MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Ottobre 2011


Rovigo - 



Alle ore 14:30 del 29 ottobre comincerà la diretta in Adria per il NO CARBONE


Rovigo - 




A seguito della visita al Centro Riciclo di Vedelago,durante il consiglio comunale del 20/10/11
ABBIAMO RICHIESTO UFFICIALMENTE AL SINDACO DI INDIRE UN CONSIGLIO COMUNALE APERTO, INVITANDO CARLA POLI DELEGATA COMMISSIONE EUROPEA PER LE ECO-INNOVATION E TITOLARE DEL CENTRO RICICLO VEDELAGO, ASM ED ECOGEST, I CITTADINI DI ROVIGO
il m5s è convinto che si possa e si debba intraprendere una nuova strada nella gestione del ciclo dei rifiuti, che da problema si devono trasformare in risorsa per l'amministrazione, per i gestori e per i cittadini.
Realizzare una nuova discarica, visto l'esaurimento di quella esistente, non è la soluzione del problema rifiuti. E' solo un rimandarlo nel tempo, se non si affrontano a monte scelte consapevoli che vadano verso una minor produzione di rifiuti da una parte e un riciclo di quelli prodotti dall'altra.

I NOSTRI OBIETTIVI:
1) RACCOLTA DIFFERENZIATA SPINTA CON INCREMENTO DI POSTI DI LAVORO
2) RICICLO DI ALMENO 80% DEI MATERIALI RECUPERATI
3) RIDUZIONE DELLA TARIFFA TIA
4) RISPARMIO PER IL COMUNE DEI COSTI DI DISCARICA
5) GUADAGNO PER IL COMUNE DALLA VENDITA DEI MATERIALI RICICLATI (MAGGIORI RISORSE DA DESTINARE A SOCIALE, SCUOLA, LAVORI PUBBLICI)
6) SVILUPPO ECONOMICO DI AZIENDE LOCALI PER LA RILAVORAZIONE DEI MATERIALI RICICLATI
7) SVILUPPO DI RICERCA E NUOVE TECNOLOGIE, CON COLLABORAZIONI UNIVERSITARIE
8) ACCESSO AI FONDI EUROPEI E REGIONALI PER PROGETTI DI ECO-INNOVATION E SISTEMI DI RICICLO DEI RIFIUTI

questi i dati nelle aree dove si sta procedendo in questo modo virtuoso:
- il comune di Treviso nel 2010, con il progetto scuole che ha riciclato il 99,2% dei rifiuti, ha risparmiato 380mila € di costi di smaltimento.
- scuola trevigiana di 200 bambini, dalla raccolta e consegna a parte dei tappi delle bottiglie di plastica, guadagna 800 euro l'anno. un istituto superiore arriva a 2000 €/anno.
- la provincia di Treviso, che ha avviato il progetto di compostaggio domestico dell'umido, ha ridotto la TIA del 30%
- A Ponte nelle Alpi (comune di 6000 ab) si è passati da una produzione pro capite di rifiuto di 340 kg nel 2006 ad una produzione di 40 kg nel 2009 risparmiando 400mila euro di costi di discarica investiti in nuova manodopera
- A Prato (comune di 250mila ab) si è passati da una produzione di rifiuto di 380 kg/ab a 80 kg/ab in 2 anni, facendo raccolta porta porta spinta, creando aie di compostaggio per l'umido e facendo pagare in bolletta SOLO la quota per il rifiuto secco indifferenziato, non riciclabile
- il centro di riciclo di Vedelago (TV) ha creato un indotto diretto di 10mila persone per le lavorazioni dei materiali recuperati
- sono nate nuove aziende locali per la creazione di nuovi prodotti dalla lavorazione del secco indifferenziato, che prima finiva in discarica
- avviata una stretta collaborazione tra università e aziende per la ricerca di nuove tecnologie perchè i nuovi prodotti devono nascere riciclabili al 100% e si deve conoscere in anticipo le modalità di recupero degli stessi
- la Sardegna ha avuto accesso alla seconda tranche di 2,5 milioni di euro per realizzare la seconda linea di riciclo. La comunità europea sta stanziando fondi, erogati tramite le Regioni, che però l'Italia non richiede visto che non presenta alcun progetto. La Regione Veneto ha recentemente emesso un bando di 1 milione di euro.

Napoli, Milano, la Toscana, la Puglia, la Sardegna, la Sicilia si stanno attivando in questo senso, grazie alle scelte politiche di amministratori lungimiranti.
Lo stesso modello Vedelago viene studiato in Montenegro, India, Brasile, Salvador

e a Rovigo?

Michela Furin
Movimento 5 Stelle Rovigo


Rovigo - 

PUNTO 1 - INTERROGAZIONI E INTERPELLANZE

min 0.30.00 interrogazione su antenne di telefonia - Furin (M5s)

si chiede qual è l'utilità per la collettività di realizzare un antenna di telefonia mobile sopra il campanile del '600 della chiesa La Rotonda, area vincolata in centro storico, quando nella zona sono presenti altre antenne in cui è possibile fare co-site.
Il m5s richiede inoltre la mappatura delle antenne esistenti sul territorio comunale e l'aggiornamento dei dati di Arpav sull'inquinamento elettromagnetico.





Rovigo - 



volantino ufficiale fronte.jpg

A tutti gli attivisti e simpatizzanti del Movimento 5 Stelle
con preghiera di diffusione

Il Movimento 5 Stelle di Rovigo, assieme a vari gruppi ambientalisti, politici e singoli cittadini sta portando avanti una dura battaglia contro la riconversione della Centrale Enel di Porto Tolle (RO) a carbone "pulito".

Dopo la grande battaglia/vittoria contro il nucleare, la lobby dell'atomo si sta ora riciclando con il business delle fonti fossili.

La manifestazione nazionale contro il carbone è in programma per sabato 29 ottobre ad Adria - RO (concentramento ore 14, viale Maddalena, nei pressi della stazione dei treni e delle autocorriere. Seguiranno corteo, interventi, musica fino a sera).

Numerosissime sono le sigle, i comitati e i singoli cittadini che stanno aderendo.
Riteniamo importante che il Movimento 5 Stelle di tutta Italia, come per la Val Susa, si mobiliti a tutela di un altro bene comune, il Delta del Po, straordinario patrimonio naturalistico. Ovviamente, il Delta e la centrale che lo minaccia rappresentano un simbolo della lotta contro il carbone: tanti sono i territori e le persone che stanno subendo gli effetti devastanti di questa voglia di sviluppo criminale: Vado Ligure, Brindisi, Civitavecchia, ecc...

Qui sotto è presente il video registrato dallo Staff di Grillo sul Delta, dove Vanni Destro, nostro attivista, da' ampia descrizione della situazione di Porto Tolle:

video

Di seguito trovate:
- l'appello per l'adesione alla manifestazione del 29 ottobre appello 29 ottobre.pdf
- un primo volantino informativo della manifestazione del 29 ottobre volantino 29.pdf
- il volantino ufficiale della manifestazione, fronte e retro.

Per adesioni, informazioni, e qualsiasi genere di chiarimento, contattateci pure all'indirizzo info@movimento5stellerovigo.it o a deltabenecomune@gmail.com.
Per info urgenti: Vanni Destro 348 097 3035.

Vi aspettiamo numerosi, con bandiere, magliette, striscioni, ecc...!!!

MOVIMENTO 5 STELLE ROVIGO

Manifestazione Nazionale No Carbone ad Adria


Rovigo - 



volantino ufficiale fronte.jpg

A tutti gli attivisti e simpatizzanti del Movimento 5 Stelle
con preghiera di diffusione

Il Movimento 5 Stelle di Rovigo, assieme a vari gruppi ambientalisti, politici e singoli cittadini sta portando avanti una dura battaglia contro la riconversione della Centrale Enel di Porto Tolle (RO) a carbone "pulito".

Dopo la grande battaglia/vittoria contro il nucleare, la lobby dell'atomo si sta ora riciclando con il business delle fonti fossili.

La manifestazione nazionale contro il carbone è in programma per sabato 29 ottobre ad Adria - RO (concentramento ore 14, viale Maddalena, nei pressi della stazione dei treni e delle autocorriere. Seguiranno corteo, interventi, musica fino a sera).

Numerosissime sono le sigle, i comitati e i singoli cittadini che stanno aderendo.
Riteniamo importante che il Movimento 5 Stelle di tutta Italia, come per la Val Susa, si mobiliti a tutela di un altro bene comune, il Delta del Po, straordinario patrimonio naturalistico. Ovviamente, il Delta e la centrale che lo minaccia rappresentano un simbolo della lotta contro il carbone: tanti sono i territori e le persone che stanno subendo gli effetti devastanti di questa voglia di sviluppo criminale: Vado Ligure, Brindisi, Civitavecchia, ecc...

Qui sotto è presente il video registrato dallo Staff di Grillo sul Delta, dove Vanni Destro, nostro attivista, da' ampia descrizione della situazione di Porto Tolle:

video

Di seguito trovate:
- l'appello per l'adesione alla manifestazione del 29 ottobre appello 29 ottobre.pdf
- un primo volantino informativo della manifestazione del 29 ottobre volantino 29.pdf
- il volantino ufficiale della manifestazione, fronte e retro.

Per adesioni, informazioni, e qualsiasi genere di chiarimento, contattateci pure all'indirizzo info@movimento5stellerovigo.it o a deltabenecomune@gmail.com.
Per info urgenti: Vanni Destro 348 097 3035.

Vi aspettiamo numerosi, con bandiere, magliette, striscioni, ecc...!!!

MOVIMENTO 5 STELLE ROVIGO


Rovigo - 



Sabato 15 ottobre alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle Rovigo andranno a visitare il Centro Riciclo di Vedelago per capire come concretamente funziona il ciclo virtuoso del recupero dei rifiuti. Il Centro Riciclo di Carla Poli è specializzato soprattutto nella lavorazione della frazione secca indifferenziata che, invece di finire in discarica o agli inceneritori, viene ulteriormente lavorata e trasformata in materiale che può essere poi riutilizzato. A Treviso, la sinergia tra Comune e Centro riciclo nel portare avanti un progetto sperimentale di raccolta spinta del rifiuto nelle scuole della marca, con un riciclo del 99%, ha consentito al Comune di risparmiare oltre 80mila euro all'anno di costi di smaltimento, che rimangono nelle casse dell'amministrazione.

Dopo aver inutilmente aspettato che si concretizzasse l'invito espresso in campagna elettorale da Isi Coppola di concertare una visita a Vedelago con le donne delle varie parti politiche (Munerato, Virgili e Furin), per conoscere e importare il modello virtuoso di Vedelago anche in Polesine, il Movimento ha deciso di agire autonomamente.

Al ritorno siamo pronti a relazionare e confrontarci con tutti gli attori coinvolti, per cercare di trovare insieme una soluzione al problema della gestione dei rifiuti di Rovigo.

Il Movimento 5 Stelle inoltre sta organizzando, per la prossima primavera, un convegno sulle prassi virtuose di raccolta e riciclo dei rifiuti, coinvolgendo il comune di Ponte nelle Alpi (e che ha vinto il premio come comune riciclone 2011 con oltre 90% di differenziata) e il Centro Riciclo di Vedelago, vincitore di premi internazionali per la sua tecnologia di recupero.

Michela Furin

Movimento 5 Stelle Rovigo


Rovigo - 



Tiè Italia

Ciao a tutti,

siamo stati coinvolti, come Movimento 5 Stelle a partecipare all'evento "torna a casa Silvio", che si terrà a Rovigo venerdì 14 ottobre a partire dalle ore 19,00.
Sarà una fiaccolata senza simboli di partito, per fare sentire una volta di più la voce degli italiani che non ne possono di questo indegno presidente del consiglio che sta distruggendo la nostra economia, la nostra cultura e l'immagine del nostro Paese in tutto il mondo.
L'invito è appunto quello di partecipare ad una manifestazione pacifica e anche un po' gogliardica con: striscioni, fischietti e soprattutto le candele. Sarà anche un momento per riflettere leggendo insieme articoli della costituzione e ascoltando musica in buona compagnia.

Noi ci saremo, chi di voi avesse voglia di partecipare e unirsi al nostro gruppo dovrà solo rispondere a questa mail e ci metteremo d'accordo per un punto d'incontro in cui ritrovarci prima di unirci al resto del gruppo.
Grazie per l'attenzione e a venerdì.

Ciao


Rovigo - 



Apprendiamo con stupore dalla stampa la notizia di installare una antenna di telefonia mobile in cima al campanile della Rotonda, uno dei beni storico architettonici più importanti di Rovigo realizzato da Baldassarre Longhena nel 1600.

 

E' stata da poco sistemata piazza XX settembre per valorizzare la chiesa antistante e, tra mille polemiche, a breve saranno affidati i lavori urgenti per il consolidamento del campanile, che aspetta da due anni.

E adesso le antenne. Uno scherzo? se fossimo a fine marzo, ci starebbe.

Invece pare che la giunta Piva guardi con favore alla richiesta di Wind con un unico punto da definire, l'importo dell'affitto. Anche in questo caso l'amministrazione attuale dimostra una spiccata sensibilità artistica-culturale nei confronti della città di Rovigo...

A questo punto chiediamo all'assessore lavori pubblici se pensa di installare il ripetitore prima o dopo i lavori di consolidamento statico del campanile.

Ci sarebbe una proposta alternativa, che speriamo venga tenuta in considerazione dalla nostra lungimirante giunta e che risolverebbe, con un unico intervento, il problema dei grafittari e del controllo del traffico sul corso del popolo: utilizziamo le torri del castello che sono state da poco restaurate. Così i tempi per l'installazione sono veramente ridotti all'osso visto che non ci sono lavori da fare, si può subito incassare l'obolo ma installiamo anche nei ripetitori dei raggi laser che sparaflesciano sui trasgressori (o in alternativa si potrebbe collaudare il SAM-T dell'esercito, il nuovo sistema misssilistico a media gittata terra-aria su obiettivo fisso e da intercettazione dato ai nostri militari della caserma Silvestri).

Naturalmente stiamo scherzando!!!! Meglio sottolinearlo, perchè magari qualcuno fraintende..

Come movimento 5 stelle presenteremo una interrogazione a sindaco ed assessori durante il prossimo consiglio comunale, per capire se sia uno scherzo d'aprile in anticipo o se sia quello ereditato dalla amministrazione precedente! E soprattutto se non sia ora di realizzare un piano per la telefonia, come tante città ormai hanno, che definisca ubicazione e caratteristiche dei siti per l'installazione corretta delle antenne, visto già la recente polemica sul sito realizzato dietro il palazzo della Regione.

 

Michela Furin

Movimento 5 stelle Rovigo


Rovigo - 

Min 06.57/13.07: Comunicazione del presidente del consiglio Avezzù in merito alla pregiudiziale presentata nel consiglio comunale del 27.07.2011 contro le mozioni del Movimento 5 stelle su acqua e rifiuti, di cui è stata impedita la trattazione.

Il presidente riconosce che pur essendo perfettamente legittima dal punto di vista tecnico, la pregiudiziale dal punto di vista politico incide sul potere di iniziativa dei singoli consiglieri comunali. Quindi , pur in presenza dell' art 32 del regolamento comunale che parifica le mozioni alle delibere per quanto riguarda questioni pregiudiziali, dichiara a nome dell'ufficio di presidenza l'intenzione di non ammettere in futuro questioni pregiudiziali riguardanti singole mozioni, questo per non ledere uno dei 4 poteri di iniziativa dei singoli consiglieri. Invita inoltre il presidente della commissione affari istituzionali a valutare se modificare l'art 32 del regolamento per adattarlo a questa interpretazione restrittiva dell'articolo stesso.

IL PRESIDENTE HA ACCOLTO LA RICHIESTA DEL MOVIMENTO 5 STELLE DI IMPEGNO ISTITUZIONALE NEL GARANTIRE I DIRITTI E LE PREROGATIVE DEI CONSIGLIERI.


PUNTO 1) INTERROGAZIONI E INTERPELLANZE

Min 1.08.30/1.11.52: interpellanza e interrogazione Businaro (M5s):

1) Richiesta di posizionare cestini per raccolta differenziata dei rifiuti durante le fiere cittadine, in particolare durante la prossima fiera d'ottobre, anche come atto di educazione ambientale e attenzione verso il tema del riciclo dei rifiuti e del decoro della città

2011.09.27 Interpellanza rifiuti fiere-sagre.pdf

2) Richiesta di interessamento a progetto sociale che riguarda il servizio civile degli anziani. La regione Veneto ha stanziato un fondo di1milione di euro da destinare a progetti di servizio civile e volontariato. A Rovigo è sentita l'esigenza di sicurezza davanti alle scuole. Presentare un progetto per i nonni vigili, potrebbe costituire un valido contributo al reddito per le fasce più deboli di pensionati, oltre ad offrire un servizio richiesto da molti genitori.

2011.09.27 interrog. serv.civile anziani.pdf

Min 1.17.28/1.26.17 : interpellanza e interrogazioni Furin (M5S)

1) Sapere le motivazioni per le quali non sono stati rispettati i tempi di risposta previsti dal TUEL (30 gg) in merito all'interrogazione sulla rotatoria di via Tre Martiri presentata durante il consiglio comunale del il 30.06.2011 e in particolare perché non è stata data risposta al problema di sicurezza stradale legato alla poca visibilità per la costruzione del muro.

2) Sapere perché è stato preparato un Bando per l'assegnazione ad esterni della gestione e manutenzione dell'illuminazione pubblica del comune, quando esiste un servizio interno efficiente che può eseguire le opere e perché il criterio di risparmio per l'amministrazione è stato valutato solo sul ribasso d'asta considerando una spesa di 900mila/anno x 15 anni, senza guardare sistemi di efficienza energetica.

2011.09.27 ufficio manutenz.ill.pubblica.pdf

3) Richiesta di una valutazione della consistenza del patrimonio immobiliare comunale, dello stato di conservazione e di manutenzione, dei costi e dei ricavi.

2011.09.27 interrog. immobili com.li.pdf


discussione punto 5 - Ratifica Delibera di G.C. n. 118 del 09/08/2011 ad oggetto: "Variazione al Bilancio di Previsione Esercizio Finanziario 2011, del Bilancio Pluriennale 2011/2013 e della relativa Relazione Previsionale e Programmatica";

La proposta della giunta di stanziare 40mila euro a favore dell'Accademia dei Concordi passa con 12 voti favorevoli dell'opposizione (Pd, lista Frigato, M5s) e 2 della maggioranza, presidente del consiglio (Pdl) e sindaco (lista Piva). Si astengono 13 della maggioranza (Pdl, lista Piva, Lega) e 2 dell'opposizione (Sel-Idv e Sinistra e frazioni)

Min 40 37:dichiarazione voto di Furin (M5S):
esprime voto favorevole allo stanziamento dei 40mila che servono per risolvere una emergenza, quella di pagare gli stipendi del personale e garantire il servizio agli utenti.
Prima di definire lo stanziamento dei prossimi fondi, si chiede di visionare i bilanci dell'Accademia e di partecipare come amministrazione alle scelte gestionali dei fondi erogati.


Rovigo - 

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.09.2011 -
MOZIONE PRESENTATA DAL M5S

"Questa mozione non s'ha da fare!"


Nel Consiglio Comunale del 27 settembre 2011, a seguito di un lungo travaglio, si è finalmente discussa la famosa "mozione sull'acqua".

2011.06.27 MOZIONE MODIFICA REGOLAMENTO- acqua.pdf

Dopo che 22.810 cittadini di Rovigo (consigliere comunale Aldo Guarnieri compreso, come da sua stessa ammissione) nel recente referendum hanno decretato che l'acqua è un bene pubblico e come tale deve essere gestito, il Movimento 5 Stelle e Sinistra e Frazioni chiedevano l'impegno formale di Sindaco, Giunta e Presidente del Consiglio affinché venisse introdotto all'art. 49 dello Statuto Comunale la definizione di servizio idrico integrato come servizio pubblico essenziale di interesse generale al fine di garantire l'accesso all'acqua per tutti.
Il Comune riconosce l'acqua" - si legge ancora nella mozione - "come bene essenziale, diritto inalienabile di ogni essere vivente. Il servizio idrico integrato è di interesse generale.
La proprietà delle infrastrutture e delle reti del servizio idrico integrato è pubblica e inalienabile. La gestione del servizio idrico integrato è effettuata esclusivamente da soggetti di diritto pubblico."

Questo per le controparti canoniche PD/PDL non è possibile, stando alle loro dichiarazioni "il principio non basta" dicono, pur dichiarandosi tutti convinti sostenitori della gestione pubblica (Assessore Zangirolami in primis); loro vogliono "concrete garanzie sulla reale gestione pubblica, efficiente ed efficace".
Motivazioni che hanno il gusto di una vera e propria "arrampicata sugli specchi", nell'inutile tentativo di salvare la faccia mentre, di fatto, si calpesta il voto della stragrande maggioranza dei cittadini di Rovigo (ricordiamo che il centro destra ha vinto con circa 12 mila voti, quasi la meta' di quanti hanno sostenuto l'acqua pubblica a Giugno).

La mozione, come era facile immaginare, non e' passata per 12 voti contrari, 8 favorevoli e 6 astenuti: contrario il Pdl (anche il Dott. Piva, probabilmente ancora non del tutto cosciente del suo ruolo di Sindaco, e che alza la mano per dire "no", su pronta indicazione del Presidente Avezzu'), astenuto il Pd (i cui voti avrebbero garantito l'accettazione della mozione da parte del consiglio, considerato che SEL-IDV e Lega Nord, oltre ai due consiglieri del Movimento 5 stelle promotori, hanno votato "si" .
L'altro promotore della mozione, il consigliere Masin, in quanto dipendente di Polacque non ha partecipato al voto).

Se dal PDL altro non ci si poteva aspettare che una convinta bocciatura, ci stupisce oltremodo, in barba a tutti i proclami elettorali, la dichiarazione del Consigliere Montagnolo che, parlando a nome del suo gruppo (PD), si dichiara disponibile a vagliare l'ipotesi privata nella gestione del servizio idrico integrato, "purché questa non superi la quota del 49%", ben oltre quanto la normativa abrogata dai referendum prevedeva, cioè un "misero" 40%.

Ma il PD evidentemente ha memoria breve, visto che poco più di 3 mesi fa era saltato, suo malgrado, sul carro del vincitore sostenendo i "si", avendo fiutato l'imminente vittoria del referendum.

Un'operazione di facciata del tutto ingannevole nei confronti dei propri elettori cui il PD, non solo locale, non e' nuovo (vedasi il recente "atto di coraggio" del Consigliere Regionale Azzalin, giunto a Venezia anche con i voti dei "no carbone" ed oggi paladino di Enel).

Come Movimento 5 Stelle intendiamo denunciare con forza e far conoscere ai cittadini questo atto di arroganza che i principali partiti che governano questa città hanno compiuto durante l'ultimo Consiglio Comunale.
Sembra ormai quasi superfluo dire che queste due compagini, "PD + - L", risultino contrapposte solo sulla carta, e che nel concreto non rappresentano altro che le due facce della stessa identica medaglia.

Il nuovo banco di prova per testare la solidità del legame tra questi gruppi si avrà a breve, al prossimo consiglio comunale, quando 5 Stelle e Sinistra e Frazioni proporranno una mozione sulle gestione pubblica, e secondo principi di riciclo e di differenziata spinta, del ciclo integrato dei rifiuti.
Come per l'acqua, sappiamo che la posta in gioco e' alta e quando si parla di interessi succede il miracolo: non solo marangoniani e coppoliani si ricompattano sotterrando l'ascia di guerra, ma addirittura allargano la maggioranza, raccogliendo anche il "fratellastro" Pd."


Rovigo - 

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.09.2011 -
INTERPELLANZE E INTERROGAZIONI PRESENTATE DAL M5S

"Mentre il Consiglio comunale continua a vedersi intasato da discussioni prettamente politiche prive di carattere e concretezza, il M5S continua spedito proponendo interpellanze e interrogazioni per portare il Comune di Rovigo verso una "virtuosità" ormai obbligatoria per ogni P.A.
Il programma del Movimento vede un radicale cambiamento nel modo di gestire il comune con la collaborazione fra istituzioni e cittadini garantita da informazioni adeguate e "ascolto"delle esigenze e dei bisogni, i quali per essere soddisfatti necessitano di investimenti e spesso per mancanza di risorse i servizi vengono a mancare.

Con la massima attenzione al reperimento di fondi pubblici, il Movimento 5 Stelle propone di utilizzare lo stanziamento dalla Regione Veneto di € 1.000.000 per concretizzare progetti di impiego delle persone anziane nel servizio civile che valorizzi le loro potenzialità , il ruolo attivo nella società, per la sorveglianza presso le scuole, le mense e le biblioteche scolastiche e sugli scuolabus ecc.

NELL'EMENDAMENTO ALLA VARIANTE DI BILANCIO, CONCORDATO DA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE, IL MOVIMENTO 5 STELLE E' RIUSCITO AD INSERIRE UNA VOCE CHE DESTINA 4500 EURO PER ISTITUIRE IL BANDO PER I NONNI VIGILE. NON SOLO PROPOSTE, MA FATTI!!!

Altro punto proposto è l'incentivazione della raccolta differenziata nelle manifestazioni in genere (Euromercato, Ottobre Rodigino, fiere, sagre), per stimolare la pratica di prevenzione e riduzione dei rifiuti, con un minor impatto sull'ambiente e minori costi per lo smaltimento; e questo distribuendo in città contenitori di cartone per la raccolta differenziata (e non un unico "scatolone parcheggia rifiuto"), massimizzando la separazione di carta, vetro, plastica, lattine e rifiuto organico.

L'azione continua con la richiesta di una necessaria e non procrastinabile valutazione approfondita della consistenza del patrimonio immobiliare comunale, per valutarne la convenienza al mantenimento, la destinazione d'uso e/o ad un eventuale programma di alienazione, distinto per edifici e terreni, con l'indicazione dello stato di conservazione, del relativo utilizzo, del programma di manutenzione, calcolando le entrate derivanti dai canoni di locazione, concessione o affitto di tutto il patrimonio.

Altro tema cardine del Movimento è la lotta agli sprechi e l'ottimizzazione delle risorse che ci porta a interrogare l'Amministrazione sulle motivazioni che inducono il Comune di Rovigo alla scelta di esternalizzare l'incarico dell'intera gestione della pubblica illuminazione a soggetto terzo nonostante la presenza di un servizio tecnico efficiente all'interno dell'Amministrazione stessa. Tenendo conto il servizio integrato dell'intera gestione prevede un importo di € 918.000 annui, per 15 anni di durata della convenzione, confidando come risparmio l'applicazione del ribasso d'asta, invece di cercare nelle attuali tecnologie e nelle capacità, competenze e professionali del Servizio interno un metodo di risparmio."

VI AGGIORNEREMO SULLE RISPOSTE/AZIONI DELLA GIUNTA


Rovigo - 




Aniello Piscopo, assessore comunale ai Lavori pubblici
, difende l'operato dei propri uffici, mai messo da me in discussione, in merito alla selezione dell'azienda che parteciperà alla gara d'appalto per i lavori sul campanile del Longhena, accusando proprio loro di aver sbagliato e paventando pure "sanzioni amministrative per chi ha sbagliato" e non contento incolpa il Movimento5stelle di far del male agli uffici tecnici criticando l'operato dell'amministrazione.


  • · Tanta colpa ha il movimento nel sottolineare "pericolose leggerezze" che addirittura per scongiurare il pericolo "cartello" che quindi finisce per riconoscere, dichiara di essersi messo all'opera per disporre di una commissione di valutazione di massima competenza, con pezzi da 90 di questa amministrazione in grado di stanare eventuali accordi sul prezzo dell'intervento. Pericolo reale quindi assessore! Ma noi del movimento5stelle che di giochini nelle gare di appalto ne conosciamo molti, le consigliamo di guardare anche un po' oltre, e di vigilare sui pericoli derivanti dal tipo di gara che verrà predisposta. Se il parametro sarà al "massimo ribasso" si accerti e ottenga tutte le garanzie affinchè la ditta aggiudicatrice successivamente non pretenda una serie di lavorazioni non previste in progetto o varianti che gli permettano di recuperare lo sconto proposto per aggiudicarsi la gara, se è alla media, mettiamo che vinca una ditta, non locale, di sicuro per risparmiare cercherà una ditta locale alla quale subappaltare il 20% dei lavori previsto dalla legge ma controlli bene che si limitino al 20% e non alla totalità dei lavori.


Ma c'è una buona notizia anche per gli esclusi, infatti chi fa la gara non può lavorare in subappalto per gli altri partecipanti quindi non essere stati estratti non è necessariamente negativo, una ditta inizialmente esclusa può proporsi a qualsiasi vincitore quindi nascerà una gara nella gara e tutta locale sulla quale speriamo che la task force di Piscopo possa seriamente vigilare. Noi lo faremo di sicuro e ... gli uffici non se ne abbiano a male!

Mi piacerebbe soffermarmi anche su quest'ultima dichiarazione dell'assessore: " il mio operato non c'entra, l'iter per il restauro del campanile, infatti, era partito con la giunta Merchiori, nel 2009" chiedendogli perché si è accorto solo a settembre del rischio di perdere i finanziamenti se non si avviano i lavori entro fine anno? Ma immaginiamo che anche questa sia una leggerezza sicuramente degli uffici che non lo hanno avvisato in tempo.

Siamo a questo punto contenti di permettere all'assessore di riscontrare che ci sono grosse falle di tipo organizzativo e comunicativo nei suoi uffici e che forse sta a lui risolverle per uscire dall'emergenza e dal rischio di essere politicamente criticato

Movimento5stelle - Rovigo


Rovigo - 

 

 

 

LO STAFF DI ROVIGO 5 STELLE TI INVITA A ISCRIVERTI SUL NOSTRO FORUM

ISCRIVITI e PROPONI sulla nostra nuova piattaforma.

Noi stessi possiamo cambiare la politica, ognuno di noi DEVE fare qualcosa.

L'utilizzo del forum non solo semplificherebbe la comunicazione, ma permetterebbe di:

 


  • Organizzare discussioni, proposte, idee ed iniziative

  • Creare un archivio di materiale sempre disponibile una volta inserito

  • Raccogliere adesioni

  • Chiarire dubbi


ISCRIVITI AL FORUM E PROPONI LE TUE IDEE, CLICCA SUL LINK QUI SOTTO

http://www.movimento5stellerovigo.it/forum

I candidati a Rovigo


   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons