GRUPPI DI LAVORO




GDL ACCESSIBILITA' E VIVIBILITA'


Il gruppo di lavoro accessibilità e vivibilità nasce nel 2013 dalla volontà di un gruppo di attivisti di aiutare i cittadini torinesi a districarsi nei meandri della burocrazia cittadina. Il gruppo in particolare ha dato voce alle problematiche delle persone con disabilità, per le quali avere una città facile da accedere e da vivere diventa una necessità imprescindibile.

La situazione attuale.
La relazione del cittadino con la città è spesso faticosa. I problemi risultano ancora più evidenti nel caso di persone con disabilità e/o difficoltà fisiche o sensoriali. Esistono vari tipi di barriere che non solo le persone disabili, ma in generale i cittadini si trovano a dover affrontare nella loro vita di tutti i giorni: barriere fisiche, informatiche, comunicative e relazionali che diventano ogni giorno un po' più alte per chi non riesce a tenere il passo.

Obiettivi.

Il gruppo di lavoro accessibilità e vivibilità si pone tra i suoi principali obiettivi:

1. ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE.
2. REALIZZAZIONE DI UNA CITTÀ ACCOGLIENTE PER TUTTI
3. INTRODUZIONE DI UNA ACCESSIBILITÀ INFORMATICA COMPIUTA.
4. VIVIBILITÀ OTTENUTA TRAMITE LA SEMPLIFICAZIONE
5. VIVIBILITÀ OTTENUTA TRAMITE LA CORRETTA MANUTENZIONE DELLA CITTÀ

Cosa abbiamo già fatto:
Il gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle di Torino è stato molto attivo in questo ambito ed ha presentato numerosissime mozioni ed interpellanze. Il gruppo di lavoro ha dato supporto su alcune di queste, in particolare la mozione più significativa è stata quella che ha spinto la Città di Torino a realizzare un Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA), come previsto da una Legge del 1986, che è rimasta per anni disattesa. Essa prevedeva l'analisi della situazione dell'accessibilità a livello edilizio ed urbano, attraverso il rilievo degli edifici e dei percorsi urbani, individuando le possibili soluzioni con stima dei costi, proponendo la fase preliminare alla progettazione e consentendo una programmazione degli interventi e l'individuazione delle relative coperture economiche.

Cosa faremo:
Il gruppo continuerà il lavoro intrapreso per ottenere gli obiettivi previsti, mediante un programma di azioni concrete. Tra di esse ricordiamo a titolo esemplificativo:

1. Un Piano di Eliminazione Barriere Architettoniche fatto con criteri condivisi con cittadini e trasparenti e che tenga conto anche delle disabilità sensoriali.

2. Facilitare l'interazione dei cittadini con la città mediante strumenti informatici accessibili a tutti, con particolare attenzione al sito web del comune:
* Promozione della identità digitale per identificare in modo univoco i cittadini.
* Sviluppo dei servizi on-line forniti ai cittadini tramite Torino Facile e/o sue evoluzioni.

3. Migliore Manutenzione per strade e verde pubblico, migliore pulizia di strade e parchi.


Contattaci:

email:
accessibilitaevivibilita@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/groups/173863002949654/




*********************************


GDL ACQUA PUBBLICA


Il MoVimento 5 Stelle Torino afferma il principio della natura pubblica dell'acqua e intende avviare con tutti i Comuni della Città Metropolitana un processo istituzionale finalizzato a far uscire SMAT dalle logiche della gestione privatistica proprie della sua natura di società per
azioni, riportandola nell'alveo del diritto pubblico con la trasformazione in Azienda di diritto
pubblico, partecipata dai cittadini.

Sono nostre priorità:

  • fare tutto quanto possibile al Comune per far rispettare il volere popolare, sancito dalle delibere d'iniziativa popolare nel 2010 e dall'esito del Referendum sull'acqua del 2011, anche per quanto concerne il secondo quesito referendario il quale abrogava la prevista remunerazione del capitale investito rendendo possibile il relativo abbattimento del costo del servizio SMAT;
  • fare pressione sulle norme per l'introduzione di regole di garanzia sulla base del principio acqua bene comune. I proventi della gestione del servizio idrico devono far fronte in via esclusiva al miglioramento dell'accesso all'acqua di qualità per tutta la popolazione e alla tutela delle risorse idriche potabili, secondo modalità alle quali risulta estranea ogni logica di profitto. 
La nostra scelta è di condivisione delle politiche di investimento, gestione e organizzazione del servizio idrico con enti e comitati competenti in materia di "acqua pubblica".


Questo il link al programma del nostro gdl per l'amministrazione della Città:

PROGRAMMA "ACQUA PUBBLICA" - Gdl Acqua MoVimento 5 Stelle Torino



Contattaci:

email:
gdlacqua-m5s-torino@googlegroups.com

su facebook:

https://www.facebook.com/groups/1301301766564012/



*********************************

GDL AMBIENTE


Il nostro gruppo di lavoro si occupa del diritto alla salubrità, al silenzio ed alla bellezza di ambienti e spazi civici, con la finalità di preservare ambiente e territorio , che rappresentano un bene di tutti in particolare delle generazioni future, coinvolgendo concretamente la comunità nelle trasformazioni della città, con l'obiettivo di preparare un futuro fondato su equità, sicurezza, sviluppo della consapevolezza e benessere.

Situazione attuale.
E convenzionalmente accettato che il tema della conservazione ambientale è considerato residuale, presentando carattere , mentre nella realtà presenta un impatto sostanziale sulla qualità della vita dei cittadini e della loro salute, se pensiamo alla qualità dell'aria, dell'acqua o del consumo del suolo.

Obiettivi.
Creare un sistema del verde integrato nel tessuto urbanistico della città, così da risultare agevolmente fruibile da bambini e adulti, migliorando la qualità della vita. E' evidente che esiste un'area periurbana metropolitana che costituisce un "unicum" al cui interno attuare politiche quali la strategia tendente a "rifiuti zero" . Per il raggiungimento di tale obiettivo si ricorrerà alle "buone pratiche" per la riduzione e produzione di rifiuti , incentivando la raccolta differenziata e trovando una seria alternativa all'incenerimento. Per puntare alla riduzione dell'inquinamento atmosferico in base ai livelli previsti dalle normative europeee e dell'Organizzazione Mondiale della sanità (O.M.S.), sarà necessario riconfigurare i modelli di trasporto pubblico/privato della città, riducendo il trasporto motorizzato privato e sviluppando quello pubblico, oltre a favorire l'uso della bicicletta.

Come si può realizzare questa visione?
E' importante favorire e sostenere il più possibile la cultura della ricerca , dell'innovazione tecnologica e dello sviluppo sostenibile, oltre ad incrementare gli spazi verdi che migliorano microclima e qualità dell'aria. Altresì è necessario ridurre l'inquinamento elettromagnetico con la necessaria attenzione agli studi medico-scientifici , riduzione dei consumi energetici e dell'acqua negli edifici pubblici.

Cosa abbiamo già fatto:
Il Movimento 5 Stelle, insieme a diversi importanti movimenti e comitati di cittadini è stato promotore del regolamento per la tutela ed il benessere degli animali in città, oltre alla delibera di iniziativa popolare finalizzata ad introdurre il referendum propositivo vincolante nello Statuto della città di Torino, aprendo anche alla sperimentazione del voto elettronico certificato.La delibera a febbraio 2016 è stata approvata in Consiglio Comunale (con votazione pressoché unanime) e ha segnato l'ingresso nello Statuto della Città di un nuovo e importante strumento di democrazia diretta.Questo percorso aperto agli altri comitati, che hanno aderito con entusiasmo, è un buon esempio di come si può applicare la partecipazione attiva diretta dei cittadini in collaborazione con l'amministrazione.


Contattaci:

email:
gdl-ambiente-m5s-torino@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/groups/411062175759274/?fref=nf



*****************************

GDL ANIMALI


Pagina di confronto, condivisione e informazione sulla convivenza tra uomo e animali a Torino.

Il nostro impegno è incentrato sulla trasparenza e puntiamo al miglior rendimento delle attività pubbliche che riguardano gli animali; ci basiamo sulle proposte di tutti i cittadini per valide, attuabili e concrete alternative e integrazioni a quanto fatto dalla attuale Amministrazione.

Il nostro impegno è volontario ma si basa su motivazione ed esperienza, al fine di poter gestire meglio la tutela degli animali e della nostra coesistenza in città.


Contattaci:

email:
gdl-animali@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/www.movimentotorino.it/

il nostro blog:
https://gdlanimalim5storino.wordpress.com/




*****************************

GDL COMMERCIO


Il GdL Commercio e Artigianato è uno spazio di confronto composto da commercianti, artigiani, operatori mercatali ed attivisti interessati alle tematiche del commercio.

Il gruppo di lavoro nasce per analizzare ed affrontare le problematiche relative alle varie categorie di operatori del settore.
In quest'ottica si è impegnato ad elaborare un programma attuabile, volto ad alleggerire la situazione di grave crisi in cui versano attualmente il piccolo commercio e l'artigianato locale.

Nonostante la normativa relativa al lavoro e al commercio sia in larga parte di competenza nazionale, sono stati proposti ambiti di intervento e soluzioni che potessero essere attuati a livello comunale.

Obiettivi
- riavvicinare i cittadini alle piccole attività commerciali locali
- sostegno al piccolo commercio e all'artigianato locale
- contrasto all'apertura di nuovi centri commerciali
- maggiore legalità e trasparenza


Contattaci:

email:
gdlcommercio-artigianato-movim@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/groups/561695640649115/



*****************************

GDL CULTURA


Il Gruppo di lavoro sulla Cultura del MoVimento 5 Stelle Torino è attivo dal 2012. Le persone che ne fa nno parte sono operatori del mondo culturale cittadino, professionisti, studiosi ed esperti dei vari ambiti che compongono il complesso mosaico del panorama culturale. Dal momento in cui il Movimento è entrato in Consiglio Comunale il gruppo ha avviato un lavoro di analisi del modello di gestione della cultura, instaurato dal gruppo di potere che ha governato la città per oltre un ventennio, allo scopo di individuare e denunciare le pratiche poco trasparenti, non rispettose delle leggi, dei regolamenti e delle procedure. Tale indagine ha portato alla scoperta di un vero e proprio "sistema" grazie al quale gli appalti per la gestione di eventi e progetti culturali venivano attribuiti sempre ai "soliti noti", ed evidenziato il nocivo impiego dell'anatocismo bancario sui fondi destinati agli Enti Culturali. Il "sistema Torino" è diventato famoso grazie alla coraggiosa attività consiliare di Chiara Appendino, che ha reso pubbliche le pratiche in uso in alcuni settori dell'amministrazione torinese.

Nel 2014 il gdl ha elaborato e presentato Delibera Cultura, pacchetto normativo per un nuovo approccio alla sovvenzione e al supporto del mondo culturale da parte dell'amministrazione cittadina. Lo stesso anno il gruppo ha realizzato un dibattito sul "sistema" della lirica, al quale hanno partecipato numerosi esponenti del mondo culturale torinese. In questa occasione si è puntata l'attenzione sul malaffare dilagante anche in questo settore, e sull'insostenibile precarizzazione del lavoro artistico in tutte le sue forme, che nel mondo della musica classica e della lirica ha raggiunto livelli impensabili. Sempre nel 2014 il gruppo ha lavorato alla stesura del programma elettorale del Movimento 5 Stelle per il rinnovo del consiglio regionale della Regione Piemonte.

Nel 2016 il gruppo ha creato il programma di governo per la Cultura e il Turismo della candidata Sindaca Chiara Appendino e collabora in ambito culturale con la nuova amministrazione 5 stelle.


Contattaci:

email:
gdlcultura-m5s-torino@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/groups/GdLCulturaM5STorino/



*****************************

GDL ISTRUZIONE


Il gruppo di lavoro si occupa di scuola su più livelli: quello comunale, aiutando la nostra Consigliera Chiara Appendino, quello regionale, cercando di supportare la Consigliera Francesca Frediani della Commissione Cultura e quello nazionale, interfacciandoci con la nostra parlamentare Silvia Chimienti, collaborazione che nasce sin dal suo ingresso alla camera e anche con gli altri eletti della commissione.

Ci siamo subito resi conto che fosse necessario agire a stretto contatto con gli eletti, per avere un quadro di riferimento, sulla tematica dell'istruzione, approfondito e condiviso con i cittadini. Abbiamo deciso che non spettasse a noi e neppure ai soli eletti prendere queste decisioni e così nel mese di febbraio 2014, dopo più di 6 mesi di lavoro e formazione, abbiamo dato vita al primo incontro degli Stati Generali della Scuola del Movimento 5 Stelle. Due giorni di convegno su temi nazionali e territoriali, ai quali ne sono susseguiti altri tre: Verona, Aprile 2014, Latina, Novembre 2014 con giornata conclusiva a Roma presso la Camera dei Deputati, Massa, Novembre 2015. Ad oggi hanno partecipato centinaia di cittadini, insegnanti, collaboratori scolastici, genitori, studenti e tutti i componenti delle Commissioni Cultura di Camera e Senato, nonché gli Assessori all'Istruzione e i Consiglieri Regionali e Comunali pentastellati dei Comuni di tutta Italia.

I nostri obiettivi:
Difendere la scuola pubblica e contrastare le politiche di tagli che hanno come unico obiettivo quello di tradire l'art. 33 della Costituzione: "L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento"

Restituire agli insegnanti il loro ruolo centrale e fondamentale nella società, eliminando la piaga del precariato e istituendo finalmente la continuità didattica, unica via per garantire la qualità di un'istituzione pubblica fondata sul diritto costituzionale all'istruzione.

Art. 34: La scuola è aperta a tutti.
L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.

I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.

La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

Essere vigili, per intervenire in modo tempestivo sulle scelte compiute dall'amministrazione locale e nazionale, per proteggere la scuola pubblica e il diritto all'istruzione di tutti i cittadini.


Contattaci:

email:
gdl-istruzione-torino@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/groups/1524849664407122/




**************************

GDL PARTECIPAZIONE E TRASPARENZA


Il nostro gruppo di lavoro si occupa della promozione di una maggiore trasparenza amministrativa e dell'apertura alla cittadinanza di processi di Partecipazione attivi ed efficaci.

La situazione attuale. E' fatto evidente e non discutibile che la partecipazione dei cittadini alla "cosa pubblica" stia via via diminuendo: il numero di votanti ad ogni tornata diminuisce in modo sensibile e in moltissimi casi i referendum non raggiungono il quorum. Questo mostra una disaffezione della società a ogni livello, dal nazionale a quello comunale, e che i cittadini si sentono molto lontani dai propri rappresentanti politici, dai quali faticano ad essere ascoltati.
La società che noi immaginiamo è diversa.

Obiettivo.
Il punto di partenza imprescindibile di un'amministrazione che voglia riconquistare la fiducia dei cittadini è aprirsi il più possibile alla popolazione perché, di fatto, siamo solo parti diverse di un'unica comunità e gli amministratori sono espressione del voto dei cittadini stessi.

Come si può realizzare questa visione?

Come raggiungerlo.
Innanzi tutto garantendo la totale trasparenza degli atti, delle procedure amministrative, dei bilanci, dei bandi.

È spesso molto difficile infatti trovare gli atti sui siti pubblici, sarebbe utile dare pubblicità di quanto viene svolto dagli amministratori non in termini di proclami ma con canale semplice e chiaro per tutti i cittadini.

È importante favorire e sostenere il più possibile la partecipazione attiva della cittadinanza nella gestione della Città, aiutare le istituzioni a scegliere quale strada percorrere per il bene di tutti; qualsiasi decisione se condivisa è più facile da mettere realmente in atto. Una cittadinanza che possa sentirsi anche responsabile per gli errori, che insieme alle istituzioni metta il proprio contributo per superare le criticità e che possa sentirsi attore e non solo più spettatore/fruitore.

Cosa abbiamo già fatto:
Il Movimento 5 Stelle, insieme a diversi importanti movimenti e comitati di cittadini (Partecipazione Attiva, Coogen, Rifiuti Zero Torino, Consulta per la laicità delle Istituzioni, SiAmo Torino, Associazione Aglietta, Snia Rischiosa), è stato il più attivo tra i promotori di una delibera di iniziativa popolare finalizzata ad introdurre il referendum propositivo vincolante nello Statuto della città di Torino, aprendo anche alla sperimentazione del voto elettronico certificato.

La delibera a febbraio 2016 è stata approvata in Consiglio Comunale (con votazione pressoché unanime) e ha segnato l'ingresso nello Statuto della Città di un nuovo e importante strumento di democrazia diretta.

Questo percorso, originato e sviluppato dal nostro gdl e poi aperto agli altri comitati, che hanno aderito con entusiasmo, è un buon esempio di come si può applicare la partecipazione attiva diretta dei cittadini in collaborazione con l'amministrazione.

Questo è un buon punto da cui partire.


Contattaci:

email:
gdlpartecipazione-m5s-torino@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/groups/1633485420252832




*******************************

GDL SPORT


Il gruppo di lavoro Sport nasce dalla volontà di un gruppo di attivisti di aiutare i cittadini torinesi a fruire al meglio dei servizi sportivi nella Città di Torino e per promuovere la pratica sportiva diffusa.

Nell'ultimo anno il gruppo di lavoro si è dedicato a redigere il programma per lo sport comunale e a raccogliere le segnalazioni dei cittadini e delle associazioni di settore circa le problematiche relative alle concessioni degli impianti, della loro manutenzione e accessibilità, delle difficoltà burocratiche che si incontrano nella quotidianità di chi fa sport.

I valori:
Uno sport di tutti e per tutti che racchiuda allo stesso tempo l'aspetto agonistico e quello ludico, libero dalle logiche di ricatto e scambio dell'attuale politica, che sia un mezzo di prevenzione sanitaria, inclusione ed integrazione sociale per bambini, anziani, soggetti con disabilità.

Obiettivi:
Il gruppo di lavoro sport si pone tra i suoi principali obiettivi:

1. La revisione del regolamento cittadino per la gestione sociale degli impianti sportivi comunali

2. La revisione dei regolamenti che disciplinano le attività sportive, in particolare il regolamento di utilizzo delle palestre scolastiche e delle piscine comunali

3. Lo studio di meccanismi di controllo e per la semplificazione burocratica dell'attività sportiva cittadina

4. Il censimento degli impianti al chiuso e all'aperto presenti sul suolo cittadino per verificarne lo stato d'uso, le concessioni in essere, la loro accessibilità e fruibilità

Incontri
Il gruppo di lavoro si incontra in riunioni infrasettimanali con cadenza quindicinale.


Contattaci:

email:
gdl-sport-m5s@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/groups/136227943396276/




**************************

GDL URBAN


Il Gdl URBAN nasce nel mese di Febbraio 2013 sotto pubblica richiesta da parte dei Consiglieri Comunali Vittorio Bertola e Chiara Appendino, i quali hanno spinto alcuni attivisti a dare origine al questo gruppo di lavoro.

Siamo un team composto da Architetti, Ingegneri, Geometri, tecnici del settore e altre figure professionali che si riunisce settimanalmente per discutere e approfondire i temi che riguardano lo sviluppo urbanistico di Torino. All'interno del gruppo c'è almeno un attivista per ciascuna delle 8 circoscrizioni il quale aggiorna costantemente e fa da tramite con i consiglieri del Movimento 5 Stelle e con i comitati spontanei di cittadini.

L'impegno comune è quello di valorizzare criteri di trasparenza e di partecipazione dei cittadini alle scelte urbanistiche per costruire un modello di città più sostenibile.

Il gruppo di lavoro si sta impegnando per arrivare a formulare un programma di governo della città formato da proposte alternative a quelle dell'attuale Amministrazione e stimolando la costruzione dal basso delle scelte urbanistiche.

Di seguito riportiamo la nostra "Dichiarazione di intenti":

"Torino è la città delle promesse mancate. La città del dopo-FIAT, la città dell'eredità Post-Olimpica che si sta trasformando in una condanna, la città che emargina i più deboli, la città delle residenze universitarie per studenti benestanti, la città dei supermercati e dei centri commerciali.

Torino non è più una "one company town" (ovvero la città della FIAT), ma non ha ancora una nuova visione. Dalla precedente amministrazione è stata indicata una direzione (edilizia, turismo, cultura, università), ma le azioni intraprese sono spesso inefficaci e finalizzate all'arricchimento di pochi soggetti. La città, invece di riutilizzare gli spazi abbandonati dall'industria per realizzare i servizi che mancano ai cittadini, riempie i vuoti con residenze destinare a rimanere invendute e supermercati che distruggono i tessuti commerciali e sociali esistenti di interi quartieri.

Torino è ormai schiava di un "sistema" che invece di creare sviluppo e opportunità, ottiene solamente il risultato di frenare la città.

I fattori della rinascita di Torino possono essere: turismo, cultura, sviluppo. Ma non possono essere gli unici: vogliamo una città che metta al primo posto il benessere dei cittadini e la qualità della vita.
Occorre mantenere le attività produttive esistenti e pensare a nuove attività produttive a basso impatto ambientale mediante il sostegno all' innovazione tecnologica, al manifatturiero, al comparto meccanico di alta qualità (aerospaziale e automotive), unito alla crescita del comparto eno-gastronomico, allo sviluppo della green economy, alla creazione di nuove forme di turismo sostenibile attraverso lo sviluppo di un sistema di parchi urbani. Torino può crescere come polo di innovazione attraverso gli incubatori di imprese, i centri di ricerca e i parchi tecnologici. Queste sono solo alcune delle ulteriori possibilità a cui potrebbe aprirsi la città.

Torino ha la possibilità di rigenerarsi partendo dal patrimonio ambientale, storico-architettonico e paesaggistico, senza dimenticare il suo passato industriale, valorizzandolo e tutelandolo senza nasconderlo, svenderlo o peggio ancora distruggerlo.
Manutenzione dell'esistente e non nuove costruzioni.

Piccole opere diffuse e non grandi opere che impegnano ingenti risorse e che, spesso, non hanno utilità.

Occorre, inoltre, un potenziamento del sistema museale per renderlo accessibile a tutti. Ripartire dal passato per creare il futuro.

Lo sviluppo sarà reale solo se coinvolgerà in primo luogo le periferie, troppo spesso sacrificate dalle precedenti amministrazioni. Riqualificare le periferie vuol dire fare in modo che non esistano: significa dare una visione multicentrica alla città, in modo che ogni territorio sia attrattivo per gli altri e per i propri residenti. Occorre decentrare i servizi: scuole, ospedali, centri culturali, istituti superiori, università, parchi, uffici, trasporti, residenze popolari per evitare ghettizzazioni sociali e per fare in modo che la città sia più omogenea ed equilibrata.

Gli obbiettivi sono un arredo urbano curato, mobilità facilitata, mix sociale, spazi per l'aggregazione e la cultura diffusi, piccolo commercio di vicinato, aree per l'insediamento di piccole attività artigianali, aree verdi attrezzate, orti urbani, giardini edibili (con alberi da frutto).
Occorre disincentivare la mobilità privata, a favore di una rete di trasporto pubblico efficace a rete sul territorio, e quindi dismettere l'idea della necessità di parcheggi nel centro della città, sia pubblici che privati.

Immaginiamo una città che ascolti i cittadini attraverso percorsi partecipativi reali. Una città che abbia come priorità il benessere dei cittadini, attraverso il rispetto dei diritti di tutti, il diritto alla casa, alla salute, alla cultura, il rispetto dell'ambiente, la lotta all'inquinamento, lo sviluppo di opportunità economiche, la sicurezza.

Vogliamo una città che sia inclusiva per i soggetti deboli (anziani, disabili, ecc) e non esclusiva, in cui venga garantito l'accesso al welfare e ai servizi fondamentali. La Torino universitaria deve avere residenze accessibili a tutti per garantire il diritto allo studio.
Vogliamo garantire bambini il diritto alla città creando nuove modalità di riappropriazione degli spazi pubblici stimolando la loro creatività e favorendo la crescita della loro autonomia.

Torino può diventare una città realmente moderna e democratica che possa diventare un esempio in tutta Europa."


Contattaci:

email:
gdl-urban@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/Gruppo-di-Lavoro-Urban-M5S-Torino-940560696007146




*********************************

GDL LAVORO


Il Lavoro è il pilastro fondamentale sul quale si regge una comunità ed un Paese. In Italia, la Carta Costituzionale tutela una serie di diritti dei lavoratori, garantendo in particolare quelli delle donne e dei minori e già dal primo articolo si cita la parola Lavoro: l'Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro.
I Padri Costituenti hanno voluto dar grande risalto al concetto di lavoro quale elemento fondante dello Stato, tanto che in diversi articoli1 hanno sancito l'importanza ed il diritto all'imprenditorialità ed il valore dell'accrescimento della formazione professionale.

Il lavoro è vita, è dignità, è libertà, è autonomia.
Il tema del Lavoro e quello conseguente dell'occupazione sono molto complessi e si relazionano con quello dello sviluppo economico.

La congiuntura economica internazionale, soprattutto in Italia e negli ultimi 8-10 anni, ha prodotto una notevole perdita di posti di lavoro, a causa di delocalizzazioni produttive, cessazioni e fallimenti di molte attività. Vi è stato, quindi, un incremento esponenziale della disoccupazione giovanile, in parte dovuta anche a continui provvedimenti legislativi che posticipano oltremisura l'uscita dal mondo del lavoro delle generazioni più anziane.

L'innalzamento dell'età pensionabile, la costante riduzione del potere d'acquisto dei salari, la costante compressione dei diritti dei Lavoratori, l'innalzamento della pressione fiscale sulle PMI e su commercianti ed artigiani hanno prodotto un generale impoverimento della popolazione ed una conseguente contrazione dei consumi.

Attività ed iniziative degli ultimi 18-24 MESI.
Le elezioni amministrative che interessano Torino in questo 2016 sono occasione nella quale i temi del lavoro, delle attività produttive e dello sviluppo economico sono tra gli argomenti più citati nei programmi elettorali delle diverse forze politiche impegnate nella campagna elettorale, per i motivi in precedenza esposti.

Anche il GDL Lavoro, costituitosi tre anni fa nei mesi successivi le elezioni politiche del 2013, nel corso degli ultimi 12-15 mesi si è occupato, con maggiore attenzione, di problematiche locali, pur avendo sempre ben chiaro che legislazione e normativa, in tale ambito, sono, nella quasi totalità, di competenza statale.

Al tavolo del GDL Lavoro, nel corso del 2015, sono stati trattati temi come l'ampliamento delle prestazioni a sostegno della maternità, della malattia e della disoccupazione involontaria in favore dei Lavoratori Autonomi iscritti alle Gestioni Speciali dei Commercianti e degli Artigiani dell'I.N.P.S., il contrasto alla creazione di cooperative spurie, l'illustrazione delle conseguenze negative dell'entrata in vigore del, cosiddetto, Jobs act, l'istituzione d'uno sportello d'aiuto al Cittadino gestito da attivisti volontari, lo smart working, l'accesso ai fondi europei per lo sviluppo, situazioni locali di scarsa trasparenza nella gestione del personale dipendente d'aziende del settore della GDO (tra cui l'Auchan).

Il 19 e 20 settembre, nel corso del Movifest 2015 del M5S Torino, il Gruppo di Lavoro è stato presente con un gazebo per tutta la durata della festa, raccogliendo le firme contro l'utilizzo improprio del volontariato in attività turistico-culturali del Comune di Torino.

Nel corso del medesimo Movifest, il GDL Lavoro ha organizzato un dibattito pubblico sul fenomeno delle cooperative spurie, avendo invitato nelle vesti di relatori Consolato Diano (ispettore I.N.P.S.), Gianfranco Marocchi (operatore del settore mutualistico/cooperativo) e Francesca Frediani (consigliera regionale M5S).

Il 3 ottobre u.s., il Gruppo di Lavoro ha organizzato un incontro, a Torino, con le parlamentari Silvia Chimienti e Tiziana Ciprini (componenti della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati), presenti i loro collaboratori, Simone Carella e Giuseppe Pennino, per discutere della proposta di legge, presentata da Tiziana, sull'ampliamento delle tutele previdenziali ed assistenziali dei Lavoratori Autonomi iscritti all'I.N.P.S..

In sede di preparazione di tale incontro, è stato costituito un sottogruppo di lavoro tecnico che si è confrontato con ottimi risultati con le due parlamentari sulla proposta di Legge2 di cui sopra.

Il 13 dicembre ha organizzato un gazebo in piazza Castello, in collaborazione col GDL Commercio e Artigianato, col quale è iniziata e proseguita una collaborazione ed un confronto su alcuni argomenti di comune interesse.

Il GDL Lavoro è impegnato, con alcuni attivisti, nella gestione dello Sportello d'aiuto del cittadino denominato "Punto di ascolto".

Per evidenziare l'impegno degli attivisti che partecipano con regolarità alle iniziative del GDL Lavoro, ecco alcuni dati:

da maggio a dicembre 2015, si sono tenute ventiquattro riunioni;
circa una settantina di persone totali sono state presenti alle riunioni (con una media di circa venti presenze a riunione), attivisti di Torino, ma anche di Ciriè, Venaria, Alpignano, Almese, Alba, Castiglione, Pinerolo, Chivasso, San Mauro ecc.; attualmente, nella mailing list ufficiale, sono iscritti cinquantadue attivisti.

Il GDL ha una propria pagina Facebook nazionale: gdl-lavoro-m5s-torino-lavoro in movimento.

Chiunque può partecipare alle riunioni o far parte del gruppo: non è richiesta una profonda competenza specifica, ma solo un sincero ed approfondito interesse agli argomenti di competenza del GDL.

Chiunque può, a sua discrezione far parte dei vari sottogruppi.
Il GDL è da considerarsi come una squadra di persone, nella quale ciascuno porta la sua esperienza, la sua passione, la voglia di partecipazione al servizio della stessa; ciascuno con le sue capacità, le sue possibilità, le sue forze. Chiaramente, si auspica che nella squadra ci siano anche elementi tecnici o con competenze specifiche.

Occuparsi di politica prima che la politica si occupi di noi in virtù d'una "delega da divano" che le concediamo.

2.La proposta di Legge Ciprini è la seguente: "Disposizioni per la tutela e la valorizzazione dell'attività professionale dei Lavoratori autonomi iscritti alla Gestione Separata Inps titolari di partita Iva e degli artigiani ed esercenti attività commerciali, in materia di tutela della maternità, revisione dei contributi previdenziali e ammortizzatori sociali."


Contattaci:

email:
gdllavorom5storino@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/groups/lavoro5stelle



*********************************

GDL TRASPORTI


Siamo cittadini interessati ai Trasporti e alla Mobilità Sostenibile, ma riconosciamo come valori ed obiettivi comuni quelli enunciati nel Programma Nazionale del Movimento 5 Stelle.

E siccome siamo di Torino (e dintorni) vogliamo che questi obiettivi vengano realizzati nella città di Torino. Qualcuno di noi ha a che fare con i trasporti per motivi di lavoro, qualcun altro ne ha competenze teorico-pratiche, qualcuno è semplicemente interessato e volenteroso di contribuire. Se ti interessa, fallo anche tu! I principi ispiratori del programma sui trasporti.

  • La mobilità individuale è un diritto fondamentale dell'individuo e come tale deve essere promossa e protetta.
  • Le limitazioni e regolazioni dei modi con cui si pratica la mobilità devono essere rivolte alla difesa dei beni comuni della collettività, e cioè:
    -lo spazio condiviso;
    -le condizioni di vita salubre;
    -la pulizia dell'aria;
    -la bellezza della Città;
    -il tempo delle persone;
    -il diritto ai suoni;
TEMI TRASVERSALI
  • L'informazione e la formazione della cittadinanza;
  • La preferenza verso i sistemi di trasporto collettivi invece di quelli individuali;
  • I sistemi di mobilità a basso inquinamento;
  • La gestione del pendolarismo e rapporti tra città e area metropolitana;
  • Le grandi opere;
  • La ciclabilità;
  • La moderazione del traffico;
  • La sicurezza stradale;
  • Applicazione del concetto di Vision Zero;
  • La definizione delle priorità degli impieghi economici dell'Amministrazione;
  • L'eliminazione delle logiche di profitto economico nel TPL;
  • Modelli e politiche per il trasporto merci;
  • Le pedonalizzazioni;
  • I parcheggi;
  • Le disabilità;
  • Il turismo e l'accoglienza;
  • La logica della ZTL;
  • Le infrastrutture per il TPL (strade e segnaletiche comprese), la popolarità dei prezzi, gli investimenti gomma/rotaia, la rete di trasporti;
  • Lo Sharing;
  • L'area metropolitana come area particolarmente critica dal punto di vista della mobilità rispetto al resto della regione

Contattaci:

email:
gdltrasporti-m5s-torino@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/GdLTrasportiM5STorino/?fref=ts



*********************************

GDL INTERCULTURA E IMMIGRAZIONE


I principi del gruppo di lavoro si riassumono in tre punti salienti: intercultura e inclusione socio-economica, trasparenza e legalità, partecipazione dei cittadini. Lavoriamo e ci impegniamo per garantire una proficua e trasparente gestione dei fondi destinati all'accoglienza e all'inclusione, per evitare ogni forma di business relativo al settore dell'accoglienza, per promuovere la legalità, per contrastare forme di discriminazione xenofoba e per superare forme di ghettizzazione e autoisolamento. Il gruppo si occupa anche delle tematiche relative alle popolazioni Rom e Sinti, lavorando per il superamento delle baraccopoli.

Confidiamo nella partecipazione attiva dei cittadini. L'unione è la nostra via.


Contattaci:

email:
gdl-intercultura-immigrazione@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/groups/1608372619460113/?fref=ts



*********************************

GDL SOCIALE


Il GDL si occupa di tutte le tematiche concernenti le politiche di welfare della città di Torino. Esso nasce inizialmente dalla necessità di poter riunire Enti, Associazioni o singole persone che avessero interesse a confrontarsi, suggerire ed elaborare un programma quinquennale per la nostra città. Oggi il GDL più che mai sarà parte attiva nello sviluppo del programma presentato in campagna elettorale, lavorando in piena sintonia con l'Assessorato, i consiglieri eletti del MoVimento 5 Stelle e raccogliendo segnalazioni, suggerimenti e tutto ciò che possa risultare utile per trasformare in azioni concrete gli innumerevoli bisogni dei cittadini torinesi.

I nostri principi:
-La centralità della persona, in un processo di autonomia e crescita personale
-Sostegno agli operatori del settore
-Politiche sociali a gestione pubblica integrata
-Trasparenza nella gestione delle risorse
-Trasformazione delle difficoltà in opportunità
-Introduzione reddito di cittadinanza
-Diritto alla casa

I nostri obiettivi:
-Piano di revisione dei Servizi Sociali
-Contrasto alla povertà e alle nuove povertà
-Potenziamento delle politiche abitative

Grazie al lavoro iniziale che prevedeva uno sportello di ascolto, i componenti del GDL hanno potuto iniziare un lavoro di incontro con i bisogni dei cittadini in difficoltà, le domande variano su un settore così ampio: dai minori ai ROM, dai sussidi economici alle momentanee difficoltà per pagare l'affitto, infine elaborando e presentando nel 2016 un programma di lavoro per le Politiche Sociali.


Contattaci:

email:
gdlsociale-m5s-torino@googlegroups.com

su facebook:



*********************************

GDL TURISMO (in costruzione)

Contattaci:

email:
gdlturismo-m5s-torino@googlegroups.com

su facebook:



*********************************

GDL PARI OPPORTUNITA' (in costruzione)

Contattaci:

email:
gdlpariopportunitapiemonte@googlegroups.com

su facebook:
https://www.facebook.com/groups/320207188330498/?fref=ts



*********************************

GDL INNOVAZIONE E SMARTCITY (in costruzione)

Contattaci:

email:
gdl-innovazione-torino@googlegroups.com

su facebook:







Categorie

Acqua (9)
Ambiente (77)
comunicatistampa (3)
Connettività (5)
Energia (16)
Servizi ai cittadini (141)
Sviluppo (60)
Trasporti (60)

Per mese

Febbraio 2017 (6)
Novembre 2016 (2)
Ottobre 2016 (1)
Giugno 2016 (2)
Maggio 2016 (4)
Aprile 2016 (4)
Marzo 2016 (6)
Febbraio 2016 (3)
Gennaio 2016 (2)
Dicembre 2015 (5)
Novembre 2015 (2)
Ottobre 2015 (4)
Settembre 2015 (10)
Agosto 2015 (1)
Luglio 2015 (10)
Giugno 2015 (11)
Maggio 2015 (7)
Aprile 2015 (4)
Marzo 2015 (4)
Febbraio 2015 (4)
Gennaio 2015 (5)
Dicembre 2014 (4)
Novembre 2014 (3)
Ottobre 2014 (11)
Settembre 2014 (4)
Luglio 2014 (1)
Giugno 2014 (3)
Maggio 2014 (4)
Aprile 2014 (5)
Marzo 2014 (5)
Febbraio 2014 (14)
Gennaio 2014 (11)
Dicembre 2013 (10)
Novembre 2013 (7)
Ottobre 2013 (15)
Settembre 2013 (12)
Agosto 2013 (5)
Luglio 2013 (6)
Giugno 2013 (10)
Maggio 2013 (12)
Aprile 2013 (11)
Marzo 2013 (12)
Febbraio 2013 (11)
Gennaio 2013 (10)
Dicembre 2012 (11)
Novembre 2012 (15)
Ottobre 2012 (12)
Settembre 2012 (11)
Agosto 2012 (5)
Luglio 2012 (11)
Giugno 2012 (14)
Maggio 2012 (11)
Aprile 2012 (9)
Marzo 2012 (24)
Febbraio 2012 (28)
Gennaio 2012 (10)
Dicembre 2011 (16)
Novembre 2011 (22)
Ottobre 2011 (18)
Settembre 2011 (27)
Agosto 2011 (8)
Luglio 2011 (24)
Giugno 2011 (24)
Maggio 2011 (24)
Aprile 2011 (18)
Marzo 2011 (21)
Febbraio 2011 (13)
Gennaio 2011 (12)
Dicembre 2010 (6)
Novembre 2010 (2)
Ottobre 2010 (2)
Settembre 2010 (10)
Agosto 2010 (2)
Luglio 2010 (3)
Giugno 2010 (5)
Aprile 2010 (1)
Marzo 2010 (3)
Febbraio 2010 (2)
Gennaio 2010 (1)
Settembre 2009 (1)
Giugno 2009 (3)
Maggio 2009 (10)
Aprile 2009 (3)
Marzo 2009 (2)
Febbraio 2009 (1)

Contatti

E-mail: info@movimentotorino.it
Phone: 011 011 22845
Fax: 011 011 23118

Indirizzo

Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle c/o Municipio
Piazza Palazzo di Città 1
10121 Torino

Scrivici