MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Sora - 

In questi giorni il M5S ha inviato un nuovo esposto al Prefetto di Frosinone, perché ancora una volta si ritiene che non sia stato rispettato il Regolamento del Consiglio Comunale.

Infatti, il Portavoce Pintori, in qualità di Capogruppo del M5S, non è stato informato delle convocazioni della II Commissione Consiliare Permanente, se si eccettua la pima convocazione avvenuta la scorsa estate per la nomina delle del Presidente e Vice Presidente della Commissione.
A mente dell'art. 16, comma 5, del Regolamento del Consiglio Comunale: "Copia della convocazione e dell'ordine del giorno delle adunanze delle Commissioni Consiliari Permanenti Ordinarie è inviata ....., ai Capigruppo Consiliari,.....", e ciò proprio perché il Regolamento al successivo articolo 17 consente anche ai Consiglieri Comunali che non siano componenti di poter assistere alle riunioni delle Commissioni Ordinarie Permanenti.

La mancata comunicazione incide negativamente sulla possibilità di esercitare appieno il ruolo di Consigliere Comunale dell'opposizione.
Una maggiore conoscenza almeno del Regolamento era il minimo che ci si attendeva da parte di chi vanta già un'esperienza istituzionale.
Così come era lecito attendersi un maggiore rispetto di quanto in esso stabilito, in considerazione che la "spietata" opposizione all'Amministrazione Tersigni si era lamentata, in passato, del mancato rispetto del Regolamento.
In sostanza, si era auspicata una maggiore sensibilità e considerazione delle prerogative dei Consiglieri da parte di chi - almeno a parole - voleva distinguersi dalla precedente Amministrazione, ma nei fatti ancora una volta dimostra il contrario.

Ancora una volta, si esorta l'Amministrazione De Donatis a rispettare le disposizioni contenute nel Regolamento del Consiglio Comunale.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 24 marzo 2017

Il Portavoce Fabrizio Pintori

Sora - 

Continuano gli incontri del MoVimento 5 Stelle Sora nell'ambito della campagna "Tra la gente, con la gente", Sabato 25 marzo 2017 sarà allestito un gazebo informativo a Tofaro, vicino alla chiesa di S. Antonio.
Gli attivisti saranno presenti fra gli abitanti del quartiere per ascoltare le loro proposte ed accogliere eventuali segnalazioni di criticità nella zona per farsi tramite con le istituzioni, nonché fornire informazioni e materiale divulgativo su temi come Microcredito, Reddito di Cittadinanza, ma anche dell'attività svolta in Comune.
Dalla tappa di Tofaro si inizieranno a fornire le informazioni relative all'ATEM FR2 Est. Un ente molto simile all'ATO 5, ma che a differenza di questo non si occuperà della gestione idrica bensì del gas. È doveroso fornire ai cittadini le informazioni per far capire cosa succederà alla rete del gas nei prossimi anni e di come i futuri sviluppi potrebbero incidere sul prezzo della bolletta.
Per coloro che sono interessati a conoscere maggiori dettagli delle attività e delle iniziative del MoVimento 5 Stelle Sora sarà possibile lasciare un indirizzo e-mail per ricevere tutte le notizie.
Per chi intende partecipare agli incontri pubblici settimanali è possibile prendere visone degli orari e dei luoghi dei futuri appuntamenti direttamente:
sulla pagina Facebook : www.facebook.com/movimento5stellesora/
su Twitter @M5S_Sora
iscrivendosi al nostro canale Telegram: @Sora5Stelle
o al Meetup all'indirizzo: www.meetup.com/MoVimento-cinque-stelle-Sora/.

Per ogni informazione è possibile contattare il numero 392 852 5978 attivo tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30 o scrivere un'e-mail all'indirizzo staff@sora5stelle.it.
Si fa presente, infine, che in caso di maltempo gli orari potrebbero subire delle variazioni ovvero l'appuntamento sarà rinviato.
Un cittadino informato è un cittadino più libero.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 23 marzo 2017

Il Portavoce
Fabrizio Pintori


Sora - 

Da quando il PD, con i suoi alleati, è alla guida della Regione Lazio con la Giunta Zingaretti, le notizie sui tagli alla sanità si sono susseguite, intervallate da sporadici comunicati che sembravano presagire un cambio di rotta mai avvenuto. In compenso l'amministrazione regionale a marca PD di tagli ne ha effettuato tanti ed indiscriminati, così come ha indirizzato molte risorse in progetti onerosi ed opinabili, quali le Case della Salute e gli Ambufest, il cui palese insuccesso è testimoniato, ad esempio, dai problemi irrisolti di sovraffollamento nei vari Pronto Soccorso.
Fra le varie promesse non realizzate, degne di essere ancora una volta menzionate, si ricordano l'abolizione delle macro-aree, più volte annunciata, come quella dell'uscita dal commissariamento.
Per non dimenticare altre azioni che non hanno retto il vaglio del TAR come la revoca dell'ex Direttore Generale Mastrobuono, o che sono state oggetto di vari interventi ed interrogazioni da parte dei Consiglieri Regionali del M5S come la nomina dell'attuale Commissario Macchitella.

A livello locale si deve ricordare che era stato annunciato l'arrivo di un luminare per il Polo Oncologico, ed anche in questo caso: niente.
Nel frattempo dal "Ss. Trinità" non giungono buone notizie.
Ultimamente l'ospedale è tornato agli onori della cronaca perché dal 1 maggio dovrebbero essere trasferite, senza previa sostituzione, due unità dal reparto di Ostetricia e Ginecologia verso altro nosocomio provinciale. A ciò si deve aggiungere che il Reparto potrebbe perdere, subito dopo, per pensionamento un altro medico. Eppure Sora con, circa, 1000 parti l'anno è il secondo punto nascite della Provincia.
A questo punto sorge una domanda: dal 1 maggio potranno nascere altri bambini a Sora o le partorienti verranno dirottate su Frosinone e Cassino?

Oltre a queste notizie sembra farsi largo l'ipotesi che nel mese di aprile, a causa del limitato numero di anestesisti, si possa verificare la possibilità che le sale operatorie vengano utilizzate per garantire solo le emergenze.

Non si può continuare così. Deve terminare l'epoca dei continui tagli che colpiscono il "Ss. Trinità", ed anche quella delle promesse non mantenute; ma soprattutto, se si dovesse verificare l'interruzione di un pubblico servizio, qualcuno dovrà risponderne alle autorità preposte.

Fortunatamente le elezioni regionali si avvicinano, presto i cittadini avranno l'occasione di potersi esprimere sull'operato della Giunta Zingaretti. Tale giudizio politico si ripercuoterà anche su coloro che con varie pantomime hanno "difeso" la sanità, per poi entrare a far parte delle fila del PD. I sorani dovrebbero chiedersi perché costoro protestarono, per salvare l'ospedale o per accreditarsi con il Partito?

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 22 marzo 2017


Il Portavoce
Fabrizio Pintori


Sora - 

Il Centro Anziani avrebbe tutti i requisiti per essere un fiore all'occhiello della città, invece nonostante sia stato realizzato solo pochi anni fa, presenta già alcuni problemi che sono stati segnalati da mesi dai frequentatori del Centro. Purtroppo sono rimasti senza risposta, e non si può consentire che cadano nel dimenticatoio istituzionale.
Prima di entrare nel Centro Anziani si possono notare i tubi della Conca spuntare da un avvallamento del terreno; per evitare che qualcuno possa farsi del male i frequentatori del Centro armati di buona volontà hanno apposto del nastro per delimitare la zona, operazione che andrebbe eseguita da chi di competenza in modo adeguato ed in tempi rapidi. Sempre al riguardo, si deve aggiungere che - da quanto segnalato - non è stato ancora effettuato l'allaccio con la Conca, quindi per irrigare gli orti ed il prato viene utilizzata l'acqua (più costosa!) fornita dal gestore idrico, il risultato sono bollette più care da pagare.
Oltrepassando il cancello di ingresso, si nota che i mattoncini della pavimentazione del piazzale esterno in alcune aree sono soltanto appoggiati al suolo (si veda la foto), rappresentando una minaccia per i frequentatori del Centro, e tutti sanno i pericoli insiti in una caduta per le persone anziane.
L'interno della struttura appare in buone condizioni. Tuttavia, mancano le tende in tutte le finestre ed in estate soggiornare all'interno delle varie stanze è difficile, soprattutto perché l'attuale allaccio alla linea elettrica permette di poter azionare un solo condizionatore in tutto l'edificio. Un miglioramento potrebbe arrivare dall'impianto fotovoltaico, ma sembra che da quanto è stato realizzato non abbia mai funzionato ovvero non sia stato allacciato alla rete elettrica. Infatti, si può constatare che il contatore dei pannelli solari è spento.
Le persone del Centro, inoltre, lamentano la mancata fornitura degli attrezzi per il giardinaggio (es. il tagliaerba) e i vari orti. Questi ultimi dovrebbero essere gestiti in modo tale da rappresentare non solo un passatempo, ma anche un modo per trasmettere ai più giovani la passione e gli insegnamenti necessari per sfruttare la terra.
Negli spazi esterni della struttura è stato realizzato un campo di bocce, che se non rifinito e munito di un'adeguata copertura difficilmente potrà essere utilizzato. Fra i miglioramenti era prevista anche la fornitura di un tavolo da biliardo, ma tutto tace.
Infine, il parcheggio in terra battuta alla destra dell'ingresso del Centro doveva essere asfaltato ed anche in questo caso sembra che tutto sia fermo.
Sono molte le persone che frequentano il Centro deluse ed amareggiate. In particolare, vi è chi ha fatto notare che il Centro è sempre stato a disposizione del Comune in varie manifestazioni quali la "Festa degli Alberi" e la "Festa degli Anziani" quest'ultima si rivolge a tutte le persone anziane della città non solo agli iscritti al Centro) e che sarebbe stata gradita altrettanta disponibilità anche da parte delle istituzioni.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 17 marzo 2017


Il Portavoce
Fabrizio Pintori


Sora - 

Il M5S Sora ha depositato, nei giorni scorsi, un'interrogazione in merito alla Centrale Unica di Committenza (C.U.C).
Si tratta di uno strumento introdotto negli ultimi anni dal legislatore, con il quale ha disposto che i Comuni, che non siano capoluogo di provincia, per procedere all'acquisizione di lavori, beni e servizi - oltre determinati importi - devono utilizzare la C.U.C. e ciò al fine di aggregare le stazioni appaltanti e ridurne il numero.
Il Comune di Sora, dovendo ottemperare a tale disposizione, ha raggiunto un accordo con quello di Santopadre per costituire una comune Centrale di Committenza che però non risulta ancora operativa.
Giova evidenziare che l'effettiva operatività della Centrale Unica di Committenza tra i due Enti consentirà la piena possibilità di espletamento delle procedure ad evidenza pubblica per l'acquisizione di lavori, servizi e forniture. Tali procedure rivestono un rilievo fondamentale per la funzionalità del Comune di Sora, per i suoi bilanci, per l'impatto che esse assumono per il mercato degli operatori economici, esecutori di lavori e fornitori di beni/servizi nonché per i riflessi che determinano sui servizi erogati ai cittadini, in particolar modo in termini di qualità, maggiore trasparenza ed anche maggiore risparmio per l'Ente ed in definitiva per il cittadino.
Inoltre, la piena funzionalità della C.U.C. eviterà di procedere con la proroga dei contratti, come quelli di affidamento della gestione dei servizi - la cui durata è generalmente pluriannuale - e consentirà di poter programmare e pianificare per tempo le future gare.
Completare l'iter procedurale per attivare la C.U.C. è certamente una priorità e si auspica che la Giunta De Donatis, a quasi un anno dal suo insediamento, porti a compimento tale obiettivo per fornire all'Ente i necessari strumenti per poter operare come previsto dalle vigenti norme.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 13 marzo 2017

I

l Portavoce
Fabrizio Pintori


Sora - 

Con lettera del 26 febbraio (si veda il link: http://www.sora5stelle.it/problemi-al-ss-trinita-alcune-proposte/) erano state segnalate alcune criticità dei Reparti di Chirurgia, Ostetricia e Rianimazione, ed erano state sottoposte all'attenzione del Commissario Straordinario dell'A.S.L. anche alcune proposte. In particolare, si chiese di esaminare la possibilità di far attivare la Week Surgery utilizzando alcuni posti letto della Chirurgia.
Con nota datata 8 marzo u.s., il Dott. Macchitella ha fatto presente che la diminuzione dei posti letto della Chirurgia era legata sia ai lavori di ristrutturazione che alla carenza di personale infermieristico, ma che per compensare tale mancanza e al fine di impiegare al meglio il personale a disposizione dal 6 marzo u.s. è stata attivata la Week Surgery con 6/8 posti letto. Questi saranno impiegati anche per i ricoveri della Brest Unit della mammella. Quindi, a fronte dei 29 posti letto ordinari precedentemente a disposizione del Reparto di Chirurgia, allo stato attuale i posti letto ordinari sono 20 ai quali aggiungere i 6/8 posti letto della Day/Week surgery.
Per quanto riguarda la Rianimazione l'A.S.L. ha fatto presente che proprio dall'8 marzo ha riaperto ai ricoveri. Mentre per affrontare la carenza di medici anestesisti, dovuta al trasferimento di tre unità, al momento sono in corso le procedure di reclutamento di due anestesisti nell'attesa di completare l'assegnazione.
Allo stato attuale, infine, non vi è certezza sul collocamento in pensione del Responsabile della S.C. di Ostetricia e Ginecologia, pertanto, vi è la possibilità concreta che non venga persa nessuna unità.

Si prende atto della attivazione della week surgery, anche se purtroppo viene fatta a saldo negativo di posti letto, cosa che noi assolutamente stigmatizziamo, come delle procedure relative alle assunzioni degli anestesisti, delle quali vogliamo sempre verificare la conclusione effettiva.

Per il futuro gli attivisti/e del M5S Sora, anche in qualità di semplici cittadini, ed il sottoscritto nella veste istituzionali ricoperta, continueranno ad avanzare le proposte che verranno ritenute utili per la salvaguardia e la valorizzazione del "Ss. Trinità".

Si continuerà, altresì, a sorvegliare con attenzione anche per evitare, ad esempio, che si continuino a dare notizie sulla home page del sito della Asl di avvisi pubblici banditi dalla Regione, ma inutilmente divulgandole soltanto in data successiva alla scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione, così come successo solo pochi giorni fa per il bando relativo alla "manifestazione d'interesse per l'inserimento nell'elenco nazionale dei revisori di progetti di ricerca finalizzata", ancorché gli obblighi di pubblicità siano stati assolti con la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.
Sora, 10 marzo 2017

Il Portavoce Fabrizio Pintori

Sora - 

Si riporta il testo della lettera inviata al Commissario Straordinario dell'ASL di Frosinone ed ai portavoce regionali.


Al Commissario Straordinario
dell'A.S.L. Frosinone
Dott. Luigi Macchitella
Pec: auslfr@pec.aslfrosinone.it

Pec: protocollo@pec.aslfrosinone.it



E p. c. Membri della Commissione Consiliare permanente Politiche sociali e salute
Portavoce alla Regione M5S Davide Barillari
Portavoce alla Regione M5S Devid Porrello



STAMPA



Oggetto: attività trasfusionale dell'ospedale "Ss. Trinità" di Sora.

Egr. Commissario,

è noto che Lei si era impegnato per far riaprire, dopo un chiusura temporanea, il Centro Trasfusionale dell'ospedale di Sora nel mese di settembre 2016, come risulta dal comunicato stampa dell'A.S.L. del 9 agosto u.s.. La decisione era stata assunta per evitare i trasferimenti delle sacche di sangue da Frosinone a Sora e permettere di fronteggiare le richieste dei Reparti del "Ss. Trinità" direttamente in loco.
Nonostante ciò, per la riapertura - con operatività ridotta - del Servizio trasfusionale del P.O. di Sora come articolazione funzionale del SIMT si è dovuto attendere il nuovo anno. Questa soluzione consente comunque di agire con tempestività, grazie alla presenza del Tecnico e del Medico, ovvero in tempi molto contenuti, inferiori all'ora, in tutte le richieste di sangue urgenti.

Purtroppo, a poco più di due mesi dalla ripresa delle attività, si riaffaccia nuovamente e prepotentemente l'ombra della chiusura. Infatti, sembra che sia stata manifestata la volontà di voler sospendere la distribuzione del sangue in sede sostituendo il personale con una frigo-emoteca "Intelligente".
Eppure il trasporto del sangue da Frosinone a Sora richiede tempi lunghi per potere affrontare con adeguata sicurezza le eventuali emergenze, aumentando i rischi dei pazienti che necessitano con urgenza di una trasfusione. Inoltre, è necessario garantire il corretto trasporto delle sacche di sangue.
La nuova ipotesi di organizzazione che sembra voglia essere attivata riguarderà le circa 120.000 persone che risiedono nel Distretto C. Inoltre, potrebbe incidere sui Reparti di Chirurgia e Rianimazione, ultimamente provati dalla carenza di personale, senza dimenticare che l'ospedale di Sora è sede del Polo Oncologico ed è il secondo punto nascite della provincia.

Chi si assumerà la responsabilità in caso di decesso dovuto al mancato tempestivo arrivo delle sacche di sangue a Sora?

Premesso quanto sopra, la esortiamo a fare chiarezza in maniera definitiva sul futuro del Centro Trasfusionale dell'ospedale "Ss. Trinità".

In attesa di un gentile riscontro, con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 6 marzo 2017


Il Portavoce
Fabrizio Pintori


Sora - 


In merito all'affidamento della gestione dell'archivio storico e dei servizi bibliotecari comunali, il M5S ha presentato un esposto all'Autorità Nazionale Anticorruzione e alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino.
Come già fatto nel recente passato e promesso durante la campagna elettorale, il M5S interesserà le autorità competenti (Procura della Repubblica, Corte dei Conti, ANAC) ogni qual volta si presenti l'ipotesi di irregolarità o di uno spreco di denaro pubblico in danno ai cittadini sorani.
Ebbene, si continua a mantenere fede a questo impegno.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 3 marzo 2017

Il Portavoce Fabrizio Pintori

Sora - 

Si riporta il testo della lettera inviata al Commissario Straordinario dell'ASL con le proposte del M5S Sora per incrementare il personale, valorizzare il Reparto di Chirurgia ed avere risposte chiare per i Reparti di Rianimazione ed Ostetricia.


Al Commissario Straordinario
dell'A.S.L. Frosinone
Dott. Luigi Macchitella
Pec: auslfr@pec.aslfrosinone.it

Pec: protocollo@pec.aslfrosinone.it


E p. c. STAMPA

Oggetto: Ospedale "Ss. Trinità" - Carenze personale - Reparti di Chirurgia, Rianimazione ed Ostetricia.

Egr. Commissario,

nelle scorse settimane si è tornato a parlare dei problemi legati all'ospedale "Ss. Trinità", oltre a quelli già noti legati al Pronto Soccorso, i mass media hanno posto, in particolare, l'accento sul Reparto di Chirurgia, in seguito alla riduzione di posto letto a causa sia della carenza di personale che per lavori.
Nel caso specifico la soluzione ottimale è quella di ampliare l'organico non solo per la Chirurgia, ma per tutti gli altri reparti ospedalieri.
Al fine di implementare l'organico, si propone di utilizzare la graduatoria della mobilità regionale degli infermieri (molti dei quali hanno chiesto di essere destinati presso le strutture del l'ASL di Frosinone). Questa soluzione potrebbe trovare immediata applicazione, infatti non è necessario procedere ad indire alcun bando.
Per gli ausiliari, invece, vi sarebbe la possibilità di attingere dalla graduatoria dell'avviso pubblico per la selezione del personale ausiliario indetto da qualche settimana dal Servizio Provinciale per l'impiego di Frosinone.
L'incremento del personale sarebbe la soluzione ideale per riattivare i posti letto nel Reparto di Chirurgia e migliorare in maniera tangibile la situazione degli altri reparti del "Ss. Trinità" e di conseguenza la qualità e la quantità dell'offerta sanitaria per i pazienti e per tutti i residenti del Distretto C.
Si ritiene, inoltre, che sia ancora possibile utilizzare i posti letto recentemente chiusi a Chirurgia impiegandoli per la "week surgery". Questa soluzione - oltre a dare una nuova linfa al Reparto - garantirebbe ai pazienti che hanno svolto la pre-ospedalizzazione, la disponibilità del posto letto ed anche una migliore assistenza nel decorso post-operatorio previsto per interventi con breve degenza.
La proposta descritta potrebbe essere realizzata in tempi brevi e senza eccessivi costi.
Altri problemi riguardano, invece, il Reparto di Rianimazione, che dopo aver perso due medici, attualmente è interessata da lavori che potrebbero limitarne fortemente l'operatività. È ovvia l'importanza che riveste la Rianimazione in un ospedale. Pertanto, si chiede, di conoscere con certezza la data di fine lavori, in modo da sapere quando il Reparto di Rianimazione potrà tornare a pieno regime.
Infine, un ultimo appunto concerne il Reparto di Ostetricia. Infatti, nel corso dell'anno sarà collocato in pensione il Responsabile della U.O.C., si chiede, quindi, di voler provvedere per tempo alla sua sostituzione destinando nuovo personale al Reparto, che per numero di parti è il secondo punto nascita della provincia.

Si confida in una Sua attenta analisi della proposta suggerita e si resta in attesa i un gentile riscontro i merito alle richieste avanzate.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.
Sora, 26 febbraio 2017

Il Portavoce Fabrizio Pintori

I candidati a Sora