MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Settembre 2012


Prato - 

Guardando una bolletta dell'acqua, nel dettaglio, molti noi noteranno una voce: "canone di depurazione".
Per ogni metro cubo che consumiamo, ci viene richiesto laddove il gestore del servizio idrico (nei nostri comuni Publiacqua) gestisce un depuratore che provvede a depurare, appunto, i nostri scarichi fognari, prima che questi finiscano nei fiumi e da lì nel mare.

Non molti sanno che fino al 2008 questo canone è stato richiesto (e pagato) indistintamente a tutti gli utenti, che fossero o meno serviti da un depuratore. Questo fino al 15 ottobre 2008, quando una sentenza della Corte Costituzionale (la n. 335) stabilì che chi non era servito da un depuratore non era tenuto a pagare per un servizio del quale appunto non usufruiva.

Tutto risolto? Per nulla, perché da allora è rimasto insoluto il problema dei soldi che erano stati pagati in precedenza. In base ad un principio legale assai discutibile, le somme pagate fino al 2003 (cioè fino ad almeno 5 anni prima della sentenza della Consulta) sono oramai per il cittadino inesigibili. Le somme illegittimamente pagate tra il 2003 e il 2008, però, sono legalmente esigibili.

Questo problema interessa ovviamente tutta l'Italia. Solo nei comuni serviti da Publiacqua, anche se non sono state rese pubbliche notizie, è probabile che siano parecchie decine di migliaia le famiglie interessate. E attenzione: non stiamo parlando di un piatto di minestra, ma di somme interessanti. Mediamente oltre 250 euro a famiglia, somma molto variabile in base ai consumi di ciascuno.

Ora, un'azienda seria che avesse da restituire somme illegittimamente incassate nel corso degli anni, cosa farebbe? Per me inizierebbe a restituire questi soldi, magari concordando con i propri clienti una restituzione dilazionata, anche scalando l'importo dalle bollette, per evitare un stato di insolvenza.

Cosa ha fatto invece Publiacqua? Ha messo sul proprio sito una pagina, dove si può verificare se si ha diritto a questo rimborso oppure no e, in caso positivo, compilare un modulo online dove, dopo aver inserito una grossa quantità di propri dati personali, si può inoltrare la propria richiesta di rimborso....


Leggi l'articolo completo sul blog Prato5Stelle.org


Fabio Cintolesi
- Movimento 5 Stelle Prato - Meetup 134


Prato - 

Consegna delle firme per la campagna ZERO PRIVILEGI.


Prato - 





In questi giorni i media sono impegnati ad analizzare puntigliosamente ogni accadimento che coinvolge il Movimento 5 Stelle; siamo dunque orgogliosi di poter annunciare a tutti i cittadini della Toscana che i gruppi a 5 stelle della loro regione hanno raggiunto l’obiettivo della raccolta firme per presentare la proposta di legge regionale denominata “Zero Privilegi” che mira ad abbattere i privilegi della politica in Regione ed i relativi costi per un risparmio annuo di 4,5 milioni di euro.


La legge propone infatti di tagliare la retribuzione dei consiglieri regionali attraverso la diminuzione dell’indennità di carica e di funzione e l’abolizione dell’indennità di fine mandato, del trattamento di missione, della diaria e del rimborso spese di trasporto.


I moduli, con le migliaia di firme raccolte – ben oltre la necessaria soglia di legge – saranno consegnate all’ufficio competente della Regione - Via Cavour, 4 - il giorno 17 Settembre 2012, alle ore 9:30.


Nell’occasione attivisti e simpatizzanti si ritroveranno davanti al palazzo del Consiglio Regionale, a Firenze, per festeggiare il successo dell’iniziativa e ricordare a tutti i consiglieri regionali, i quali si troveranno presto a discuterla, che sono i cittadini a decidere del loro futuro tramite la democrazia dal basso, diretta e partecipativa e non i vari partiti politici.


La stampa tutta è invitata a partecipare.


Movimento 5 Stelle Toscana

Pizzata a 5 Stelle


Prato - 

Il Movimento 5 Stelle di Prato riparte con la sua attività politica. Quest'anno la prima iniziativa è una cena di autofinanziamento. L'obiettivo principale è ovviamente riuscire a raccogliere le risorse per poter sostenere tutte le iniziative in programma.

La cena di auto-finanziamento si svolgerà il 18 settembre 2012 alle ore 20 presso il Circolo ARCI di Paperino, in via dell'Alloro n. 14 a Prato. Il costo della cena è di € 17 e include l'antipasto, la pizza a scelta tra quelle in menu ed un giro di bevute a scelta (Acqua, Coca-cola oppure Birra). Nel prezzo è incluso anche un minimo contributo che sarà impiegato per coprire le spese per l'organizzazione di incontri pubblici di "Prato in Movimento" nel corso dell'autunno. Ad ogni partecipante sarà poi comunicato come saranno spesi i propri soldi all'interno delle varie iniziative, allo scopo di garantire la massima trasparenza.

Durante la serata saranno presentati anche i primi incontri con i cittadini, previsti per ottobre. Gli eventi verteranno su argomenti come: Rifiuti e Riciclo, Acqua Pubblica, SCEC ed Economia locale, Bio-edilizia, Democrazia Diretta. Tutti argomenti molto vicini al Movimento di Prato.

Agli incontri verranno invitati relatori qualificati per illustrare le materie trattate e per rispondere alle domande ed agli interventi del gentile pubblico presente.

Il Movimento 5 Stelle di Prato, appoggia e promuove l'attività dell'associazione VAS - Vita, Ambiente e Salute ONLUS. Questa associazione ha come scopo principale la realizzazione di analisi biologico- ambientali di siti contaminati da diossina, generalmente adiacenti ad impianti di incenerimento dei rifiuti. Le sostanze rilasciate da questi inceneritori si posano generalmente su piante e animali ed entrano nel ciclo alimentare. L'effetto provocato sull'uomo è estremamente grave per la salute. Ovviamente per le amministrazioni locali tutto risulta essere a norma di legge.

La neonata associazione intende, in accordo con l'Associazione Medici per l'Ambiente - ISDE, procedere con queste analisi all'interno del territorio del Comune di Prato, per far valutare da fonte indipendente i campioni raccolti. Ciò permetterà di valutare l'effettiva nocività dell'inceneritore di Baciacavallo.

La raccolta dei campioni e la loro analisi comporta un costo di oltre 3.000 euro. Nel corso della serata, sarà possibile diventare soci ordinari dell'associazione o fare una donazione.

Per informazioni e prenotazioni:
320-1514162 Daniele o via mail all'indirizzo info@prato5stelle.org

Pagina evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/348016085282226/

Booking online: http://pratoinmovimento.eventbrite.it/

Movimento 5 stelle di Prato 

« Torna alla Homepage




Visitate anche il blog del Movimento 5 stelle Prato

Partecipa ai nostri eventi


About this Archive

This page is an archive of entries from Settembre 2012 listed from newest to oldest.

Agosto 2012 is the previous archive.

Ottobre 2012 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.