MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Luglio 2014


Prato - 

La lunga storia sull'approvazione della variante al PIT, ha trovato la sua conclusione Mercoledì 16 Luglio, data in cui il Consiglio Regionale si è infine espresso positivamente con 32 voti favorevoli, 6 contrari e 3 astenuti. Da questo dato, si evince come la maggioranza a firma PD sia stata aiutata e sostenuta dall'opposizione di centro destra (dovuta ad una piccola spaccatura interna al PD stesso), grazie alla quale ha infine raggiunto i voti necessari. È matematicamente indubbio, che senza questo ennesimo sodalizio di interessi a favore di pochi fra sinistra e destra, la variante al PIT non sarebbe mai passata ai voti.

A niente sono valsi in questi mesi le forti e critiche posizioni dei cittadini della piana interessata, dei comitati e di chi spontaneamente ha deciso di dimostrare la propria opposizione e indignazione durante le manifestazioni, ultima su tutte quella di Martedì 15, proprio di fronte all'ingresso del palazzo della Regione dove con forza è stato gridato un NO! a questo scempio ambientale ed economico.

In realtà nell'aria si sentiva già odore di approvazione, tanti erano gli interessi economici e politici in gioco. Dagli interessi dei singoli, il Presidente della Regione Rossi su tutti in cerca di conferme alla sua poltrona o in altre posizioni importanti. Ma anche il Presidente dell'aeroporto di Firenze Marco Carrai, ed ancora il sottosegretario alle infrastrutture fiorentino Riccardo Nencini, per non parlare dello stesso Presidente del consiglio, ed ex Sindaco di Firenze, Matteo Renzi che più volte, e con forza, ha sostenuto questo progetto aberrante, che servirà solo ad arricchire i soliti e ad impoverire i cittadini, sia nella qualità della vita, che nell'ambiente, che nelle vere e proprie tasche. Si parla infatti di penali, di danno erariale per cifre decisamente consistenti (35 milioni di euro, ndr) e non va dimenticata tutta l'area di Castello, la cosiddetta ex Ligresti, adesso di proprietà Unipol Sai, che da "zona vincolata a verde" è stata tramutata in zona edificabile... ed è inoltre pericolosamente vicina all'aeroporto di Firenze.

Insomma, tanto potere politico, molte promesse e future poltrone, amalgamate con un fiume di denaro proveniente direttamente dal nuovo proprietario dello scalo pisano, il magnate Eurnekian, che ha potuto raggiungere la maggioranza societaria di SAT con un 52%, controllata dalla sua "Corporacion America Italia S.R.L." proprio grazie alle azioni vendute dalla stessa Regione. E Prato in tutto questo ha giocato un ruolo di forte opposizione, sia cittadina che consiliare, in quanto estremamente interessata a livello ambientale. Basti pensare alle ripercussioni che porteranno i cosiddetti "giganti dell'aria" sia a livello acustico che ambientale, essendo Prato proprio sulla traiettoria di atterraggio della pista lunga ben 2400 metri (il consiglio ha approvato una pista lunga 2000 metri, ma ENAC, l'ente di riferimento, per motivi di sicurezza richiede gli standard 2400 metri, ndr). Per non parlare della pericolosità, in quanto si stima un sorvolo ogni 5 minuti.

In realtà era contraria la vecchia giunta Cenni, che presentò nel Novembre dell'anno scorso anche un ricorso al TAR, accusando la giunta Rossi di aver violato la legge regionale in materia di urbanistica, commettendo un "eccesso di potere" e senza tener di conto del piano strutturale approvato dal comune di Prato a Febbraio 2012.

La nuova giunta a guida Biffoni, si è recentemente e nuovamente espressa contraria alla modifica del PIT, sia il centrosinistra, che il centro destra e ovviamente i tre consiglieri del Movimento 5 Stelle Capasso, La Vita, Verdolini sempre estremamente contrari a progetti che vadano contro il bene ambientale e comune dei cittadini pratesi. A niente è valso il formale atto di contrarietà della pista parallela, rinnovato nuovamente a seguito di un OdG in consiglio comunale in data 10 Luglio, né le interrogazioni fatte dal Comune di Prato alla Regione sui tanti oscuri aspetti di questa vicenda al limite del reale. Sembra quindi che dopo l'effettiva approvazione, non resti che impugnare il ricorso al TAR della giunta Cenni e fare massima leva su quest'ultima carta, come espresso nelle considerazioni fatte nell'OdG. Ed in questa direzione sembra andare all'unanimità tutta la Giunta nella speranza di salvare tutta la piana da questo spregiudicato progetto economico.

aereoporto-firenze.jpg

Scarica l'Ordine del Giorno da qui!

Il discorso effettuato in comule, leggi qui!

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

All'ordine del giorno del terzo consiglio comunale vi erano i seguenti punti:

  • Sentenza n 326/13 - Istanaza del 17/01/2014 P.G. n. 7243
  • Variante R.U. adeguamento argini Torrente Calice
  • OdG del gruppo consiliare PD relativo all'ipotesi di approvazione del PIT
  • Interrogazione M5s (La VIta) cartelli stradali artista Clet
  • Interrogazione FI (Silli) ripristino strada fraz. Cerreto
  • Interpellanza M5S (La Vita) situazione parcheggi Pz. Mercatale
  • Mozione M5S (La Vita) inerente opere artista Blu
  • Mozione M5S incentivi fiscali contro l'impiego di slot Machine

Di seguito il discorso fatto in Consiglio Comunale dal Capogruppo M5S Gabriele Capasso:

Il Movimento 5 Stelle è sempre disponibile a valutare idee e proposte che possano garantire servizi utili e di qualità alla cittadinanza, a patto che questi vengano realizzati nel rispetto dell'ambiente, della salute e del benessere dei cittadini e a costi sostenibili. Secondo il nostro punto di vista, la costruzione del nuovo aeroporto di Firenze non rispetta questi principi inderogabili. Le criticità del progetto sono evidenti a chiunque sia dotato di un minimo di buon senso e come cittadini ci sentiamo ancora una volta traditi da una politica che, nonostante le numerose rimostranze, continua a essere sorda alla volontà di chi vicino quell'aeroporto ci vive, ci lavora e cresce i propri figli.

Abbiamo sfruttato e depredato le risorse della Terra per oltre un secolo, avvelenato l'aria, modificato il suolo, ridotto drasticamente gli spazi naturali. Viviamo in un'epoca in cui siamo chiamati ad agire con senso di responsabilità; serve l'impegno di tutti per diminuire l'impatto delle nostre attività, e la politica deve poter indicare la strada e dare il buon esempio. Ecco perché non nascondiamo lo sdegno di fronte a coloro che si pronunciano a favore di un'opera come questa, che decreterà, qualora vedesse la luce, la cementificazione di un'area che rappresenta uno degli ultimi polmoni verdi della Piana.

Infatti, la zona indicata per la realizzazione della nuova pista è un'importante riserva naturalistica, con aree già protette dal WWF, dove vivono e nidificano diverse specie di volatili di medie dimensioni, tra cui gabbiani, aironi, ecc.. L'inquinamento acustico e ambientale legato all'aeroporto sarà altissimo e ci domandiamo quanto tutto questo sia dannoso per la flora e la fauna presenti in queste zone. Sperando che a qualcuno interessi.

Com'è noto, la nuova pista consentirebbe l'atterraggio di aerei più grandi, con un conseguente aumento dell'intensità dei rumori, che andrebbe a incidere negativamente sulla quotidianità degli abitanti.

Inoltre, da quanto si evince dai comunicati di ADF, è previsto anche un raddoppio del numero dei voli: uno ogni 5 minuti circa, con linee che collegherebbero Firenze a Mosca, Istanbul e il Medio Oriente. Questi presupposti smentirebbero le dichiarazioni della Regione Toscana, che nel Pit aveva specificatamente parlato di city airport, ovvero aeroporto cittadino, e non di aeroporto internazionale, che è quello per cui si sta fattivamente lavorando. Ancora una volta dobbiamo fare i conti con una comunicazione ingannevole e falsa, che mira a confondere e a presentare come utili progetti che fanno gli interessi di pochi, a scapito dell'interesse comune. Niente di nuovo, perché sorprendersi?

Ci hanno detto che la costruzione del nuovo aeroporto è indispensabile per agevolare i turisti presenti nel capoluogo, che ad oggi sono costretti a servirsi del lontano aeroporto internazionale di Pisa.

Forse qui siamo tutti stupidi e non riusciamo a cogliere la genialità dell'idea, ma davvero ci sembra assurdo che nessuno abbia  pensato a soluzioni più sostenibili e meno onerose per la collettività. Una fra queste potrebbe essere il potenziamento dei collegamenti ferroviari tra Firenze e Pisa, con percorrenze veloci da 45/50 minuti. In questo modo nessuna area naturale verrebbe distrutta e si darebbe un segnale di cambiamento forte e chiaro a favore della sostenibilità.

Scarica l'Ordine del Giorno da qui!

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Abbiamo presentato una mozione circa l'istituzione di Stanze salvavita e da iniezioni da individuarsi nel patrimonio immobiliare comunale inutilizzato, oltre che l'avvio di progetti di recupero dei tossicodipendenti e di attività di sensibilizzazione nelle scuole contro l'uso delle droghe pesanti.

Tutto ciò preso atto della grave situazione di disagio e degrado vissuta ormai da mesi da abitanti, commercianti e frequentatori di alcune zone del centro storico (Stazione Serraglio, P.za Mercatale, Via Cironi, Canto alle Tre Gore, Via Santa Margherita, Lungo Bisenzio etc.), che quotidianamente devono fare i conti con il ritrovamento di siringhe, vomito ed escrementi. Com'è noto, il consumo di eroina è in aumento, sopratutto a Prato, capitale dello spaccio della Toscana, dove ogni settimana si registrano casi di overdose, anche fra giovanissimi. In diverse città europee le “Stanze del buco” sono ormai una realtà diffusa. Si tratta di luoghi in cui i tossicodipendenti possono andare a iniettarsi la droga sotto controllo sanitario. Grazie a realtà come queste si è ottenuta una sensibile diminuzione dei casi di overdose, oltre che l'eliminazione del degrado e del disagio vissuto dai cittadini.

Le iniziative volte alla riqualificazione di alcuni luoghi e spazi “critici” frequentati da spacciatori e drogati non risolvono affatto il problema, semplicemente lo “spostano” da una zona a un'altra. Così è avvenuto per esempio con il rinato Giardino Della Passerella, dove i tossicodipendenti hanno smesso, sì, di andare, salvo poi spostarsi lungo il Bisenzio e in altre parti della città. Stessa cosa avviene con gli interventi massicci delle forze dell'ordine concentrati solo in determinate zone che, fermo restando la necessaria lotta allo spaccio illegale, ripropone il problema di cui sopra. Ricordiamo inoltre che i piccoli spacciatori sono difficilmente perseguibili, per cui ricorrere alla polizia spesso non porta a nulla.

Speriamo che il nostro sindaco di “sinistra”, e quindi di natura progressista, recepisca e accolga positivamente la nostra proposta, poiché a nostro avviso questo è uno dei percorsi da intraprendere per riuscire a stare realmente al passo di quelle città europee, che più di una volta lui stesso ha indicato come esempio per la rinascita della nostra città.

Scarica la mozione da qui!!

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

All'ordine del giorno del secondo consiglio comunale vi erano i seguenti punti:

  • Rendiconto della gestione del Comune di Prato esercizio finanziario 2013 e relativi allegati - Approvazione.

 

Il discorso completo della consigliera Verdolini Mariangelo lo trovi qui.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 

« Torna alla Homepage




Visitate anche il blog del Movimento 5 stelle Prato

Partecipa ai nostri eventi


About this Archive

This page is an archive of entries from Luglio 2014 listed from newest to oldest.

Giugno 2014 is the previous archive.

Settembre 2014 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.