MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

La storia infinita della mala gestione dei rifiuti a Prato


Prato - 

A febbraio l'assessore Alessi indicava come ultima problematica in via di risoluzione la gestione del servizio porta a porta nel Macrolotto 0 e dichiarava: "Criticità che supereremo. Avanti tutta".

Comune, Prato, M5S, PD, Rifiuti, Faggi, Capasso, 2017

A marzo saliva la rabbia dei residenti, "Discariche ovunque e Alia non interviene", mentre la spazzatura accatastata nei marciapiedi diventava una vera e propria barriere architettonica per i disabili.

Confcommercio ad aprile chiedeva una presa in carico dei problemi di gestione della raccolta nel centro storico, contestualmente i cittadini segnalavano ritardi nella raccolta e discariche abusive in ogni punto della città, presso le isole ecologiche e a ridosso delle campane di vetro, queste ultime posizionate sui marciapiedi rendendoli così impraticabili.

A maggio Alia, dopo le giustificazioni sui ritardi, propone delle soluzioni mentre il Sindaco dichiara che così non può andare e chiede un intervento risolutivo al gestore. Per Alia i problemi sui numerosi mancati ritiri sono da attribuire al cambio di appalto, e assicurano che la situazione andrà a regime in tempi celeri.

A giugno Il MoVimento 5 Stelle aveva chiesto alla Giunta di risolvere questi disservizi e di intervenire contro il gestore del servizio perché rispetti la carta dei servizi.

Oggi assistiamo all'ennesima kermesse di giustificazioni da parte del Vicesindaco Faggi che dichiara "La questione è legata alla società che ha vinto l'appalto del ritiro dei rifiuti e che non si sta comportando come dovrebbe. Ci sono alcuni punti più critici che stiamo monitorando". La stessa scusa che è stata adottata qualche mese fa per i ritardi nella manutenzione del verde pubblico.

Inoltre il Vicesindaco, che è anche Vicepresidente del Consiglio Direttivo di ATO Toscana Centro, dichiara che non si possono più fare gli affidamenti diretti perché la legge è cambiata e questo genera i problemi.

Al Vicepresidente dell'ATO Toscana Centro, la quale autorità organizza e controlla le attività di gestione del servizio, suggeriamo di proporre lo stop agli appalti e di far gestire il servizio interamente al gestore Alia, in modo tale da dare continuità e certezza ai servizi di raccolta porta a porta, manutenzione del verde etc.

Infine ci chiediamo perché l’Amministrazione comunale non presta la dovuta attenzione per la gestione dei rifiuti? Cosa sta aspettando che si arrivi all'emergenza? Il MoVimento 5 Stelle ricorda al Sindaco, alla Giunta comunale e a tutto il PD di Prato che i cittadini vi hanno eletti per "amministrare" la città e non per creare continui disservizi.

I cittadini portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Prato.

Seguici sui canali ufficiali del Movimento 5 Stelle:
Website - Facebook - Twitter - Google+ - Youtube - M5S Prato

 

« Torna alla Homepage




Visitate anche il blog del Movimento 5 stelle Prato

Partecipa ai nostri eventi


About this Entry

This page contains a single entry by Gabriele Capasso published on 12.07.17 09:05.

Qualcosa all'ufficio lavori pubblici non funziona was the previous entry in this blog.

Museo Pecci: preoccupazioni sulla sostenibilità futura is the next entry in this blog.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.