Il gruppo di attivisti locale, impegnato da tempo per fare chiarezza sulla questione dei rifiuti, vuole elaborare un efficiente piano Gestione dei Rifiuti, per far si che essi siano visti come una risorsa economica e non come un rifiuto.

Per far questo partiremo col chiudere il circuito dei rifiuti all'interno di Roccamena, costituendo la piattaforma ecologica quale centro di stoccaggio comunale.
L'amministrazione si impegnerà a contattare enti terzi interessati al rifiuto differenziato per ammortizzare le spese del servizio.
Inoltre per l'umido, vista la conformazione di Roccamena, intendiamo potenziare la pratica del compostaggio domestico, riducendo del 100% la tassa sull'umido.

Infatti un ulteriore innovazione sarà l'introduzione della tariffa puntuale, che premia chi differenzia di più e penalizza chi inquina di più, basandosi sul principio della direttiva europea "Chi inquina paga".

Dunque se fino ad oggi si è pagata una tariffa a metro quadro o a persona, oggi il MoVimento 5 Stelle propone un sistema diverso che stimoli all'ecologia, appellandoci al buon senso della comunità Roccamenese, ma soprattutto stimolando economicamente quest'ultima.

Alle SSR si lascerà la gestione dell'indifferenziato, che cercheremo in tutti i modi di ridurre a ZERO, poichè intendiamo entrare a far parte del progetto "Rifiuti Zero".

Per le attività commerciali abbiamo elaborato un documento di sottoscrizione volontaria per stimolare la riduzione a monte del rifiuto.
Il documento è la "Carta Spreco Zero" che prevede la costituzione nei supermercati di "Last Minute Corner", dove i prodotti in scadenza potranno essere venduti dalle 18.30 in poi ad almeno il 50%, per evitare che vadano buttati, e dunque creare uno spreco alimentare e un rifiuto poco riciclabile.

Categories

  • Acqua
  • Ambiente (1)
  • Connettività
  • Energia
  • Servizi ai cittadini
  • Sviluppo
  • Trasporti

Pages