MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Giugno 2015


Prato - 

Il Gruppo Consiliare del M5S di Prato non si ferma e tramite il nostro Deputato Diego De Lorenzis (M5S), IX Commissione (Trasporti), portiamo in Parlamento la questione "Interramento al Soccorso".

com-stampa-big.jpg

Depositata, quindi, un'interrogazione parlamentare per sapere il preciso ammontare dei finanziamenti dell'interramento del Soccorso, per avere informazioni sull'immanenza di ragioni di interesse pubblico e/o necessità a fondamento del mutamento della scelta per la modalità di realizzazione dell'opera, verificando altresì la sussistenza di un danno erariale derivante dall'esecuzione della soluzione progettuale di interramento della declassata in luogo di quella previamente prescelta, per avere informazioni sull'attuale stato di realizzazione dell'opera.

soccorso_biffoni.jpg

Il M5S ribadisce la propria contrarietà all'opera che ha costi e tempi di realizzazione enormi, problemi ambientali e che ha dietro molti aspetti non chiari e pretendiamo di avere risposte a partire dal governo centrale, per tutti i cittadini che ancora oggi da anni aspettano una soluzione al traffico della zona. Leggi QUI l'interrogazione Parlamentare.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Mentre le attività dell'Amministrazione PD vanno avanti con una certa noncuranza nei confronti di chi le chiede di agire a favore dei cittadini, i problemi dei pratesi permangono, in alcuni casi anche ingrandendosi.

Creaf ad esempio, il nostro macigno, chiude il bilancio 2014 con una perdita di quasi mezzo milione di Euro e di fronte alle plurime richieste da parte del Movimento 5 Stelle circa il suo futuro, continua a non esserci data nessuna risposta.

L'attuale presidente Calciolari aveva infatti preannunciato l'uscita di un bando per la fine di Marzo 2015 ma ad oggi, fine Giugno, ancora non se ne sa nulla. Di fronte a questa situazione, con 25 milioni di euro già spesi e altro milione e mezzo in procinto di essere speso per la manutenzione, ci chiediamo il perché di tutta questa ostinazione da parte dell'Amministrazione e che cosa stiano facendo ogni giorno i componenti del CDA di Creaf.

Sono passati ormai dieci anni, nessun risultato è stato raggiunto e riteniamo questa situazione uno scandalo per la nostra città e uno schiaffo per i tutti i pratesi che con le loro tasse hanno pagato e continuano a pagare questo "fantasma" e che oggi sono in difficoltà a causa della crisi economica.

Il movimento 5 Stelle chiede al PD ancora una volta di assumersi le proprie responsabilità agendo con competenza e sollecitudine per il bene comune e non per l'interesse di pochi, prima che sia troppo tardi.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Abbiamo presentato un esposto al Prefetto di Prato (in copia conoscenza anche al Difensore Civico Regionale) per accendere i riflettori sul funzionamento degli uffici comunali e sull'andamento del Consiglio Comunale.

com-stampa-big.jpg

Per l'impegno che ci siamo assunti, e per la funzione di controllo e garanzia dei Consiglieri di minoranza, chiediamo un intervento del Prefetto al fine di consentire il corretto e democratico svolgimento del Consiglio Comunale in osservanza del suo scopo e nel rispetto della dignità dei suoi membri.

Le problematiche riscontrate sono innumerevoli, tempi di accesso agli atti lunghissimi, risposta alle interrogazioni che superano i 30 giorni, mozioni non discusse, "posteggiate" in fondo all'Ordine del Giorno del Consiglio, per mesi, tutto questo si traduce nel non rispetto del Regolamento del Consiglio Comunale.

A nostro avviso serve un intervento a tutela dei diritti dei componenti del Consiglio Comunale e il ripristino delle condizioni legali, nonché una verifica sul corretto operato degli organi amministrativi e di controllo dell'ente comunale. Riteniamo che il modo di procedere del Presidente del Consiglio Comunale, con la condivisione del Sindaco, sia scorretto e irrispettoso della funzione democratica del Consiglio Comunale stesso, in cui tutti i rappresentanti eletti dal voto dei cittadini hanno il dovere e il diritto di contribuire al buon governo della Città in un clima di collaborazione.

Si aggiunge che spesso alle sedute del Consiglio Comunale, che si tengono sempre di giovedì, il Sindaco è assente. Sicuramente per motivi istituzionali, tuttavia tale modus operandi fa si che, ad esempio, le Question Time, previste dal Regolamento del Consiglio all'Art. 45, indirizzate espressamente al Sindaco, non vengano discusse e quindi ritirate per poi essere trasformate da questioni di attualità ad in interrogazioni e discusse, fuori tempo massimo, non prima di una settimana.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Biffoni non tutela i pratesi, ma cede ad un ricatto che danneggia tutti i cittadini

Thumbnail image for com-stampa-big.jpg

L'accordo sulle tariffe del parcheggio del nuovo ospedale siglato nei giorni scorsi tra il concessionario privato Ge.Sat, Regione e il Sindaco, da lui sbandierato come una vittoria, risulta di fatto un ricatto a cui egli ha ceduto. Il nuovo tariffario del parcheggio infatti non viene incontro in alcun modo alle esigenze di tutti i cittadini, e per il M5S è una sconfitta dell'Amministrazione ed una concessione al privato - ai danni del pubblico -, che vede garantita l'esclusiva di un servizio fondamentale per la città.

Riteniamo infatti grave il ricatto con il quale si concedono al Comune condizioni di sosta appena più favorevoli (non per garantire il diritto di usufruire gratuitamente del parcheggio) in cambio dell'impegno a "non realizzare o favorire la realizzazione di aree di sosta gratuite aperte al pubblico, o comunque in concorrenza ai parcheggi in oggetto, ovvero la sosta abusiva, in un raggio di almeno 400 metri dal perimetro (recinzione esterna) di ogni Ospedale". Per ottenere condizioni appena più favorevoli, il Comune si legherà le mani con l'impegno di non agire per due anni in favore della propria comunità. Sparirà dunque, come ci ha ricordato ieri il Concessionario a mezzo stampa, sia il parcheggio che in questo momento veniva usato dai cittadini alternativo a quello a pagamento, sia quello più volte promesso dal Sindaco adiacente al nuovo ospedale.

ospedale-nuovo-prato-m5s.jpg

Il M5S, davanti a questa ennesima promessa mancata, si chiede se questa Amministrazione persegua gli interessi dei cittadini o dei privati, e chiede al Sindaco di impegnarsi per il bene dei cittadini tanto sbandierato e per niente attuato fino ad oggi recedendo da questo intollerabile ricatto così come ha fatto il Sindaco di Lucca e realizzando come promesso il parcheggio gratuito.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Ancora una volta il M5S si trova a contestare la gestione dei soldi pubblici all'interno dell'Assessorato alla Cultura. Con la "scusa" che si fa cultura, infatti, tramite affidamenti diretti vengono finanziate per migliaia e migliaia di euro sempre le stesse aziende, come Fonderia Cultart, contravvenendo sia al TUEL, che prevede bandi di gara per affidamenti sopra i 40.000 euro, che al Piano di prevenzione della corruzione e dell'illegalità del Comune di Prato, che prevede sotto i 40.000 euro l'obbligatorietà di raccogliere almeno 3 preventivi di fornitori per lo stesso servizio per garantire trasparenza, rotazione ed un risparmio economico per l'amministrazione comunale. Addirittura si finanzia il costo totale di eventi gestiti e organizzati da privati con ingresso a pagamento, privati ai quali senza alcun rischio d'impresa rimarranno tutti i ricavi, come il concerto degli Interpol / Fonderia Cultart, senza nemmeno permettere ai cittadini di usufruire liberamente e gratuitamente dello spettacolo che hanno gia' pagato con le loro tasse.
Il M5S chiede che si rispettino le norme previste dalla legge e che si smetta con queste prassi in essere da anni, ottimizzando le risorse disponibili e smettendo di alimentare sprechi e clientelismo. All'Interrogazione seguirà esposto alla procura della Corte Dei Conti

Leggi qui l'interrogazione

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Mentre il PD si appresta ad istituire l'imposta di soggiorno, ennesima tassa volta solo a far cassa, anche quest'anno avremmo somme ingenti destinate ai premi per i Dirigenti, con un accantonamento per il 2015 di circa 905.000 euro.

com-tampa-big.jpg

Il Movimento 5 Stelle Prato ha depositato a ottobre dello scorso anno una mozione (leggi qui)per richiedere un taglio significativo al fondo destinato ai premi di risultato e all'indennità di posizione. Questa mozione, tuttavia, aspetta da mesi di poter essere votata in Consiglio Comunale.

Questa come altre mozioni non vengono calendarizzate e non comprendiamo il motivo per cui il PD non abbia interesse a risparmiare i soldi dei cittadini e a rendere più eque le retribuzioni dei Dirigenti.

dirigenti_comune_prato.jpg

Auspichiamo che prima o poi questa amministrazione proceda ad una vera politica di taglio agli sprechi ed ottimizzazione delle risorse invece che alla solita politica di aumento delle tasse.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 

« Torna alla Homepage




Visitate anche il blog del Movimento 5 stelle Prato

Partecipa ai nostri eventi


About this Archive

This page is an archive of entries from Giugno 2015 listed from newest to oldest.

Maggio 2015 is the previous archive.

Luglio 2015 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.