MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

PROGRAMMA


Segrate - 

Programma della lista civica
MoVimento 5 Stelle
SEGRATE
Per le elezioni comunali del 31 maggio 2015
Comune di Segrate

PREMESSA

Nel 2005 Beppe Grillo lancia sul blog (beppegrillo.it) temi scottanti, ma di rilievo nazionale e parla di informazione pubblica e meetup, di ambiente ed economia sostenibili, di energie rinnovabili, di salute. Getta le basi per una rivoluzione a 360°, che investe il sociale e il culturale. In breve tempo il blog aggrega migliaia di persone. Si forma pian piano una coscienza comune e la gente prende consapevolezza dell'importanza del proprio agire, sia a livello nazionale che locale. Cominciano a diffondersi i meetup, gruppi di persone volenterose, desiderose di discutere e confrontarsi democraticamente su progetti e idee, pronte a contribuire con il proprio sforzo energetico al cambiamento della realtà locale: gente comune, donne e uomini, genitori e figli, studenti e pensionati, impiegati e operai, professionisti e imprenditori; tutti a raccogliere il messaggio di Beppe Grillo, semplice, ma rivoluzionario: prendere in mano la miccia del detonatore (il malcontento generale) per farlo esplodere. Così la "bacheca" dei meetup e dei socials si trasforma e diviene "attiva", sostituendo alle lamentele per una cattiva gestione della cosa pubblica l' idea della buona gestione della "cosa comune".
Nel 2009, il MoVimento 5 Stelle incorpora in sé, con lungimiranza, tutte le realtà dedite al cambiamento sparse sul territorio, dai meetup ai comitati cittadini, alle associazioni, e decide di scendere in campo per prendere in mano le sorti dell' "essere umano", di cui ridisegna l'habitat naturale. Qui si innestano i principi della "Carta di Firenze". Con questo spirito innovatore anche "Segrate in MoVimento" ha deciso di presentarsi alle elezioni comunali con la lista civica del "MoVimento 5 Stelle". Gente comune, incensurata, senza esperienza politica alle spalle e senza aver ricoperto cariche nella Amministrazione cittadina ha deciso di "metterci la faccia" e di assumere su di sé la responsabilità del "buon amministratore della cosa comune", convinto che sia suo dovere lavorare per il riscatto della Città.

I VALORI DEL MOVIMENTO
Gli eletti rappresentano gli elettori e non se stessi.
Sono i portavoce nelle sedi istituzionali dell'intero MoVimento 5 Stelle e, pertanto, le loro decisioni in Consiglio Comunale e nelle altre sedi istituzionali sono frutto della consultazione preventiva con gli attivisti e la condivisione dei temi di discussione. Il consigliere, inoltre, attraverso la rete di attivisti che lo supporta, si obbliga a valutare le istanze provenienti dalla cittadinanza e a portarle in Consiglio e nelle altre sedi istituzionali.
I nostri Valori
- Il cittadino è al centro della vita e delle decisioni pubbliche.
- La salute di tutti e la tutela dell'ambiente sono bene comune irrinunciabile.
- La trasparenza nella gestione della cosa pubblica e nei rapporti con i cittadini è caratteristica ineludibile della buona amministrazione.
- La democrazia partecipativa è diretta a coinvolgere i cittadini nelle decisioni amministrative comunale.
- La rivalutazione delle competenze e dei meriti al posto del clientelismo è fondamento imprescindibile di una buona gestione.
- Il rispetto, il confronto, la trasparenza e l'onestà sono cardini della buona amministrazione.
- La corretta informazione ai cittadini è fondamento di libertà nel decidere.
- Il rifiuto in modo assoluto di ogni forma di violenza, alla pari del rispetto della diseguaglianza, sono valori irrinunciabili della democrazia diretta.
I nostri candidati
- Non appartengono a nessun partito politico e non hanno svolto in passato alcun incarico amministrativo, a qualsiasi livello.
- Sono incensurati e non hanno carichi pendenti.
- Renderanno pubblici tutti gli atti utili a verificare la correttezza del loro operato e il disinteresse personale, familiare o di aziende a loro comunque riconducibili.
- Si obbligano a dimettersi immediatamente qualora perdessero i requisiti richiesti.
- Si impegnano, con responsabilità, lealtà e generosità a esercitare la funzione assegnata al servizio dei cittadini, secondo i principi di democrazia diretta.

Noi non faremo alleanze con alcuna forza politica: il nostro voto sarà favorevole alle proposte in linea con i principi del MoVimento 5 Stelle e contrario in tutti gli altri casi e ciò indipendentemente dallo schieramento politico che elabori le proposte stesse.


VOCI DI PROGRAMMA:

1. DEMOCRAZIA PARTECIPATA E TRASPARENZA
2. AMBIENTE E RIFIUTI
3. ATTENZIONE AL SOCIALE
4. VIABILITA' E TRASPORTO
5. CULTURA E SPORT
6. SICUREZZA


1 DEMOCRAZIA PARTECIPATA E TRASPARENZA

Il MoVimento 5 Stelle ha fatto della trasparenza nella pubblica amministrazione l'obiettivo più rilevante della propria azione politica.
Le battaglie, già condotte nelle altre amministrazioni, ci consentono oggi di redigere un programma ispirato al controllo permanente del cittadino sull'operato degli Amministratori Pubblici.

Trasparenza degli atti della giunta e del consiglio comunale
Il Bilancio del Comune è trasparente, affinché ai cittadini sia concesso di sapere dettagliatamente come vengono spesi i soldi pubblici.
Tutte le forniture di prodotti e di servizi all'Amministrazione e i relativi contratti e fornitori dovranno essere pubblicate sul Portale del Comune. Nel rispetto del principio di trasparenza tutti gli eletti e i dipendenti comunali con cariche dirigenziali dovranno pubblicare i compensi e le retribuzioni percepiti.
Favoriremo il dibattito tra i cittadini su una piattaforma web accessibile da ogni segratese.
Tutte le riunioni consiliari dovranno avvenire a porte aperte, incoraggiando l'ingresso di stampa e cittadini, con obbligo di effettuare riprese audio-video e diretta streaming sul Portale comunale (o su qualsiasi sito/blog ne faccia richiesta).
Durante le sedute del Consiglio sarà introdotto il "question time", cioè un lasso di tempo dedicato alle istanze dei cittadini, previa indicazione scritta delle stesse nelle 48 ore precedenti il Consiglio.

Verso la democrazia diretta
Noi del MoVimento 5 Stelle crediamo che un cittadino informato e consapevole, e partecipe, sia il miglior garante dell'interesse generale e un ottimo controllore di sprechi e inefficienze. Questo principio è particolarmente vero a livello locale, dove il Comune rappresenta l'istituzione più vicina al singolo. Le decisioni prese dall'amministrazione comunale influenzano la vita di ogni cittadino: per questo chiunque deve essere messo in grado di conoscere e partecipare alle decisioni. A tal fine proponiamo:
̶ Introduzione di forme di democrazia partecipata (referendum propositivi e abrogativi senza quorum, proposte d'iniziativa popolare).
̶ Obbligatorietà della discussione in Consiglio Comunale, in tempi rapidi e certi e con voto palese, per le proposte di iniziativa popolare.
̶ Adozione dell'istituto dell'assemblea cittadina in cui ogni persona avrà diritto di esprimere la propria opinione e il proprio voto per la conferma di investimenti pubblici rilevanti sia dal punto di vista economico (oltre € 100.000,00) che sociale.
- E' intenzione del M5S di Segrate rivedere le deleghe degli assessori nell'ottica di un maggior coinvolgimento dei cittadini alle decisioni amministrative, prevedendo allo stesso tempo una figura che quotidianamente si occupi di interloquire con la Regione e lo Stato, con l'obiettivo di accedere ai finanziamenti sovra comunali e di monitorare costantemente l'attuazione dei vari progetti. Questa figura avrà anche il compito di organizzare le assemblee cittadine di frazione e di mantenere un costante confronto quotidiano con i cittadini, i sindacati e le associazioni di categoria.

Il Bilancio Partecipato
̶ una parte importante del bilancio sarà destinata a scelte partecipate. In questo modo, si riserva una quota approssima-tivamente pari al 10% della spesa pubblica alle attività e agli investimenti decisi dai cittadini riuniti in assemblea pubblica. I soldi sono pubblici ed è giusto che si sappia come sono spesi.

Gli Appalti Pubblici
̶ Sarà applicato il principio della congruità agli appalti pubblici (a esempio per un lavoro che ha bisogno di 20 operai non possono partecipare ditte che ne hanno meno della metà).
̶ Sarà istituita l'anagrafe degli imprenditori, suddivisa per tipo di attività/servizio svolti. L'obiettivo è quello di permettere al Comune, in caso di apertura di bandi per servizi, di informare direttamente il cittadino della possibilità di partecipare alla gara.
In questo modo si eviterà che ai bandi si presenti un solo candidato (con relativi dubbi di regolarità dello svolgimento della gara).
Più pubblicità significa, trasparenza e, di conseguenza, maggiore possibilità di domande e adesioni.
̶ Metteremo a disposizione risorse del personale comunali in ausilio ai soggetti interessati a partecipare a gare e bandi al fine di redigere correttamente le relative domande di adesione.
Non dovrà più succedere che i partecipanti vengano esclusi da bandi o gare a causa di soli cavilli burocratici.

Incarichi pubblici e società partecipate
Il M5S tende a una gestione pubblica totale delle risorse e dei servizi esistenti. Tuttavia, considerato che attualmente nel territorio segratese sono presenti società partecipate dal Comune, intendiamo disciplinare le stesse così da mantenerne l'effettivo controllo e razionalizzarne i costi.
Ci impegniamo a che il compenso di ogni amministratore delle partecipate sia pubblicato sul Portale web del Comune al massimo entro trenta giorni dalla nomina. Chi vorrà candidarsi a ricoprire il ruolo di amministratore dovrà inviare il proprio Curriculum Vitae che sarà anch'esso pubblicato sul Portale.
I piani contabili delle società partecipate dovranno essere uniformati al fine di consentire la redazione in tempi brevi di un Bilancio chiaro e trasparente, i dati del quale siano inseriti nel Bilancio comunale e pubblicati sul Portale.
Criterio fondamentale nelle valutazioni per l'assegnazione dei posti dirigenziali nelle società pubbliche o partecipate dal Comune, sarà la formazione specifica e l'esperienza tecnico-professionale e non la carriera politica. Ciò contrasterà efficacemente il fenomeno delle "raccomandazioni " da parte di soggetti politici, incompetenti e "riciclati".
I servizi essenziali devono essere garantiti a tutti i cittadini e, pertanto, devono essere PUBBLICI (acqua, trasporto, rifiuti, servizi cimiteriali, etc.).

2 AMBIENTE E RIFIUTI

Obiettivo rifiuti zero
Noi segratesi del M5S da sempre diciamo NO agli inceneritori e Si al piano alternativo di gestione dei rifiuti, affinché siano tramutati da problema a risorsa riutilizzabile e da cui trarre profitto e occupazione per la comunità, migliorando lo stato di salute del nostro ambiente.
Il piano alternativo di corretta gestione dei rifiuti basato sulla riduzione di essi è già stato sperimentato con ottimi risultati in diverse realtà italiane, grandi e piccole.
La raccolta differenziata si basa sulla riduzione dei rifiuti a monte ed è finalizzata a reimmettere gli scarti nel ciclo produttivo come "materie prime seconde" con diversi vantaggi.
Promuoveremo una campagna divulgativa che informi correttamente i cittadini attraverso la stampa e i siti internet dedicati e le scuole, coinvolgendo il settore produttivo, con l'obiettivo finale di arrivare a una società che sia in grado di riusare o riciclare tutto quello che produce.

Strategia per raggiungere l'obiettivo rifiuti zero
̶ Intendiamo istituire in tutta l'area comunale un sistema di raccolta differenziata porta a porta con tariffa puntuale, premiante per i nuclei familiari e le attività commerciali che riciclano (se differenzi, ricevi sconti in tariffa), studiando la tipologia dei rifiuti prodotti e adeguando il servizio alle esigenze cittadine.
̶ Promuoveremo la riduzione dei rifiuti di plastica, incentivando l'utilizzo di acqua potabile pubblica tramite il rubinetto di casa o le fontane d'acqua pubbliche.
̶ Disincentiveremo l'acquisto di materiale monouso nelle pubbliche amministrazioni.
̶ Introdurremo il Reverse Vending (macchinette in cui depositare bottiglie vuote o altri contenitori in cambio di buoni sconto o denaro).
̶ Incentiveremo l'uso del compostaggio domestico per trasformare scarti vegetali in fertilizzante naturale.
̶ Realizzeremo centri di recupero dell'usato, con riparazione e riutilizzo di prodotti nei pressi delle isole ecologiche.
̶ Promuoveremo giornate del baratto/mercatino delle pulci aperti a tutti.
̶ Introdurremo nelle scuole pubbliche la differenziata volta alla vendita della materia raccolta a terzi (così come previsto dall'articolo 7 comma 6 del Decreto Legislativo 205/2006), impiegando i proventi per il miglioramento delle attività scolastiche.
- Ci opporremo a qualsiasi piano, provinciale o regionale, che preveda discariche o inceneritori nell'area di Segrate e nei Comuni limitrofi.
- Favoriremo lo sviluppo e la sperimentazione di nuove tecnologie energetiche come lo Smart upgrading riutilizzando i rifiuti organici (umido) per la produzione di combustibili come il bio-metano attraverso il lavaggio del biogas con eliminazione di CO2 (vedi Cavenago Brianza).

Indotto di lavorazione delle materie riciclate
̶ Le materie differenziate non andranno in discarica o agli inceneritori, ma cercheremo di reimmetterle sul mercato e di impiegarle nel tessuto industriale come materie prime seconde, per costruire nuovi prodotti.
̶ Si stima che le operazioni di raccolta e pre-trattamento dei rifiuti possano arrivare a generare un posto di lavoro ogni 1000 abitanti coperti dal servizio.
- Secondo principi di trasparenza e chiarezza nella gestione della cosa pubblica, al fine di evitare incertezze che producano l'inutilizzabilità della raccolta differenziata, forniremo adeguata informazione alla cittadinanza e alle imprese, fornendo a tutti notizie aggiornate circa la emergenza di nuovi materiali, non presenti nell'elenco di quelli conosciuti e utilizzati.
- Promuoveremo la cultura della preservazione dell'ambiente fin dai primi anni di vita cittadina (partendo dalla scuola materna) con programmi educativi adatti all'età.

Urbanistica
̶ Prima di avviare nuovi insediamenti di case faremo completare i cantieri già avviati e riutilizzare le aree dismesse già edificate.
̶ Ci impegniamo a effettuare un censimento sul territorio al fine di individuare il numero delle abitazioni inutilizzate.
o Ci impegniamo inoltre affinché eventuali nuove cantierizzazioni siano decise e stabilite soltanto in aree in cui la domanda di abitazioni sia tale da giustificare la realizzazione di nuove costruzioni, dando sempre precedenza al recupero delle aree dismesse.
̶ Intensificheremo i controlli sulle nuove costruzioni private nel rispetto delle normative vigenti, ivi incluse le preventive rilevazioni idrogeologiche, favorendo la bioedilizia con il concetto degli eco-quartieri.
̶ Agevoleremo la ripresa della sperimentazione dell'asfalto e delle vernici capaci di trasformare il monossido in ossigeno.
̶ Rinunceremo in ogni modo alla prevalenza degli oneri di urbanizzazione per privilegiare tecniche virtuose legate agli incentivi delle fonti energetiche alternative.

Agricoltura
̶ Favoriremo la creazione di orti sociali condivisi su terreno comunale e orti scolastici con la figura di un custode organizzatore, promuovendo e istituendo corsi di formazione gratuiti aperti a persone di ogni età, per fare educazione alimentare alla cittadinanza, come per prodotti di stagione autoctoni.
̶ Ci impegneremo a mantenere la vocazione agricola del Parco Sud, favorendo mozioni che vietino la coltivazione di prodotti OGM all'interno del territorio Comunale. (Attualmente in Italia ne è vietata la coltivazione, ma le Lobbies stanno spingendo per introdurli).
̶ Istituiremo centri di compostaggio di quartiere in aree comunali idonee.
̶ Favoriremo in ogni modo il ripristino delle rogge presenti sul territorio di Segrate e la pulizia di esse, per improntare Segrate come città in cui la qualità della vita è un valore irrinunciabile e a misura d'uomo.
- Ristruttureremo le ultime cascine e progetteremo una fattoria didattica per mostrare alle scuole la realtà passata di Segrate.
- Organizzeremo una Patnership con i G.A.S. (gruppo d'acquisto solidale) per la vendita dei prodotti alla cittadinanza.

Energia
̶ Per tutte le strutture comunali, favoriremo l'avvio di uno studio dei consumi energetici e utilizzeremo, laddove ancora possibile, apparecchi a basso consumo energetico (lampade a led, macchinari ecoenergetici), energie rinnovabili (pannelli fotovoltaici, cellule solari, energia cinetica, ecc.).

Forniremo adeguata informazione sugli usi e gli sprechi di energia per le imprese e i privati cittadini.
Avvieremo un censimento degli edifici pubblici per valutarne la prestazione energetica al fine di individuare necessari interventi di miglioramento energetico e quantificarne i benefici economici.

Acqua bene comune
L'Acqua è la prima stella del nostro movimento, siamo stati sempre in prima linea nella difesa di questo bene comune, sin dalla raccolta firme per il referendum del 2011. Il M5S si schiera dalla parte del cittadino: perché tutti abbiano servizi efficienti con tariffe eque. L'acqua deve essere un bene comune e non un prodotto su cui pochi amministratori si arricchiscono sulla pelle dei cittadini.
Monitoreremo il corretto uso delle acque territoriali (rogge, cave, etc.) e perseguiremo legalmente eventuali abusi e inquinamento.

Salute ambientale

Commissioneremo a esperti uno studio per il comune di Segrate che valuti:
̶ la qualità dell'aria
̶ la qualità dell'acqua
̶ l'inquinamento elettromagnetico
̶ l'inquinamento acustico
Intendiamo promuovere un censimento delle aziende, così che in futuro venga tenuto in considerazione nelle valutazioni di impatto ambientale la ricaduta negativa di nuovi insediamenti produttivi, oltre al carico urbanistico derivante dal carico di emissioni inquinanti.
Nel Piano Regolatore che ci impegniamo a fare approvare impediremo la coesistenza di nuovi insediamenti abitativi con quelli industriali inquinanti.
Bisogna anche ridurre l'inquinamento elettromagnetico, impedendo il proliferare selvaggio di tralicci dell'alta tensione e di antenne di comunicazione (per la telefonia) sui tetti delle case.
Promuoveremo tavoli di negoziazione con il gestore dell'aeroporto di Linate finalizzati alla limitazione in termini di tolleranza rumori e inquinamento ambientale.

3 ATTENZIONE AL SOCIALE

E' intenzione del M5S di Segrate di utilizzare una forma di consultazione pubblica anche per la distribuzione dei fondi comunali da mettere a disposizione per il "sociale".
Verranno pubblicizzati tutti i progetti da finanziare e verranno valutate priorità e risorse sulla base degli esiti delle valutazioni espresse dai cittadini, con un'equa distribuzione per quartiere/frazione.

Disabilità
Censiremo le disabilità presenti sul territorio e gli ostacoli architettonici di tutte le strutture pubbliche ancora esistenti, al fine di avviare un piano d'intervento atto ad agevolare la vita del disabile.
Promuoveremo progetti di vita indipendente, destinando parte dei fondi comunali a servizi adibiti a disabili gravi e gravissimi e ad anziani, anche mediante volontari, servizio civile, disoccupati e pensionati che si dichiareranno disponibili a cedere alla comunità parte del loro tempo e manterremo e implementeremo i servizi già attivi.
E' fondamentale avere un approccio nuovo e diverso che consideri il diversamente abile non un peso per la collettività, ma un valore aggiunto per il tessuto sociale.
Miglioreremo e potenzieremo i Servizi Sociali, assicurando una adeguata formazione degli operatori, lavorando per costruire e favorire in ogni modo iniziative e programmi con gli operatori del settore, dedicando spazi adeguati per le diverse necessità.

Famiglie e minori
Agevoleremo un sostegno educativo ed economico alle famiglie in difficoltà.
Contatteremo le Onlus che operano sul territorio, aprendo tavoli di ascolto e di lavoro per il sostegno comunale a progetti condivisi.
A sostegno delle famiglie di lavoratori con figli minori, ci impegniamo a sviluppare progetti volti a mettere a disposizione persone qualificate, disoccupati, pensionati, volontari, che saranno censite in liste comunali per offrire una copertura di assistenza ai minori in orario extra-scolastico, nei periodi di chiusura della scuola/nido o per malattia del minore.

Lavoro
Poiché spesso i giovani si ritrovano a casa per parecchio tempo, senza un lavoro, sia per la crisi economica, sia, secondo gli esperti del campo, perché non riescono a evidenziare adeguatamente le proprie potenzialità, proponiamo di aprire uno sportello con personale qualificato per supportare i giovani e meno giovani nella stesura del curriculum, informandoli sulla normativa del lavoro in vigore e organizzare corsi formativi volti ad apprendere mestieri utili e altamente richiesti in Italia, utilizzando il più possibile i fondi istituzionali (regionali, statali, europei, etc.). Sarà nostro impegno di individuare, altresì, e valorizzare, spazi comunali da mettere a disposizione di start up imprenditoriali che puntino ad attività innovative.
Apriremo uno studio di fattibilità per utilizzare persone inoccupate, disoccupati, volontari etc. in attività socialmente utili, tramutando così il tempo da loro impegnato (es. pulizia parchi, strade, assistenza anziani, laboratori per bambini, imbiancatura, piccole riparazioni, etc.) in sconti o voucher.

Imprese, artigianato e commercio
Favoriremo di "temporary store" con supporto legale finanziato dal comune per le start-up di ragazzi segratesi. In questo modo i giovani imprenditori potranno testare la propria idea di business senza dover sostenere costi troppo onerosi. Dopo qualche mese di prova, se l'azienda sarà redditizia potrà svilupparsi e spostarsi altrove, altrimenti, chiuderà (senza aver sostenuto grandi costi) lasciando in ogni caso lo spazio ad altre start-up.
Creeremo degli spazi di coworking a basso prezzo per permettere ai giovani professionisti di avviare la propria attività senza dover sopportare costi troppo elevati.
Agevoleremo il riuso e la riparazione degli oggetti che potranno essere rigenerati e venduti a basso prezzo per le famiglie bisognose (vedi esempio modello Capannori).
Impiegheremo persone disabili per rapporti con i cittadini on line o via telefono, in maniera da permettere al cittadino di parlare in tempo reale con le istituzioni senza venire in Comune. In questo modo, inoltre, il disabile potrà ricevere uno stipendio per il lavoro svolto e non una sovvenzione a fondo perduto, sfruttando come risorsa la diversa abilità in favore della comunità, con proprio appagamento personale.

Creeremo dei meccanismi volti ad incentivare l'assunzione, da parte degli imprenditori segratesi, dei lavoratori residenti in Segrate, garantendo sgravi sulle imposte locali a coloro che assumano dipendenti residenti a Segrate. In questo modo si aiuterà l'imprenditore e si incentiveranno le assunzioni dei nostri concittadini.

Animali
Renderemo pubblico il diniego alla vivisezione e, nell'ambito delle normative vigenti, ed impediremo nel territorio comunale l'insediamento di laboratori e di aziende sia pubbliche che private che praticano la sperimentazione animale.
Controlleremo e manterremo gli spazi dedicati allo "sgambamento" degli animali da affezione, sensibilizzando i frequentatori a rispettare le regole anche al di fuori delle aree.
Potenzieremo l'ufficio "diritti degli animali" sia nella dotazione organica che nei rapporti con la polizia municipale.
Promuoveremo progetti didattici nelle scuole sulla tutela e sul rispetto degli animali in collaborazione con le associazioni animaliste.
Vieteremo la sosta ai circhi e agli spettacoli itineranti che facciano uso di ogni tipo di animale.


4 VIABILITA' E TRASPORTO

Il nostro obiettivo sarà la razionalizzazione e il miglioramento delle attuali reti viarie, ad agevolare il trasporto pubblico, promuovendo una mobilità in chiave moderna: ecologica ed economica.


Viabilità
Miglioreremo la viabilità di Segrate (rotonde, sensi unici, aree pedonali, etc.) in maniera tale da proteggere, per quanto possibile, i centri abitati dal traffico veicolare massiccio.
Negozieremo la modifica dei progetti già approvati per la variante Cassanese Bis e Rivoltana, chiedendone l'interramento nei tratti cittadini, sul modello di Pioltello.
Promuoveremo un accordo sovra comunale per piste ciclabili e Bike Sharing nei nostro e nei comuni di tutta l'area martesana.
Ci impegniamo, inoltre, affinché sia rivista l'illuminazione in città che in alcune zone è pericolosamente carente e utilizzeremo le lampadine al led (a forte risparmio energetico), estendo l'illuminazione a energia solare già esistente sul territorio.

Trasporto pubblico
M5S Segrate s'impegna a revisionare le linee di trasporto pubblico per ricreare linee efficienti e razionali che:
̶ colleghino fra loro le varie frazioni di Segrate, con particolare attenzione a poli scolastici, industriali, commerciali, sanitari, sociali, sportivi, culturali e la stazione del passante ferroviario;
̶ potenzino i collegamenti con Milano;
_ facilitino i trasporti intermodali con realizzazione di aree di parcheggio adeguate ai volumi delle auto attuali e previsti nei prossimi 10 anni, con depositi per biciclette coperti e controllati da telecamere.
Istituiremo un bar/biglietteria nei pressi della stazione ferroviaria e di altri punti vendita distribuiti nelle varie zone di Segrate per la vendita di biglietti semplici, intercomunali integrati e abbonamenti.
Apriremo un tavolo di lavoro con Trenord per migliorare la qualità del servizio di trasporto da/per Milano (ritardi, pulizia carrozze, sicurezza, agibilità della stazione di Segrate). E' necessario riqualificare la zona del passante ferroviario (oggi abbiamo scale fatiscenti e pericolose, accessi per i disabili difficoltosi, parcheggi inadeguati, etc.). Anche i 200 posti auto, previsti dalla giunta uscente sono inadeguati al numero dei cittadini che giornalmente si devono recare alla stazione per prendere il treno.
Si pensi che i soli appartamenti del complesso residenziale adiacente, "Segrate Village", sono più di 400 e già oggi, pur essendone occupati meno di 1/3, i condomini hanno costantemente auto parcheggiate nei pressi della stazione per almeno 50 unità.
Abbatteremo le barriere architettoniche ancora esistenti per consentire a chiunque di fruire dei mezzi pubblici.
Doteremo le fermate degli autobus di pensiline idonee (riparate e con sedili), con orari e tabelloni di immediata comprensione delle reti di spostamento, numerando le varie linee indipendentemente dall'operatore che effettua la corsa.
Sostituiremo gradualmente il parco mezzi comunali con autovetture elettriche.
Ci faremo promotori di accordi con i più importanti gestori di car sharing (es. Car2Go/Eni Enjoy).

5 CULTURA E SPORT

Eventi culturali
Promuoveremo l'utilizzo degli spazi comunali (cascina Ovi, biblioteca, etc.) per iniziative culturali e artistiche di vario tipo e per tutte le età, conferenze, dibattiti, cineforum, spettacoli musicali etc. Corsi per il tempo libero e professionali aperti a tutti, tenuti da insegnanti volontari che vogliano mettere a disposizione le proprie competenze.
Ci impegneremo a chiedere un abbassamento delle tariffe per l'affitto delle sale comunali.

Progetto Scuola
La scuola deve riappropriarsi dell'importante compito di educare i giovani, liberandosi da schemi vetusti e rigidi, costruendo una cultura pedagogica condivisa, un patto educativo tra scuola e famiglia di vera cooperazione con lo scopo di aiutare le nuove generazioni a crescere.
Verranno presi in considerazione e mantenuti tutti i progetti già esistenti che rispondono alle indicazioni ministeriali e che sono in linea con le nuove teorie psico-pedagogiche e scientifiche attraverso i seguenti passaggi:
_ Controllo e revisione del bilancio comunale al fine di destinare maggiori fondi possibili all'istruzione e agli edifici scolastici;
̶ studio del bilancio regionale e costituzione di una rete di contatti e collaborazioni con i vari gruppi regionali al fine di creare una gestione più razionale e trasparente dei fondi erogati dalla Regione Lombardia;
̶ istituzione di corsi di formazione e aggiornamento per insegnanti;
̶ istituzione del servizio di consulenze educative;
̶ progetti all'educazione dell'affettività(malattie sessualmente trasmissibili).
̶ adeguamento della strumentazione informatica, come personal computer, videoproiettori, lavagne elettroniche (lim), ebook reader, ecc..., finanziandola con la riduzione dell'acquisto delle edizioni cartacee dei libri di testo.
̶ Coinvolgimento delle famiglie nella vita scolastica dei figli, con istituzione all'interno di tutti i plessi scolastici (alcuni sono già attivi) di database on-line apposito in cui inserire progetti scolastici accessibili a tutti i cittadini e agli enti privati, al fine di far circolare le idee e le proposte provenienti dalle istituzioni scolastiche e dall'esterno.
̶ Installazione nei corridoi delle scuole di armadietti personali, nei quali riporre il materiale didattico e non in eccesso, che l'alunno può evitare di portare avanti e indietro da casa. Questa soluzione, oltre a migliorare l'umore e la salute, pone lo studente in una condizione di maggiore responsabilità nell'organizzare la "cartella" con ciò che veramente serve per il successivo giorno di studio o per i compiti a casa.
̶ Rivisitazione degli spazi scolastici per adottare un nuovo tipo di "istruzione", prendendo a esempio la moltitudine di attività formativa sperimentale esistente: "educazione all'aperto, orti scolastici, spazi per l'allevamento di animali, permacultura, educazione civica.
̶ Censimento e mappature del territorio al fine di individuare edifici non utilizzati, utili a ospitare laboratori artistico-creativi e didattici gestiti da gruppi di studenti interessati a continuare le attività, usufruendo degli strumenti messi a disposizione e regolamentandone la responsabilità in tale ambito.
̶ Esternalizzazione dei servizi in base a gare d'appalto improntate sui principi di qualità, trasparenza e meritocrazia. Nel caso di servizi mensa dovranno essere favorite le aziende la cui produzione si fondi sui criteri della produzione a km zero e della filiera corta.
̶ Coordinamento di progetti e laboratori da parte di uno specifico ufficio di dipendenza comunale.
̶ Coinvolgimento di professionisti di vari settori, con invito a incontrare gli studenti con l'obbiettivo didattico-pratico di farli ragionare sulle problematiche concrete delle professioni e mestieri, nonché e sui possibili sbocchi lavorativi che esse offrono.
_ Promozione di iniziative che sensibilizzino gli studenti al mantenimento del decoro urbano, organizzando giornate destinate alla pulizia di ambienti pubblici, quali i parchi, i canali, ecc....

Sport

Siamo contrari alle opere faraoniche e favorevoli a investimenti in piccoli centri di quartiere.
Riqualificheremo, ove possibile, zone verdi in impianti principalmente dedicati agli sport, dal calcio alla pallavolo e alla pallacanestro.
Occorre partire al più presto con le opere di manutenzione degli spazi destinati agli sport (area al momento in gestione ad Acquamarina).
Continueremo a garantire l'accesso alle attività sportive ai cittadini a prezzi contenuti.
Ristabiliremo il PALIO di SEGRATE.
Implementeremo un progetto a 360° che punti alla pratica sportiva dei disabili.
Valorizzeremo la cittadella per farla diventare punto di riferimento polifunzionale dello sport giovanile dilettantistico.
Daremo priorità nell'assegnazione della gestione degli impianti sportivi comunali ad associazioni sportive o di quartiere.
Faremo in modo che gli impianti sportivi siano fruibili da tutti gli sportivi, compresi i dilettanti. E introdurremo un sistema di valutazione dell'uso degli impianti sportivi e ricreativi comunali dati in concessione, con possibilità di annullamento della concessione in caso di mancata valorizzazione o di speculazioni.
Apriremo un tavolo di trattativa con i dirigenti scolastici delle scuole primarie per uno sfruttamento efficiente delle palestre, a seconda delle esigenze effettive dei quartieri.
Offriremo servizi professionali di consulenza di allenamento gratuita negli impianti comunali per i principali sport che aiutano la salute (es. corsa, camminata, ciclismo, nuoto...), mettendo a disposizione in modo gratuito allenatori competenti e certificati che possano indicare il modo migliore per avvicinarsi a un'attività sportiva amatoriale in tutta sicurezza.

6- SICUREZZA

Forze dell'ordine
Avvieremo una concertazione volta a modificare gli attuali turni della polizia locale in conformità, per quanto possibile, alle richieste ed alle esigenze e richieste degli agenti. Lo sciopero della Polizia Locale tenutosi il 27 Aprile 2015 non deve passare inosservato.
Favoriremo la polizia di prossimità (o vigile di quartiere) ridistribuendo le unità operative in tre distaccamenti territoriali (es. quartieri nord, centro cittadino, quartieri sud).
Analizzeremo i carichi di lavoro amministrativi della polizia municipale privilegiando la presenza sul territorio.
Apriremo dei tavoli di negoziazione con Carabinieri e Polizia Locale al fine di ottenere un servizio notturno costante sul territorio segratese. l'apertura notturna del comando dei carabinieri di Segrate.

Controllo del vicinato
Bisogna in primo luogo rilevare come, anche laddove vi fossero il doppio degli agenti attualmente impiegati sul territorio, gli sessi non potrebbero mai essere onnipresenti, necessitando di un aiuto da parte dei cittadini.
Il M5S promuove una forma di collaborazione tra vicini chiamata "Controllo del Vicinato". Non si tratta di ronde, si tratta semplicemente di sensibilizzare i cittadini a porre maggiore attenzione a certi segnali, che normalmente vengono trascurati e che possono indicare che qualcuno è in procinto di commettere un reato. Nessuno conosce un quartiere meglio di chi ci abita, pertanto è giusto che le persone siano incentivate a guardarsi attorno denunciando tempestivamente fatti rilevati relativi alla propria casa ma anche alla casa del vicino. I cittadini funzioneranno quindi come delle vedette e si impegneranno a segnalare eventuali anomalie alle forze dell'ordine, veri ed unici responsabili della sicurezza del territorio.
Per tali ragioni ci impegniamo a:
- Favorire l'incontro e il confronto tra i cittadini e forze dell'ordine restituendo agli agenti di polizia e carabinieri la giusta dignità derivante dal loro importante ruolo sociale (l'agente è un amico non un nemico).
- Favorire la nascita e lo sviluppo di gruppi di controllo del vicinato (ad Agrate e Saronno si tratta di realtà che esistono da tempo e si sono registrate diminuzioni sensibili dei furti in appartamento).
- Promuovere con i responsabili delle forze dell'ordine dei progetti formativi per i cittadini.
- Apporre cartelli ed adesivi a scopo dissuasivo nelle aree dove è attivo il "Controllo di Vicinato".


Segrate - 

Il dr. Alessandrini per anni ha corteggiato il Sen. Dell'Utri per strappargli la nota e immensa raccolta libraria privata di valore milionario installata in via Senato, a Milano. La Fondazione del Senatore, però, troppo "milanocentrica", secondo il pensiero "alessandrino", nel senso del Sindaco di Segrate, aveva interrotto ogni trattativa a fine 2012, lasciando quest'ultimo profondamente amareggiato e deluso per avere subito, come in passato, da quelle che amava definire "realtà importanti", lo gran rifiuto; al punto tale che il dr. Alessandrini, sdegnato, aveva manifestato ai media il sospetto che potesse venire meno lo spirito stesso della "città metropolitana", temendo, financo-rileggiamo le sue parole- "che l'idea non sia quella di portare al centro le cose buone e portare invece fuori... le schifezze" (www.segrateoggi.it/2012/12/13).

E se l'ospitalità "insistita" del nostro signor Sindaco, aveva avuto un "costo", non è mai stata in dubbio: "credo sia un peccato per la città e per la fondazione stessa, che avrebbe potuto trovare casa in un edificio prestigioso e in una città che tra l'altro ospita le sedi dei suoi principali finanziatori, Mediaset, Publitalia e Mondadori" (www.segrateoggi/2012/12/13).

Occorrerà perciò rammentare ai cittadini di Segrate che l'edificio di via XXV aprile, prima de lo gran rifiuto fu modificato varie volte rispetto al progetto originario per far spazio ai 140mila manuali della Fondazione presieduta dal Sen. Dell'Utri, con il quale, stando alle dichiarazioni rese dall'allora Assessore alla Cultura, Pedroni, il Sindaco aveva già trattato "in solitario": "Tutti i contatti sono stati tenuti dal sindaco che, a Milano 2, abita proprio di fronte a Dell'Utri. Non so quali siano gli accordi e a che punto sia la trattativa..." (www.segrateoggi.it/2012/12/13).

E se in pochi, allora, avevano compreso le ragioni di tale "insistenza", ignari di tutti i costi comunali che l'operazione avrebbe comportato (a partire dagli oneri progettuali di ristrutturazione del palazzo ospitante di via XXV aprile).... certo è che in tanti ora non staranno rimpiangendo quello che allora era apparsa come la dolorosa rinuncia...

A un anno di distanza dal noto arresto dell'On. Dell'Utri, infatti, si torna a parlare -ironia della sorte a scadenza del mandato del dr. Alessandrini- della prestigiosa Fondazione Bibliotecaria di via Senato, ma questa volta per notiziare dell'avvenuto sequestro di quei libri del '500 di inestimabile valore e su cui Alessandrini, forse, aveva messo gli occhi... ma della cui illecita provenienza oggi si teme.

Di qui l'intervento operativo dei Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio artistico di Monza che ha condotto a sequestrare e sigillare gli antichi volumi sospettati di provenire da biblioteche pubbliche ed ecclesiastiche (www.monzatoday.it/cronaca/libri-dell-utri-sequestro.html) o da ricettazione ed illecita esportazione all'estero di opere d'arte, reati di cui oggi l'Onorevole pare ancora accusato (www.ansa.it).

E se così fosse, il nostro signor Sindaco, pur ancora indagabile dalla Corte dei Conti, si sarebbe risparmiato a fine mandato quest'altra brutta figura !

Alberto Senigaglia

Variante di Via Monzese


Segrate - 

La recente sentenza del tar ha decretato l'annullamento del PGT per quanto riguarda le aree di trasformazione urbanistica (tra cui il Golfo Agricolo).

Nonostante ciò, ieri mattina stavano iniziando "in sordina" i lavori di sbancamento per la realizzazione del primo tratto della variante segratese della Via Monzese.

Come può essere possibile?

L'azienda appaltatrice sostiene di non aver ricevuto alcuna notifica dell'amministrazione comunale per sospendere i lavori...

E anche se quel primo tratto facesse parte degli oneri di urbanizzazione del complesso "Vecchia Olghia", come risulta dal cartello di inizio lavori, è certo che la bocciatura del TAR abbia inteso bloccare il piano di cementificazione di tutta l'area che interessa il Golfo agricolo, con ciò significando l'invalidazione di tutte le delibere annesse e collegate alla progettata trasformazione urbanistica segratese che il TAR, nella sostanza, dichiara illegittima e, soprattutto, non curante della volontà popolare della cittadinanza.


Segrate - 

E' nata la lista civica Movimento 5 Stelle di Segrate!

"In Comune, gente comune ". Questo è il nostro slogan che esprime appieno l'intento della nostra lista formata da un gruppo di cittadini tutti nuovi alla politica. Un gruppo veramente fuori dagli schemi dei vecchi partiti e dalle polverose e inefficenti logiche burocratiche convenzionali, con una nuova concezione della "Cosa Pubblica".

Diego Dimalta è il nostro giovane candidato sindaco, il portavoce di un gruppo di cittadini che vuole ottenere la partecipazione attiva del singolo nella gestione del Comune unita ad un'assoluta trasparenza e condivisione dei processi decisionali. Certi che solo così facendo si riuscirà veramente a cambiare le cose.

Tutte le altre forze politiche si sono definite "nuove" pur vedendo, tra i loro candidati, persone che da anni hanno fatto della politica la loro professione militando in diversi consigli comunali e regionali.

Ebbene, la verità è che noi siamo l'unica novità a Segrate e puntiamo a riconsegnare a tutti voi il ruolo fondamentale che vi spetta.

Perché noi crediamo che il cittadino debba essere il motore decisionale al centro della vita politica, rinunciando a delegare il lavoro agli altri e assumendosi il potere ed il dovere di migliorare il mondo che ci circonda.

In comune gente comune.

Prossimamente divulgheremo il Programma della lista elettorale.

Restate connessi!!!!

MoVimento 5 Stelle di Segrate

I candidati a Segrate

  • user-pic
    Alberto Senigaglia
  • user-pic
    Alfonso Iozzino
  • user-pic
    Cristina Maria Righi
  • user-pic
    DIEGO ALBERTO DIMALTA
  • user-pic
    eleonora avella
  • user-pic
    Emanuela Ferrari
  • user-pic
    EZIO ANGELETTI
  • user-pic
    Gabriele A.
  • user-pic
    Giuseppe Tarsia Incuria
  • user-pic
    laura pierella
  • user-pic
    Lorenzo Sussarellu
  • user-pic
    m.grazia negro
  • user-pic
    Marco marchesi
  • user-pic
    Mike Lisi
  • user-pic
    monica fiamberti
  • user-pic
    NADIA NORMA LAZZARI
  • user-pic
    Osvaldo Carpinelli
  • user-pic
    Renato Botta Poli
  • user-pic
    Rossano Antonio Cioccolini
  • user-pic
    Serafina Lanzo

Pagine

Partecipa ai nostri eventi


   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons