MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Comunicare per conoscere, informarsi, capire! :-)


Treviso - 

Il nostro programma

Comunicazione


"La comunicazione è ormai elemento fondamentale della nuova Amministrazione pubblica partecipata ed efficiente. Comunicazione come strumento di conoscenza e di democrazia, che avvicina amministratori e portatori d'interesse, consentendo ai primi di ascoltare i secondi e di rendere loro conto del proprio operato, contribuendo allo sviluppo della trasparenza. Ma anche comunicazione come elemento fondamentale per il funzionamento stesso degli enti pubblici, risorsa e paradigma organizzativo al tempo stesso.
La partecipazione dei cittadini alle decisioni e la trasparenza delle Amministrazioni sono tra i punti fondamentali del MoVimento 5 stelle. Per renderli possibili, occorre innanzi tutto la volontà politica, che finora è mancata, di far entrare davvero il cittadino all'interno dei processi decisionali del Comune.
In questi cinque anni, con un solo consigliere, siamo riusciti ad ottenere la possibilità di registrare con i nostri mezzi tutti i consigli comunali, registrazione che è stata poi resa attività istituzionale propria del Comune.
Nel corso del 2009 su nostra proposta è stata approvata dal Consiglio comunale la realizzazione di un "servizio chat" dello sportello comunale a supporto dei cittadini e dei professionisti, e la pubblicazione sul sito del Comune di tutti i bandi di gara d'appalto e dei relativi vincitori.
A marzo 2011 è stata approvata, con voto unanime, la mozione presentata dal consigliere David Borrelli che aveva lo scopo di monitorare i flussi di lavoro e pubblicare le fasi di avanzamento delle pratiche nel portale del Comune. Questa proposta, che non è ancora stata attuata, permetteva di seguire, attraverso un software, una pratica lungo tutto il suo percorso di elaborazione. È nostro fermo intendimento dare attuazione a quella mozione.

√ Nuovo statuto per la partecipazione e la trasparenza
Il Comune di Treviso deve incoraggiare la partecipazione e concorrere alla realizzazione di una buona amministrazione aperta e responsabile, al servizio di tutti i cittadini, che attua concretamente i principi di lealtà, integrità, imparzialità, buon andamento e semplificazione.
Il Decreto legislativo n. 267, del 18 agosto 2000, dispone che nello statuto degli enti locali debbano essere previste forme di consultazione della popolazione nonché procedure per l'ammissione di istanze, petizioni e proposte di cittadini singoli o associati. Per questo vogliamo modificare lo Statuto e introdurre Regolamenti attuativi per realizzare i referendum propositivi senza quorum ed il bilancio partecipativo.
Il Bilancio Partecipativo è una forma di partecipazione diretta dei cittadini alla vita della propria città con l'attribuzione diretta ed effettiva di decisioni sugli obiettivi e sulla distribuzione degli investimenti pubblici, al bilancio dell'Ente locale e alla gestione diretta dei cittadini, che vengono così messi in grado di interagire e dialogare con le scelte delle Amministrazioni per modificarle a proprio beneficio.

√ Trasparenza negli atti e nelle spese
Oltre alla trasmissione del Consiglio comunale via web, diffusione in streaming anche delle discussioni delle commissioni consiliari, quando possibile.
Pubblicazione sul sito web comunale di tutte le voci di entrate e di spese (comprese quelle dei politici) a carico del Bilancio comunale. Controllo continuo delle spese di gestione, degli appalti e dei contratti per lavori, delle forniture e dei servizi, degli incarichi e consulenze, in relazione alla qualità dei servizi erogati dal Comune.

√ Riduzione delle consulenze esterne
Riduzione significativa delle consulenze esterne impiegando personale interno del Comune ed investimento sulla formazione del personale stesso per offrire sempre maggiori e migliori servizi ai cittadini e alle imprese.

√ Semplificazione amministrativa
Intendiamo rendere operativa la proposta di tracciare via web le pratiche, di qualsiasi tipo, da parte dei cittadini. Il Comune deve semplificare i procedimenti amministrativo-burocratici per i cittadini e puntare a ridurre il termine dei 60 giorni previsto dalla legge per la loro conclusione. Per offrire un servizio più completo, prevederemo di estendere i parametri di misurazione degli obiettivi annuali di performance comprendendo la valutazione dei cittadini.
Intendiamo organizzare, in collaborazione con altri Enti, Associazioni e Imprese, occasioni di confronto e reciproca formazione tra tecnici della Pubblica Amministrazione e professionisti, tecnici, consulenti, associazioni di categoria e ordini professionali.

√ Votazioni online dei cittadini sulle delibere comunali
Il Comune attuerà i principi di partecipazione attiva alla vita cittadina e di esercizio dei diritti politici, civili e sociali, secondo i fondamenti di eguaglianza e di libertà, con l'avvio sperimentale di un portale per il voto on-line del cittadino digitale: ogni cittadino residente a Treviso si potrà registrare mediante un documento d'identità.
Inoltre, attraverso il portale web ogni cittadino, ma anche professionisti, tecnici e non solo, avrà la possibilità di leggere, commentare e proporre modifiche alle deliberazioni comunali che verranno pubblicate sul sito del Comune in fase di "revisione pubblica", prima della loro adozione definitiva.
Per i cittadini privi di accesso alla rete intendiamo promuovere dei corsi gratuiti per l'alfabetizzazione informatica attraverso la collaborazione con strutture quali istituti scolastici e biblioteca, dotati di spazi e materiale informatico adeguati.

√ Estensione copertura wi-fi
Il Comune deve promuove lo sviluppo delle competenze informatiche, anche con l'abbattimento del divario digitale, estendendo la copertura graduale di tutto il territorio comunale attraverso una rete wifi (senza fili), gratuita per i cittadini di Treviso.

√ Piano di comunicazione del Comune di Treviso
Il Comune si impegna, ai sensi della Legge 150/2000, di comunicare ai cittadini tutte le attività svolte, attraverso un documento periodico strutturato, messo a disposizione nei principali luoghi pubblici, inviato via mail a tutti i cittadini digitali e reso disponibile su web. Potrà essere anche richiesto l'invio cartaceo a casa. Con questo strumento si potrà garantire trasparenza ed efficienza e consentire al cittadino di offrire il proprio contributo attraverso commenti, suggerimenti e reclami.

√ Ufficio stampa
Potenziamento dell'ufficio Stampa che diventerà l'Ufficio Comunicazione e Trasparenza del Comune e si dovrà occupare di informare i media e la cittadinanza in merito alle azioni del Comune, in particolare della Giunta, e di promuovere ogni iniziativa di pubblico interesse.
Apertura di una pagina Facebook ufficiale del Comune gestita da giovani volontari, che darà la possibilità a chiunque di commentare quotidianamente l'operato dell'Amministrazione.
Potenziamento dell'utilizzo dell'account twitter del Comune di Treviso per promuovere iniziative e diffondere informazioni utili.

√ Diffusione dell'informazione
Introduzione del servizio di prestito libri elettronici, in formato per e-book reader, ad esempio con l'adesione al servizio MLOL (media library online) nella biblioteca comunale. Potenziamento dell'accesso internet garantendo l'apertura serale e nei fine settimana, coinvolgendo cittadini volontari, associazioni, lavoratori socialmente utili e non solo.

comunicare.jpg

I candidati a Treviso


   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons