MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Sanremo - 


"INTERROGAZIONE PARLAMENTARE DEI DEPUTATI DEL M5S: "MINISTERO FERMI SUBITO IL LOTTO 6"

fbbbb.jpg

Grazie Matteo, Simone e Sergio!!

Abbiamo letto l'interrogazione e possiamo affermare che è molto accurata, dettagliata e denota uno studio approfondito di tutta la vicenda e delle normative di legge anche a livello europeo. Abbiamo dimostrato ancora una volta di più che nel M5S esiste condivisione, aiuto reciproco, grande competenza e sensibilità e siamo , una volta in più, orgogliosi di far parte di questo Movimento.


Comunicato stampa

"INTERROGAZIONE PARLAMENTARE DEI DEPUTATI DEL M5S: "MINISTERO FERMI SUBITO IL LOTTO 6"


"Dopo anni di battaglie del Comitato Ambiente e Salute, del M5S Sanremo, delle associazioni e dei cittadini, siamo riusciti a portare l'istanza sulla discarica di Collette Ozotto in Parlamento". Sono dichiarazioni dei deputati M5S Matteo Mantero, Simone Valente e Sergio Battelli, firmatari di un'interrogazione relativa alla discarica sopra Sanremo.

"Sebbene la partita sia quasi totalmente in mano a Provincia, Comuni e Regione, il Ministero deve essere assolutamente tirato in ballo ed anzi intervenire. L'Italia ha già in corso una procedura d'infrazione da parte dell'Unione Europea, in merito alla gestione di 102 discariche, per la violazione della direttiva 1999/31/CE. Chiaro quindi che il Ministero, per tutelare le finanze pubbliche e la salute dei cittadini, deve intervenire affinché questo scellerato ampliamento venga fermato.
Non dimentichiamo che è anche una questione di politiche future: non possiamo più permetterci di interrare o bruciare materiale recuperabile, insistere subito con la differenziata spinta, ne trarrà beneficio l'ambiente e verranno creati parecchi posti di lavoro, cose che con discariche ed inceneritori non sono possibili."


Sanremo - 

Prov. 31:9.jpg
(La Riviera)


Sanremo - 

Ecco l'intervento integrale del M5S Sanremo in Consiglio Comunale

All'uscita del Comune, dopo il Consiglio Comunale.

Una maglietta per gridare il ns. no al lotto 6, la nuova discarica provinciale e per bypassare l'impossibilità di proporre un O.d.g. specifico dal momento che era in discussione il bilancio.

portavoce M5S consiglio comunale.jpg


Tutto come previsto.


Sanremo - 

Commissioni consiliari: 2, 3, 4 e 5: tutte le presidenze alla maggioranza.

Tutto come previsto.

Il Consigliere del M5S Arrigoni racconta quello che è successo:

"Oggi si sono svolte le prime riunioni delle commissioni 2, 3, 4 e 5, l'ordine del giorno era semplicemente l'elezione dei presidenti e dei vice presidenti. L'altro ieri (7 Luglio), all'interno della Commissione Bilancio, avevamo chiesto che almeno una delle presidenze delle commissioni andasse alle minoranze come segno di apertura e gesto democratico. Il consigliere Sindoni ci aveva promesso che ne avrebbero parlato nel pomeriggio, in una loro riunione. Dunque oggi, all'apertura dei lavori, abbiamo chiesto quale fosse la risposta. In commissione è subito sceso il silenzio facendo intendere che non avevano neanche discusso della cosa.

Immaginate quanto tengono in considerazione le richieste del M5S.

Per rompere l'imbarazzo il consigliere Di Meco ci ha ampiamente spiegato, data la sua lunga militanza in Comune, come le presidenze delle commissioni siano sempre andate alla maggioranza e che la prassi è questa.
Piccola premessa: Di Meco che si era così accalorato in difesa delle presidente alla maggioranza, era candidato proprio a fare il presidente in quella commissione, cosa che poi puntualmente si è verificata.

Noi ci opponiamo a questo modo di ragionare: se "si è sempre fatto così" non vuol dire che si debba continuare. Speravamo che questa amministrazione si sarebbe distinta dalle precedenti, al contrario ci sembra che ragioni sempre secondo la logica della "spartizione preventiva", ovvero le poltrone sono già state decise e non c'è il minimo margine di dialogo.
Ciò ci è stato confermato implicitamente dal consigliere Prevosto che, intervenuto dopo Di Meco, si è ricordato all'improvviso che ne avevano discusso ieri della ns. proposta. Prima nulla .......ma poi.... la memoria fa questi scherzi a volte....capita. Il consigliere Prevosto ci ha spiegato che se ci fossero state commissioni di controllo allora sì che sarebbero dovute andare alla minoranza ma così...
Non voglio commentare questa affermazione che a mio parere è già grave e riporto le altre sue parole ovvero la nostra proposta di assegnazione di almeno una presidenza alla minoranza era stata discussa ma non poteva essere messo in discussione il "patto di maggioranza".

Dunque, come immaginavamo, era già tutto deciso.

Ci è stato anche spiegato, che le presidenze non contano così tanto e che i Presidenti hanno gli stessi poteri degli altri commissari.

Ci permettiamo di metterlo in dubbio visto la tenacia con cui si sono tenuti strette tutte ma proprio tutte le presidenze, addirittura il consigliere Romeo Olmo è stato eletto presidente della terza commissione e vice presidente della quinta. Due cariche ad un'unica persona, pur di non dare nulla alla minoranza.

Complimenti ed evviva il pluralismo.

Segnaliamo anche che la maggioranza ha già incominciato con l'assenteismo, in due votazioni sarebbe mancato il numero legale se l'opposizione si fosse allontanata dalla sala.
Addirittura è stato eletto presidente della quinta commissione un consigliere che non era presente, il dott. Minaglia ma tanto c'era il consigliere Olmo che aveva la sua delega e che poi è stato nominato nella stessa commissione anche vice presidente.

Note di colore: un altro consigliere della maggioranza che propone per la presidenza un nome ma poi.... gli altri gli fanno notare che non è il nome giusto..... e quindi lui cambia 'in corsa'.

Un altro che telefona al Presidente e voleva dare la delega 'oralmente', ovviamente ci siamo opposti.

Ormai è evidente, siamo l'unica voce fuori dal coro ma non per questo siamo spaventati anzi!!

Noi, come MoVimento 5 Stelle Sanremo continueremo ad essere propositivi e quindi per le prossime commissioni chiediamo che vengano fatti gli streaming o registrazioni che verrano poi messi su you tube.

Sappiamo già che ci verrà detto che le commissioni sono pubbliche ma dal momento che i cittadini lavorano non possono essere presenti e quindi informarli su quello che succede nelle commissioni è importante. Anzi, ci proponiamo noi di organizzare le registrazioni, di metterle in rete, tutto, ovviamente, gratuitamente. Perché i cittadini devono sapere!!


Sanremo - 

Comunicato stampa

Le domande del MoVimento 5 Stelle Sanremo inerenti il consuntivo 2013 del Comune di Sanremo


Il Bilancio Consuntivo 2013 del Comune di Sanremo verrà discusso oggi in Commissione Bilancio. Da una prima visione Il Movimento 5 Stelle Sanremo, attraverso il consigliere Arrigoni, porterà in Commissione alcune perplessità riassunte di seguito:


- La voce "oneri straordinari della gestione" ammonta a 20.895.666,68 euro. Questa è una cifra davvero troppo elevata per non essere dettagliata, vogliamo conoscere la distinta di tale voce e capire come si scorporano questi "oneri straordinari".

- Nella sezione "Servizi a domanda individuale" compare la voce "Museo". Tale museo (senza che sia specificato quale) presenta una perdita netta pari a 394.705,87 euro. Vogliamo capire come sia possibile una tale perdita, tra l'altro relativa ad un singolo anno. Cosa intende fare l'amministrazione a tale riguardo?

- Per quanto riguarda la gestione dei rifiuti vorremmo che venisse specificata la voce "altri costi" pari 2.658.402,21 euro, ovvero pari al 18% del totale incassato attraverso la tassa TARES.

- La Sanremo Promotion (SP) nel 2013, per ripianare le proprie perdite, ha dovuto attingere alla riserva legale, altre riserve straordinarie e trasformare la società da S.p.A a s.r.l. riducendo inoltre del 50% il proprio capitale sociale. Ricordiamo che, essendo una società partecipata del Comune, questi sono soldi pubblici. Vogliamo che tutte le spese della Sanremo Promotion vengano dettagliate e che, come da tempo chiediamo, la SP venga chiusa in quanto svolge funzioni che sarebbero semplicemente competenza dell'assessorato al turismo.



Questi rappresentano solo alcuni dei quesiti che verranno presentati oggi in Commissione augurandoci che le Presidenze delle 5 Commissioni non vengano assegnate solo alla maggioranza ma che, come un sano ordinamento democratico vorrebbe, esse vengano assegnate anche alle opposizioni.

MoVimento 5 Stelle Sanremo


Sanremo - 

Il costo complessivo della campagna elettorale del MoVimento 5 Stelle Sanremo


Il MoVimento 5 Stelle Sanremo aveva presentato un preventivo di spesa per la campagna elettorale di 1.484 euro.

La cifra effettivamente spesa e che si evince dal rendiconto consuntivo è di 1.293,18 euro, ovvero 190,82 in meno di quello preventivato.

Il costo della campagna elettorale è stato interamente coperto da pro-quote versate dai candidati.

Nella campagna elettorale del MoVimento 5 Stelle ci sono state: la condivisione, la trasparenza, l'entusiasmo, la coerenza, il programma e non certo lo sperpero di denaro.

Il tema dei costi e degli sprechi in politica è da sempre un tema importante per il MoVimento 5 Stelle; la politica dovrebbe essere fatta come volontariato e anche in questa ottica la rinuncia dei gettoni di presenza per utilizzarli per progetti a favore della collettività.
Il MoVimento 5 Stelle Sanremo ha ottenuto alle elezioni il 10,11 % e sono entrati in Comune due consiglieri che agiranno sempre nell'interesse della collettività, con grande passione ed entusiasmo.

www.sanremo5stelle.it

DSC_0131.jpg




Sanremo - 

Il MoVimento 5 Stelle Sanremo chiede che venga utilizzata l'acqua del Sindaco
nei prossimi Consigli Comunali.


IMG_4899.jpg


Ieri sera, il MoVimento 5 Stelle Sanremo, si è presentato in Consiglio Comunale con bottigliette e bicchieri di vetro contenenti l'acqua del Sindaco.

Arrigoni e Riello confermano: "Nell'ottica del risparmio e del rispetto dell'ambiente, chiediamo di non utilizzare più l'acqua in bottigliette di plastica durante incontri e riunioni istituzionali. Questo nostro gesto è un piccolo contributo per la riduzione dei rifiuti e un richiamo sull'importanza dell'utilizzo dell'acqua del Sindaco che vorremmo che venisse utilizzata anche in queste occasioni, sarebbe sufficiente mettere delle brocche d'acqua che tutti potremmo utilizzare".

"Siamo certi che il Sindaco - termina il M5S - dopo aver dimostrato nei suoi discorsi grande sensibilità e disponibilità a trovare una soluzione verso una gestione virtuosa dei rifiuti, vorrà accogliere questa nostra prima semplice ed attuabile proposta già dal prossimo Consiglio Comunale".

Schermata 2014-06-26 alle 00.52.32.png

Sanremo - 

DSC_0131.jpg


25 giugno 2014
Primo Consiglio Comunale a Sanremo del MoVimento 5 Stelle


Buonasera a tutti,
questo mio primo intervento è stato concordato con Paola e con i ragazzi del Movimento 5 Stelle di Sanremo.  Sia io che Paola parleremo sempre a nome del movimento, dei cittadini e di tutti coloro che ci hanno votato.

E' la prima volta che entriamo in consiglio comunale, ringraziamo tutti quelli che ci hanno votato e siamo pronti a studiare molto per capire appieno e velocemente il funzionamento della macchina comunale per far partecipare attivamente tutti i cittadini.
 
Siamo pronti e disponibili a collaborare per il bene della città, ma la nostra opposizione quando necessario, sarà veramente dura e senza sconti, la coerenza e il coraggio non sono mai mancati nei sette anni di Meetup e durante la campagna elettorale lavorando sempre con tenacia e determinazione.

Abbiamo inviato una lettera aperta al Sindaco e lo ringraziamo per la pronta risposta. Dalla lettera si evince la nostra grande preoccupazione per evitare la realizzazione del lotto 6, la nuova discarica provinciale che devasterebbe ancora una volta l'ambiente e il territorio con ulteriori ripercussioni sulla salute pubblica e da qui la necessità di approntare immediatamente una raccolta differenziata porta a porta spinta con una gestione in house, che ci permetta finalmente di raggiungere e superare il fatidico 65% previsto dalla legge.

Oggi sul giornale abbiamo letto che l'assessore Nocita si sta muovendo in tal senso, apprendiamo con soddisfazione questa notizia che speriamo venga confermata al più presto dai fatti e diamo la nostra massima disponibilità per una fattiva collaborazione e controllo.

Le bottigliette di vetro con le quali ci siamo presentati a questo primo Consiglio Comunale, sono un piccolo contributo per la riduzione dei rifiuti e un richiamo sull'importanza dell'acqua del Sindaco, l'acqua pubblica che vorremmo venisse utilizzata anche in queste occasioni.


La nostra non sarà un'opposizione passiva ma collaborativa in tutti i progetti che riterremo condivisibili e presenteremo proposte e idee utili per migliorare la qualità della vita di tutti.

Contrasteremo tutte le illegittimità che incontreremo per denunciarle alla collettività, sperando che non ce ne sia mai bisogno, e il nostro ruolo sarà di verifica dell'attività amministrativa sulla legittimità degli atti e su tutto l'operato della maggioranza.

Siamo contrari alla vendita del patrimonio pubblico e all'aumento delle tasse per fare cassa, non possono essere sempre i cittadini a pagare per una cattiva amministrazione e ci auguriamo che tutto questo non avvenga.

Siamo cittadini prima che consiglieri, abbiamo le idee chiare e siamo liberi, non siamo vincolati da ordini di scuderia e agiremo esclusivamente nell'interesse della collettività.

E' iniziato il nostro fiato sul collo che sicuramente sarà da stimolo per tutti.

Concludiamo facendo sinceri auguri a tutto il Consiglio Comunale, agli assessori, al Presidente al vice Presidente e in particolare a Lei Sindaco, auguri di buon lavoro.

Noi come consiglieri comunali del M5S faremo la nostra parte con lealtà, onestà, passione e grande entusiasmo.


Sanremo - 

LINK ALLA NS. RISPOSTA, su Sanremonews: Q U I


Gent.ssimo Direttore,
vorremmo rispondere e ringraziare il sig. Claudio Barbero per aver chiesto la ns. opinione e permetterci di chiarire alcuni aspetti, ovviamente cercheremo di sintetizzare il più possibile ma non sarà facile e ci scusiamo in anticipo della lunghezza di questa lettera.

Iniziamo dal 'perché' diciamo NO al lotto 6.

Noi siamo contrari al conferimento dei rifiuti in qualsiasi discarica e siamo per il Programma Rifiuti Zero.
La ns. città deve essere rilanciata attraverso il turismo, la costruzione di una nuova discarica provinciale penalizzerebbe drasticamente qualsiasi progetto oltre ad essere un pericolo per la salute pubblica.

Il Lotto 6 sarà di 283.000 mc, verrà sventrata una collina per riempirla di rifiuti, questo lotto
dovrebbe essere transitorio (2/3 anni), con un costo stimato di 44 milioni di Euro.
44 milioni di euro sono una cifra enorme.

Il lotto 6 presenta diverse criticità, il territorio ha un vincolo idrogeologico e paesaggistico, inoltre nella zona ci sono diverse frane e smottamenti di terra, oltretutto l'acclività del terreno non consentirà la ricostruzione delle pendenze originali come richiesto dal VAS e da VIA Regionale.

Nella zona esiste anche una grotta carsica con 2 splendidi laghetti di acqua sorgiva accatastata dal Cai, un FATTORE ESCLUDENTE, una legge regionale pone un vincolo che dovrebbe invalidare il lotto 6 ma la Provincia di Imperia non l'ha presa in considerazione, infine la presenza di una Azienda DOP di produzione di Olio EVO, a soli 185 metri che dovrebbe essere difesa in base alla legge CEE 2018/92, cosa che non è avvenuta.

Inoltre siamo molto preoccupati per la salute dei cittadini, una quantità abnorme di malattie tumorali colpiscono gli abitanti della zona, dopo molte richieste finalmente è partita una indagine epidemiologica da parte della ASL locale per appurare eventuali correlazioni con gli effluvi o l' inquinamento provocato dalla discarica. I miasmi emanati dalla discarica inoltre sono stati già oggetto di denuncia, in quanto gli abitanti sono sempre più ostaggio degli odori e dei gabbiani. Ricordiamo che gli abitanti di Bussana sono 37 anni che hanno discariche sul loro territorio.

Inoltre nella zona ci sono problematiche statiche: già nel 2009 ci fu una frana nel lotto 5 ed
ultimamente c'è stato un importante intervento di palificazione per contenere il grave pericolo di cedimento della discarica. Considerando che poche decine di metri più in basso c'e' la strada che conduce a Beuzi, frazione di Taggia, e nelle strade sottostanti i lotti passano giornalmente scuolabus e tanta gente che lavora ed abita in zona è evidente che la preoccupazione degli abitanti aumenta.

Ora, dopo aver letto sui giornali degli avvisi di garanzia per traffico illecito ed organizzato di rifiuti e anche della possibilità, speriamo non veritiera, che 'rifiuti speciali arrivati fuori provincia che, in violazione delle normative di legge, sarebbero stati sepolti nelle colline gestite dalla Idroedil' è evidente che non si possa stare tranquilli e, secondo noi, è urgente bloccare immediatamente il lotto 6. Ecco il perché della nostra lettera al Sindaco.

Qual è la soluzione per i rifiuti?

Il programma per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani ruota intorno al principio del rifiuto zero. Quello che può sembrare un obiettivo ambizioso e utopico, in realtà rappresenta l'unica strada da percorrere per tutelare il nostro ambiente, la nostra salute e ridurre drasticamente i costi dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

Il sistema di raccolta domiciliare porta a porta spinta con pagamento di una tariffa puntuale per la quota indifferenziata svolge un ruolo chiave in tutto il percorso e, oltre a portare la quota differenziata oltre il 65% in breve tempo, con risultati che in alcuni comuni hanno superato l'85%, innesca una serie di comportamenti virtuosi che oltre a ridurre la quantità dei rifiuti prodotti migliora anche sensibilmente la qualità della parte indifferenziata residua.

Per lo studio del territorio e l'organizzazione pratica della raccolta differenziata porta a porta spinta, considerando la morfologia del Comune di Sanremo, analogamente a quanto fatto da altri comuni, ci si rivolgerebbe a consorzi attivi nel settore come il CONAI in grado di studiare il territorio con le adeguate competenze tecniche e fornire lo start up per una pronta partenza.

Proponiamo anche il coinvolgimento dell'AMAIE per la creazione di una controllata che possa occuparsi della gestione diretta e pubblica del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti con conseguente diminuzione dei costi e non come avviene ora con la Ditta Aimeri.
La nostra città deve diventare un Comune leggero ovvero adottare azioni di raccolta, riduzione, riciclo e riutilizzo ed adottare il programma Rifiuti Zero dei Comuni a 5 Stelle

Ecco alcune proposte:
- piani di riduzione rifiuti, come il progetto europeo "Meno 100kg pro capite" con prodotti alla spina, dematerializzazione, acqua del rubinetto, compostaggio domestico, etc.
- accordi con imprese e grande distribuzione per creare sistemi di vuoto a rendere. Fare pressione sui livelli istituzionali superiori affinché si tassi il doppio-triplo imballaggio
Aprire "Negozi del riciclo" nel Comune dove i cittadini possono consegnare bottiglie di plastica e vetro, lattine, carta ricevendo in cambio bonus denaro.
- Raccolta differenziata in tutte le scuole centri sportivi, cinema, parrocchie, luoghi di lavoro in modo da educare il cittadino in ogni aspetto della vita quotidiana
- la raccolta porta a porta crea numerosi nuovi posti di lavoro
- costruzione di un moderno centro riciclo modello "Vedelago" dove anche gli scarti residui non riciclabili (in primis quelli plastici-cartacei) appositamente selezionati sia meccanicamente che manualmente possono essere poi trattati tramite "estrusione" e trasformati in composti per l'industria del riciclo plastico o sabbie sintetiche per l'edilizia (evitando scavi in cave)
- creazione di un apposito Centro Studi (uno per provincia) in collegamento con le imprese locali e le università (con creazione di corsi di eco-design) per studiare quanto selezionato e non ancora riciclato in modo che nei cicli produttivi delle aziende vengano gradualmente sostituiti tutti i materiali e oggetti non riutilizzabili, riciclabili o compostabili.
- Informazione capillare per i cittadini e molto altro ancora....

Per evitare di scrivere ancora delle paginate, preferiamo invitarLa a leggere il nostro programma completo sui Rifiuti Zero e correlato da ulteriori idee per rendere il ns. Comune virtuoso e più 'leggero'. Troverà tutto a partire da pag. 13 a questo link:

www.sanremo5stelle.it

La ringraziamo e siamo a disposizione di tutti per qualsiasi approfondimento.

I cambiamenti epocali avvengono con la collaborazione dei cittadini e di un'amministrazione illuminata che finalmente decide di chiudere con il passato delle discariche e progetta un vero futuro per la propria cittadinanza, rispettando l'ambiente e la salute dei cittadini.

Cordiali saluti

Paola Arrigoni
Giuseppe Riello


Sanremo - 

Lettera aperta al Sindaco Bianchieri dai due consiglieri del M5S Sanremo


Gent.ssimo Sig. Sindaco,
i sottoscritti Paola Arrigoni e Giuseppe Riello, vista l'eccezionalità della situazione, si vedono costretti a rivolgersi a Lei in attesa della convocazione del primo Consiglio Comunale, in quanto la gravità della situazione  è tale da non poter pensare di perdere ulteriore tempo prezioso.

Il 27 maggio scorso c'è stato un blitz della polizia e dell'antimafia alla discarica di Collette Ozotto, nei giorni successivi ulteriori blitz anche in Comune e in Provincia per l'acquisizione dei documenti relativi al nuovo lotto 6.

Leggiamo sui giornali che sono stati emessi avvisi di garanzia per traffico illecito ed organizzato di rifiuti al presidente e amministratore della Idroedil, oltre allo sversamento di percolato.
Negli articoli si parla anche di "rifiuti speciali arrivati fuori provincia che, in violazione delle normative di legge, sarebbero stati sepolti nelle colline gestite dalla Idroedil".
Se tutto ciò trovasse conferma sarebbe gravissimo, in quanto a Bussana sono 37 anni che si 'sventrano colline per ridurle a discariche' ed ora la preoccupazione e che si possa scoprire uno scenario agghiacciante per la salute delle persone e per la contaminazione dell'ambiente ci costringe a scriverLe, in quanto come Sindaco è responsabile della condizione di salute della popolazione del suo territorio e anche dei provvedimenti da adottare se esistono pericoli o rischi ed anche dell'informazione alla cittadinanza su quanto sta accadendo.
Chiediamo che prenda immediatamente posizione sui fatti gravissimi accaduti nei giorni scorsi e che si adotti un progetto di raccolta differenziata spinta che noi auspichiamo dal lontano 2007. Nel 2010, amministrazione Zoccarato,  avevamo già presentato un programma Rifiuti Zero per impedire la costruzione di un paventato inceneritore.
Ora chiediamo, alla luce di questi fatti, che il lotto 6 venga definitivamente accantonato.

Noi, come MoVimento 5 Stelle Sanremo, da sempre contrari alle discariche e preoccupati per la salute della cittadinanza e il degrado dell'ambiente avevamo già presentato nel 2013, il 3 aprile, un primo esposto alla Procura proprio contro il lotto 6.

Il 24 gennaio 2014 abbiamo presentato un secondo esposto alla Polizia, questa volta per lo sversamento di percolato nel depuratore da parte della Idroedil. Siamo felici che le Forze dell'Ordine stiano facendo chiarezza ed indagini sulla discarica ma anche estremamente preoccupati da quello che sta emergendo.
Lo Statuto del nostro Comune all'articolo 4 comma due, specifica chiaramente le funzioni del Comune sul diritto alla salute, e su come la sicurezza dell'ambiente e la tutela della flora e della fauna debbano essere in linea con le specifiche raccomandazioni emanate dal Consiglio d'Europa.
Il comma 4 dello stesso articolo, ribadisce inoltre che il Comune deve adottare tutte le misure necessarie per conservare e difendere l'ambiente eliminando le cause di degrado.

Siamo consapevoli che si debba aspettare la fine delle indagini per avere la certezza di quanto accaduto ma ciò non toglie che questa amministrazione debba immediatamente procedere verso l'attuazione di una raccolta differenziata porta a porta spinta.

Ci auguriamo che non venga utilizzata la scusa 'dell'emergenza', nel caso si perdesse ulteriore tempo prezioso, per far 'passare' ed accettare alla cittadinanza soluzioni altrimenti improponibili.

Un Sindaco illuminato deve avere la lungimiranza di prendere posizione immediatamente anche nei confronti della Provincia ed avviare al più presto un percorso virtuoso dei rifiuti e noi come consiglieri del M5S siamo pronti a collaborare, da subito.

Nel caso si continuasse, nonostante gli ultimi accadimenti, a perseguire nell'intento scellerato della costruzione della nuova discarica, ci opporremo in ogni modo, in quanto occorrono opere di bonifica per i danni già causati e non ulteriori devastazioni del territorio

La ringraziamo e Le inviamo i ns. più cordiali saluti

Paola Arrigoni
Giuseppe Riello


IL SINDACO DI SANREMO ALBERTO BIANCHIERI CI HA RISPOSTO: Q U I

I candidati a Sanremo

  • user-pic
    Alberto Scali
  • user-pic
    Anea Simic
  • user-pic
    Duilio Farina
  • user-pic
    Enrico Repetti
  • user-pic
    ezio trucco
  • user-pic
    Francesco Restaneo
  • user-pic
    giusepperiello
  • user-pic
    katia seconetti
  • user-pic
    luciana balestra
  • user-pic
    Massimo Bottazzi
  • user-pic
    matteo riceputi
  • user-pic
    miria pedone
  • user-pic
    Paola Arrigoni

   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons