MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Giugno 2016


Prato - 

Le dichiarazioni rilasciate dal Sindaco Biffoni dopo l'appello del neo Sindaco Falchi ci lasciano davvero esterrefatti.

comune, prato, 2016, biffoni, dichirazioni, aeroporto, inceneritore,

Siamo ormai abituati alla politica del PD fatta solo di slogan, ma adesso ci sembra davvero troppo. Sul tema dell'aeroporto di Firenze, vorremmo sapere di quale "percorso" parla Biffoni. Non ha portato a casa nessun risultato a partire dal mancato ricorso al Tar, nessun documento inerente l'aeroporto è stato presentato dalla maggioranza, non ha dato seguito alla richiesta dell'intero Consiglio comunale che chiedeva di fare uno studio indipendente per redigere le osservazioni alla VIA, è caduta nel vuoto anche la nostra richiesta di indire anche a Prato il "processo partecipativo". Da lei solo slogan inutili. Le ricordiamo che parlano i fatti.

Anche sul tema dell'inceneritore il sindaco Biffoni risponde all'appello del sindaco Falchi dicendo che "La politica non può essere schizofrenica". Ci spieghi com'è possibile che entro il 31 dicembre 2016 sarà attivato in tutto il Comune di Prato il servizio di "Porta a Porta" tuttavia la raccolta differenziata è ancora a livelli bassissimi. Ci chiediamo come mai anziché proporre politiche volte ad aumentare la differenziata e la qualità di essa al fine di attivare processi virtuosi e di economia circolare, lei si limita a dire che ormai la costruzione dell'inceneritore Case Passerini è inevitabile. Sappiamo tutti quali sono i rischi ambientali e sulla salute dovuti alla presenza di un inceneritore, come pensa di tutelare i suoi cittadini?

Prato fa parte della Piana fiorentina, con queste "infrastrutture", si candida a diventare di fatto la "Terra dei fuochi" dell'Italia centrale, considerando che già oggi Prato è circondati da due inceneritori, due autostrade, tangenziali, un aeroporto, diverse zone industriali, ed è regolarmente in allarme per gli sforamenti da polveri sottili. Siamo saturi, non potete più permettervi di prendere decisioni sbagliate. Il tracollo del PD alle recenti elezioni amministrative è sintomatico del pessimo lavoro che viene svolto alla guida di Comuni, nelle Regione e in Parlamento. Al PD lanciamo noi un appello: "fermate queste opere dannose e basta continua a proporre politiche che mettono a rischio l'ambiente e soprattutto la salute dei cittadini".

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Dopo la notizia di ieri inerente l'abbattimento di tutti gli alberi in Piazza San Niccolò ci chiediamo se è così che il PD vuole riqualificare tutte le piazze nel Comune di Prato.

comunicato, m5s, prato, abbattimento, alberi, piazza, san, niccolo, capasso, alessi, 2016

Abbiamo già visto come è stata riqualificata Piazza del Mercato nuovo, con evidenti criticità denunciate dagli ambulanti e con l'abbattimento di molti alberi. In funzione al rifacimento di Piazza San Niccolò sono stati abbattuti indistintamente tutti i platani, bellissimi e alti alberi secolari, che verranno sostituiti da alberi di taglia più piccola.

Quando sotto la Giunta Cenni per riqualificazioni analoghe sono stati operati degli abbattimenti i Consiglieri del PD gridavano allo scandalo e minacciavano di legarsi agli alberi, Oggi invece nel PD non si muove una foglia, è questa la loro coerenza? L'Assessore Alessi dichiara che sono stati abbattuti perché erano gravemente danneggiati dalla tempesta di vento del 5 marzo 2015. Ci chiediamo allora come mai sono stati abbattuti solo oggi. È stata messa quindi a repentaglio la sicurezza dei cittadini per più di un anno?

Non vorremmo che invece vi fosse la sola esigenza di spazio. Abbiamo fatto un immediato accesso agli atti per capire il perché dell'abbattimento di tutti gli alberi maniera indistinta e per conoscere anche il reale stato di salute di queste piante, al fine di valutare eventuali responsabilità per questa scelta che riteniamo gravissima.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

La Regione ha deciso di non partecipare all’asta per l’acquisto della Fattoria Medicea alle Cascine di Tavola.

fattoria, medice, cascine, tavola, pd, acquisto, 2016

L’ennesima mancanza di una visione per il futuro della nostra città. Il Pd Toscano, tramite l’assessore al bilancio Ciuoffo, fa sapere che la Regione al momento non può permettersi di comprare l’area. Prato a livello storico, turistico e culturale dovrebbe avere un ruolo importante nelle strategie della Regione. Apprendiamo quindi con rammarico tale notizia visto il fatto che da due anni chiediamo di valorizzare e tutelare le Cascine di Tavola.

Al Partito Democratico non interessa rendere alla collettività un tale bene di importantissima rilevanza storica visto che lamenta una mera mancanza di risorse economiche che tuttavia trova con facilità quando si tratta di mettere in atto inutili grandi opere. Ricordiamo infine l’Ordine del Giorno approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Prato nel quale si chiedeva l’impegno al Sindaco di coinvolgere Governo e Regione per coordinare e finanziare con urgenza interventi edilizi per la messa in sicurezza dei fabbricati, per redigere un piano per la valorizzazione del patrimonio architettonico e naturalistico e per recuperare tutti gli spazi ad una funzione pubblica e fruizione collettiva.

Chiediamo al Sindaco di portare avanti gli interessi della città che rappresenta e di far sì che Prato non rimanga indietro.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

ASM  spende soldi pubblici per sponsorizzazioni, assume lavoratori senza bando ma con agenzie interinali e ha un mancato gettito di 6 milioni e 700 mila euro sulla Tari che risulta evasa.

ASM, Prato, Comune, gestione, rifiuti, evasione, tari, assunzioni, sponsorizzazioni, 2016

Abbiamo depositato tre interrogazioni per accendere il riflettore sulla municipalizzate che gestisce i rifiuti nel Comune di Prato, in particolare:

  1. Sponsorizzazioni vietate: "C'è una norma, l'articolo 6 del decreto legislativo 78/2010 - spiega Silvia La Vita - che vieta alle società totalmente pubbliche, come è ASM, di utilizzare le risorse pubbliche per le sponsorizzazioni. Ciò nonostante, dal 2011 al 2015 Asm ha speso in sponsorizzazioni e contributi 1.416.253 euro. Tutti sanno che Asm è stata usata dai partiti in questi anni come una specie di bancomat per erogare contributi, quando invece dovrebbe investire le risorse per raccogliere e smaltire rifiuti, e magari anche controllare lo smaltimento illegale. Ci vengono a dire che per i controlli non ci sono risorse e poi spendono i soldi così.
  2. Assunzioni anomale: La seconda interrogazione riguarda l'assunzione di otto operatori ecologici tramite le agenzie interinali. "Non è una procedura corretta - continua La Vita - Asm dovrebbe assumere facendo un bando di concorso. Capisco che con l'interinale costano meno, ma così si elude la legge. Dovrebbero fare un concorso o attingere alla graduatoria del vecchio bando".
  3. Evasione Tari: Da un accesso agli atti abbiamo accertato che l'evasione della Tari, delle sole utenze non domestiche tra il 2014 e il 2015 ammonta a 6.784.417 euro, per una parte della quale è stata chiesta la rateizzazione, mentre per la restante parte, pari a 6.325.000 euro, si tratta di evasione pura e semplice. "Ad ASM chiediamo come hanno intenzione di riscuotere questa cifra - dice Gabriele Capasso - e la SoRi, (la società di recupero crediti del Comune) che cosa sta facendo. E se la mancata riscossione ricadrà sulle bollette di chi invece paga regolarmente". "Gli stessi sindaci revisori nell'ultimo bilancio consuntivo del Comune hanno avvertito che la situazione è seria. Bisogna intervenire prima di fare la fine della municipalizzata di Livorno. Da tale accesso agli atti risulta che nell'elenco di chi non paga ci siano anche aziende note, per niente in crisi, che potrebbero pagare e non lo fanno". Il Comune sta predisponendo un adeguato piano di rientro per queste società inadempienti?

Se non ci verranno date spiegazioni soddisfacenti manderemo tutta la documentazione alla Corte dei Conti per ulteriori verifiche. Di seguito le tre interrogazioni:

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Il MoVimento 5 Stelle di Prato deposito in Consiglio comunale un Ordine del Giorno in merito all'impatto della Direttiva Bolkenstein sul commercio ambulante.

m5s, direttiva, bolkestein, commercio, ambulanti, prato, comune, 2016

Chiediamo alla giunta di attivarsi col Governo Renzi al fine di escludere il commercio ambulante dall’applicazione della Direttiva Bolkenstein. Il suolo pubblico non è una “risorsa naturale” quindi la direttiva Bolkenstein non deve essere applicata al comparto ambulante. E in più le società di capitali devono essere tenute lontane da un settore da sempre curato da imprese individuali e familiari.

Chiediamo uno sforzo al PD locale per tutelare gli operatori del settore ovvero le piccole aziende, già colpite dalla crisi economica, che rischiano in questo modo di essere messe completamente fuori mercato. Gli operatori del settore sono nella maggior parte dei casi ditte individuali di piccoli imprenditori che, da moltissimo tempo, svolgono questo lavoro, anche a livello familiare, e rappresentano un riferimento per certi prodotti tipici di artigianato e prodotti locali.

Infine chiediamo di assumere le necessarie iniziative con il Governo dirette ad escludere l’applicazione del decreto legislativo (art. 70 d.lgs n. 59 del 2010) nell’ambito del commercio su area pubblica, salvaguardando così i precedenti parametri vigenti in materia di rilascio e rinnovo automatico delle concessioni per il commercio su area pubblica.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 


Prato - 

Assetto viario di via dell’Unione Europea e via delle Lame, il MoVimento 5 Stelle di Prato chiede spiegazioni all'Amministrazione Comunale.

assetto, viario, prato, via lame, via unione europea, protesta, cittadini, tir, inquinamento

Il Movimento 5 Stelle di Prato ha presentato un’interrogazione per sapere cosa intende fare l’Amministrazione Comunale rispetto all’assetto viario di Via dell’Unione Europea e Via delle Lame, visto che ad oggi risulterebbe incompleto il collegamento stradale dello stesso. Anche a seguito delle ultime e recenti proteste da parte dei cittadini residenti nella zona che lamentano condizioni di invivibilità a causa del costante transito di mezzi pesanti.

Tra l'altro il continuo via vai di mezzi pesanti ha anche reso il manto stradale delle vie limitrofe alla rotonda fortemente dissestato. Chiediamo di sapere quali sono gli interventi previsti dall’Amministrazione a livello progettuale, quali sono i costi e se tali costi sono totalmente a carico del solo Comune di Prato e le tempistiche di realizzazione.

Il collegamento stradale fra Via dell’Unione Europea e Via delle Lame è un’opera fondamentale in quanto alleggerirebbe il traffico di mezzi pesanti in transito nella zona considerando anche la recente apertura di una nuova attività di logistica e stoccaggio merci all’inizio di via delle Lame.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 

« Torna alla Homepage




Visitate anche il blog del Movimento 5 stelle Prato

Partecipa ai nostri eventi


About this Archive

This page is an archive of entries from Giugno 2016 listed from newest to oldest.

Maggio 2016 is the previous archive.

Luglio 2016 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.