Area LL.PP ed Urbanistica Ingegner G. Percossi
Potenza Picena, 04/05/2017

Il sottoscritto Consigliere Comunale Franco Senigagliesi pone la seguente interrogazione a risposta scritta per conoscere:
l'elenco di tutte le aziende insalubri di prima e seconda classe ubicate nel Comune di Potenza Picena.
L'elenco deve contenere la denominazione dell'azienda, l'indirizzo ed il motivo della classificazione legato alla produzione.
Si chiede anche una rappresentazione di queste aziende sulla cartografia del Comune di Potenza Picena, che contenga un rimando all'elenco.
Il Consigliere Franco Senigagliesi


Potenza Picena - 

Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle Potenza Picena

Al Presidente del Consiglio Comunale Signor Mirco Braconi
Al Signor Sindaco dott. Francesco Acquaroli
Ai Sigg. Capigruppo Consiliari
Comune di Potenza Picena
Potenza Picena 16.04.2017


INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

Il consigliere del Movimento 5 Stelle Franco Senigagliesi ai sensi del vigente regolamento comunale pone la seguente interrogazione consiliare che ha per

oggetto: attività discriminante dell'Ufficio regionale del Turismo nei confronti delle zone terremotate.

Premesso che:
Il 24 agosto 2016, il 26 ottobre 2016 e Il 30 ottobre 2016 si sono verificati eventi sismici che hanno devastato gran parte della Regione Marche;

I Comuni più colpiti si trovano in Provincia di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata.

Considerato che:
-Si è verificato un vero e proprio spopolamento dei territori devastati dal sisma;
-attualmente non vi è nessun progetto di rilancio nè di ricostruzione da parte di un'assente politica regionale;
-Non vi è un minimo progetto di programma di rilancio del settore turistico delle zone colpite dal terremoto.

Rilevato che:
come riportato dai mezzi di comunicazione vi è una e-mail partita dall'Ufficio Turismo e Commercio della Regione Marche, inviata a novembre, subito dopo le devastanti scosse sismiche di fine ottobre agli operatori del settore turistico e della ricettività; da cui si legge:"Gentilissimi, come sapete le Marche stanno vivendo, a seguito del sisma di agosto e ottobre, un periodo di sofferenza per le ferite portate alle famiglie, alle case, alle nostre montagne e all'immenso patrimonio culturale della nostra regione. Crediamo tuttavia che il modo migliore per aiutare le Marche sia visitarle e cogliere le occasioni che gli eventi in corso in questo periodo, come le grandi mostre di Osimo, Loreto, Senigallia, Ancona e Urbino e i mercatini natalizi dei borghi storici e città d'arte della provincia di Pesaro-Urbino - tutti territori lontani dai luoghi del sisma - sanno offrire. Vi alleghiamo pertanto il calendario degli eventi di Natale e vi invitiamo a diffonderlo". "Siamo a disposizione - prosegue la mail - per invio di immagini e di altre informazioni sul patrimonio culturale colpito e le iniziative di solidarietà che sono in corso. A tal proposito vi invitiamo a vedere la nuova pagina facebook della Regione Marche 'Salviamo i tesori delle Marche' che documenta le operazioni di salvataggio del patrimonio diffuso tra i Monti Sibillini".

Osservato che:
• In questa mail in pratica l'Ufficio Turismo e Commercio della Regione Marche invita a stare alla larga dalle zone terremotate del centro e del sud delle Marche.

• L'invito è a visitare solo città come: Osimo, Loreto, Senigallia, Ancona, Urbino, Pesaro dove il terremoto non ha riportato, per fortuna, nessuna sofferenza alle famiglie, alle case, al patrimonio culturale;

Sottolineato che:
• In base a questa mail vi è una chiara volontà di mettere in evidenzia una differenza di fondo fra le Marche del nord e quelle del sud;
• questo appare un atteggiamento scriteriato che rischia di lasciare nell'isolamento totale una larga fascia della popolazione marchigiana;


Osservato che:
l'Ufficio turistico regionale tramite questa mail sponsorizza solo ed esclusivamente alcuni territori regionali, guarda caso proprio quelli da cui provengono il Presidente della Regione Ceriscioli e l'assessore al Turismo Pieroni.

Preso atto che:
• non risulta alcuna presa di distanza e di censura da parte del Presidente della Regione Marche e dell'assessore regionale al turismo nei confronti dell'ufficio turistico regionale
• e che tale attività è altamente discriminante per le zone del maceratese a cui il nostro Comune appartiene

Tutto ciò considerato
Si chiede se il Sindaco e la Giunta comunale intendano prendere iniziative pubbliche concrete per stigmatizzare l'operato dell'Ufficio regionale del Turismo e Commercio e la mancata censura da parte del Presidente Luca Ceriscioli e dell'Assessore Pieroni.

Franco Senigagliesi


Potenza Picena - 

Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle Potenza Picena

Al Presidente del Consiglio Comunale Signor Mirco Braconi
Al Signor Sindaco dott. Francesco Acquaroli
Ai Sigg. Capigruppo Consiliari
Comune di Potenza Picena
Interrogazione a risposta orale

POTENZA PICENA 21 Aprile 2017

Il sottoscritto Franco Senigagliesi, Consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, ai sensi del vigente regolamento comunale,

Essendo accertato che l'Amministrazione comunale:
• al termine dei lavori di messa in sicurezza eseguiti nell'anno 2016 ha riaperto al pubblico il " PARCO LAGHETTI COMPARTO "A" IN LOCALITA' TORRENOVA A PORTO POTENZA PICENA" relativamente alle aree comunali e le aree private cosi come sopra identificate ;

• ha affidato a titolo gratuito, per il periodo Agosto 2016 - Dicembre 2016, l'apertura e chiusura del Parco, in virtù della dichiarazione di cui alle premesse, al sig. Capozzucca Giuseppe, già aggiudicatario dei lavori "Lavori di messa in sicurezza del parco dei Laghetti comparto "A" in località Torrenova a Porto Potenza Picena"- Lotto1;

• con Delibera di Giunta Comunale n. 33 del 02/03/2016 ha approvato il progetto "Lavori di messa in sicurezza del parco dei Laghetti comparto "A" in località Torrenova a Porto Potenza Picena", redatto dall'UTC, in linea con quanto indicato nel verbale di consistenza del 17.05.2014, per un totale di 46.500 euro,

• con determina 04/161 del 10.05.2016 ha approvato il progetto esecutivo e affidato i "Lavori di messa in sicurezza del parco dei Laghetti comparto "A" in località Torrenova a Porto Potenza Picena"- Lotto1 ;
tutto ciò considerato, non avendo avuto notizia:
1) di come l'Amministrazione intende procedere
• per l'affidamento della apertura e chiusura giornaliera del parco dei Laghetti per l'anno 2017
• per i lavori di manutenzione dello stesso: taglio dell'erba, potatura degli alberi, eventuali riparazioni delle recinzioni ed altre spese.
2) quali risorse intende investire nel parco stesso nel 2017 e negli anni a venire
Chiede al Sindaco e agli Assessori competenti delucidazioni in merito.
Distinti saluti Franco Senigagliesi


Potenza Picena - 

MoVimento 5 Stelle Potenza Picena

Al Presidente del Consiglio Comunale Signor Mirco Braconi
Al Signor Sindaco dott. Francesco Acquaroli
Agli assessori competenti

INTERROGAZIONE ORALE

OGGETTO: Contributo AATO3 alla realizzazione di una casetta dell'Acqua a Potenza Picena

Sottoscritti Consiglieri comunali Franco Senigagliesi e Danny Palmieri

Letto che:
nella nota di aggiornamento al Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) triennio 2017 - 2019 dell'AATO3 Marche Centro- Macerata si legge che:

"l'Ente (AATO3) intende predisporre un regolamento per la concessione di contributi in favore degli Enti Locali convenzionati che intendano installare una fontana pubblica (cd. casetta dell'acqua) nel proprio territorio. Le fontane pubbliche forniscono acqua potabile alla cittadinanza in maniera controllata e regolamentata, consentendo di mantenere vive le tradizioni popolari e, allo stesso tempo, di rispettare le rigorose normative sulla distribuzione di acqua potabile. L'ammontare del contributo coprirà una parte del costo di realizzazione della fontana e verrà erogato direttamente al Comune che in proprio o tramite il gestore manifesterà all'Ente la volontà di installare la fontana pubblica e presenterà un progetto preliminare".
Chiedono se l'Amministrazione
Abbia già provveduto, ovvero sia, intenda predisporre un progetto preliminare per la costruzione di una fontana pubblica (casetta dell'acqua) anche a Potenza Picena da presentare all'AATO3 Marche Centro- Macerata per ottenere il contributo alla costruzione della casetta dell'Acqua.
Distinti saluti Franco Senigagliesi Danny Palmieri

STREET ART la mozione


Potenza Picena - 

Abbellire la città di Potenza Picena mediante la "STREET ART" la proposta del MoVimento 5 Stelle.

Abbellire la città di Potenza Picena arricchendola di opere d'arte muraria come murales e graffiti artistici, da realizzare ad esempio lungo via Lombardia e i sottopassi ferroviari a Porto Potenza e poi lungo i muraglioni della circonvallazione di Potenza Picena e tutte quelle aree urbane che possono essere abbellite e rese gradevoli mediante opere pittoriche, finalizzata al miglioramento della qualità della vita dei Cittadini potentini e anche come ulteriore attrazione turistica.

E' la mozione, nata dalle idee pervenuteci dai Cittadini ed elaborata dagli attivisti del MoVimento 5 Stelle di Potenza Picena, che verrà presentata nel prossimo Consiglio comunale.

Come si legge nella mozione la cosiddetta "Street Art" o Arte di strada o Arte urbana, è il ramo della cultura Hip-Hop che riguarda forme di arte che si manifestano in luoghi pubblici.

Tale arte realizza contaminazioni fra tessuto urbano ed espressione artistica permettendo il recupero di inestetismi urbani e di luoghi degradati; contribuisce alla qualità della vita della città e dei suoi cittadini attraverso la valorizzazione delle espressioni artistiche, il miglioramento dell'aspetto estetico e della godibilità degli spazi della città e del territorio, liberando per questa via aspirazioni e capacità dei membri giovani e meno giovani della comunità.
Tale forma artistica può svolgere anche una importante funzione sociale e culturale, permettendo il coinvolgimento di scuole e associazioni attive sul territorio al fine di veicolare messaggi volti alla promozione e alla conoscenza del patrimonio storico e culturale di Potenza Picena
la Street Art si propone quale soluzione alternativa e/o integrativa nei progetti di riqualificazione e manutenzione degli spazi pubblici degradati;
con il presupposto essenziale di distinguere la creatività dal vandalismo.
Gli Attivisti e i Consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle di Potenza Picena
Potenza Picena 17 Aprile 2017


Potenza Picena - 

GRUPPO CONSILIARE MOVIMENTO 5 STELLE POTENZA PICENA

Al Presidente del Consiglio Comunale sig. Mirco Braconi
Al Sindaco dott. Francesco Acquaroli
Agli Assessori ai Servizi Sociali e al Bilancio
Potenza Picena, 21/02/2017
Interrogazione a risposta orale
(presentata ai sensi dell'art.25 del Regolamento del Consiglio Comunale di Potenza Picena)
Oggetto: trasporto scolastico bambini con disabilità
Il sottoscritto Consigliere comunale Franco Senigagliesi,
Visto:
l'atto Determinazione n. 5232 del 28/12/2016 di affidamento del servizio di trasporto per persone svantaggiate anno 2017 in favore di Cocco Bill Cooperativa sociale;

Avendo raccolto:
alcune osservazioni e considerazioni di Cittadini

Considerando che
lo spostamento della scuola elementare da piazza Douhet in via Rossini ha creato delle difficoltà materiali a raggiungere le nuove aule della scuola elementare in via Rossini da parte di famiglie con bambini disabili,

Chiedo di sapere se
l'Amministrazione comunale intende allargare la possibilità di usufruire del servizio di trasporto per bambini disabili, verso il nuovo sito della scuola elementare, dietro richiesta degli interessati e comunque dopo le opportune valutazioni da parte dell'Ente .


Distinti saluti Franco Senigagliesi


Potenza Picena - 

POTENZA PICENA: AUMENTATI I COSTI DELLO SMALTIMENTO RIFIUTI NEL 2016

Il MoVimento 5 Stelle di Potenza Picena informa i Cittadini che nel corso del 2016 il costo dello smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani è aumentato di circa 87.000 euro, come risulta da documenti fornitici dagli Uffici.

Tale aumento ha comportato la necessità di una variazione del bilancio comunale, con conseguente esborso da parte del Comune di ulteriori risorse verso il Cosmari il che ha come inevitabile conseguenza la riduzione dei Servizi destinati ai Cittadini.

Le voci che hanno fatto lievitare i costi della RSU riguardano fra l'altro:

- la raccolta e lo smaltimento del verde compostabile (sfalci di potature) per 15.813 euro;
- lo smaltimento RSU e il ritiro ingombranti dall'Istituto Santo Stefano per 5.900 euro;
- ritiro e trattamento legnosi per 8.900 euro;
-ritiro e smaltimento ingombranti per 9.576 euro;
-ritiro ingombranti Golden Plast 1.842 euro
-trasporto e spazzatura stradale: 2391,279

Il Movimento 5 stelle di Potenza Picena chiede all'Amministrazione comunale
-un maggiore controllo delle afferenze alle isole ecologiche specie degli sfalci di potature da parte di Ditte private, come già detto e ridetto alla Amministrazione comunale nei mesi passati.
-un'azione di sensibilizzazione verso le Aziende private finalizzata alla riduzione delle afferenze
-un'attività sanzionatoria severa contro gli abusi.


Gli Attivisti e i Consiglieri Comunali del MoVimento 5 Stelle di Potenza Picena


Potenza Picena - 

MoVimento 5 Stelle
Gruppi della Provincia di Macerata
MOZIONE SUL SERVIZIO IDRICO INERENTE AATO 3
Presentata dai consiglieri
PREMESSO CHE
• In data 26.01.2017 è stato votato il Documento Unico di Programmazione (DUP) 2017-2019. Che prevede la realizzazione della società unica di gestione per quanto riguarda il servizio idrico in capo all'ATO 3
• Il M5S ritiene che la logica del servizio idrico in capo a società, quali s.p.a - Società per Azioni (anche se a carattere pubblico) abbia lo scopo di conseguire utili, quindi non in linea con l'interesse pubblico del cittadino
• In data 14 luglio 2011 la Corte di Cassazione ha proclamato la vittoria dei Si ai referendum del 12 e 13 giugno, dove si sancisce il principio di "acqua pubblica" condiviso, quindi, dalla maggioranza dei cittadini italiani
• la vigente legge 42/2010 stabilisce la soppressione delle A.A.T.O. assegnando alle Regioni compiti di programmazione e controllo dei servizi allo scopo di organizzarli e di gestirli pubblicamente,
CONSIDERATO CHE
• I gestori idrici della Provincia di Macerata hanno avuto finanziamenti per mettere a norma il territorio gestito, in termini di impianti fognari e di depurazione, e che molti di loro non l'hanno fatto, lasciando lo stesso in gravi difficoltà dal punto di vista ambientale e portando la Regione Marche ad una procedura di infrazione con l'Europa,
VISTO CHE
• Il controllo e l'approvazione delle articolazioni e delle strutture tariffarie, sono attualmente definiti dalle A.A.T.O. i cui componenti dei C.d.a. sono gli stessi dei C.d.a. degli enti gestori affidatari del servizio, in conflitto di interessi,
• L'articolo 13 della convenzione d'ambito prevede il "principio di trasparenza" a mezzo pubblicazione e comunicazione nei siti comunali di report trimestrali sulla qualità dell'acqua distribuita
TUTTO CIO' PREMESSO E CONSIDERATO
Impegna il sindaco sollecitano la Regione Marche ad intervenire rapidamente con un provvedimento legislativo volto ad attuare in materia di servizio idrico
1. la soppressione delle A.A.T.O. e la costituzione di un Ente Regionale (E.R.si.) che abbia il compito di programmazione e controllo sull'affidamento dei servizi a Consorzi o Aziende speciali, costituite nel rispetto del D.lgs 267/2000
2. L'attribuzione all'Autorità Regionale del ruolo fondamentale di difesa e di tutela dei diritti degli utenti e dei consumatori dei servizi idrici nei confronti dell'attività degli Affidatari del servizio, mediante la consultazione di un organismo autonomo costituito da rappresentanti della società civile (Commissione Consultiva) per la valutazione delle richieste in merito alla definizione delle tariffe (anche articolate per territorio) in funzione dei bilanci e degli investimenti
3. La persecuzione dell'accorpamento delle gestioni esistenti (S.p.a e Soc. patrimoniali) in consorzi pubblici razionalmente organizzati, ai quali vengono affidati compiti di tutela dell'ambiente e delle risorse idriche.
4. La composizione di Comitati Provinciali", organismi della società civile e delle associazioni dei consumatori (in relazione a quanto prevede la legge finanziaria 144/2008 - art 2 comma 461), aventi il potere di valutare le richieste degli affidatari e l'operato dei dirigenti.
5. La messa in mora di quei gestori idrici che non hanno ottemperato alla messa a norma degli impianti di depurazione nei territori di competenza, con la restituzione delle somme avute, nel caso non ottemperino entro l'arco del triennio riguardante il DUP

INVITA I SINDACI E LE GIUNTE

ad adoperarsi presso ogni sede competente per:

1. La modifica degli Statuti dei Comuni, ed inserimento del principio di acqua come diritto umano, universale, indivisibile, inalienabile e lo status dell'acqua come bene comune pubblico di non rilevanza economica;
2. Evitare i distacchi, ripristinare immediatamente quelli in essere e garantire in ogni caso almeno 50 litri giornalieri a persona.
3. La Pubblicazione nei siti comunali di report trimestrali sulla qualità, analisi fisicochimica completa, dell'acqua distribuita


Potenza Picena - 


Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle Potenza Picena

Al Presidente del Consiglio Comunale Signor Mirco Braconi
Al Signor Sindaco dott. Francesco Acquaroli
Ai Sigg. Capigruppo Consiliari
Comune di Potenza Picena
MOZIONE

OGGETTO: INSTALLAZIONE DI FONTANELLE PER LA DISTRIBUZIONE DI ACQUA DI ALTA
QUALITÀ A CONSUMO GRATUITO NELLE SCUOLE DI POTENZA PICENA

Il sottoscritto Franco Senigagliesi, Consigliere Comunale del Gruppo "Movimento 5 Stelle", presenta la seguente mozione ai sensi del vigente Regolamento Consiglio Comunale:

PREMESSO CHE

- negli istituti scolastici della Città i ragazzi frequentanti gli istituti stessi utilizzano bottiglie d'acqua e i bicchieri di plastica che portano da casa;
- Anche il servizio mensa utilizza bottiglie di PET con la conseguenza che ogni giorno vengono utilizzati/buttati centinaia di bicchieri e decine di bottiglie

PRESO ATTO CHE

- La normativa europea in materia di rifiuti spinge verso la riduzione della produzione degli stessi e la minimizzazione di conferimento in discarica
- Va perseguito un obiettivo atto al risparmio economico, evitare gli sprechi e proteggere l'ambiente. (v.allegato)
CONSIDERATO CHE

- non utilizzare più la plastica coinvolgerebbe e sensibilizzerebbe i bambini e il personale delle scuole con l'obiettivo di incrementare la consapevolezza delle responsabilità individuali, dell'importanza dei propri stili di vita e delle azioni quotidiane, anche le più semplici, per la riduzione della produzione di rifiuti.

- è necessario innescare un processo di trasformazione culturale e procedere ad una
informazione e formazione in materia di educazione ambientale, strumenti fondamentali per sostenere politiche di tutela e di protezione dell'ambiente e per intervenire sui processi di cambiamento dei comportamenti individuali e collettivi;
- il servizio scolastico rappresenta una cospicua componente della produzione dei rifiuti urbani e quindi risulta indubbiamente vantaggioso individuarne le quantità e ridurne la produzione;
- in particolare tale servizio riveste un ruolo fondamentale dal punto di vista educativo, della
formazione e della sensibilizzazione dei cittadini, che dei servizi sono una componente attiva e non semplici destinatari;
- l'obiettivo è :
1) la riduzione dei rifiuti plastici;
2) la riduzione dei costi ambientali dovuti al ciclo: produzione, imbottigliamento,
trasporto, stoccaggio, smaltimento delle bottiglie di plastica, nonché incidere sulle spese sostenute dalle famiglie dei bambini ma anche da tutti i cittadini potentini per lo smaltimento dei rifiuti prodotti a scuola
3) la costruzione di un flusso di comunicazione che, partendo dagli operatori scolastici e dai bambini, conduca al coinvolgimento delle famiglie e dei cittadini in generale in azioni volte alla riduzione dei rifiuti contribuendo così a formare una "coscienza ambientalista" individuale e collettiva.
4) la valorizzazione del lavoro svolto dagli Enti preposti (Astea, ASL, Comune) a garanzia della potabilità dell'acqua di rete.
VISTO CHE

Il progetto ha possibilità di essere riprodotto in contesti diversi da quello originale poiché sono coinvolti:
- in via diretta: i collaboratori scolastici e tutti gli addetti alle mense, i bambini e gli insegnanti che si abitueranno a non utilizzare più l'acqua minerale in bottiglia di plastica
- in via indiretta: i genitori e le famiglie dei bambini che saranno indotte a seguire l'esempio che
avranno sotto gli occhi quotidianamente ed a riprodurlo all'interno del proprio nucleo familiare


IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

A dotare tutti gli istituti scolastici, di ogni ordine e grado, di fontanelle di acqua potabile.


Potenza Picena 06 Marzo 2017


Franco Senigagliesi


Potenza Picena - 

Al Presidente del Consiglio comunale Mirco Braconi Al Sindaco Dott. Francesco Acquaroli
Comune di Potenza Picena
Potenza Picena 05/05/2017
Il sottoscritto Franco Senigagliesi, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle propone il seguente emendamento aggiuntivo alla delibera di Consiglio comunale riguardante l'affidamento in gestione campi di calcio di Potenza Picena.
Considerato che:
L'Echa,l'Agenzia europea sulle sostanze chimiche, come riportato sull'ultimo numero della newsletter dell'Istituto Superiore di Sanità, ha formulato alcune raccomandazioni riguardanti il controllo sui campi in erba sintetica sia al coperto che al chiuso che recita:
• "Proprietari e gestori di campi (all'aperto o al chiuso) esistenti dovrebbero misurare le concentrazioni di IPA (Idrocarburi Policiclici Aromatici), e altre sostanze come il Toluene, nei granuli di gomma,
Visto che:
• "L'Istituto superiore di Sanità ha messo a punto due metodi di estrazione e quantificazione direttamente sui trucioli utilizzando tecniche analitiche disponibili in tutti i laboratori privati e
pubblici.
pertanto si propone di aggiungere dopo: ATTESO CHE..... DOPO LA LETTERA i :
la Società affidataria è tenuta ad eseguire ogni tre anni attività di monitoraggio delle materie prime, (ovvero sia dei trucioli) del materiale di cui è composto il manto erboso sintetico del campo di calcio di Potenza Picena, così come previsto dall'Istituto Superiore di Sanità.
Distinti saluti Franco Senigagliesi

I candidati a Potenza Picena

  • user-pic
    Alex Natalini
  • user-pic
    DANNY PALMIERI
  • user-pic
    Franco Senigagliesi
  • user-pic
    Gabriele Miccini
  • user-pic
    Gianluca Menghini
  • user-pic
    giovambattista gioffrè
  • user-pic
    Giulia Zallocco
  • user-pic
    Luca Veroni
  • user-pic
    lupi roberto
  • user-pic
    stefania giorgi

Pagine

Partecipa ai nostri eventi