MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Febbraio 2016


Prato - 

Lotta alle discariche abusive: forse è stato fatto poco. Il fenomeno è in aumento!

Bene chiedere aiuto alla Regione per cercare di risolvere la problematica dei "sacchi neri", ma a nostro avviso il Sindaco non ha fatto abbastanza. Manca un serio programma di controlli e soprattutto non viene fatta prevenzione. Entro il 31 Dicembre 2016 la raccolta differenziata nell'intera Provincia di Prato sarà al 100% e probabilmente il fenomeno delle discariche abusive aumenterà in maniera esponenziale. Oggi solo qualche cassonetto dell'immondizia va a fuoco, domani dobbiamo aspettarci che scoppi l'ennesima "Emergenza" in città?

Il fenomeno ormai è conosciuto e "Prato" è stata addirittura più volte sotto i riflettori della DDA di Firenze a causa di indagini sul traffico organizzato di rifiuti e smaltimento presso la Terra dei fuochi a Napoli.
Al "Tavolo sulla Sicurezza" il Sindaco deve chiedere il rafforzamento dell’attività di controllo sul territorio o addirittura domandare direttamente al Ministro degli Interni di destinare maggiori risorse e strumenti di indagine alle forze dell’ordine presenti sul nostro territorio.

Prato ormai, tristemente, rinomata anche a livello nazionale è aggredita su più fronti: dal degrado alla microcriminalità, dal fenomeno della tossicodipendenza allo spaccio. Dobbiamo aspettarci anche l'allarme rifiuti? Al PD chiediamo uno sforzo a livello politico, su tutti i fronti istituzionali, al fine di impedire che Prato diventi la futura "Terra dei fuochi" dell'Italia centrale.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Tasse universitarie? Arriva il firma day del MoVimento 5 Stelle: NO Tax Area. L'Italia è tra i paesi europei con la tassazione universitaria più alta e con il numero di laureati più basso. Le alte tasse e un carente sostegno allo studio finiscono con il disincentivare i giovani al proseguimento degli studi. Per mettere fine a questo il Movimento 5 Stelle ha presentato in Parlamento una proposta di legge che prevede di bloccare l'aumento della tassazione universitaria. Infatti oggi le università possono alzare le tasse degli studenti fuori corso senza un tetto massimo e quella degli studenti in corso fino al 100%.

m5s, no, tasse, universita, prato, 2016

È per questa ragione che abbiamo lanciamo una petizione per raccogliere le firme tra gli studenti. Lunedì 29 febbraio il MoVimento 5 Stelle porterà nelle università di tutta Italia il FirmaDay. A Prato saremo presenti presso l'ingresso del P.I.N. in Piazza dell'Università dalle ore 9 alle 13 per promuovere la petizione e raccogliere le firme che saranno poi portate direttamente al ministro Stefania Giannini per invitarla a prende atto di questa forte esigenza del mondo universitario.

Attraverso questa petizione il MoVimento 5 Stelle vuole esercitare una ulteriore pressione sul Governo per sbloccare la situazione, e consentire al Parlamento di lavorare e approvare una riforma del sistema di tassazione universitaria che preveda:

  • un sistema più equo e una diminuzione della tassa d'iscrizione all'università soprattutto per le fasce medio-basse
  • istituzione per legge di una NO TAX AREA che preveda l'iscrizione gratuita per gli studenti al di sotto di un determinato reddito
  • un limite massimo di tassazione totale per ogni ateneo
  • sanzioni a carico delle università che non rispettano la normativa

Gli studenti possono firmare la petizione anche online...

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Il Movimento 5 Stelle Prato ha richiesto la revisione del "Regolamento per la tutela degli animali" al fine di poterne stringe ulteriormente le maglie e i controlli. Sono dunque state fatte varie sedute di Commissione 1 e alla fine il nuovo regolamento è stato approvato, in maniera unanime, dal Consiglio Comunale di ‪‎Prato, tuttavia le cose in città sembrano proprio non cambiare.

Maltrattamento, animali, regolamento, comune, prato, m5s,

Due settimane fa abbiamo fatto un sit-in contro l'attendamento di un circo, chiedendo al Sindaco se i controlli della Polizia Municipale erano stati fatti così come previsto dal Regolamento.
Inoltre, abbiamo appreso che alcuni cittadini hanno segnalato un altro caso di maltrattamenti verso un animale, senza però veder arrivare nessun controllo.

Ci chiediamo quindi: ma la Polizia Municipale dov'è? A cosa serve redigere un regolamento se poi non lo si fa rispettare? È dunque così che il ‎PD governa la città?
Abbiamo quindi presentato un'interrogazione dove chiediamo al Sindaco come mai i controlli sul territorio non vengono fatti e come mai nonostante i cittadini segnalino situazioni di maltrattamento di animali la Polizia Municipale non interviene.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Il Movimento 5 Stelle riporta l’attenzione del Consiglio regionale sui nuovi ospedali toscani (Massa, Pistoia, Lucca e Prato), costruiti in project financing e interessati da un lungo elenco di problematiche, già oggetto di un esposto da parte del gruppo consiliare del M5S di Prato.

4, ospedali, toscani, apuane, lucca, pistoia, prato, rossi, pd, m5s, quartini, sanità,

In un’interrogazione calendarizzata per la prossima seduta d’aula, Andrea Quartini (M5S) chiede conto degli ultimi in ordine cronologico: "Ci chiediamo se è normale che degli ospedali nuovi non siano in regola in tema di norme e strumenti antincendio, prendano multe da ARPAT per i fumi provenienti dalle caldaie e presentino impianti di cogenerazione sottodimensionati, mai entrati a pieno regime” e inoltre, "Parliamo solo delle ultime tre falle, da verificare, di un’operazione che vede nei pochi posti letto previsti e nelle attese nei pronto soccorso i problemi per noi più seri. Ma danno comunque l’idea di un percorso errato nelle sue fondamenta, che contestiamo da sempre anche nella sua parte economico finanziaria. Quale buon padre di famiglia avrebbe partecipato a più della metà di un investimento per poi assicurare al partner, qui un privato, 20 anni di guadagni e profitti garantiti?”.

Infine si fa presente che sul tema "4 nuovi ospedali Toscani" il M5S ha organizzato un incontro che si terrà Venerdì 26 febbraio ore 15:30 presso la Sala del Gonfalone nel Palazzo del Consiglio Regionale in via Cavour 4 - Firenze.

Interverranno:

  • Gabriele Bianchi e Andrea Quartini, Consiglieri del M5S Toscana;
  • I Consiglieri comunali del M5S di Lucca, Massa, Pistoia e Prato;
  • Daniele Rovai, scrittore;

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

In merito alla visita del Santo Padre svoltasi in data 10 Novembre 2015, il Movimento 5 Stelle a seguito di verifiche ha depositato un esposto alla Corte dei Conti per accertare eventuale responsabilità erariale del Comune di Prato sul prelievo dal fondo di riserva di Euro 129.600 per le spese di tale visita.

Papa, Francesco, Visita, Santo, Padre, Prato, Esposto, Corte, Conti, M5S, 2016,

Ricordiamo infatti che per legge i prelievi da fondo di riserva devono essere effettuati a copertura di spese improvvise e imprevedibili. L’Amministrazione invece sapeva, con l’anticipo di circa un anno, dell’arrivo del Papa e quindi a nostro avviso non vi è giustificazione per tale prelievo. Dalle delibere esaminate, inoltre, risultano delle spese che esulano dall’organizzazione della sicurezza per la visita del Santo Padre per cui abbiamo ritenuto opportuno presentare questo esposto anche in funzione di spese che non fanno parte delle competenze dirette di un’Amministrazione Comunale.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Il modo schizofrenico di governare la città da parte del PD è disarmante. Abbiamo, infatti, appreso che l'Amministrazione Comunale ha avviato un tavolo con l'ASL per capire come fare per attivare il servizio vegetariano e vegano nelle mense scolastiche.

Menu, mense, vegan, vegetariane, m5s, prato, capasso,

La cosa che ci ha lasciato di sasso e che il M5S lo aveva proposto con una mozione a Dicembre 2014. Mozione che fu bocciata dal Consiglio Comunale a metà Gennaio 2015. L'Assessore Ciambellotti riteneva la richiesta infattibile, nonostante il M5S dichiarava che tale servizio fosse già attivo in molte scuole (governate anche dal PD). L'affermazione più assurda arriva nella dichiarazione di voto del PD, eseguita dalla consigliera Sciumbata, che afferma: "il Comune non può prendersi la responsabilità di fornire pasti non equilibrati ai bambini, e che per fare quello che viene chiesto nella mozione ci vorrebbe uno staff di esperti nutrizionisti che metta a punto i menu veg".

Ovviamente quando un gruppo consiliare deposita una mozione lo fa perché arrivano delle richieste da parte dei cittadini e qualora la mozione viene approvata, non è più un documento del gruppo consiliare proponente ma dell'intero Consiglio Comunale. Quindi non capiamo come mai un anno fa hanno bocciato la mozione sulle mense veg. ritenendola infattibile e da irresponsabili ed oggi cambiano idea, o peggio ancora come quando ci hanno bocciato la richiesta di modifica del "Regolamento per la nomina degli scrutatori" dove il M5S chiedeva di dare priorità ai disoccupati (fatta a Ottobre 2014), dichiarando anche questa proposta infattibile, salvo poi attivarla, a ridosso delle votazioni Regionali 2015, perché richiesta dal Governatore Rossi.

Ma il PD fa gli interessi dei cittadini o i propri? Ci chiediamo a chi giova questo comportamento e quindi abbiamo depositato una question time per capire come mai solo oggi il PD ha deciso di attivare il servizio introducendo così i menu veg. nelle mense scolastiche.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Abbiamo letto con molta preoccupazione le dichiarazioni rilasciate dal Prefetto, riunito con Questore, Comandante dei Carabinieri, Comandante della Guardia di Finanza e Comandante dei Vigili urbani. Le loro strategie per allontanare gli spacciatori dal centro sono: "Controlli alla stazione del Serraglio, fogli di via ai clienti dei pusher, intensificazione dei passaggi delle pattuglie nelle strade dello spaccio".

Indagini e arresti a Prato

Innanzitutto si parla di allontanare gli spacciatori e non di debellarli. Si prosegue poi con semplici attività di pattugliamento per passare da attività di repressione nei confronti dei clienti, cioè i tossicodipendenti persone affette da dipendenze quindi patologie, che invece di essere aiutati vengono trattati alla stregua degli spacciatori, alla faccia di quelle che dovrebbero essere politiche progressiste di sinistra. Nessuna parola invece su attività investigative, su perquisizioni ai loro domicili. Sappiamo tutti che con se hanno solo piccole dosi, e dunque dove tengono le grosse quantità di eroina e cocaina? Da dove la prendono, da dove arriva? Dove finiscono i guadagni delle loro attività? Perchè non s'interviene su questo?

Ci sembra purtoppo e senza comprenderne il motivo, che non si agisca incisivamente, sia a causa dell'attuale legislazione ma anche per mancanza di volontà, visto che in altre città con problematiche simili (es. Rimini) gli arresti sono stati fatti. Attendiamo dunque che gli spacciatori si allontanino spostandosi in un altra zona, spostando semplicemente il problema che diventerà di qualcunaltro.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

lI Movimento 5 Stelle dice NO ai circhi con animali e NO al finanziamento pubblico degli stessi. I consiglieri M5S di Prato Capasso, La Vita e Verdolini organizzano un sit in di protesta e sensibilizzazione presso il Circo Millennium in Viale Marconi, per il giorno Sabato 13 Febbraio dalle ore 16:30, al quale tutti possono partecipare.

Dal 12 al 29 Febbraio Prato ospiterà un circo con animali. È stato redatto, dopo sollecitazione del MoVimento 5 Stelle, un nuovo Regolamento per il benessere e la tutela degli animali in città, attraverso il quale sono state introdotte regole che doveno rendere più difficoltoso l'attendamento in città dei circhi con animali. Abbiamo depositato un'interrogazione dove chiediamo se sono stati effettuati i controlli da ASL e Polizia municipale previsti dal suddetto regolamento, visto che il problema non è fare i regolamenti, ma farli rispettare. Non andate al circo, non supportate lo sfruttamento degli animali portando i vostri bambini a vedere spettacoli che nascondono torture e maltrattamenti.

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali inoltre, per effetto della Legge n. 163/85, ogni anno stanzia, attraverso il Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS), oltre 6 milioni di euro per finanziare le attività circensi. II M5S ha depositato in parlamento una proposta di legge che prevede l'azzeramento dei contributi pubblici ai circhi con animali.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Incredibili le dichiarazioni rilasciate dal Sindaco Biffoni sull'emergenza droga: "Le depenalizzazioni e lo svuota carceri sono stati provvedimenti sbagliati. L'ho ripetuto più volte al ministro Alfano: così non va e il Governo deve trovare il modo di risolvere questa situazione".

diretta, sera, sindaco, biffoni, incoerente, m5s, prato, 2016

Il Sindaco si dimentica di due cose: la prima è che Alfano, anche se uomo di destra, fa parte del Governo PD di Renzi, ovvero del suo partito, quindi abbiamo ancora una volta un esponente del PD che critica le politiche del PD.

Seconda cosa ancor più grave è che il Sindaco quando era parlamentare, membro della commissione giustizia, ha votato a favore del decreto svuota carceri/depenalizzazioni insieme a tutti i suoi colleghi del PD (il M5S ha votato contro), decreto che oggi dichiara invece essere stato un provvedimento sbagliato. Il Sindaco sa che cosa vota oppure pigia bottoni a caso?

L'incapacità e l'ipocrisia di questa Amministrazione non è più tollerabile, è ormai evidente infatti che il Pd non é in grado di trovare soluzioni al problema.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

A breve Prato ospiterà un circo con animali. È stato redatto, dopo sollecitazione del MoVimento 5 Stelle Prato un nuovo regolamento per il benessere e la tutela degli animali in città, attraverso il quale sono state introdotte regole che doveno rendere più difficoltoso l'attendamento in città dei circhi con animali. Abbiamo depositato un'interrogazione dove chiediamo se sono stati effettuati i controlli da Asl e Polizia municipale, visto che il problema non è fare i regolamenti, ma farli rispettare.

2016 animali Circo comune maltrattamenti prato tortura verdolini

Cogliamo l'occasione per rivolgere un appello a tutti i cittadini: non andate al circo, non supportate lo sfruttamento degli animali portando i vostri bambini a vedere spettacoli che nascondono torture e maltrattamenti.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Abbiamo appreso che grazie ad un accordo tra Comune e CAP, la fermata dell'autobus che ora si trova a circa 300 metri dall'entrata dell'ospedale verrà spostata presso l'ingresso principale, in modo tale da evitare che i cittadini che si recano lì debbano fare il tratto di strada a piedi.

Fermata LAM ospedale Prato

Il Movimento 5 Stelle ha presentato a Luglio 2015 una mozione nella quale si faceva proprio questa richiesta. Mozione ancora in attesa di discussione per la quale inizialmente la Presidente del Consiglio ne aveva rimandato la votazione a causa della gara regionale del Trasporto Pubblico Locale. Inoltre voleva discuterla prima in Commissione 3 per verificarne la fattibilità. Ricordiamo che settimana scorsa, in Consiglio Comunale, sono state trattate tutte le mozioni relative alle questioni del "Nuovo ospedale", tranne per l'appunto quella sullo spostamento della fermata del bus.

È questa la tecnica del PD per oscurare la minoranza, ovvero evitare di discutere le mozioni del M5S in Consiglio Comunale salvo poi spacciarle, dopo mesi, per proprie? Contestiamo questo modo di fare politica che non rispetta il ruolo delle minoranze e pretendiamo che le richieste fatte vengano trattate in tempi ragionevoli.

Tuttavia pensando a persone con bambini, donne in stato di gravidanza, disabili e anziani, ci fa comunque piacere che la nostra proposta venga messa in atto e che finalmente da domani, tutti i cittadini, che si recheranno all'ospedale usando i mezzi pubblici, lo potranno fare senza dover percorrere quell'inutile e lungo tratto di strada.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Il sindaco faccia un passo indietro e invece di dirsi sorpreso e tornare a contrattare con il gestore. Istituisca un parcheggio gratuito adiacente all'ospedale.

Dopo la notizia che il gestore ha eliminato le tariffe agevolate del parcheggio del Santo Stefano perchè il comune non si è attivato nell’interdire l’accesso al parcheggio sterrato gratuito nell’area vicino a via Foscolo.

Come Movimento 5 Stelle di Prato chiediamo con forza al Sindaco di tutelare i suoi concittadini e non gli interessi dei privati, e a fronte di miseri sconti sulle tariffe previste nell'accordo con il gestore peraltro solo verbale di cui non esiste niente di scritto, di fare un passo indietro e istituire un parcheggio gratuito adiacente al nuovo ospedale, così come ha fatto il sindaco di Lucca.

I cittadini non hanno bisogno di elemosine e tentennamenti ma di coraggio e fatti concreti. Abbiamo presentato una question time e attendiamo di conoscere la risposta del Sindaco nel prossimo Consiglio comunale.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Ecco il nostro brand per Prato: eroina, cocaina, crack e spacciatori al lavoro indisturbati. Giovani e non, addirittura minorenni, con vite rovinate, schiavi di dipendenze che non lasciano spazio ad altro. Lo Stato dov'è'? Assente, Renzi e co. sono troppo occupati a salvare banche e amici, stravolgere la costituzione e distruggere i territori. I carabinieri che scappano ne sono l'emblema.

Il peggior Sindaco di sempre, con delega alla sicurezza e primo responsabile della salute dei cittadini che fa? Nulla, lui la bacchetta magica non ce l'ha, in campagna elettorale scherzava. Intanto la polizia municipale non fa niente, perchè gli ordini che arrivano dall'alto sono di occuparsi delle multe, perchè le nostre tasse tra sprechi e corruzione non bastano mai e serve fare cassa per mantenere in piedi i bilanci.

Tutte le nostre proposte sono state bocciate: stanze salvavita, investimenti per la prevenzione, sensibilizzazione e recupero. La commissione speciale sulle tossicodipendenze si è riunita in 4 mesi solo 3 volte, è questa l'attenzione che il PD dà alla questione? La droga è un errore in cui possono cadere tutti e che può riguardare tutti noi, ci vergogniamo profondamente di questa città e di questa società e faremo tutto ciò che una forza politica di minoranza può fare per tentare di risolvere quello che i partiti, con il loro immobilismo, hanno portato ad essere un'emergenza.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

I dati per un'indagine epidemiologiche per la città di Prato risalgono al 2005. Servono dati più recenti per avere un’idea precisa, concreta e reale sulla situazione tumorale nella nostra città. Dopo mesi nei quali questi dati sono stati più volte richiesti e sollecitati, ASL continua a rispondere che non sono pronti. C’è uno studio in corso del quale, al momento, non ci è dato sapere nulla.

Nel frattempo, il progetto per la costruzione del nuovo inceneritore GIDA di Baciacavallo, va avanti, nonostante uno dei requisiti importanti per i quali la scorsa VIA (Valutazione Impatto Ambientale) era stata bocciata, era proprio quello della assenza di dati epidemiologici aggiornati.

Sintomatica la seduta della Commissione Controllo e garanzia svoltasi in data 28 Gennaio con il Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell'ASL 4 di Prato, nella quale tutti i consiglieri di maggioranza, tranne uno, erano assenti, forse poco interessati a questo tema. Mentre in Commissione il dottor Fedi ci rassicurava sul fatto che la situazione di Prato è nella norma, sempre con gli ultimi aggiornamenti relativi al 2005, i medici denunciano un aumento esponenziale dei casi di tumore negli ultimi anni. Oggi anche il Presidente della Lilt, Roberto Benelli, denuncia un aumento di tumori alla mammella sul nostro territorio dovuto a fattori genetici, alla cattiva alimentazione, ma soprattutto ambientali. Forse tutti spinti, come del resto anche noi, dal desiderio di creare inutile allarmismo?

Il Movimento 5 Stelle è seriamente preoccupato per l’attuale situazione e chiediamo con forza che vengano fornite le informazioni utili per poter dire con certezza alla popolazione di stare tranquilli. Inoltre, ci chiediamo come mai il Sindaco non ha ancora dato risposta alla nostra interrogazione scritta, di Marzo 2015, nella quale si chiedeva se intendeva andare avanti con la richiesta di VIA in caso di eventuali dati epidemiologici allarmanti e se tali dati fossero in suo possesso. Anche il Vicesindaco Faggi a Gennaio 2015 ci rassicurò dicendo che avremmo avuto i suddetti dati in tempi brevi, siamo a Febbraio 2016.

Ricordiamo che il Sindaco è il primo responsabile della salute dei cittadini e in quanto tale deve operare scelte che vadano a loro tutela e deve quindi chiedere con forza che questi dati vengano forniti al più presto e non disertare le Commissioni nelle quali si affrontano temi così importanti e delicati.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 

« Torna alla Homepage




Visitate anche il blog del Movimento 5 stelle Prato

Partecipa ai nostri eventi


About this Archive

This page is an archive of entries from Febbraio 2016 listed from newest to oldest.

Gennaio 2016 is the previous archive.

Marzo 2016 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.