MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Dicembre 2015


Prato - 

Proprio settimana scorsa, in Consiglio comunale, il M5S ha invitato l'Assessore Alessi a intraprendere azioni utili a contenere l'inquinamento da polveri sottili. Avevamo, infatti, chiesto di diramare un comunicato che indicasse alla cittadinanza alcune buone pratiche per evitare di arrivare al limite massimo di 35 sforamenti annui previsti per legge. Domenica scorsa, l'Assessore all'Ambiente diffonde il vademecum, ma ormai è troppo tardi: da oltre 10 giorni Prato supera i limiti consentiti, tanto che ieri siamo arrivati al fatidico 35° sforamento. Adesso, il Sindaco è tenuto a predisporre azioni contingibili per riportare la qualità dell'aria a livelli ottimali al fine di ridurre i rischi da esposizione cronica.

inquinamento-aria.jpg

In tema di inquinamento, la Piana fiorentina si candida a diventare di fatto la "Terra dei fuochi" dell'Italia centrale, considerando che siamo circondati da due inceneritori, due autostrade, tangenziali, un aeroporto e diverse zone industriali. Siamo saturi, non possiamo più permetterci di prendere decisioni sbagliate, invece il PD continua a proporre politiche che mettono a rischio l'ambiente e soprattutto la salute dei cittadini. Ci chiediamo quali provvedimenti stia adottando il nostro Sindaco rispetto alla salvaguardia del benessere dei suoi cittadini, che lui stesso avrebbe il dovere di tutelare, visto che l'inquinamento è uno dei principali fattori di rischio per l'insorgenza di patologie respiratorie e cardiovascolari.

Potenziare la rete di piste ciclabili, circolazione di bus elettrici, implementare i posteggi scambiatori, car sharing con auto elettriche, istituire percorsi pedonali, promuovere il car pooling, pedonalizzare l'intero centro storico, l'efficientamento energetico degli edifici pubblici, illuminazione pubblica a LED, pannelli solari e fotovoltaici per gli edifici pubblici, raccolta differenziata al 100%. Queste sono alcune delle azioni che il M5S ritiene urgenti e fondamentali per ottimizzare i flussi di traffico e ridurre l'inquinamento in maniera efficace e duratura.

strategie-ambiente-m5s.png

Chiediamo, dunque, un'accelerazione nella realizzazione del Piano urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) e l'attuazione delle strategie previste nel Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile (PAES), e riteniamo necessario invece abbandonare scelte come la costruzione del nuovo tempio crematorio, che di fatto è un vero e proprio inceneritore, e investire risorse per trovare soluzioni alternative alla costruzione del nuovo inceneritore Gida di Baciacavallo. Infine chiediamo al Sindaco di concerto con l'ASL di realizzare una campagna d'informazione, che faccia comprendere la relazione accertata tra inquinamento e disturbi respiratori, come asma, allergie, tosse e bronchite.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Comunicato stampa - Ancora slogan dal PD di Prato: "2016 l'anno dei fatti concreti".

giunta-biffoni.jpg

La giunta Biffoni si congeda per le festività con la consueta conferenza stampa di fine anno per annunciare che il 2016 sarà finalmente l'anno dei fatti concreti, ammettendo così peraltro che per i primi 2 anni abbiamo ascoltato solo parole.
Ma analizziamo i fatti che, tra l'atro, dovrebbero essere per loro il perno su cui si poggia il futuro di Prato:

  • Interramento Soccorso: nel 2016 non verrà nemmeno aperto il cantiere, si tratta di lavori lunghissimi che richiederanno anni, e non hanno fatto i conti con l'opposizione M5S.
    Hanno optato per la soluzione più pericolosa e guarda caso anche la più costosa: più soldi pubblici girano, più appalti ci sono in gioco e più sono contenti.

  • Museo Pecci: ammesso che non venga ulteriormente ritardata la data di inaugurazione prevista per ottobre 2016, al momento di certo c'è solo che l'ampliamento e la ristrutturazione ci sono costati 10 milioni di euro circa, senza contare che, anche da chiuso, ci è costato di gestione milioni di euro l'anno. Per il resto, pur vedendone la potenzialità, sta di fatto che non si sa bene cosa sarà e se riuscirà a sostenersi senza contare sulla totalità di soldi pubblici, comunque insufficienti, in un momento storico in cui tutti i musei di arte contemporanea sono in forte crisi (anche a causa dell'ingerenza dei partiti con le nomine che vengono fatte all'interno dei cda) e si sperimentano nuove forme di arte come quelle di strada.
  • Area ex Ospedale: non solo ci hanno regalato un nuovo ospedale che non funziona e che fa arricchire i privati, non solo la Asl anche grazie a questo ha chiuso il bilancio con un buco da milioni di euro, ma dobbiamo ricomprare l'area che era già nostra, con 15 milioni di euro senza avere ancora la certezza di quello che vi sarà fatto, se un totale parco verde oppure aprirà la strada a cementificazione e speculazione.

Ecco come il PD investe i nostri soldi! Non una parola sul potenziamento dei mezzi pubblici, la sostenibilità e l'efficienza energetica, la riqualificazione del centro storico, il recupero delle Cascine, spazi per i giovani, su investimenti per lo sviluppo del lavoro (vedi turismo, aiuti alle imprese).

Questi i fatti. Lasciando ai cittadini tutte le dovute considerazioni, il Movimento 5 Stelle di Prato vi augura buone feste!

buone-feste-m5s.jpg

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Il Movimento 5 Stelle Prato è d'accordo con le dichiarazioni di Rete Imprese Italia Prato, infatti, denunciamo tali problematiche da tempo.

Thumbnail image for com-stampa-big.jpg

Per il secondo anno ci troveremo a votare un bilancio previsionale di sola sopravvivenza, senza idee, cambiamenti, senza sapere dove stiamo andando e cosa vogliamo diventare, senza investimenti per lo sviluppo che non siano grandi opere inutili come l'interramento del Soccorso, nuovi inceneritori o l'interporto.

bilancio-m5s-prato.jpg

Le tasse sono tutte al massimo e non se ne prevede una diminuzione. Ci sono inevitabili tagli alla spesa corrente con il rischio che si tramutino in tagli ai servizi alle persone e non agli sprechi. Allo sviluppo turistico, unico modo di rilanciare l'economia della città, vengono stanziati soli 157.000 euro, a fronte tra l'altro di 600.000 euro d'introiti dati dalla tassa di soggiorno.

Inoltre il fondo per crediti di dubbi esigibilità viene portato al minimo, portandoci nei prossimi anni ad un probabile problema di mancanza di liquidità per milioni di euro. Infatti tanti tributi e multe non saranno riscossi e l'ente si troverà dunque a spendere più di quello che incassa. In quel caso cosa faremo, accenderemo altri mutui proseguendo con l'indebitamento dell'ente?

L'altra storia promessa in campagna elettorale non è mai partita e la città non può più aspettare. Il M5S esprime forte preoccupazione per il futuro della nostra città.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Anticorrizionealdilà delle belle parole e delle lodi che quest'Amministrazione tesse verso se stessa, vi sono i fatti.

Thumbnail image for com-stampa-big.jpg

Organizzare una giornata formativa sull'Anticorruzione non vuol dire essere un Comune virtuoso, né tantomeno aspirare a diventarlo. Il M5S denuncia da sempre i numerosi affidamenti diretti fatti, anche tramite esposti alla Corte dei Conti, che ricordiamo non garantiscono trasparenza e possono comportare un costo maggiore del servizio a carico dei cittadini.

anac-m5s-prato.jpg

L'Autorità Nazionale Anticorruzione a seguito di un controllo a campione ha contestato al Comune di Prato appalti dati tramite affidamento diretto per un totale di 7 milioni di Euro. Il Piano Anticorruzione del Comune viene continuamente disatteso, col frazionamento degli importi degli appalti sotto i 40.000 euro in modo da poter procedere ad affidamenti diretti, senza procedere, in tanti casi, né alla raccolta di più preventivi né alla rotazione dei fornitori. Come si può pensare di diventare un Comune best practice?

Nel frattempo noi aspettiamo, insieme ai cittadini, la tanto attesa "altra storia", attraverso fatti concreti e non attraverso slogan.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Oggi il Governo ha presentato un emendamento alla Legge di stabilità volto a cancellare qualsiasi forma di coinvolgimento nelle procedure autorizzative previste per la costruzione del nuovo Aeroporto di Firenze a partire dalla Valutazione di Impatto Ambientale (VIA).

eme-leg-sta.jpg

Si manifesta, quindi, una palese violazione della democrazia in quanto si bypassano i pareri degli enti territoriali dove impatta la costruzione del nuovo scalo, ovvero i Comune coinvolti a partire da quello di ‎Prato, ma soprattutto del parere dei tecnici della Regione. Pochi giorni fa, nella conferenza stampa che il MoVimento 5 Stelle ha fatto in Regione, abbiamo presentato sia l'esposto inviato alla Corte dei Conti sia la diffida al Ministero dell'Ambiente riguardo alla Valutazione di Impatto Ambientale.

Il Movimento 5 Stelle di Prato si chiede a cosa è servito il tavolo tecnico-politico presieduto dal Sindaco Biffoni. Un vero Sindaco, prima di tutto, avrebbe fatto il ricorso al TAR per tutelare i propri cittadini e poi (semmai) il tavolo tecnico/politico. Continuiamo a ribadire l'inutilità di quel tavolo che come volevasi dimostrare non è servito a nulla.

Thumbnail image for aeroporto-peretola-m5s.png

Quindi basterà il parere favorevole della Regione per assolvere tutti i doveri (pareri sugli strumenti urbanistici e leggi in materia di impatto ambientale e acustico) e se tale pronunciamento non dovesse esserci, interverrà direttamente il Consiglio dei ministri per operare in difformità delle previsioni. Quindi siamo di fatto in una Palese Dittatura.

La legge di stabilità è diventata ormai un mero strumento della commistione tra business e politica. Si fanno gli accordi do ut des sottobanco, e poi voilà la solita "manina" inserisce nella stabilità la norma che mette l'accordo nero su bianco e tutela i contraenti. Poche righe che servono a blindare la costruzione dell'aeroporto, concedendo esoneri alla Valutazione di Impatto Ambientale e bypassando ogni valutazione di conformità paesaggistica e urbanistica.

Immediato il lavoro nelle Commissioni parlamentari e la denuncia su tutti i nostri canali. Ecco le dichiarazioni dei cittadini portavoce sia alla Camera, con Diego De Lorenzis (leggi qui) che in Regione Toscana con Giacomo Giannarelli. Il video le dichiarazioni rilasciate a TV Prato: 


I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Sindaci della Piana riuniti in seduta straordinaria per parlare dell'aeroporto di Firenze. Facciamo il punto della situazione:
come gruppo consiliare vogliamo, intanto, parlare di Informazione, di qualità dell’informazione e di questo evento, ovvero un Consiglio straordinario sul tema del nuovo Aeroporto fiorentino. Ci rivolgiamo al PD che tanto si professa contrario (a parole) a quest’opera.

aer_sin_pia.jpg

In prima persona a Lei Sindaco che non ha mai comunicato in quest’aula gli esiti del Tavolo Tecnico-Politico da lei Presieduto. Del resto perché sorprendersi, visto che lei non è mai presente alle sedute di questo Consiglio. Il dibattito in quest’aula è sempre stato richiesto da noi gruppi di minoranza, con le nostre QT, i nostri ODG e non ultimi questi Consigli straordinari. Ora mi riferisco a quest’ultimi, infatti, l’intento di queste sedute è informare il più possibile la cittadinanza, magari con il contributo dei tecnici e delle relazioni dei Comitati che seguono costantemente e da vicino questa vicenda. La seduta invece è stata convocata volutamente dopo oltre un mese dalla nostra richiesta, inoltre avevamo espressamente richiesto un orario serale proprio per favorire la più ampia partecipazione, che evidentemente vi infastidisce, ed infine le tempistiche per il dibattito, ovvero 3 minuti ai consiglieri e 7 agli ospiti.

Beh! Grazie Presidente, grazie della gentile concessione. Tale tempistica a nostro avviso risulta insufficiente anche solo per entrare nel merito di uno solo dei punti critici che verranno citati. Facevamo prima, e sicuramente potevamo essere più esaustivi, divulgando le nostre considerazione con un comunicato stampa. Questo vostro comportamento è inqualificabile e spero che i cittadini capiscano che chi ha davvero lottato ad ogni livello istituzionale, chi ha davvero fatto informazione con ogni mezzo contro quest’opera non è il PD che invece continua a proporre politiche che mettono a rischio l’ambiente e soprattutto la salute dei cittadini.

Di seguito il video dell'intera seduta del Consiglio comunale straotrinario:

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Il PD continua a blindare il Consiglio Comunale. Contro questo assurdo ostruzionismo del Partito (anti)Democratico, il Gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle ha deciso di scrivere un appello per sensibilizzare il PD e il Presidente del Consiglio Comunale affinché si sblocchino le sedute del Consiglio Comunale di Prato.

Come Consiglieri Comunali del M5S ci siamo assunti l'impegno di portare nelle istituzioni le istanze di tutti i cittadini, non solo quelle degli elettori del M5S, e di fare costante azione di controllo e garanzia nei confronti dell'operato della maggioranza. Abbiamo chiesto supporto anche al Prefetto, che ha sollecitato il Presidente il corretto e democratico svolgimento del Consiglio Comunale in osservanza del suo scopo e nel rispetto della dignità dei suoi membri, abbiamo inoltre chiesto sedute del Consiglio Comunale con orari prolungati (a partire dalle 9 di mattina) oppure sedute con la sola discussione di mozioni, ma il PD continua a ignorare le nostre istanze.

Di fatto, il PD impedisce la discussione in Consiglio delle proposte dei Consiglieri di minoranza, ovvero le Mozioni e gli Ordini del giorno. Infatti, i documenti continuano a rimanere fermi nei cassetti della Presidenza del Consiglio, che dovrebbe svolgere un ruolo super partes, in quanto organo di tutela di tutte e forze politiche. Invece, alcuni documenti sono fermi da oltre un anno, a dispetto delle nostre sollecitazioni in Conferenza Capigruppo, dove più volte si è chiesto di portare in discussione le proposte di tutti, a partire da quelle più datate.

lettera-cittadino-presidente.png

A questo punto, chiediamo ai cittadini di aiutaci in questa battaglia inviando una mail con l'oggetto "Stop inerzia, si democrazia" al Presidente del Consiglio Comunale di Prato al seguente indirizzo di posta: presidenza.consiglio@comune.prato.it con li seguente testo:

"Gentile Presidente del Consiglio,
sono un/a cittadino/a pratese che paga regolarmente le tasse e voglio che il Consiglio Comunale della mia città sia il luogo dove vengano discusse democraticamente le istanze di tutti i consiglieri, anche quelli di minoranza, perché il Consiglio è l'organo di governo comunale che rappresenta direttamente tutti i cittadini.
Qual è il senso di tale inerzia nei confronti della minoranza? Qual è l'utilità di tale atteggiamento per l'intera collettività? Lei è il Presidente e ha il dovere istituzionale di convocare Consigli Comunali e di permettere a tutto il Consiglio di discutere le proprie istanze e di confrontarsi in maniera democratica, per il bene della città di Prato.
Le scrivo quindi questo appello affinché possano essere discusse in Consiglio le istanze (mozioni e ordini del giorno) depositate dalla minoranza, tutta, a partire dai documenti più datati.

Certo/a di un suo favorevole riscontro in merito, invio cordiali saluti.
Un/a cittadino/a pratese o Nome e Cognome".

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Comunicato stampa: il M5S per la Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità deposita una mozione per richiedere all'Amministrazione Comunale di riqualificare i parchi giochi per renderli inclusivi.

Thumbnail image for com-stampa-big.jpg

Oggi è la "Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità", una giornata importante per dibattere sugli argomenti vicini ai disabili e riflettere sull'importanza dell'inclusione sociale ma anche della necessità di dare una svolta per migliorare le loro condizioni di vita. Consapevoli dello sforzo che l'Amministrazione Comunale compie per l'abbattimento delle barriere architettoniche, abbiamo tuttavia depositato una mozione per richiedere la riqualificazione e la riprogettazione di tutti i parchi gioco cittadini con l'installazione di strutture compatibili con l'utilizzo delle stesse da parte di bambini disabili, così da favorire l'inclusione.

Questi luoghi favoriscono l'incontro tra bambini, che possono iniziare così a confrontarsi sulle proprie diversità, come le differenze culturali, di cui il Comune di Prato è ricco, vista la sua natura multietnica, ma dovrebbero favoriscono anche la socializzazione con i coetanei disabili.

parco-giochi-inclusivo-m5s.jpg

Sappiamo bene che sono presenti ancora tantissimi problemi che i disabili si trovano ad affrontare giornalmente, dall'assistenza socio sanitaria, al trasporto scolastico, alle misure per il sostegno delle persone con disabilità grave, occorre quindi sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita, solo così si può superare ogni forma di discriminazione.

A Prato mancano questo tipo di strutture/giochi per bambini disabili e così con questa mozione tentiamo di portare il dibattito nelle istituzioni impegnando il Sindaco a riqualificare tutti i parchi comunali mediante l'istallazione di giochi idonei alla fascia d'età degli utilizzatori tra i quali devono necessariamente essere installati quelli per i bambini disabili.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Il PD continua a fare politiche che mettono a rischio la salute dei cittadini e quella dell'ambiente.

Thumbnail image for com-stampa-big.jpg


Ieri in Consiglio Comunale nuova sterzata da parte dell'Assessore Barberis sul tema della costruzione di un tempio crematorio a Prato. L'anno scorso l'Assessore Alessi, durante la seduta congiunta delle Commissioni 4 e 5, aveva stoppato l'ipotesi di un nuovo forno crematorio a Prato. Evidentemente all'epoca il PD era a favore dell'ecologia, oggi invece hanno cambiato idea.

forno-crematorio-m5s.jpg

Per il MoVimento 5 Stelle è impensabile costruire un nuovo forno crematorio (inceneritore) nella nostra città. Prato è già fortemente compromessa dal punto di vista ambientale e sanitario. La città, anzi la piana è satura, infatti siamo circondati da opere fortemente inquinanti come l'autostrada A11 (che a breve verrà ampliata con la terza corsia), dall'asse delle industrie e dalla tangenziale PT-PO-FI, dall'inceneritore Baciacavallo, dall'area di riciclo rifiuti inerti, dall'inceneritore di Montale (che continua a sforare i limiti di diossine), per non parlare dei nuovi progetti a firma PD, ovvero la costruzione de nuovo inceneritore di Case Passerini per finire al folle progetto del nuovo Aeroporto di Firenze.

Il Movimento 5 Stelle ha proposto un'alternativa ecologica ai forni crematori, ovvero la cremazione a freddo, tecnica tra l'altro già usata nel Nord Europa, e un anno fa ha depositato un ordine del giorno per aprire il dibattito sull'argomento in Consiglio Comunale. La nostra proposta aprirebbe la possibilità per Prato di divenire una città all'avanguardia sul tema della cremazione. Il nostro ODG ancora non è stato discusso mentre ieri l'Assessore Barberis rispondendo ad una nostra qustion time ha dichiarato che il forno crematorio si farà perché è necessario, resta solo da stabilire dove. Questa è la democrazia del PD che decide senza coinvolgere il Consiglio e senza neanche esaminare le proposte che vengono fatte dalla minoranza. Faremo di tutto per opporci a questa ulteriore decisione scellerata di un'Amministrazione che tanto paventa il cambiamento e che niente fa per metterlo in atto.

Noi i forni crematori non li vogliamo, e non ci importa il "dove". Il problema, di fatto, si sposta solo da una frazione all'altra di Prato. Abbiamo anche fornito un'alternativa al modello classico di cremazione proposta da Socrem e ci chiediamo perché il PD è sordo alle nostre istanze e invece è prono alle richieste di Socrem.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 

« Torna alla Homepage




Visitate anche il blog del Movimento 5 stelle Prato

Partecipa ai nostri eventi


About this Archive

This page is an archive of entries from Dicembre 2015 listed from newest to oldest.

Novembre 2015 is the previous archive.

Gennaio 2016 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.