M5SRoma

Movimento 5 Stelle Roma 5 Febbraio

Nidi_e_scuola.jpg


La scuola e l'istruzione sono temi tanto delicati quanto cruciali per chi vuole governare questa città.

Le competenze del Comune relativamente al comparto scuola riguardano l'offerta didattica per la fascia da 0 a 6 anni (compresa la gestione di servizi come quello di pulizia nelle strutture, delle aree verdi esterne, del trasporto scolastico) e l'edilizia scolastica di tutti gli istituti di ogni ordine e grado.

Il Movimento 5 Stelle intende mettere subito in chiaro alcuni principi fondamentali che ispirano poi concretamente le sue azioni politiche. A partire dal sostegno alle famiglie; alla lotta alla privatizzazione dei nidi, alla sicurezza nelle strutture scolastiche e alle politiche d'integrazione.
Cosa c'è di più importante per una famiglia che il bene del proprio figlio?

Con la privatizzazione degli asili nido avviata da Tronca, e cominciata con Rutelli, si vuole far cassa nel peggiore dei modi, ovvero sulle spalle delle mamme e dei papà romani calpestando i diritti anche di maestre e insegnanti. Privatizzare i nidi comunali di Roma significa considerare il diritto alla scuole come una mera spesa di bilancio, mentre per noi è un investimento.
Proprio i nidi sono una delle problematiche più sentite dai genitori romani. I numeri, prima di tutto: sono 207 quelli comunali contro i 221 convenzionati. L'accoglienza nelle strutture è, rispettivamente, di 13 mila e 7500 bambini, mentre le scuole dell'infanzia sono 315 e i posti disponibili sono 34mila.

Due le criticità maggiori: la carenza di personale e le liste d'attesa, che nei nidi comunali sono al 25%. Altra questione è quella della sicurezza nelle strutture scolastiche: sono ancora troppe quelle pericolanti, prive di certificazioni antincendio o antisismiche, o che presentano contaminazioni da amianto. Per non parlare dell'integrazione e dell'accoglienza. Principi, accanto alla valorizzazione delle diversità, all'educazione civica e al rispetto ambientale. che devono valere ed essere applicati in tutte le scuole pubbliche.

comments powered by Disqus
Ti tolo