MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Ancora sul Park S. anna


Sestri Levante - 

10262203_379225182218080_8315074610033485962_n.jpg


Sestri Levante - 

ARTICOLO TRATTO DA IL CORRIERE MERCANTILE DEL 13 APRILE 2014 - Quanto esposto dal collega Alessandro Lavarello, candidato sindaco di M5S Lavagna e' totalmente condivisibile e in sintonia con le idee di M5S Sestri. Tuttavia aggiungiamo quanto segue: La zona in oggetto porta il nome di "Rocche di S'Anna e Pietracalante" perche' composta da un tipo di roccia particolarmente friabile. Le frane in tale sito sono state e ancor oggi sono frequenti, dovute all'erosione degli agenti atmosferici, ovvero per le piogge, i venti e l'azione del mare, basti ricordare che nel 1807 i Francesi di Napoleone costruirono la prima strada litoranea che congiungeva i Cavi di Lavagna (all'epoca facenti parte del ns. Comune) con Sestri Levante, a sostituzione della vecchia strada del Regno di Sardegna che sempre da Cavi Borgo s'inerpicava a S.Anna del Salto per poi scendere nella valle del Fico e tale strada litoranea durò all'incirca 100 anni, finché non venne abbandonata a causa dei crolli dovuti all'azione del moto ondoso del mare e alle frane superiori. Sempre a S.Anna era presente una spiaggia, all'incirca di una ventina di metri in lunghezza e 200 in larghezza, tale spiaggia, come le spiagge di Cavi Arenelle e parte delle spiagge di Lavagna, furono totalmente erose e scomparvero a causa delle costruzioni dei porti di Lavagna e Sestri, che modificarono totalmente le correnti marine e i moti ondosi, di conseguenza oggi questo tratto litoraneo e' soggetto ad una forte azione di erosione dovuta ai moti ondosi. Cio' non leva che progetto o meno, l'attuale sede dell'Aurelia che congiunge le due città e' a rischio frane e crolli, quindi prima o poi le entrambi amministrazioni con il supporto della provincia e della regione (o cio' che rimarra' di tale provincia) saranno obbligate a intervenire. Il progetto in se, discusso non solo ora dalle amministrazioni di Sestri e Lavagna ma da circa un ventennio, ha di sicuro la sua utilità e contribuirebbe allo sviluppo turistico di entrambe le cittadine. Ciò non leva che i dubbi, visto quanto sopra elencato, sono parecchi. Come M5S Sestri Levante richiederemo un incontro con lo studio di progettazione, incontro da organizzare direttamente sul sito in oggetto, durante il quale esporremo tutte le nostre perplessità in merito all'opera. Per ultimo, il progetto non deve essere solo conseguenza e opera per il passaggio del collettore fognario principale che congiungerà Castiglione, Casarza e Sestri Levante al depuratore di Lavagna, ma esclusiva conseguenza di sviluppo turistico delle due città interessate.

10246675_379513112189287_5763619430388125898_n.png


Sestri Levante - 

riofico.JPG


CITTADINI IN MOVIMENTO - Pulizia Sentieri e ponti Romani, GO!!!
Prosegue la pulizia dei sentieri e dei ponti romani nella valle del Fico. E' stata pulita una parte dell'alveo del Rio Fico, che verra' utilizzato come laghetto per consentire agli amici a quattro zampe di potersi rinfrescare nella stagione estiva, a seguito di tutti gli attuali divieti che non concedono la possibilita' ai cani di potersi immergere in mare. Questo e' uno dei pochissimi rii di Sestri ad avere le acque pressoche' pulite, perche' privo di qualsiasi scarico (a parte le acque bianche dei pluviali del ponte autostradale). Un piccolo servizio alla citta', utile a tutti coloro che posseggono un cane.


Sestri Levante - 

Martino Tassano - "Sono appena rientrato dal consiglio comunale, questa sera si sono discusse 3 nostre mozioni e scrivo volentieri due righe in merito alla mozione da me scritta e presentata sul tema della passerella fronte "Pescador". Tutti abbiamo visto con i nostri occhi l'attuale stato di corrosione delle putrelle in acciaio "corten" che sorreggono questa passerella, tutti sappiamo che questo materiale non e' adatto ad una installazione su un fronte mare perché l'unico materiale utilizzabile in un sito quale questo e' l'acciaio zincato o l'acciaio inox. Ci sono quindi due tipi di responsabilità, le responsabilità politiche e le responsabilità tecniche. Responsabilità politiche perché alla presentazione di questo progetto, prima della sua fattibilità chi all'epoca governava Sestri Levante avrebbe dovuto bocciarlo, responsabilità tecniche perché un "tecnico" avrebbe dovuto sapere che in prossimità di un ambiente marino tale acciaio non e' installabile. Oggi le uniche vie percorribili per migliorare l'attuale stato di questa opera pubblica sono due, una e' la rimozione di tutte le putrelle e sostituzione con putrelle in acciaio zincato o acciaio inox, l'altra e' la pulizia delle putrelle e tinteggiatura con vernici idonee per proteggerne la superficie nel tempo (con controllo annuale dello stato di mantenimento ed eventuale intervento a carico della pubblica amministrazione). E' stata scelta la seconda opzione, a carico della ditta che ha realizzato i lavori (solo per questo intervento di pulizia e tinteggiatura). A fronte di tutte le opere pubbliche ad oggi realizzate nel nostro comprensorio che risultano avere dei problemi non indifferenti quali ad esempio tale passerella, il parking di S.Anna, le piste ciclabili impercorribili, il Cinema Conchiglia con i suoi locali di servizio allagati, il futuro parco "Mandela" nel quale non drena l'acqua dalle colline artificiali perché costruito su una piattaforma di cemento, l'allagamento del centro storico di Sestri Levante dovuto alla mancata manutenzione e pulizia della Chiusa di Via XXV Aprile, i quadri elettrici per il futuro impianto a fibre ottiche con installazione improvvisata nel centro storico del nostro paese, la spiaggia di Riva Ponente con il suo amianto (in fase di rimozione dopo nostra denuncia), eccetera, eccetera, nell'ordine del giorno della nostra mozione e' stata inserito un punto, con il quale si chiedevano le dimissioni dell'assessore alle opere pubbliche, tecnologiche, di cura e decoro della città signor Giorgio Calabro'. E' ovvio che non e' un attacco alla persona (che privatamente stimiamo), ma reputiamo che ad oggi un po' di errori siano riconducibili al suo assessorato. Abbiamo ribadito più di una volta che le opere pubbliche dovrebbero essere "durevoli" nel tempo e con manutenzione minima annuale, ma oggi si verifica l'incontrario, ovvero opere realizzate di scarsa qualità che necessitano di interventi annuali, rifacimenti parziali o totali, per esempio Viale Dante rifatta in pochi anni e ancor oggi costruita con materiali scadenti, il parking di S.Anna con infiltrazioni d'acqua per l'errata impermeabilizzazione e le porte di sicurezza lato mare bloccate dalla sabbia, fino ad arrivare appunto alla passerella in questione. Siamo altrettanto sicuri che le responsabilità non siano riconducibili ad una sola persona ma bensì collettive e anche che una parte di queste responsabilità siano soprattutto tecniche e non solo politiche, che non e' opera di una sola persona ma che e' anche opera di chi all'epoca faceva parte di quella Giunta e che oggi parzialmente e' in questa Giunta, compreso il Sindaco attuale , perché nessuno di loro ha controllato e vigilato sulla realizzazione di queste opere pubbliche nel nostro territorio, perché nessuno di loro ha obiettato per l'utilizzo e l'installazione dell'acciaio "Corten" nel caso dell'opera in oggetto come non ha obiettato e/o controllato per la realizzazione delle altre opere sopra citate, ad oggi poco funzionali e mal riuscite. Questo e' il mio punto di vista personale sull'operato dell'assessore in questione: è tanti anni che fa politica cosi' come sono tanti anni che ha messo a disposizione la sua persona e le sue capacita' per il bene comune del nostro paese, prima come consigliere e dopo come assessore, ma reputo che oggi i tempi siano maturi per un suo prepensionamento dall'attività politica comunale, attività politica intensa, lungimirante su talune opere e su altre meno. Ora e' arrivato il momento di cambiare, cambiare qualche assessore e qualche consigliere. Sono necessarie persone nuove, che abbiano nuove idee e nuovi progetti per la nostra città, che affrontino il presente con la lungimiranza di ciò che potrà essere necessario in futuro, agendo sempre senza mai dimenticare il nostro passato, la nostra storia cittadina, culturale, lavorativa, sociale e anche politica, perché e' con le radici del nostro passato, bello o brutto che sia, che dobbiamo costruire il nostro futuro. Si deve chiudere un capitolo, un libro, per poi iniziare a scriverne uno nuovo e questo libro lo dobbiamo scrivere noi. La mozione e' stata respinta ma in tutti i modi, con il massimo del rispetto, auguriamo all'assessore buon lavoro, ricordando infine a tutti, ma proprio tutti, che M5S non dorme mai."

Francesco Muzio "" Sono amareggiato nel constatare che ieri sera il Sindaco difendendo l'operato del suo assessore ha dimostrato che non esiste nessuna volontà di cambiamento.Mi chiedo cosa è cambiato dopo le votazioni ....nulla ....devo rimangiarmi tutto quello che pensavo su l'ex sindaco.Dio benedica il lavoro fatto da Lavarello .Perlomeno coerente con le sue idee senza far credere a nessuno che voleva condividere e rinnovare"

CONSIGLIO COMUNALE DI MARTEDI' 8 APRILE 2014 - MOZIONE M5S PASSERELLA FRONTE PESCADOR, RISARCIMENTO DANNI

TELEGIORNALE DI ENTELLA TV DEL 9 APRILE 2014 - RICHIESTA DIMISSIONI ASSESSORE CALABRO'


ARTICOLO TRATTO DA IL CORRIERE MERCANTILE DEL 10 APRILE 2014 - RINNOVAMENTO DELLA SESTRI CHE ABBIAMO VOLUTO.

Precisiamo che la frase inserita nell'articolo del Corriere Mercantile "L'ufficio tecnico e' incompetente, non sa fare i lavori" non fa parte del nostro comunicato stampa, totalmente diverso da quanto riportato in questo articolo, quindi deduciamo che o e' fantasia del giornalista o suggerimento delle forze politiche di maggioranza di questo paese. Il vizio di metterci in bocca parole e frasi da noi non pronunciate e' un classico, come e' un classico l'invio di sms durante i consigli comunali tra i componenti di maggioranza per consigli reciproci sulle risposte da dare alla minoranza.

passerella.jpg


ARTICOLO TRATTO DA IL SECOLO XIX DEL 10 APRILE 2014

passerella secolo.jpg


Sestri Levante - 


ARTICOLO TRATTO DA IL CORRIERE MERCANTILE DEL 9 APRILE 2014.png


Sestri Levante - 

Nonostante il nostro esposto indirizzato alla Polizia Giudiziaria di Genova dei Vigili del Fuoco nell'anno 2012 in merito alla pericolosita' delle uscite di sicurezza del park interrato di S.Anna, nonostante le recenti opere di messa in sicurezza realizzate dalla Giunta GHIO, nonostante il continuo sperpero di denaro pubblico senza essere riusciti a risolvere il problema, come sempre, siamo di nuovo al punto di partenza.

Ora nuovamente verranno realizzate ulteriori opere per la messa in sicurezza del parking in oggetto, basteranno?

10155966_376703962470202_4194882852677702588_n.jpg


10151297_10203044260054845_2730298734414524019_n.jpg
10003389_10203044261454880_4701365573625942961_n.jpg

Il museo della città


Sestri Levante - 

"In più occasioni e come privato cittadino, ossia pagando quell'ingresso che come consigliere comunale avrei evitato, sono tornato a visitare il Museo che, al piano dove è allestita l'area preistorica e romana contiene molti reperti interessanti, mentre al piano inerente sia l'area tardo medioevale che la storia recente della nostra città contiene materiale in minore quantità ma in continua integrazione, con l'aggiunta costante di nuovi reperti. Quale direttore è incaricata persona d'indubbia competenza, uno dei migliori della nostra Regione, con specifica formazione settoriale e con esperienza diretta agli scavi archeologici in svariate zone d'Italia ed all'estero a Gerusalemme. Il suo compenso è contenuto, assimilabile allo stipendio di un operaio. Il museo è in divenire ed ulteriore documentazione potrà essere attinta dall'Archivio di Stato di Torino, ove sono presenti faldoni dei frati Domenicani di Sestri Levante e dall'Archivio di Stato di Napoli che conserva altrettanti faldoni della famiglia Di Sangro, la quale, fra il XV e il XVIII Secolo, aveva diverse proprietà in Sestri Levante. Se proprio una critica deve essere mossa questa s'indirizza verso la sede museale che, fossimo stati presenti cinque anni or sono, avremmo individuato nell'ex Convento dei Domenicani, già assoggettato a ristrutturazione, idoneo ad ospitare sia museo sia biblioteca, in un contesto storico risalente alla sua fondazione nel 1400, restituendo l'edificio ai cittadini Sestresi che per troppo tempo ne sono stati privati di fatto. Per accedervi il visitatore avrebbe dovuto percorrere la passeggiata o il centro storico, scorrendo i negozi, bar e ristoranti li presenti, occasione questa per fare acquisti, prendere poi un aperitivo o fermarsi a pranzo. Purtroppo le scelte della politica di questa cittadina (passate, recenti e odierne) sono state altre e ora ben poco se non addirittura nulla si può più fare, se non migliorare l'attuale museo e biblioteca cittadina presenti in palazzo Fasce".

Il direttore del Musel Fabrizio Benente"ll Museo non deve essere visto soltanto come custode della nostra "storia" ma quale il punto di partenza per un percorso "museale" del nostro comprensorio e dei comprensori limitrofi, quindi il turista dalla visita al museo trarrà spunto per recarsi anche sui quei siti d'interesse storico che proprio nel museo vengono citati tramite documenti e reperti. Non si può tacere come tante opere di rilievo storico del nostro comprensorio siano in stato d'abbandono, ad esempio i ruderi della millenaria chiesa di S.Anna o non fruibili, quale chiesa romanica di S.Nicolò o a rischio crollo, quali le mura medioevali della nostra città. Che dire poi della miniera preistorica e tardo medioevale di Libiola, delle torri saracene, dei sentieri romani e medioevali, o d'opere più recenti che hanno segnato la storia contemporanea, quali le gallerie della II guerra mondiale ed i bunker, o le trincee napoleoniche, realizzate dai soldati francesi sui monti ove nasce il Gromolo. Abbiamo molte opere di rilievo storico che, con una giusta sistemazione, manutenzione continua e valorizzazione della loro immagine, tramite un buon marketing, possono creare quell'indotto che contribuirebbe a migliorare l'afflusso di turisti, anche in periodi non strettamente estivi. Il lamentarsi di come il Museo abbia avuto poche visite e rappresenti solo un costo equivale a muoversi in un'ottica miope, priva di creatività ed intelligenza, costruita a scatole chiuse ove l'immobilismo regna sovrano. Si tratta di una vecchia e sorpassata cultura ove il museo fungeva da sarcofago del passato fine a se stesso. Sicuramente operando in quest'ottica il museo è un inutile costo, diverso è concepirlo quale punto base per il proporsi d'attività e percorsi esterni e noi del M5S da subito abbiamo proposto nuove idee e progetti per la città di Sestri Levante, con ancora più forza dal momento dell'insediamento nel Consiglio comunale, vivendo un presente proiettato nel futuro e non rivolto al solo ricordo della guerra di Liberazione ma alla storia della nostra città, del nostro popolo, delle antiche famiglie che compongono questo popolo, quali i Bregante, Stagnaro, Brignole, Balbi, Milanta, Bo, Gentile, Sertorio, Serlupi etc. Sono certo che ognuno di voi troverà nella persona della consigliera con delega alla Cultura Maria Elisa Bixio, nel direttore del museo Fabrizio Benente e nei consiglieri del M5S, persone competenti e disponibili, con le quali dialogare e proporre nuove idee e progetti per l'arricchimento sia della storia della città che del museo. Il M5S, come sua consuetudine, si è già attivato per mettere in pratica quanto a parole auspicato e a seguito dell'incontro avuto con il personale del Corpo Forestale dello Stato, ha allertato i suoi attivisti e sabato sarà la prima delle prime giornate che il M5S dedicherà alla pulizia dei ponti romani presenti sul sentiero che dal camping di sant'Anna sale sulla collina per giungere ai ruderi dell'omonima chiesa, luoghi dimenticati da tutte le amministrazioni comunali passate che rappresentano anche un'opportunità a fini turistici".
Martino Tassano

Da Tigullio news
Tassano, M5S, spezza una lancia a favore del Musel


Sestri Levante - 

Ieri sera, insieme al Consigliere M5S Francesco Muzio e a un nutrito gruppo di attivisti M5S locali e del comprensorio, ero presente all'auditorium G.B.Campodonico di Lavagna, dove l'amministrazione comunale uscente ha organizzato un'incontro aperto alla cittadinanza, per relazionare il progetto della colmata che verra' realizzata presso la foce del fiume Entella, con lo scopo di contenere il futuro depuratore comprensoriale. Erano ovviamente presenti tutta la giunta comunale di Lavagna, i tecnici dell'universita' di Torino che hanno sviluppato lo studio di fattibilita' della colmata, l'assessore all'ambiente regionale Renata Briano, gli aspiranti sindaci delle prossime amministrative locali di Lavagna, il sindaco di Casarza Ligure Claudio Muzio, il segretario PD del Tigullio Luca Garibaldi, gli esponenti SEL di Sestri Levante Andrea Foti e Federico Borromeo, l'assessore all'ambiente di Sestri Levante Paula Bongiorni (e' uscita prima perche' stava male, ma c'era), il consigliere di minoranza del "Popolo per Sestri" Marco Conti (e' uscito prima) e ovviamente, come sempre, appunto noi, i consiglieri M5S di Sestri Levante. Mancavano giusto i sindaci di Sestri Levante e Castiglione. E' un peccato soprattutto che non fosse presente il sindaco di Sestri Levante e gli illuminati consiglieri del PD di Sestri Levante che nella giunta precendente e attuale hanno votato a favore di questo progetto, perche' a questo giro di boa, avrebbero sentito piu' di duecento cittadini di Lavagna insultare i propri amministratori locali, compreso l'assessore regionale Briano e in ultimo, con dispiacere, avrebbero sentito insultare anche il Comune di Sestri Levante. Perche' il Nostro Sindaco non c'era e a difendere il Comune di Sestri Levante sono intervenuto solo IO in qualita' di Consigliere di minoranza M5S? Si fa' presto a parlare di depuratore comprensoriale in casa d'altri, si fa' presto a scrivere e leggere in consiglio comunale interventi con fiumi di parole e supercazzole che alla fine, stringi stringi, dicono tutto e non dicono niente, si fa' presto a fare i conti senza l'oste e ieri, che l'oste c'era, caro Sindaco tu eri assente. L'aria e' pesante, iniziate a raccontarlo nei vostri circoli territoriali. Con questo, alcuni interventi sono stati sopra le righe, gli amministratori locali e l'assessore regionale hanno ricevuto insulti pesanti, ma si sa', quando la popolazione e' allo stremo, le voci non sono piu' solo bisbigli ma urla e grida di rabbia, anche contro la nostra ridente cittadina. Grazie sindaco. Io ho difeso Sestri Levante senza la tua presenza, perche' fino a prova contraria, IO sono stato il candidato sindaco M5S di Sestri Levante e come tale, partecipo a qualsiasi confronto nel quale e' interessata in primis anche la mia citta' e i miei cittadini, a differenza tua. Ora prova a confrontarti TU con la cittadinanza di Lavagna, IO l'ho fatto, Giuliano Vaccarezza l'ha fatto, Claudio Muzio l'ha fatto. Un caro saluto. Tassano Martino.

1558538_369860909821174_927476976_n.jpg


Sestri Levante - 

Parlo di P.nta Manara che conosco come le mie tasche, poi dimmi cosa ne pensi. Il promontorio di P.nta Manara, anticamente isola, fu' nei secoli addietro, quando la terra ferma non congiungeva ancora con il suo istmo l'Isola di Sestri, uno dei primi insediamenti della Segesta Tigulliorum. Ovvero, fu' proprio il monte Castello (facente parte del promontorio di P.nta Manara), un'antico insediamento abitato. Ancor oggi, per chi vi si reca, oltre a notare 4 ruderi risalenti alla seconda guerra (vecchia postazione antiaerea), puo' vedere un'antica cinta muraria, ricoperta di rovi e quant'altro, in totale stato di abbandono, tra un palco per la caccia al colombaccio e l'altro. Per farvi capire ulteriormente quanto e' importante questo sito, nel museo cittadino di Sestri, e' conservata una punta da lancia di "diaspro" ritrovata proprio nell'area di "M.nte Castello". Bene, raccontatovi questo, capiamo che prima di tutto, l'ex isola di P.nta Manara e' un sito d'interesse archeologico. Passiamo alla fauna. Presso tale promontorio sono presenti miriadi di piante che caratterizzano la macchia mediterranea; il sito e' stato soggetto di un incendio nei primi anni 2000, che ha particolarmente interessato M.nte Castello. Parte del promontorio era coltivato, infatti sono presenti antichi terrazzamenti oggi abbandonati, qualche casa abitata (beati i fortunati) e qualche rustico. Le case in salita Mandrella, con le loro vasche di raccolta acque piovane sotto le pavimentazioni, sono la testimonianza dell'antica architettura edile ligure. In vicinanza esistono anche i ruderi di un antico frantoio. Quindi riassumendo, le case presenti in salita Mandrella, presenti sulle cartine di Sestri antica quando in altre zone della nostra citta' non vi erano altro che terreni coltivati e boschi, hanno un interesse storico/architettonico che va' tutelato. Selvaggina, volatili, ecc. A P.nta Manara, il localita' m.te Castello, viene oggi praticata la caccia al colombaccio da un manipolo di temerari cacciatori. Una volta in tale area era possibile praticare la caccia ovunque, ora e' limitata a m.te Castello (la punta del monte ove viene praticata questa attivita' e' privata). Non e' luogo da cinghiali, come invece lo puo' essere Vallegrande, il Capenardo o altra zona, sono presenti altresi' specie volatili di notevole bellezza. Bene, essendo ancor oggi P.ta Manara quasi incontaminata dall'uomo, essendo P.ta Manara da sempre e non da oggi, luogo adibito al turismo escursionistico a scopo faunistico e storico, DEVE essere tutelata. Ora iniziamo a capire da cosa deve essere tutelata e ognuno faccia le proprie osservazioni. Esempi - numero 1: Estendere l'oasi di P.ta Manara a tutto il promontorio, del quale faranno parte P.ta Manara, M.te Castello, il Castellaro, Ginestra, la Valle del Ravino (FINE speculazioni edilizie); numero 2: Vietare la realizzazione di strade carrabili (se lo scrivo e' perche' qualcuno l'ha gia' fatto); numero 3: Vietare lo spostamento di sentieri secolari (se lo scrivo e' perche' qualcuno l'ha gia' fatto); numero 4: Incentivare il recupero delle fascie adibite a coltivazione abbandonate; numero 5: Agevolare l'inizio di una campagna di scavo archeologica il localita' M.te Castello; numero 6: Avviare la pulizia dei sentieri abbandonati; numero 7: Avviare la pulizia dell'alveo del torrente Ravino e suoi rii minori, con la riparazione degli argini di contenimento acque; numero 8: Vietare progressivamente gli ultimi insediamenti venatori; Questi sono alcuni punti che vorrei fossero LEGGE e che venissero applicati, costantemente, per quella che secondo me dovrebbe diventare L'OASI FAUNISTICA di P.TA MANARA.
Martino Tassano

10155603_373125372828061_1324889586_n.jpg
1619531_373125329494732_331754403_n.jpg

Aggiornamento dal "Nuovo levante" del 04/04/2014

988821_375710382569560_1107620768_n.jpg

TELEGIORNALE TG TIGULLIO DELL'EMITTENTE TELEVISIVA ETV DEL 1 APRILE 2014


Sestri Levante - 

Ispezione fondamenta e muri perimetrali a mare dell'antica chiesa di S.Anna del Salto, a seguito dello spostamento di parte delle opere murarie sulla dorsale rocciosa a sud. Il materiale fotografico verra' preparato con apposita documentazione e inviato alla soprintendenza ai beni architettonici di Genova, chiedendo un intervento di quest'ultimi per effettuare uno studio approfondito su quanto da noi segnalato.

Questo luogo, dimenticato da tutte le amministrazioni comunali passate, e' stato oggetto di un intervento a scopo restaurativo nei lontani anni '30. Ora sono necessari nuovi interventi di manutenzione e di messa in sicurezza, con lo scopo di rendere visitabile anche in futuro l'area ai cittadini e ai turisti e per poterla tramandare ai posteri come testimonianza della Storia e della Fede della nostra amata citta', Sestri Levante, all'epoca Segesta Tigulliorum, all'epoca Sigestro. Storia = Cultura = Identita' = Presente = Turismo = Guadagno = Futuro.


s.anna.JPG

Recupero della panchina scaraventata sulla parete rocciosa

sanna2.JPG

1555525_370221203118478_1108912777_n.jpg

1743731_370221783118420_64249341_n.jpg


I candidati a Sestri Levante

  • user-pic
    andrea sartelli
  • user-pic
    Daniele Csatagnino
  • user-pic
    Darko
  • user-pic
    Francesco Muzio
  • user-pic
    Giovanni Pennisi
  • user-pic
    Giuseppe Mohamed
  • user-pic
    Lorenza Guatteri
  • user-pic
    MARTINO TASSANO
  • user-pic
    Massimo Lambruschini
  • user-pic
    Mirtha barbetti
  • user-pic
    paola benedetti
  • user-pic
    Paolo Lercari
  • user-pic
    roberta romanini
  • user-pic
    simone famà

Recent Assets

  • 10262203_379225182218080_8315074610033485962_n.jpg
  • 10246675_379513112189287_5763619430388125898_n.png
  • riofico.JPG
  • passerella secolo.jpg
  • passerella.jpg
  • ARTICOLO TRATTO DA IL CORRIERE MERCANTILE DEL 9 APRILE 2014.png
  • 10003389_10203044261454880_4701365573625942961_n.jpg
  • 10151297_10203044260054845_2730298734414524019_n.jpg
  • 10155966_376703962470202_4194882852677702588_n.jpg
  • 988821_375710382569560_1107620768_n.jpg

   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons