MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Sanremo - 

M5S Sanremo: la verità sulla strada comunale sepolta.


Il M5S Sanremo, il 12 aprile, ha presentato un'interrogazione urgente in Consiglio Comunale per comprendere chi avesse ricoperto di terra e reso inagibile la strada comunale denominata Braie che, da sopra le attuali Carceri di Via Armea, attraversava in verticale tutta la zona di quello che oggi è divenuto un piazzale in località Ciuvin.

Si domandava, nell'interrogazione, se fossero state date delle autorizzazioni per cancellare quella strada comunale assolutamente utile per i residenti, residenti che ora sono costretti ad utilizzare un'altra strada che non è in grado di garantire i limiti minimi di sicurezza.

Il M5S chiedeva inoltre di ripristinare al più presto la strada comunale che riporterebbe in sicurezza il transito dei veicoli.

Dalla risposta ottenuta in Consiglio Comunale si evince che Nella vicenda emergono situazioni inquietanti anche e soprattutto sotto il profilo amministrativo e del rispetto della legalità.

Il M5S Sanremo si è rivolto al Dottor Marco Grondacci, giurista ambientale, che ha preparato il seguente parere in merito:

"La prima questione è quella dell'accumulo delle terre e rocce di scavo prima causa della interruzione di una strada comunale quindi pubblica.
Il fatto che, come si afferma nella risposta della Amministrazione Comunale all'interrogazione del M5S Sanremo, ci siano state ordinanze che ne hanno imposto lo stoccaggio non appare sufficiente e coerente con la normativa vigente all'epoca di dette ordinanze ma soprattutto con quella attuale.
All'epoca delle ordinanza era già in vigore la normativa sui rifiuti che classificava le terre e rocce di scavo come rifiuti quindi per anni si è permessa una discarica abusiva in zona pubblica.
Più recentemente la normativa sulle terre e rocce di scavo è cambiato de classificandola (a certe condizioni) dalla definizione di rifiuto. Ma il fatto che non siano più rifiuti non significa che possano essere stoccati all'infinito tanto più in un area pubblica interrompendo la viabilità pubblica. Infatti lo stoccaggio è strettamente legato al Piano di Utilizzo che ovviamente nel caso in esame non è mai stato presentato. Se non c'è utilizzo e piano di utilizzo allora le terre e rocce di scavo tornano ad essere classificate come rifiuti.
Quindi nel caso in esame siamo di fronte ad una discarica abusiva reiterata nel tempo. Si tratta di un reato sanzionato dall'articolo 256 del Codice dell'Ambiente, ma visto il perdurare dello stoccaggio si potrebbero ipotizzare reati ambientali anche più gravi come quello di inquinamento senza considerare il comportamento omissivo di chi avrebbe dovuto verificare quanto sopra esposto.
Relativamente alla occupazione abusiva della strada pubblica occorre dire che il Sindaco con ordinanza può ordinare il ripristino dell'accesso pubblico e comunque detta occupazione è reato ai sensi dell'articolo 633 del codice penale.
Senza considerare che per i depositi come quello in esame il codice della strada (articolo 21) chiede che vengano autorizzati esplicitamente dalle autorità competenti ma soprattutto che questo deposito garantisca comunque la fluidità del traffico mentre nel caso in esame per anni i cittadini interessati sono stati costretti ad usare una viabilità alternativa molto disagevole e pericolosa.
Il dottor Marco Grondacci conclude affermando - Quello sopra descritto è il reale quadro giuridico amministrativo in cui deve essere collocato il caso in esame e non pare che tutto questo sia stato fino ad ora tenuto nella dovuta considerazione dalla stessa Amministrazione Comunale sia presente che, soprattutto, passate. "

M5S Sanremo
www.sanremo5stelle.it


Sanremo - 

littleeee .jpg

Grandissima gioia! Ieri sera l'O.d.G. sui "Parchi Gioco Inclusivi" e la mozione sugli "Orti Sociali Comunali" sono passati all'unanimità, c'è stata condivisione con tutti e quando succede è costruttivo perché questi progetti sono assolutamente a favore della comunità.
Grande gioia da condividere con tutti.

In alto i cuori

Paola


Sanremo - 

Schermata 2017-02-27 alle 16.54.49.png


"ORTI SOCIALI COMUNALI"
finalmente approda in Consiglio Comunale la ns. mozione sugli Orti Sociali Comunali che avevamo presentato a novembre del 2014.

Con il termine "orto sociale Comunale" si intende un appezzamento di terra destinato alla produzione di ortaggi e piccoli frutti senza fini commerciali, su un terreno di proprietà del Comune che viene messo a disposizione gratuitamente della collettività.


Nello stesso Consiglio Comunale nell'ora dedicata alle interrogazione alle interpellanze ci saranno le nostre che riguarderanno: l'indagine epidemiologica, la richiesta di rifare la segnaletica orizzontale per i posti riservati ai diversamente abili e anche questo O.d.G.:

PARCHI GIOCO INCLUSIVI

Vi aspettiamo venerdì 3 marzo dalle ore 19.30 per le interrogazione, l'interpellanze e l'O.d.G. Dopo le 20 per la mozione sugli Orti Sociali (le ore sono indicative)


Parchi giochi inclusivi e Orti sociali comunali due bellissimi progetti per la collettività, speriamo che passino. Vi terremo aggiornati


Sanremo - 

Gli Asili nido, sono una nostra eccellenza da difendere!
Ieri sera il M5S Sanremo ha presentato un O.d.G. in Consiglio Comunale per evitare la loro chiusura, non è passato perché chi è in maggioranza ha votato contro.
Invece noi riteniamo prioritario per un'Amministrazione Pubblica il mantenimento dei servizi alla prima infanzia. Difendiamo gli Asili Nido!


Sanremo - 

Comunicato stampa del M5S Sanremo

Il M5S Sanremo ha scoperto che lunedì 20 febbraio 2017 alle ore 12 si riunirà il Consiglio Provinciale ad Imperia e all'O.d.G. hanno inserito:

" Proposta in project financing per la realizzazione di un impianto integrato di trattamento, recupero e valorizzazione di rifiuti solidi urbani della Provincia di Imperia, sito in località Colli, nel Comune di Taggia. Valutazione di Pubblico Interesse."

Come al solito le decisioni verranno prese senza la condivisione con la cittadinanza, senza la valutazione di scenari alternativi e i cittadini dovranno subire scelte calate dall'alto.
Il M5S Sanremo è assolutamente contrario alla realizzazione di questo nuovo biodigestore e ha preparato un video con le considerazioni in merito del dottor Marco Grondacci giurista ambientale.

Il M5S Sanremo è molto preoccupato della possibilità che questo biodigestore possa essere realizzato dal momento che non è assolutamente la soluzione più idonea.

No al biodigestore perché è sovradimensionato, è troppo costoso, avrà una discarica di servizio (un'altra, oltre le sei già esistenti) dalla capacità complessiva di circa 730mila metri cubi, non è vero che utilizzerà le più moderne tecnologie, privilegia il recupero di energia e non quello di materia, non è un impianto flessibile, è un project financing con il coinvolgimento dei privati.

Ci sono i rischi potenziali (come per ogni biodigestore, come sottolinea il Dottor Grondacci) rischio ad agenti chimici cancerogeni, rischio biologico, rischio implosivo legato al biogas e al suo trattamento, inoltre le emissioni odorigene saranno un gravissimo problema.
Nel principio di gerarchia introdotto dall'Unione Europea per la gestione dei rifiuti il biodigestone è al quarto posto insieme ai termovalorizzatori, prima solo dello smaltimento in discarica.

Il M5S Sanremo chiede ai Sindaci di informarsi, di valutare, prima di votare un interesse pubblico che non esiste dal momento che questa scelta non è stata condivisa con la cittadinanza e sarà estremamente impattante per la qualità della vita dei cittadini.

Movimento 5 Stelle Sanremo



Sanremo - 

Comunicato stampa del M5s Liguria e M5S Sanremo

Collette Ozotto, M5S: "Indagine epidemiologica condotta con gravi lacune e superficialità. Studio da rifare"

"L'indagine epidemiologica è stata condotta con enorme superficialità e gravissime lacune, escludendo completamente la popolazione di Sanremo. Studio da ripetere". Lo chiedono Alice Salvatore e Marco De Ferrari, portavoce del MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria, e le portavoce comunali pentastellate Paola Arrigoni e Luciana Balestra, mettendo in dubbio la validità dei dati epidemiologici sulla discarica di Collette Ozotto.

"Com'è stata possibile una mancanza di tale gravità? - si chiedono gli esponenti del MoVimento 5 Stelle - Abbiamo aspettato quattro anni per un'indagine che non prende in considerazione la popolazione di Sanremo? E ancora, perché il Comune non ha fornito i dati della popolazione? Dov'erano sindaco e assessore? Così come è stato realizzato, escludendo a priori un numero enorme di cittadini interessati, lo studio suona come una presa in giro per i residenti che abitano vicino alla discarica e per tutta la cittadinanza."

"Chiediamo, pertanto, che l'indagine venga rifatta da zero con la massima attenzione, veri criteri scientifici e con la massima condivisione di tutte le autorità coinvolte - sottolineano i Cinque Stelle -. Solo uno studio serio, approfondito e completo potrà finalmente far luce sui veri effetti che la discarica ha sul territorio, sull'ambiente e sui cittadini. Non abbiamo bisogno di verità di comodo, ma di dati certi e chiari per escludere ogni ombra."

M5S Liguria
M5S Sanremo


Sanremo - 

Schermata 2017-02-15 alle 16.56.47.png

M5S Sanremo: Ordine del Giorno Parchi Gioco Inclusivi


Il M5S Sanremo ha presentato O.d.G. per il prossimo Consiglio Comunale con la richiesta 'di parchi gioco inclusivi' dove tutti i bambini, anche quelli con disabilità, possano esercitare il loro diritto al gioco.

Considerato che la convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità all'Art 30. Comma 5 - (c/d) recita:
"Al fine di consentire alle persone con disabilità di partecipare su base di uguaglianza con gli altri alle attività ricreative, agli svaghi e allo sport gli Stati adottano misure adeguate a: garantire che le persone con disabilità abbiano accesso a luoghi che ospitano attività sportive, ricreative e turistiche; garantire che i minori con disabilità possano partecipare, su base di uguaglianza con gli altri minori, alle attività ludiche, ricreative, agli svaghi ed allo sport, incluse le attività previste dal sistema scolastico".

Negli ultimi anni la condizione di integrazione dei bambini con qualunque forma e grado di disabilità sta facendo passi avanti in molti ambiti della vita, ma risulta ancora difficile, a volte impossibile, vivere dei momenti ludici insieme ai loro coetanei per l'inadeguatezza delle strutture presenti all'interno dei luoghi di svago e gioco pubblici.

E' preciso DOVERE di una buona amministrazione abbattere quelle barriere ambientali che impediscono una relazione libera tra bambini con e senza disabilità.

Il M5S Sanremo con questo O.d.G., che dovrà essere votato in Consiglio Comunale, impegna il Sindaco e la Giunta:

- ad attivare gli uffici competenti e il PEBA per l'adeguamento dei parchi gioco comunali alle esigenze dei bambini con disabilità

- ad attivarsi per rendere accessibili e inclusivi i Parchi Gioco già presenti nel nostro territorio comunale, in collaborazione con P.E.B.A., iniziando ad installare dei giochi accessibili in sostituzione di quelli usurati da sostituire;

- alla definizione di un regolamento affinché i progetti futuri per i nuovi parchi giochi che verranno realizzati nel territorio comunale di Sanremo siano realizzati tenendo in considerazione l'accessibilità anche da parte di bambini che presentano disabilità.
il gioco viene sancito come un diritto per tutti i bambini nella Convenzione ONU sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza.

Un parco giochi inclusivo è un luogo in cui i bambini con abilità e capacità diverse possono giocare insieme, interagire tra loro e utilizzare insieme i giochi installati nel parco diminuendo di fatto le distanze che possono venirsi a creare di fronte alla diversità.

Inoltre con il gioco i bambini imparano il rispetto delle regole, imparano a stare insieme e relazionarsi, maturando sin da piccoli l'attitudine alla socializzazione.

MoVimento 5 Stelle Sanremo


Sanremo - 

M5S Sanremo: indagine epidemiologica da rifare!

L'abbiamo scoperto durante la presentazione dei dati finali dell'indagine epidemiologica.
MANCANO I DATI DI SANREMO PERCHE' NON LI HANNO FORNITI!


Il M5S Sanremo presenterà al più presto interrogazione urgente in Consiglio Comunale ma si può affermare fin da ora che l'indagine epidemiologica non si può considerare completa, dal momento che mancano i dati della popolazione di Sanremo.

Quanto accaduto è grave e questa Giunta ne dovrà rispondere in Consiglio Comunale e soprattutto alla cittadinanza.

Indagine epidemiologica da rifare!


M5S Sanremo


Sanremo - 


 Sibilia piccola .jpg

Siamo stati gli UNICI a rinunciare, ma da SUBITO! Appena insediati (dal 2014) abbiamo messo 'nero su bianco' che non volevamo alcun tipo di biglietto omaggio o facilitazione.

Questa è semplice coerenza. #zeropriviliegi


#zeroprivilegi perché siamo CITTADINI e non casta!

articolo


Sanremo - 


AVEVAMO RAGIONE!

LA DISCARICA DA 1 MILIONE 300 MILA METRI CUBI (5 volte il Lotto 6)
C'ERA!

ECCOME SE C'ERA NELLA VARIANTE DEL PUC E SAREBBE PASSATO TUTTO SOTTO SILENZIO SE NON FOSSIMO INTERVENUTI.

Occorre sempre ascoltare i cittadini attivi ed essere al loro fianco.
Si combatte insieme con l'aiuto di persone competenti in materia giuridica ed ambientale.

Adesso la Idroedil ha formalizzato il ritiro del loro progetto con una lettera al Comune?

Una bella notizia MA A NOI NON BASTA!

Noi vogliamo che il Comune TOLGA DEFINITIVAMENTE QUESTA VARIANTE DAL PUC!

Quando avremo - tramite gli atti - la certezza matematica di aver bloccato definitivamente questa variante al PUC con dentro la nuova discarica, andremo nella piazzetta del Presidio e suoneremo la campana lungamente per avvertire la vallata dello scampato pericolo!

FERMARE UNA NUOVA DISCARICA DI UN MILIONE 300 MILA METRI CUBI SARA' UN'IMMENSA VITTORIA PER TUTTA LA COLLETTIVITA'.

M5S Sanremo

I candidati a Sanremo

  • user-pic
    Alberto Scali
  • user-pic
    Anea Simic
  • user-pic
    Duilio Farina
  • user-pic
    Enrico Repetti
  • user-pic
    ezio trucco
  • user-pic
    Francesco Restaneo
  • user-pic
    giusepperiello
  • user-pic
    katia seconetti
  • user-pic
    luciana balestra
  • user-pic
    Massimo Bottazzi
  • user-pic
    matteo riceputi
  • user-pic
    miria pedone
  • user-pic
    Paola Arrigoni