Risultati sondaggio Programma-Mobilità

programma_2012-10-22.jpg

Il mese scorso abbiamo lanciato un sondaggio sul Programma-Mobilità fino a quel momento elaborato, per verificare, attraverso la Rete e con il contributo di tutti i cittadini, gli aspetti critici ed i punti di forza. Ed ovviamente integrare con ulteriori idee.

Il programma del MoVimento 5 Stelle parte dal basso, convogliando l'intelligenza collettiva per il bene comune.

Di seguito i risultati del sondaggio, a cui hanno partecipato 944 persone.

Ricordiamo che per ogni proposta era possibile esprimere un giudizio da 1 a 5, dove il punteggio minimo (1) indicava scarso interesse, mentre il massimo interesse e rilevanza corrispondeva al voto (5).

1.a) Riduzione degli spostamenti, incentivazione di: telelavoro, mercati locali di prodotti a km 0, sportelli comunali on-line.

1 3%
2 3%
3 10%
4 20%
5 61%

1.b) Attuazione del decreto interministeriale Mobilità sostenibile nelle aree urbane del 27/03/1998 e del D. M. 20/12/2000: istituzione, formazione, attivazione e coinvolgimento di figure specializzate (mobility manager) nelle aziende e negli enti pubblici per ottimizzare gli spostamenti dei lavoratori e migliorare le condizioni di vita dei cittadini, promuovendo, nel luogo di lavoro, la diffusione di una cultura della sostenibilità.

1 8%
2 8%
3 20%
4 23%
5 37%

1.c) Educazione e rieducazione alla mobilità dei cittadini romani, per una cultura del rispetto delle regole di circolazione stradale.

1 6%
2 6%
3 15%
4 18%
5 51%

2.a) Ridisegno della rete di trasporti pubblici rispondendo alle esigenze della cittadinanza, interagendo con questa attraverso varie modalità, tra cui Internet, punti informativi, sondaggi telefonici.

1 3%
2 4%
3 11%
4 23%
5 55%

2.b) Completamento e potenziamento dell'anello ferroviario al fine di renderlo idoneo ad ospitare un servizio di metropolitana circolare, interconnessa con efficienti nodi di scambio con tutte le linee radiali esistenti.

1 2%
2 1%
3 4%
4 14%
5 76%

2.c) Trasformare le ferrovie di superficie rendendole funzionali al trasporto urbano oltre che metropolitano.

1 2%
2 2%
3 9%
4 17%
5 67%

2.d) Come avvenuto in tutta Europa negli ultimi 30 anni dare un forte impulso al rilancio del trasporto tranviario in particolare nelle aree periferiche e per i collegamenti tangenziali.

1 3%
2 4%
3 9%
4 19%
5 62%

2.e) Studio di fattibilità, e recupero dei progetti esistenti, circa la possibilità di realizzare, a costi relativamente contenuti, funivie/cabinovie urbane nelle periferie più penalizzate dalla inadeguatezza dei collegamenti con il centro della città e con le linee di trasporto pubblico su ferro esistenti.

1 15%
2 13%
3 19%
4 17%
5 31%

2.f) Misure combinate nelle aree della "movida": potenziamento delle linee notturne, ZTL e taxi.

1 7%
2 9%
3 21%
4 24%
5 35%

2.g) Modernizzazione del sistema di trasporto pubblico: paline elettroniche(informazioni per i tempi di attesa), panchine per l'attesa coperte.

1 2%
2 3%
3 9%
4 21%
5 62%

2.h) Progressiva abolizione biglietti cartacei (sono anche questi rifiuti). Unica tessera elettronica ricaricabile per abbonamento di bus,metro,tram bike sharing e car sharing distribuita gratuitamente a tutti i cittadini, sul modello della Oyster card di Londra, con possibilità di ricaricarla anche a casa da Internet.

1 2%
2 2%
3 7%
4 17%
5 69%

2.i) Sconti e agevolazioni su acquisti di quantità elevate di biglietti di viaggio (carnet elettronici).

1 5%
2 4%
3 15%
4 21%
5 51%

2.j) Riorganizzazione della governance ATAC: revisione del numero dei dirigenti e loro emolumenti.Parametrizzazione del rapporto tra retribuzioni massime e minime.

1 1%
2 1%
3 3%
4 9%
5 84%

2.k) TAXI. rendere competitivo l'utilizzo del taxi e perfettamente integrato nel servizio pubblico di trasporto: - aumento della velocità commerciale dei mezzi - implementazione corsie preferenziali - pulizia dai mezzi in sosta selvaggia - inibizione del servizio N.C.C. che impropriamente esercitano funzione taxi (anche da altri comuni) - introduzione delle nuove tecnologie ed APP dedicate alla diffusione del servizio taxi, (avvicinamento utente -> tassista) - riorganizzare i parcheggi taxi per rendere interconnessi tutti i mezzi di trasporto pubblico, e le aree di interesse - istituzione della figura dello Stewart nelle aree di intenso servizio (Termini, Tiburtina, etc.) - possibilità di effettuare dei turni di rinforzi in alcuni periodi di maggior lavoro.

1 6%
2 6%
3 16%
4 23%
5 46%

3.a) Possibilità di portare la bicicletta sui mezzi pubblici ideando nodi di scambio con le fermate degli stessi.

1 6%
2 6%
3 15%
4 19%
5 51%

3.b) Adeguato sistema viabile integrato, corsie preferenziali sulle principali strade consolari (sul modello delle "Cycle Superhighway" londinesi).Attuazione della L.R.16 Febbraio 1990, n.13.Zone riservate ai semafori con precedenza per i ciclisti; parcheggi appositi (anche condominiali).

1 4%
2 7%
3 16%
4 23%
5 47%

3.c) Bike sharing capillare su tutto il territorio comunale con biciclette (anche elettriche), integrato con le fermate del trasporto pubblico.

1 5%
2 5%
3 15%
4 23%
5 48%

3.d) Ridare impulso all'attività dell'Ufficio Biciclette, definendone responsabilità, competenze ed obiettivi tangibili.

1 7%
2 7%
3 20%
4 22%
5 39%

3.e) Promozione della cultura della bicicletta.

1 6%
2 6%
3 14%
4 21%
5 51%

3.f) Più piste ciclabili anche attraverso una razionalizzazione del sistema dei parcheggi.

1 5%
2 4%
3 12%
4 22%
5 54%

3.g) Realizzazione di piste ciclabili ove possibile attraverso il metodo c.d. "leggero", che permette di risolvere anche l'annoso problema della "doppia fila"

1 5%
2 6%
3 13%
4 24%
5 48%

3-B) Area Circolazione Tutelata (A.C.T.)
Trasformazione della vecchia Z.T.L., in un nuovo concetto di mobilità: Area a Circolazione Tutelata. L'A.C.T., è una zona delimitata, a circolazione controllata e sostenibile.
Nell'A.C.T., potranno accedere e circolare con limite di 30 km/h (Zona 30):
taxi,
mezzi pubblici,
altri veicoli entro il limite di (tara xx) per le classi di seguito elencate:
veicoli residenti nel limite di una vettura a nucleo familiare ed esentata da ticket,
veicoli elettrici,
veicoli verificati per il trasporto disabili;
tramite pagamento di ticket di accesso:
a tariffe agevolate veicoli inerenti attività produttive,
a tariffe standard altri veicoli privati,
a tariffe maggiorate auto blu -

1 6%
2 6%
3 15%
4 25%
5 43%

Quale zona vorresti che comprendesse la sopra descritta Area a Circolazione Tutelata?

Centro Storico (interno mura Aureliane) 51%
Anello Ferroviario 40%
Fascia Verde 8%

4.a) Pedonalizzare e valorizzare tutte le aree più preziose e più turistiche del "centro antico".

1 2%
2 2%
3 7%
4 18%
5 69%

4.b) Realizzazione di un museo a cielo aperto lungo via dei Fori Imperiali creando un'unica passeggiata archeologica con conseguente pedonalizzazione dell'area fino al Colosseo.

1 4%
2 4%
3 9%
4 17%
5 63%

4.c) Creazione di nuove aree pedonali in tutti i Municipi e collegamento fra queste ove possibile.

1 5%
2 7%
3 18%
4 22%
5 44%

4.d) Semafori video sorvegliati e strisce pedonali rialzate; segnalatori dei secondi rimanenti per attraversamento pedonale

1 6%
2 5%
3 15%
4 20%
5 50%

4.e) Ripristino del progetto "Piedibus". (bambini accompagnati a piedi collettivamente a scuola)

1 6%
2 7%
3 16%
4 25%
5 41%

5.a) Realizzazione di un sito comunale per il car pooling, campagne informative su questa pratica di condivisione.

1 6%
2 7%
3 24%
4 26%
5 32%

5.b) Utilizzo per il car sharing di veicoli elettrici, realizzazione di spazi appositi e campagne informative su questa pratica di condivisione.

1 4%
2 5%
3 18%
4 26%
5 42%

5.c) Rete di torrette per ricarica veicoli elettrici capillare su tutta Roma.

1 4%
2 3%
3 15%
4 26%
5 49%

5.d) NO a ulteriori parcheggi sotterranei, SI a parcheggi "silos" finalizzati a liberare dalla sosta assi viari ove sia necessario riservare intere corsie a trasporti pubblici o piste ciclabili, SI a grandi parcheggi di scambio fuori dal centro in connessione con le principali linee di trasporto.

1 5%
2 4%
3 13%
4 21%
5 53%

5.e) Rotatorie in luogo dell'attuale semaforizzazione ma solo con tutte le misure strutturali possibili per la sicurezza di pedoni e ciclisti.

1 6%
2 7%
3 18%
4 22%
5 43%

5.f) Progressiva sostituzione dei mezzi del comune di Roma e municipalizzate con vetture elettriche e/o ibride incentivando l'acquisto di queste ultime per taxi e veicoli commerciali.

1 2%
2 3%
3 9%
4 21%
5 61%

5.g) Pullman turistici. Studiare appositi percorsi tangenziali al centro storico. No alla sosta selvaggia nei pressi dei monumenti. Utilizzo dei parcheggi realizzati per il giubileo.

1 1%
2 1%
3 6%
4 18%
5 69%





comments powered by Disqus
Ti tolo