MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Concorsi per dirigenti ed incarichi temporanei affidati a funzionari


Trieste - 

Oggi il Fatto quotidiano dedica uno spazio ad una mia interrogazione sul tema degli incarichi dirigenziali temporanei affidati a funzionari senza procedere ad un concorso pubblico. Pratica molto diffusa anche nel Comune di Trieste, in attesa dei concorsi per dirigenti.

Il tema è complesso, suggerisco la lettura anche di questo pagina web:

https://rilievoaiaceblogliveri.wordpress.com/2015/08/02/incostituzionali-incarichi-dirigenziali-ai-funzionari/

In sintesi, la Corte Costituzionale, con due sentenze del 2015, ricorda che "nessun dubbio può nutrirsi in ordine al fatto che il conferimento di incarichi dirigenziali nell'ambito di un'amministrazione pubblica debba avvenire previo esperimento di un pubblico concorso, e che il concorso sia necessario anche nei casi di nuovo inquadramento di dipendenti già in servizio. Anche il passaggio ad una fascia funzionale superiore comporta «l'accesso ad un nuovo posto di lavoro corrispondente a funzioni più elevate ed è soggetto, pertanto, quale figura di reclutamento, alla regola del pubblico concorso"

La Consulta inoltre nega la possibilità di introdurre disposizioni normative (leggi regionali o regolamenti che siano) tendenti a qualificare il conferimento di incarichi dirigenziali un surrogato delle "mansioni superiori" per il fine di coprire posti della dotazione organica dirigenziale nelle more dei concorsi: "il comma 9-bis introdotto al citato art. 2 con la norma regionale ora impugnata (l'art. 51, comma 4, della legge regionale n. 26 del 2014) interviene a dettare norme specificamente in tema di assegnazione temporanea di personale ad altre mansioni (nella specie di rango dirigenziale), norme che, peraltro, risultano difficilmente riconducibili alle fattispecie delineate dal d.lgs. n. 165 del 2001. Esse, infatti, non configurano un'ipotesi di legittimo conferimento di mansioni superiori (di cui all'art. 52 del d.lgs. n. 165 del 2001), in quanto, oltre a non soddisfare i requisiti prescritti dal citato decreto legislativo (e dal relativo contratto collettivo), delineano il conferimento di funzioni corrispondenti ad una diversa 'carriera' (quella dirigenziale, appunto), piuttosto che di mansioni superiori.

Anche il Comune di Trieste dovrà al più presto adeguarsi alle sentenze della Corte Costituzionale.

I candidati a Trieste

  • user-pic
    alessandro imbriani
  • user-pic
    Cristina Bertoni
  • user-pic
    Domenico Basso
  • user-pic
    elena danielis
  • user-pic
    Gianrossano Giannini
  • user-pic
    Paolo Menis