MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Servizi ai cittadini


Reggio Nell'Emilia - 

Acer attualmente ha in gestione, sotto forme diverse, un totale di 2865 alloggi.
I rapporti tra comune e Acer sono strettamente regolamentati da una convenzione stipulata il 7 dicembre 2010 e da un allegato tecnico (B) alla stessa convenzione. Inoltre vi è un regolamento di autogestione che ha efficacia per i condomini amministrati direttamente da Acer anche in qualità di presidente dell'autogestione, che sono per Reggio Emilia 32 per un totale di 612 alloggi.
Le regole prevedono che Acer in qualità di gestore del patrimonio pubblico predisponga report e rendicontazioni, anche trimestrali, per il comune di Reggio Emilia, aventi ad oggetto una serie molto completa di dati, ad esempio per quanto riguarda le manutenzioni, la gestione dei ricavi, i soggetti assegnatari, la gestione condominiale e la predisposizione dei propri bilanci preventivi e consuntivi periodici.
A tale gestione si sommano gli obblighi previsti per i presidenti di autogestione, ad esempio la redazione dei bilanci condominiali, la convocazione dell'assemblea condominiale e l'apertura di un conto corrente per ogni condominio, prevista anche dalla legge 220 dell'11/12/12 all'art. 9 che tratta anche il caso dell'edilizia popolare pubblica.
Sulla base di alcune segnalazioni dei cittadini residenti negli alloggi ERP, e sulla base di una serie di accessi agli atti che abbiamo effettuati mirati a un'analisi della situazione, abbiamo rilevato gravi inadempienze rispetto a quanto previsto dai documenti sopracitati.
Inadempienze sia da parte di Acer che dell'amministrazione comunale che non ha vigilato sull'operato dell'azienda partecipata.
Inadempienze che partono dalla:


  • mancata redazione per gli anni dal 2005 al 2011 dei bilanci per 3 fabbricati amministrati direttamente da Acer che sono l'autogestione di via Zambonini, quella di via Due Canali e quella di via Monte San Michele 21-23;

  • mancata apertura dei conti correnti per i medesimi fabbricati;

  • non ottemperanza di quanto previsto agli articoli9e 11 della convenzione e dagli art. 3,4, 5, 6,7 e 8 dell'allegato tecnico.


Su questa parte abbiamo appena inviato un secondo accesso agli atti per avere risposta chiarimenti e stiamo aspettando una risposta.
A questo aggiungiamo il fatto che a tutt'oggi risultano vuoti circa 290 alloggi in gestione ad Acer, che nonostante ciò sta cercando di acquistare 100 nuovi alloggi tramite Cassa Depositi e Prestiti e il Comune di Reggio.
Tutto questo avrebbe comportato pesanti sanzioni economiche e addirittura la risoluzione del contrato tra comune e Acer, come previsto dagli articoli 15 e 16 della convenzione. Tutto questo se il comune se ne fosse accorto o avesse voluto accorgersene.
Ma così non è stato come dimostra una corposa corrispondenza tra comune e Acer che prova che fino al 2014 il comune non sapeva, o non voleva sapere, che per quasi 6 anni non erano stati redatti i bilanci di via Zambonini. Ancora oggi l'amministrazione comunale sembra non essere al corrente delle altre situazioni.
Inoltre il Comune non ha fatto rispettare la convenzione in quanto, a seguito di un accesso agli atti ben specifico riguardo all'approvazione del bilancio preventivo di Acer previsto nell'articolo 8 della convenzione, e riguardo alle rendicontazioni trimestrali previste dall'articolo 9 (documenti che dovrebbero essere ad oggi già in possesso dell'amministrazione comunale), invece che rispondere il comune risponde Acer in maniera sommaria e incompleta.
Il nostro operato non si fermerà sicuramente qui in quanto già nelle prossime settimane verranno inviati ulteriori accessi agli atti e interrogazioni per avere un quadro ancora più ampio del problema.
Oltre a ciò è nostra volontà iniziare un percorso di confronto con la cittadinanza e con l'amministrazione comunale per rimettere in discussione questo tipo di gestione dell'edilizia pubblica, non solo per quanto riguarda la gestione degli alloggi ma anche per quanto riguarda la parte manutentiva, che crea un volano economico assolutamente da monitorare.

Ivan Cantamessi e Alessandra Guatteri

Sabato Firma Day a Reggio Emilia !!! Importante


Reggio Nell'Emilia - 

1904007_10153018995202524_7242788225103913142_n.jpg

Sabato 12 aprile un momento storico, e abbiamo bisogno di tutti voi, residenti a Reggio e muniti di una carta d'identità valida (cioè non scaduta).
Firma Day sabato 12 aprile dalle ore 10 alle ore 19 in Piazza del Monte, dove il MoVimento 5 Stelle organizza banchetti da 6 anni tutte le settimane. Questa volta abbiamo bisogno di 500 firme, e vogliamo fare il botto: raccoglierle tutte in un solo giorno.
Le firme servono per presentare la lista 5 Stelle alle comunali della nostra città e per Norberto Vaccari Sindaco di Reggio Emilia.

Iscriviti all'evento Facebook, porta con te un parente ed un amico, facciamo la storia di questa città.


Reggio Nell'Emilia - 

teatro-valli.jpg
Il Comitato contro i garage di Piazza della Vittoria organizza un flashmob per abbracciare i monumenti minacciati dal cantiere dei garage, la grande e inutile voragine che il PD vuole aprire in barba al dissenso popolare.
Il ritrovo è in Piazza della Vittoria alle ore 16, pochi minuti per dire a tutta la città che vogliamo bene alla nostra cultura e alla nostra storia: il Teatro Valli, il Teatro Ariosto, le centenarie Sophora Japonica del Parco del Popolo.
Non mancate! Iscrivetevi all'evento organizzato dal Comitato.


Reggio Nell'Emilia - 

ferrari-ugo.jpg

Mentre si discute se l'Italia è non è al default, un vicesindaco facente funzioni, da nessuno eletto in una Giunta di nominati, si prende una portavoce. Con un Ufficio Stampa ben nutrito e una segreteria ancora attiva, davvero nessuno ne sentiva il bisogno. A cosa serve fare 25 anni di politica se per tirare a campare 9 mesi si ha ancora bisogno di un portavoce?

E' una delibera estiva, con tanto di ombrellone normativo, quella che ha portato il 17 luglio la Giunta ad assumere una portavoce per il vicesindaco Ugo Ferrari, facente funzioni di sindaco fino alle prossime, e ormai davvero prossime, elezioni.

Per la modica cifra complessiva di € 41.798,79 è stata assunta come portavoce di Ferrari la giornalista Abir Soleiman, fino a ieri all'Ufficio Stampa della Provincia,
dove percepiva uno stipendio lordo di 37.200 euro all'anno, che ora aumentano a 38.400 lordi alla corte di Piazza Prampolini.

La beffa per la comunità reggiana è che, di fronte ad una tassazione sparata al massimo e ad un mare di bisogni generati dalla crisi economica, di una nuova portavoce davvero nessuno ne sentiva il bisogno, specie se al servizio di un vicesindaco da nessuno eletto in una Giunta di nominati. Si può vivere 9 mesi anche senza strabilianti imprese MEDIATICHE.

Ricordiamo che il Comune di Reggio Emilia ha un Ufficio Stampa ben nutrito di personale e una Segreteria del Sindaco pienamente attiva, essendo di fatto smantellato solo il Gabinetto.

Tutto questo per tirare avanti 9 mesi fino alle prossime elezioni, una dotazione più che sufficiente per sostenere le "Relazioni internazionali" al cui capitolo si attinge a man bassa nella delibera di assunzione.

Ma la lettura della delibera grida vendetta: si portano a valore i risparmi sul personale ottenuti in questi anni, per poi concludere, in sostanza, visto che possiamo spendere spendiamo. Nell'anno in cui si è toccato il moloch dei premi ai dirigenti ci si aspettava molta più sobrietà. Forse Ferrari non ricorda che appena due anni fa le insegnanti degli asili vennero assunte temporaneamente da cooperative perchè l'Istituzione non poteva pagarle, salvo poi reinternalizzarle dopo vigorose proteste.

La domanda cui però Ferrari non può sottrarsi è la seguente: mentre alza al massimo le tasse, mentre tutti sono costretti a fare sacrifici, lui che fa politica da 25 anni non riusciva a fare a meno di una portavoce, per soli 9 mesi di lavoro? Il sacro fuoco che in due decadi e mezzo l'ha mosso sugli scranni di mezza provincia, non ha minimamente incendiato la sua capacità comunicativa? A sentirlo parlare non si direbbe: è sempre bravo e puntuale a cantare i primati di Reggio, che a volte riesce anche a convincere. Oppure la scelta nasconde mire politiche che vanno oltre questo mandato?

Auguriamo a Ferrari e alla dott.ssa Soleiman buon lavoro: sulla seconda non abbiamo motivo di dubitare in una proficua collaborazione con il Comune, sul primo registriamo una colossale fiammata di nostalgia, quella della politica che poteva permettersi di tutto con i soldi dei contribuenti. Un'epoca è finita, Ferrari.


Reggio Nell'Emilia - 

Questa mattina abbiamo consegnato in Regione Emilia Romagna le 5797 firme raccolte per il progetto di legge regionale di iniziativa popolare per l'abolizione immediata dei vitalizi dei consiglieri regionali, a partire quindi da questa legislatura.

Una raccolta firme iniziata nel febbraio 2012 e dal percorso travagliato, con la quale ci siamo scontrati con la burocrazia e il proliferare di enti regionali dalla dubbia utilità. Abbiamo dovuto ricorrere persino al difensore civico regionale per vedere garantiti i nostri diritti, ma, alla fine, ce l'abbiamo fatta! Ora la palla passa ai consiglieri regionali, che dopo il vaglio della consulta di garanzia, discuteranno in commissione ed in aula il nostro progetto di legge.

Continueranno a difendere i loro inaccettabili privilegi o vorranno, per una volta, ascoltare la voce dei cittadini e approvare la proposta di legge? Una cosa è certa: questa volta, se vorranno nuovamente bocciare la proposta, dovranno prendersi le loro responsabilità davanti ai loro elettori!

Un grazie a tutti coloro che hanno firmato, a chi ha partecipato e organizzato i banchetti di raccolta firme in tutta la Regione e... alla prossima raccolta firme!


Reggio Nell'Emilia - 

Tutto pronto per la volata finale della raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare per l'abrogazione dei vitalizi dei consiglieri regionali dell'Emilia Romagna. Già migliaia le firme raccolte, ma ce ne servono altre per portare a compimento l'iniziativa legislativa.

Sabato 8 e sabato 15 giugno, in molte città dell'Emilia Romagna, si terranno banchetti di raccolta firme per consentire a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Regione e muniti di un documento di identità di sottoscrivere la proposta di legge.

Trova il banchetto nella tua città

Segnala il banchetto su Twitter con l'hashtag #firmadays.

Basta lamentarsi, basta delegare: PARTECIPA! Ti aspettiamo con la penna in mano!


Reggio Nell'Emilia - 

Rossella Di Monda Wahlkandidatin zum italienischen Parlament erklärt was der italienischen Politik passiert.
------------------------------------------
Rossella Di Monda, candidata alle Parlamento italiano, spiega cosa succede nella politica italiana.

Gli eventi della settimana

Il Giorno della Memoria


Reggio Nell'Emilia - 

In occasione della Giorno della Memoria , promosso dalle Nazioni Unite per ricordare tutte le vittime dell'Olocausto nazista sono diverse le iniziative, culturali e di memoria diffusa organizzate con la collaborazione delle amministrazioni comunali governate dal Movimento 5 Stelle. Lo stesso stanno facendo autonomamente anche diversi consiglieri comunali e regionali e semplici cittadini.

Una giornata, per ricordare tutte le milioni di vittime di questa follia: ebrei, gay, rom, ritardati mentali e disabili, oppositori politici e religiosi, internati civili e militari. Perchè non si ripeta mai più qualcosa di simile in ogni parte del Mondo e sotto ogni forma. Perchè siano le idee a far dialogare pacificamente le persone, per superare la follia del fanatismo  ideologico, religioso, etnico.

Alcune iniziative promosse per il Giorno della Memoria nei Comuni a 5 Stelle e dai consiglieri e gruppi di cittadini in occasione della Giornata della Memoria:

"Io mi ricordo di te" . Promossa dal consigliere di Milano Mattia Calise insieme al gruppo del Movimento 5 Stelle. Iniziativa virale sui social network, aperta a tutti i cittadini. Le istruzioni in rete.

Comune di Parma dal 22 al 29 gennaio - Con mostre, iniziative per ricordare i perseguitati ebrei, omosessuali e deportati militari dopo l'8 settembre, concerto, viaggio della Memoria per le scuole, un consiglio comunale apposito.

Il Comune di Mira (Venezia) iniziativa dedicata ad una cittadina miranese, Adele Zara, che aiutò decine di ebrei a sfuggire alle deportazioni ed è stata insignita con l'onoreficienza di Giusto delle Nazioni. Verrà presentato il libro "Il Cuore di Adele" ed interverrà Fulvia Levi, scampata con la sua famiglia all'internamento grazie ad Adele Zara.

Comune di Comacchio (Ferrara) - Con commemorazione dei morti dell'eccidio di Comacchio, una mostra e incontro con gli studenti della scuole.

Il Comune di Sarego (Vicenza) in apertura del Consiglio Comunale di martedì 29/1 ricorderà la figura del vicentino Rinaldo Arnaldi, medaglia d'Oro e Giusto delle Nazioni che tra il 1943 ed il 1944 organizzò la fuga di cittadini ebrei, ricercati, prigionieri di guerra fuggitivi, dal vicentino alla Svizzera insieme alla sorella Mary, tutt'oggi vivente a 100 anni ed il leggendario scalatore Gino Soldà.


Reggio Nell'Emilia - 

villani.jpg

Anni di battaglie per risolvere i doppi incarichi di Villani come vicepresidente di Iren e in Regione, una mozione approvata in consiglio comunale a Reggio, una richiesta di dimissioni ufficiale della Giunta di Parma rigettata in burocratese, fino all'arresto di oggi. Ma anche la successiva nomina di Angelino Buzzi a presidente di IREN Emilia, nell'ottobre 2010, ed anche il suo arresto. Un'ecatombe morale che coinvolge amministratori di vertice assoluto in IREN.

Dal 2010, cioè da quando è nata IREN, Reggio 5 Stelle ha inondato l'attività del Consiglio comunale e la comunicazione ai cittadini avvertendo sulla posizione moralmente inamissibile del vicepresidente Luigi Giuseppe Villani, vicepresidente di IREN spa e capogruppo all'Assemblea regionale dell'Emilia Romagna per il PDL.
Oltre ad avere un compenso cumulativo superiore a quello di Obama, non poteva non saltare all'occhio un politico impegnato in un Ente che norma in materia di acqua, ambiente ed energia sedere su uno scranno di vertice di IREN, vale a dire società quotata in Borsa leader nella zona emiliana proprio in quei settori, nonchè titolare di concessioni pubbliche.
Nel settembre del 2010 viene presentata una mozione per chiedere a Villani di scegliere, ed optare per una delle 2 poltrone.
Nel gennaio 2011 veniva approvata a larga maggioranza, contrari il PDL, che difendeva a spada tratta Villani, ed astenuta la Lega, partito dalla profonda amicizia coi berluscones, oggi rinverdita da una nuova alleanza.

In quell'occasione fu proprio il sindaco di Parma Vignali a difendere Villani, in un sodalizio politico inscindibile che stava dando molti frutti,anche in seno all'amministrazione di IREN.

Infatti nell'ottobre 2010 avviene un'altra nomina, quella di Angelo detto Angelino Buzzi, imprenditore parmense, come presidente del Consiglio di Amministrazione di IREN Emilia spa, con scadenza al 21/12/2012.
A nulla è valsa, alcuni mesi fa, la richiesta di dimissioni perentoria dell'Assessore Gabriele Folli e del sindaco Pizzarotti nei confronti di Villani. Questo ha risposto sprezzante con una lettera in perfetto burocratese, citando possibili richieste di danni all'atto di eventuali dimissioni.
Gli arresti di Villani, Buzzi e Vignali, avvenuti questa mattina, sugellano non solo l'evidente e palesata combine politica delle nomine, ma anche l'ecatombe morale in cui questi amministratori sono caduti, spendendo valanghe di soldi di ENIA per santini elettorali e tanto altro.
Vengono in mente le altisonanti descrizioni della grande società quotata in Borsa con cui i Partiti ci hanno bombardato per anni, un monolite di efficienza governato da sapienti tecnici. In realtà l'amministrazione di IREN si conferma ampiamente composta da riciclati di Partito, che non siedono al loro posto per competenze tecniche ma per appartenenza politica. Per giunta, apprendiamo oggi, con alcuni corrotti seduti in poltrone decisive.

I candidati a Reggio Nell'Emilia

  • user-pic
    Alessandra Guatteri
  • user-pic
    Gianni Bertucci
  • user-pic
    Ivan Cantamessi
  • user-pic
    Norberto Vaccari
  • user-pic
    Paola Soragni
  • user-pic
    SILVIA INCERTI

Archivio

Questa pagina è l'archivio dei post nella categoria Servizi ai cittadini.

Energia è la categoria precedente.

Sviluppo è la categoria seguente.

Partecipa ai nostri eventi