MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Dicembre 2014


Prato - 

Il PD di Prato continua a bluffare sulle azioni concrete da intraprendere contro la costruzione del nuovo aeroporto di Firenze. Il Movimento 5 Stelle ha depositato un Ordine del Giorno (leggi qui) per impegnare l'Amministrazione ad attivarsi fattivamente affinché venga effettuato da un soggetto terzo e imparziale una Valutazione di Impatto sulla Salute (VIS) e uno Studio di Impatto Ambientale (SIA).


Quasi 20 giorni dopo il PD di Prato ha depositato un altro OdG simile a quello del M5S ma con terminologie che non prevedevano un'azione reale, ma solo un'impegnativa, con parole come "attivarsi in tempi brevi". C'è una scadenza forzata che è il 31 Gennaio 2015. Anche 60 giorni sono "tempi brevi" per un'amministrazione, chi definisce le tempistiche su un'azione da intraprendere in "tempi brevi"?

m5s-no-aeroporto.jpg

Di seguito il discorso di presentazione dell'Ordine del Giorno in Consiglio Comunale, effettuata dal Capogruppo del M5S Gabriele Capasso:
"Come ormai noto, in merito alla costruzione del nuovo aeroporto di Firenze, il Sindaco Biffoni ha dichiarato in Consiglio Comunale di non voler procedere con il ricorso al TAR, e di voler gestire questa delicata situazione personalmente, partecipando ai tavoli di concertazione dove sarà possibile per lui spiegare i rischi ambientali e sanitari che deriverebbero dalla costruzione del nuovo scalo.
Ovviamente il M5S, in pieno spirito collaborativo, propone questo Ordine del Giorno per favorire il mandato del Sindaco a questi tavoli. Chiediamo infatti che il Comune di Prato, nella persona del nostro Sindaco, di concerto con tutti i Sindaci dei Comuni della piana coinvolti in questo piano assurdo della Regione, si attivi fattivamente affinché venga effettuato da un soggetto terzo non locale ed imparziale una Valutazione di Impatto sulla Salute (VIS) e uno Studio di Impatto Ambientale (SIA), così da poter partecipare ai tavoli sopracitati con degli studi di supporto imparziali a cui far riferimento.
Ci aspettiamo e confidiamo nel fatto che questo studio sia per voi tutti una priorità, e che vengano stanziati immediatamente i fondi necessari. Il nostro Sindaco ha già dimostrato una grande abilità nel reperire i finanziamenti necessari a realizzare progetti e opere che realmente interessano a questa amministrazione, come i quasi 35 milioni di euro per il sottopasso del soccorso, o addirittura i 2 milioni di euro per il nuovo stadio... 
Ecco, ci auguriamo che non ci si appelli, come al solito, alla mancanza di denaro per evitare di procedere con uno studio che è, prima di tutto, un atto dovuto alla cittadinanza. Quindi chiediamo azioni immediate affinché nel più breve tempo possibile siano esaminate almeno 3 candidature di Enti cui affidare poi il conferimento del Mandato, perché tutelare la salute dei propri cittadini non ha prezzo."

Il PD ha ovviamente bocciato l'OdG del M5S. A questo punto il M5S ha richiesto una pausa tecnica per presentare degli emendamenti all'OdG del PD. Durante la conferenza dei Capigruppo è emersa la volontà di preparare un documento comune a firma di tutto il Consiglio Comunale di Prato, che accoglieva tutti gli emendamenti presentati dalla minoranza, anche se il Capogruppo del PD Lorenzo Rocchi su un punto (inserire una data certa di inizio lavori) non ha voluto fare nessun passo indietro.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

RACCOLTA FIRME per proporre una LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE per promuovere un REFERENDUM per richiedere l'USCITA dall'€URO.

01.jpg

Troverai i moduli per firmare presso il Gazebo informativo del M5S di Prato o presso l'URP del Comune di Prato da lunedì a venerdì, in orario d'ufficio, corso Mazzoni, 1 (angolo Piazza del Comune).

TUTTA LA CITTADINANZA É INVITATA A PARTECIPARE! POSSONO FIRMARE TUTTI I RESIDENTI IN TOSCANA MUNITI DI UN DOCUMENTO D'IDENTITÀ VALIDO.

Partecipa anche tu! Segui le nostre attività: Meetup M5S Prato

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Il Movimento 5 Stelle di Prato esprime forte preoccupazione per la situazione odierna dei conti del Comune di Prato.

com-tampa-big.jpg

Il parere dei Sindaci Revisori per il bilancio previsionale triennio 2014/2016, approvato dalla maggioranza a settembre, è stato NON FAVOREVOLE, a causa del mancato adeguamento del fondo a copertura dei crediti di dubbia esigibilità e del mancato accantonamento adeguato a fronteggiare i rischi connessi alle controversie pendenti, e che sempre in tale parere l'organo di revisione esprime diverse criticità riguardanti la spesa corrente, gli organismi partecipati, i servizi a domanda individuale, l'addizionale comunale IRPEF e gli impegni di spesa, evidenziando una forte carenza di liquidità del Comune di Prato.

Per questi motivi il Movimento 5 Stelle di Prato ha inoltrato un esposto alla Procura della Corte dei Conti di Firenze, (leggi qui) al fine di sollecitare un intervento nei confronti dell'Amministrazione Comunale di Prato per verificare la congruità finanziaria del Bilancio Previsionale 2014/2016 ed eventuali irregolarità contabili nella stesura dello stesso.

Bilancio di previsione 2014 - 2015 - 2016, e relativi allegati: approvazione
Parere organi revisione

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Il Capogruppo del M5S di Prato in data 21 Ottobre 2014 ha depositato un'interpellanza (leggi qui) per accendere i riflettori su una relazione, presentata da AIT (Azienda Idrica Toscana), che evidenzia la presenza di tubature in cemento-amianto nell'acquedotto cittadino gestito da Publiacqua.

In particolare si interrogava l'Amministrazione per sapere quanto segue:

  • se esiste un censimento di tali condotte idriche e se sì di conoscere lunghezza e collocazione;
  • se esiste un piano per la sostituzione di tali tubature (bonifica e  tempistica);
  • di appellarsi al principio di "Precauzione" affinché possa fare celere pressione su Publiacqua nel richiedere la sostituzione di tutte le reti realizzate in cemento amianto;
  • di  impegni,  in qualità di  responsabile della condizione di  salute della popolazione,  ad effettuare analisi specifiche per verificare se l'acqua dell'acquedotto di Prato contenga fibre di amianto ed in particolare la presenza di fibre di asbesto ultra corte e ultra fini;
  • di pubblicare e pubblicizzare il calendario di tali analisi e i punti di prelievo;
  • infine che tutte le analisi siano rese pubbliche sul sito del Comune;

Inoltre in data 1 Dicembre 2014 veniva depositata un'interrogazione (leggi qui) per chiedere all'Amministrazione quali provvedimenti intende adottare per bonificare dalla presenza di materiale in Eternit il territorio pratese. In particolare si richiede:

  • se esiste un censimento degli edifici, siti sul territorio comunale, nei quali sono presenti materiali o prodotti contenenti amianto libero o in matrice friabile;
  • se esiste un piano comunale per la bonifica delle aree interessate dalla presenza di amianto;
  • quali azioni sono state poste in atto dall'Amministrazione comunale allo scopo di rimuovere i materiali contenenti amianto;
publiacqua_amianto.png

A tal proposito una relazione (leggi qui) del Parlamento Europeo dal titolo "Sulle minacce per la salute sul luogo di lavoro legate all'amianto e le prospettive di eliminazione di tutto l'amianto esistente", effettuata dalla Commissione per l'Ambiente, la Sanità pubblica e la Sicurezza alimentare, evidenzia le seguenti criticità:

  • Censimento e registrazione dell'amianto:
    Esorta l'UE a elaborare modelli per il monitoraggio delle fibre di amianto presenti nell'aria sui luoghi di lavoro, nei centri abitati e nelle discariche, nonché delle fibre presenti nell'acqua potabile veicolata tramite condutture di cemento amianto;

  • Riconoscimento delle malattie legate all'amianto:
    Sottolinea che tutti i tipi di malattie legate all'amianto, come il tumore al polmone e il mesotelioma pleurico - causati dall'inalazione di fibre di amianto in sospensione, abbastanza sottili da raggiungere gli alveoli e abbastanza lunghe da superare la dimensione dei macrofagi - ma anche diversi tipi di tumori causati non soltanto dall'inalazione di fibre trasportate nell'aria, ma anche dall'ingestione di acqua contenente tali fibre, proveniente da tubature in amianto, sono stati riconosciuti come un rischio per la salute e possono insorgere dopo alcuni decenni, e in alcuni casi addirittura dopo oltre quarant'anni;

Alla luce di quanto descritto nella risoluzione del Parlamento Europeo il M5S di Prato si domanda perché ancora oggi il Sindaco e la Giunta non abbiano né dato risposta all'interpellanza e all'interrogazione sopra citata, né abbiano ancora messo in atto azioni concrete nei confronti di Publiacqua, considerata che il Sindaco in quanto primo cittadino, è il responsabile della condizione di salute della popolazione del suo territorio.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Ieri in Consiglio Comunale sono successe due cose abbastanza gravi o forse semplicemente normali per un paese come l'Italia, ma che come cittadino portavoce ho il dovere di riportare... Il PD di Prato ha bocciato una mozione del Movimento 5 Stelle, e fin qui niente di scandaloso. La mozione proponeva di far partire l'iter per chiedere all'Unesco di valutare 2 monumenti della città da dichiarare Patrimonio dell'umanità, ovvero il Castello dell'Imperatore e la Basilica S. M. delle Carceri. Un mese dopo anche il PD deposita una mozione praticamente uguale, cambiando solo i monumenti (Palazzo Pretorio e Palazzo Datini).

prato.jpg

Chi ha un minimo di onestà intellettuale avrebbe detto: bene, oltre al Castello e alla Basilica proponiamo altri 2 monumenti, sperando che l'Unesco si attivi per almeno uno di questi. Invece, il PD ha bocciato a maggioranza la mozione del M5S per far passare la loro, che a loro dire era "più completa" (con lo sdegno di Forza Italia, Prato con Cenni e Prato libera e sicura). Ora, io non sono un critico d'arte, ma vorrei sapere: come si fa a paragonare Palazzo Pretorio al Castello dell'Imperatore? Al massimo promuovi entrambe le mozioni e poi si attende il giudizio dell'Unesco. Invece, con arroganza, il PD ha ribadito che la mozione del M5S era incompleta e che la loro era migliore e che con le interrogazioni e mozioni del M5S si intasa il Consiglio Comunale. La città ringrazia il PD per questa lezione di storia e critica dell'Arte.

L'altro fatto grave riguarda il Presidente del Consiglio. Colei che dovrebbe essere organo sopra le parti, ieri ha preso ben 2 decisioni che mettono la sua figura in contrasto con il titolo di garante del Consiglio Comunale. Prima di tutto, dopo la bagarre per la mozione sopracitata, contravvenendo alla prassi, ha dato la parola al PD per giustificare il loro voto contrario, non dando poi la possibilità di replica al M5S. Secondo poi, in merito all'interrogazione del M5S sul sistema semaforico di Piazza San Marco, ha dimostrato di non conoscere il regolamento del Consiglio Ccomunale, poiché dopo l'intervento dell'assessore non ha dato la parola al M5S che doveva dichiarare se si riteneva o meno soddisfatto della risposta di quest'ultimo; dopo l'errore si è scusata per la gaffe, ma a parte le scuse a noi sembra assurdo che proprio lei non conosca le regole necessarie a gestire il Consiglio, visto poi che per il suo ruolo percepisce pure uno stipendio non da poco.

Forse sono io che esagero nei giudizio, tutti possiamo sbagliare, o forse non riesco ad essere obiettivo perché parte in causa, quindi invito tutti a riascoltare il podcast su Radio Spin per rendervi conto di cosa accade in Consiglio Comunale. La democrazia, a tratti, in quell'aula EVAPORA!

Lascio il link di Radio Spin e una citazione: un cittadino informato è un cittadino sovrano!

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Di fronte alla nomina del nuovo direttore della società della salute Michele Mezzacappa, il M5S di Prato ribadisce la propria posizione in merito alla Società Della Salute. Nel 2004 l'allora assessore alla Sanità ed oggi Presidente della Regione Toscana PD Enrico Rossi volle la formazione di n. 33 Società Della Salute, una per ogni realtà territoriale della Toscana. Nelle intenzioni tali società avrebbero dovuto avere un ruolo di raccordo tra ASL e Enti locali, nella realtà sono risultati essere degli ennesimi enti inutili per i cittadini, utili solo ad aumentare le spese a carico dei cittadini e a consolidare il sistema clientelare del centrosinistra in Toscana. Nel 2010 le Società della Salute sono state dichiarate illegittime dalla Corte Costituzionale, e nel 2012 anche la Corte dei Conti ha posto forti dubbi sulla loro utilità a fronte di costi di gestione rilevanti e ad oggi, a dieci anni dal loro avvio, risultano ancora in via sperimentale, senza essere di fatto diventate mai operative. Per questo noi chiediamo con forza che il Sindaco Biffoni e l'Assessore Biancalani ne chiedano lo scioglimento e la messa in liquidazione, così come è stato fatto a Livorno dal sindaco M5S Nogarin.

« Torna alla Homepage




Visitate anche il blog del Movimento 5 stelle Prato

Partecipa ai nostri eventi


About this Archive

This page is an archive of entries from Dicembre 2014 listed from newest to oldest.

Novembre 2014 is the previous archive.

Gennaio 2015 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.