MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Sanremo - 

FINALMENTE!!! E' una ns. battaglia dal 2011 è da allora che chiediamo la liquidazione di questa partecipata che è sempre stata una voragine di soldi pubblici senza mai essere riuscita a rilanciare turisticamente Sanremo.

Beppe durante il suo spettacolo del 10 AGOSTO 2011, al minuto 4.24, illustrava una delle manifestazioni organizzate dalla Sanremo Promotion: le pupe e il secchiello, costata 100.000 euro.

A questo link troverete sul meetup il thread relativo

Avevamo presentato anche un emendamento in Comune: clicca QUI

event_419073472.jpeg


Sanremo - 


Sanremo - 

1.jpgIMG_5627.jpg


Qui tutte le foto
video



Sanremo - 

per blog Beppe.jpg
(La Stampa di oggi - cliccare QUI per leggere articolo)

Due proposte del M5S Sanremo: la prima chiudere Sanremo Promotion (da anni che portiamo avanti questa battaglia). Questa partecipata del comune di Sanremo è sempre stata solo un costo notevole, una vera voragine di soldi pubblici. La Sanremo Promotion riceveva e riceve un contributo complessivo annuale oltre ai proventi della concessione delle sale del Palafiori, mentre l'amministrazione provveda a tutte le spese ordinarie e straordinarie. Quindi, oltre ad un mancato introito per le casse del Comune per l'affitto delle sale del Palafiori, un ulteriore costo per la gestione e l'utilizzo eventuale del Palafiori. Considerando che la situazione non è più sostenibile in quanto l'attività di promozione può essere destinata all'assessorato del Turismo con l'abbattimento di costi, l'ottimizzazione dei servizi e anche con l'utilizzo del Palafiori che porterebbe introiti al Comune. Utilizziamo i soldi stanziati per la Sanremo Promotion per progetti per l'abbattimento delle barriere architettoniche.

La seconda proposta è il progetto ZONE SIAE FREE e sarebbe rivoluzionario per la ns. città e normale per le grandi città europee.

Il M5S Sanremo propone la promozione di zone SIAE FREE per permettere ai giovani di potersi esibire liberamente incoraggiando la creatività e l'attività musicale nella ns. città.


La musica diffusa per le strade grazie ai giovani e ai piccoli gruppi andrebbe a costituire un ricco substrato nel quale può svilupparsi l'arte.

Inondare Sanremo di musica e creatività renderebbe viva la città e costituirebbe una forte attrazione per i turisti, rivalutando molte aree.


Il pagamento della SIAE è di fatto un grosso limite e molte volte preclude ai gruppi soprattutto di giovani di esibirsi, perché privi di soldi.

Quindi, il M5S propone di predisporre zone SIAE FREE che potrebbero attuarsi con una semplice convenzione Comune/SIAE. Queste aree verrebbero pubblicizzate e creato anche un calendario con tutte le esibizioni programmate, senza escludere che si possa organizzare anche una sorta di concorso con premio finale.

L'amministrazione dovrebbe provvedere anche all'allaccio dell'energia elettrica nelle zone SIAE FREE, mentre attrezzatura e amplificazione sarebbero a carico dei musicisti.


La prenotazione delle aree da parte dei giovani e dei gruppi avverrebbe attraverso una richiesta in Comune.

Sanremo città della Musica.... tutto l'anno, grazie alla creatività dei ns. giovani.

MoVimento 5 Stelle Sanremo



Sanremo - 

la stampa - piccola.jpg
(La Stampa del 26 settembre)

Il M5S contro gli incivili che occupano i posti auto riservati ai disabili


Il Movimento 5 Stelle Sanremo scrive al Sindaco per informarlo di quanto accaduto e per chiedere l'attuazione di provvedimenti in merito.

I Consiglieri Arrigoni e Riello: "Noi, come M5S Sanremo, sono anni che portiamo avanti la campagna per la sensibilizzazione contro chi occupa abusivamente i posti auto riservati ai disabili e trovare, e non è la prima volta, che i posti riservati davanti al Comune vengano occupati da chi non ha alcun diritto è a nostro parere molto grave e siamo certi che il Sindaco concorderà con noi.

Abbiamo chiesto al Sindaco Alberto Biancheri di prendere dei provvedimenti in merito, onde evitare che un diversamente abile che si rechi in Comune non trovi i pochi posti a lui riservati occupati da arroganti, insensibili e menefreghisti.

In altre realtà cittadine sono stati adottati dei cartelli con la seguente scritta: "Vuoi il mio posto? Prendi il mio handicap!" (oppure anche con altre scritte) questa potrebbe essere una soluzione da adottare anche qui da noi ed estesa in tutta la città oltre a pensare a una campagna di sensibilizzazione promossa dal Comune.

Tutti noi sappiamo che "La disabilità non è solo il risultato di una caratteristica dell'individuo, quanto piuttosto il confronto con un ambiente sfavorevole che determina la condizione di disabilità" e quindi siamo certi che il Sindaco, terrà in considerazione la ns. lettera e prenderà al più presto gli opportuni provvedimenti.

MoVimento 5 Stelle Sanremo


249631_223465591016914_5708429_n.jpg


308138_263553580341448_6648764_n.jpg


Sanremo - 

Comunicato stampa

Un secco NO al nuovo centro commerciale!!!

basta centri commerciali.jpg

Il MoVimento 5 Stelle Sanremo afferma:

"per l'ennesima volta dobbiamo apprendere dai giornali quello 'che bolle in pentola' nel Comune, il Sindaco illustra prima alla stampa che ai Consiglieri Comunali i vari progetti e questo francamente ci lascia molto perplessi e contrariati.

Ci riferiamo al faraonico centro commerciale che si vorrebbe aprire in Valle Armea e pare che sia già stato depositato un progetto in Comune con tanto di plastico, di cui già esistono le foto pubblicate sui giornali, ma che i consiglieri del M5S non sapevano nemmeno dell'esistenza.

Vista la gravissima situazione del comparto commerciale di Sanremo e l'attuale pesantissima crisi generale, pensare di permettere l'apertura di un outlet di lusso con un impatto devastante sul territorio è un'idea assurda che noi come M5S sicuramente combatteremo.

Un nuovo centro commerciale non porterebbe alcun beneficio alla ns. città ma un danno economico sia come consumo di territorio, ulteriore congestione del traffico e chiusura di attività commerciali già esistenti. Sanremo ha già troppe serrande abbassate e alcune vie cittadine sembrano abbandonate, prive di vita, quando non sono ostaggio di criminali.

La soluzione non è un nuovo ennesimo centro commerciale/outlet di lusso che sarà un enorme triste colosso di calcestruzzo, che fagociterà tutto senza portare alcun beneficio. Fermiamo questo possibile scempio all'inizio, e riqualifichiamo i centri cittadini e dove si svolge la vera vita sociale.

Rilanciamo e riqualifichiamo la nostra città che ha moltissimo da offrire a noi residenti e ai turisti ed abbandoniamo queste idee di centri commerciali che sembrano solo delle grandi cattedrali nel deserto. Apriamoci alla vita con nuovi progetti e non rimaniamo ingabbiati con le solite speculazioni.

Una visione nuova per un vero rilancio di Sanremo e quindi No al nuovo centro commerciale."

MoVimento 5 Stelle Sanremo

Non si può dire NO.


Sanremo - 

Comunicato stampa


Il MoVimento 5 Stelle Sanremo segue con particolare attenzione quello che sta succedendo in questi giorni con AMAIE S.p.A. e con la richiesta da parte del Comune della possibilità di affidargli "in house" il servizio di spazzamento e raccolta rifiuti urbani, proposta che condividiamo.

Siamo rimasti perplessi quando c'è stato il rifiuto da parte dell'AMAIE, motivato con una lettera ed ora di un parziale ripensamento.

Basterebbe andare sul sito online dell'AMAIE S.p.A e leggere sotto il loro logo:
" Unico Socio Comune di Sanremo" e più sotto:
"Società soggetta all'attività di direzione e controllo del Comune di Sanremo"

AMAIE petite.jpg

Attività di direzione: questo significa che il soggetto che dirige è il COMUNE, ovvero che l'AMAIE non ha autonomia gestionale e quindi.... il Comune detta gli ordini di gestione e la carta dei servizi.

L'AMAIE S.p.A. che è controllata dal Comune di Sanremo al 100% non può decidere nulla: è il Consiglio Comunale che dal punto di vista politico impartisce l'indirizzo gestionale della propria partecipata. Quello attuativo sarà impartito dall'Assessore.

La Suprema Corte ha sottolineato le differenze esistenti tra società partecipata (quota di partecipazione del Comune inferiore al 100%) e società in house (quota di partecipazione del Comune al 100%), definita quest'ultima come anomalia nel panorama societario.
La società in house agisce in totale assenza di un potere decisionale proprio e in conseguenza del totale assoggettamento dei suoi organi al potere gerarchico dell'ente pubblico titolare della partecipazione sociale, circostanza questa che fa di tale società una longa manus della pubblica amministrazione.

Secondo la Suprema Corte la nozione di società partecipata non equivale all'in house, poiché quest'ultima è caratterizzata dall'assenza di un potere decisionale proprio e dall'impossibilità di individuare nella società un centro d'interessi distinto rispetto all'ente pubblico che l'ha costituita e per il quale essa opera.

Le società in house, dunque, si differenziano dalle società partecipate per il fatto che le prime hanno solo la forma esteriore delle società e costituiscono, non soggetti esterni ed autonomi, ma articolazioni delle pubbliche amministrazioni.

Quindi, secondo il M5S Sanremo, l'Amaie non può decidere nulla, specialmente per una funzione importante come la gestione dei rifiuti complessiva. Se il Consiglio Comunale decide di affidare il servizio totale all'Amaie, quest'ultima non si può rifiutare.

MoVimento 5 Stelle Sanremo


Per maggiori info
- La sentenza della Corte di Cassazione, sezioni unite civili, n. 26283 del 25/11/2013
- l'art. 147 quater del TUEL, introdotto dall'art. 3, comma 1, lettera d), legge 213/2012, ha disposto l'obbligo per le Amministrazioni locali di definire gli obiettivi gestionali a cui devono tendere le rispettive società partecipate, secondo parametri qualitativi e quantitativi


Sanremo - 

Scuola petite.jpg

CLICCARE QUI PER VISIONARE LA LETTERA INVIATA AL SINDACO


Il MoVimento 5 Stelle Sanremo scrive, tramite pec, al Sindaco Biancheri dove si chiede che il Sindaco attivi tutte le procedure amministrative per individuare gli interventi da realizzare e presentare, entro il 30 settembre 2014, richiesta al governo di accesso ai fondi destinati all'otto per mille per l'adeguamento strutturale e l'efficientamento energetico degli edifici scolastici di propria competenza.

A partire dal corrente anno, grazie ad un emendamento presentato dal Movimento 5 Stelle all'articolo 1, comma 206, alla Legge 27 dicembre 2013, n.147 (Legge di stabilità 2014), in modifica della L. 222/1985 che regolamenta la disciplina della destinazione della quota dell'otto per mille dell'Irpef a gestione statale, si aggiunge alle quattro tipologie "fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali" una quinta tipologia costituita dall'edilizia scolastica includendo "ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all'istruzione scolastica".

Nel corso del Consiglio dei Ministri di mercoledì 23 luglio 2014 è stato approvato uno schema di regolamento che modifica ed integra il decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1998 n.76, che specifica criteri e procedure per l'utilizzazione della quota dell'otto per mille dell'Irpef devoluta alla diretta gestione statale aggiungendo come quinta tipologia la destinazione dei fondi per la sicurezza e la manutenzione del patrimonio di edilizia scolastica.

Il MoVimento 5 Stelle Sanremo è certo che il Sindaco farà il possibile per attivare tutte le procedure amministrative per quest'azione concreta, tangibile e completamente a favore della scuola pubblica, entro il 30 settembre.

MoVimento 5 Stelle Sanremo


Sanremo - 

"Siamo andati a vedere di persona, come abbiamo fatto per il cantiere dell'EXPO. Questa volta abbiamo ispezionato la discarica di Collette Ozotto, a Sanremo, con i membri delle Commissioni Ambiente e Attività Produttive e altri portavoce M5S. E' giusto che Collette, con i suoi vincoli paesaggistici, idrogeologici, ambientali si ritrovi con un ulteriore ampliamento? Perché malgrado le inchieste delle Procure si continua imperterriti con i lavori? Come mai i sindaci locali sono i primi sponsor della discarica? Non ci bastano le solite chiacchiere: siamo andati a verificare con Beppe insieme a noi. Guarda il resoconto video!"
M5S Camera e Senato

SUL BLOG DI BEPPE (CLICCA Q U I )

VIdeo de LA COSA

M5S Parlamento

Su TG.2


La Stampa
event_408947262.jpeg

Il Secolo XIX

event_408947312.jpeg

event_408946702.jpeg

La Repubblica
event_408947392.jpeg


Sanremo - 

GRAZIE BEPPE!!!!!!!!

MoVimento 5 Stelle Sanremo

info sul meetup

I candidati a Sanremo

  • user-pic
    Alberto Scali
  • user-pic
    Anea Simic
  • user-pic
    Duilio Farina
  • user-pic
    Enrico Repetti
  • user-pic
    ezio trucco
  • user-pic
    Francesco Restaneo
  • user-pic
    giusepperiello
  • user-pic
    katia seconetti
  • user-pic
    luciana balestra
  • user-pic
    Massimo Bottazzi
  • user-pic
    matteo riceputi
  • user-pic
    miria pedone
  • user-pic
    Paola Arrigoni

   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons