MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Rocca Priora - 

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

LISTA MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT DI ROCCA PRIORA

1) RILANCIARE IL TURISMO ATTRAVERSO LA DIFESA DELL'AMBIENTE E LA DIFFUSIONE DELLO SPORT
A tal fine bisogna creare un Parco dello Sport Intercomunale, una pista ciclabile dei castelli romani, gestire e mantenere i sentieri delle fonti, gestire e mantenere le ippovie, numerare i percorsi e i sentieri da inserire in rete, curare la pulizia dei boschi, conservare l'oasi naturalistica della zona umida (lago regillo) e recuperare lo stabile dell'ex prosciuttificio a fini culturali, istituendo nel contempo le guardie campestri a presidio dell'ambiente e per la prevenzione delle discariche abusive, valutando la possibilità di trasferire il 50% delle multe incamerate ai cittadini che segnalano i trasgressori, alle autorità.

2) MIGLIORARE LA BELLEZZA, L'ESTETICA E LA FUNZIONALITA' DEL PAESE
Occorre mantenere il decoro nel centro storico in cui il comune fissi i criteri del restauro conservativo di ogni abitazione, bisogna inoltre creare un piano della viabilità con sensi unici e rotatorie, puntare al risparmio energetico degli edifici pubblici, bisogna inoltre rimuovere le antenne inutili per gli effetti antiestetici e curare il verde e il trattamento dei parassiti, la manutenzione del giardino pubblico Madonna della Neve (in quasi abbandono) presentando un piano antivandalismi.

3) INVESTIRE IN CULTURA
Bisogna difendere la cultura come deposito storico del Paese attraverso il recupero del Castello Savelli a fini culturali, con scavi nell'hinterland dove sono ubicate zone archeologiche, istituire un museo della neve, delocalizzare gli uffici comunali e stimolare la cultura anche come investimento sociale potenziando e collegando la biblioteca alla sala cinema e alle scuole presenti sul territorio implementando iniziative teatrali, cinematografiche di arti visive a cui giustapporre anche per richiamo turistico, le tradizionali manifestazioni e sagre in una simbiosi prolifica.

4) MIGLIORARE I SERVIZI
Con la raccolta differenziata intercomunale che dovrà essere oggetto di un opuscolo informativo anche in rete sulle varie modalità di trattamento dei rifiuti, istituendo un percorso pedonale per bambini verso le scuole, potenziando i trasporti pubblici locali per i Piani di Caiano, l'Ospedale e Colle di Fuori e migliorando l'efficienza e la puntualità dei pulman con possibilità di rimborso agli utenti in caso di corse saltate, occorre curare il servizio mensa scolastica recependo vari tipi di alimentazione, bisogna creare un piano di mobilità anche per disabili eliminando i dossi fuorilegge e migliorando la segnaletica stradale, occorre creare piste ciclabili intercomunali e offrire come servizio un luogo di aggregazione per i giovani attraverso il "villaggio delle associazioni" presso il Parco Dandini autogestito da loro anche interagendo con il Centro Anziani quale depositario della memoria storica locale e delle abilità artigianali.

5) MIGLIORARE LE RISORSE COMUNALI
Con una gestione di assoluta trasparenza cercando di ridurre la pressione fiscale attraverso la lotta agli sprechi e promuovendo la razionalizzazione dei servizi e l'impiego ottimale delle risorse comunali comprese quelle umane. Il Comune deve essere interattivo e raccogliere tutti i consigli, i suggerimenti e reclami dei cittadini, tutti i cittadini possono chattare online con il sindaco. I reclami verranno stampati e inviati agli assessorati di competenza con una "reattività" nella stessa giornata.

6) INCENTIVARE L'ATTIVITA' ECONOMICA ATTRAVERSO I PROGETTI "ZERO"
Con l'istituzione domenicale del mercato dei prodotti locali a km zero, produzione del legname a km zero con preferenza nell' utilizzo a livello locale, edilizia a cubatura zero con progetti di manutenzione ordinaria, straordinaria, ristrutturazioni e restauri conservativi, rielaborando anche in tal senso il piano regolatore, si dovrà effettuare il censimento dei luoghi abitabili comprese le cantine agli effetti della produzione di rifiuti; emissioni antenne zero attraverso la delocalizzazione nel territorio circostante, fuori dal centro abitato, rifiuti zero attraverso l'istituzione di un ecocentro e del mercatino del riuso istituendo anche un impianto di trattamento dei vegetali e diffondendo il compostaggio, (no a biomasse e biogas,) e le energie alternative da produrre in loco a km zero utilizzando grandi superfici e creando pannelli fotovoltaici all'ex ospedale Cartoni, e la copertura degli spalti allo stadio comunale. Bisognerà promuove i gruppi d'acquisto del fotovoltaico e incentivare l'uso della banda larga.

7) MIGLIORARE LA GESTIONE DELLE ACQUE CHIARE E....SCURE
Dotare il paese di una rete fognaria con depuratori efficaci in tutti i percorsi già definiti e con derivazioni anche nei posti più lontani, eliminare immediatamente le fogne a cielo aperto. Partiamo dal presupposto che l'acqua è un bene comune e del Comune e che non ci saranno profitti sulla gestione della rete idrica che dovrà essere potenziata a seguito dell'aumento della popolazione; bisogna riaprire la fontana leggera inspiegabilmente disattivata. Occorre recuperare fonti e fontanili, l'ex lavatoio della casaccia.

8) SANITA'
Il Comune deve incentivare l'educazione sanitaria e l'autogestione della salute promuovendo e favorendo corretti stili di vita, lo sport, informando adeguatamente attraverso opuscoli sui servizi sanitari, sulla prevenzione primaria come la corretta alimentazione e limitando la secondaria (gli accertamenti diagnostici inutili)) che creano solo profitto per i privati e costi per la comunità.
Bisognerà creare la rete della cittadinanza attiva che potrà misurare la qualità degli interventi negli ambulatori, bisognerà anche pubblicare le liste di attesa on line e infine incentivando l'uso dei consultori familiari. Il Comune si adopererà per la sterilizzazione e la microchippatura di cani e gatti istituendo un centro veterinario (attualmente la struttura dell'ex mattatoio è in abbandono) allargando l'area del giardino comunale Madonna della Neve ai cani e rendendo nel contempo potabile l'acqua.

I candidati a Rocca Priora

  • user-pic
    antonio pucci
  • user-pic
    alessandro lolli
  • user-pic
    andrea amati
  • user-pic
    anibal petroselli
  • user-pic
    Annamaria Bertini
  • user-pic
    cristiano aceti
  • user-pic
    DANIELA SANNA
  • user-pic
    Eliano Mazzanti
  • user-pic
    fabio nutile
  • user-pic
    francesca del mastro
  • user-pic
    giovanni emili
  • user-pic
    Marcoflavio Milani
  • user-pic
    maria rita bifano
  • user-pic
    mario falotico
  • user-pic
    pierino coletta
  • user-pic
    Veronica Perugini

Pagine

Partecipa ai nostri eventi


   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons