MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Programma sintetico

5 stelle per Trieste (Ambiente Acqua Territorio Sviluppo Partecipazione), 10 punti da cui ripartire

1) promuovere le energie alternative pulite e il risparmio energetico, contro l'idea di far diventare Trieste un polo energetico; no al rigassificatore di Zaule

2) progettare un nuovo sistema di gestione dei rifiuti che superi l'utilizzo dell'inceneritore, che si basi sull'aumento della raccolta differenziata e che permetta una riduzione della TARSU

3) difendere l'acqua pubblica e considerare quello idrico un servizio privo di rilevanza economica

4) potenziare il trasporto pubblico e pianificare la progressiva chiusura del centro storico al traffico veicolare privato

5) aumentare il verde urbano, difendere le aree non edificate e valorizzare il patrimonio edilizio esistente

6) difendere il principio per cui il diritto alla salute dei cittadini e dei lavoratori prevale sulla libertà delle aziende di inquinare

7) ripensare ad un porto più competitivo, con collegamenti ferroviari efficienti e compatibili con l'ambiente

8) coordinare in modo permanente gli operatori del settore sociale e monitorare la qualità dei servizi offerti

9) favorire la trasparenza amministrativa e la partecipazione del cittadino alle decisioni dell'amministrazione comunale

10) ripensare l'organizzazione del settore turistico con un coordinamento più efficiente tra enti ed operatori e consentire a cittadini e turisti di connettersi gratuitamente alla rete internet

7 commenti

| Commenta
  • Ciao Paolo, ci "gioco" abbastanza ma non sono un granchè con il Pc. Ad ogni modo ieri ero con molta gente al mare e da una mia indagine in campo socio-politico è emerso che voi,al contrario di molti che non ci credevano e che cercavano persino di convinermi a votare per altri, potete esser l'alternativa più valida a questo schifo di classe politiche che ci governa. Per questo motivo a me piacerebbe riuscire ad introdurre una nuova figura e cuioè il caNDADATO QUANDO E SE VIENE ELETTO DOPO LE ELEZIONI, OVVIAMENTE, DOVREBBE VENIR eletto a tempo determinato. Cioè con degli accordi bene prcisi, quali? Innanzitutto se viene eletto avviene perhcè ha promesso delle cose che hanno convinto gli elettroi e allora dovrebbero mantenere le promesse fatte ed eseguirle in una tempistica prestabilita, se non viene o nono riescono a farlo,visto che sono dei "dipendenti" di che li ha eletti devono poter venir praticamente licenziati. Nessuno si è ricordato che il notro premier Berlusconi, ad esempio, per farsi eleggere aveva promesso un milione di posti di lavoro, cquei posti dove sono,non solo lui dalle sue aziende haa anche licenziato e incece a fronte di quellep romesse chje aveva fatto ci dovreva essere una legge che l'avrebbe obbligato a mantwenere le promesse e avrebbe dovuto assumere tutti alla fininvest visto che l'aveva promesso.
    La cosa più bella e più importante è i fatto che sostenete che nessuno che vuole entrare in politica deve essere o deve mai esser stato inquisito o invischiato in qualsiasi processo, quindi pulzia, trasparenza e onestà!
    Inoltre a mio parere bisognerebbe trovare i lmodo di riportaere il più possibile agli antichi valori, a quei valori che avevano i miwei nonni, io quest'anno farò 40 anni e qundi non è passatas un eternità però tutt i valori anche e soprattutto a causa della televisione commerciale sono stati stravolti e hanno fatto cambiare molto i valori che molto spesso nemmeno si riconioscono più. Su questo argomento ci sarebbe da discutere moltissimo.....
    Spero che riusciate a fare qualcosa, è il vostro momento, lo sento e mi è stato chiesto di farvi arrivare questo messaggio. La gente ha bisogno di novità e pulizia, quindi è il momento giusto per voi. Fatevi avanti senza timore, è il tempo giurto per agire!
    A presto spero in qualche modo di poter e riuscire a dare un mio contributo!
    Lorenzo

  • non avevo ancora letto il programma,e sono rimasto impresso al punto sul sociale.IL primo passo da fare e che il comune prenda diretto controllo di tutti gli aspetti del sociale i cui il comune si occupa.in quasi tutti i settori la gestione dei servizi viene affidata a cooperative(+o- compententi),alcune che lavorano a livello nazionale,altre locali.Si dice che è più economico,il che è tutto da dimostrare,ma pone alcuni problemi,come ad es. chi lavora per queste cooperative ,viene pagato meno( meno entrate per il comune),non ha sicurezza per il futuro,in quanto la durata dell'impiego e spesso direttamente collegata all'appalto,e potrei andare avanti ore .Il comune dovrebbe assumere personale(a dispetto di un costo maggiore)a cominciare dai "Netturbini",agli operatori del sociale,dal personale delle biblioteche e di tutti gli altri rami in cui il comune opera,aumentandone l'organico.solo dopo questo passo si potrà portare avanti un progetto per lo sviluppo di una comunitò attiva.........UN saluto da giorgio.VIVA

    • ciao Giorgio, hai ragione tu, sul sociale non ci devono essere speculazioni al ribasso. La tendenza degli ultimi decenni è stata quella di esternalizzare i servizi, pensando di risparmiare. Noi dobbiamo invertire questa tendenza, sarà un lavoro lungo e difficile. Nella bozza di programma abbiamo inserito cose realizzabili nel breve e medio termine.

  • Scusa se non sono venuto ieri, ma ero distrutto, sono certo che ci sarà un altra occasione e farò in modo che sia il più presto in quanto desidero rendermi partecipe e utile anche al futuro di questa mia/nostra città, che a mio parere ha avuto la sua prima possibilità, ed era importantissima, di rientrare al centro delle nuova Europa e forse potrebbe averne un'altra molto buona quando in Europa entrerà anche la Croazia, ma bisogna fare attenzione perchè quella si, sarà l'ultima possibilità! E' inutile che "qualcuno" vada avanti a dire che ritornerà il Porto Vecchio alla città, dovrebbe sapeere che fintanto che ci sarà il Punto Franco al suo interno è impossibile che la zona ritroni ad essere fruibile! Bisogna prima spostare il punto franco anche semplicemente dov'è più naturale e cioè in porto nuovo e poi allora si potrebbe fare tutto ciò, quindi prima Fare e poi parlare!
    Per il momento mi sono sembrati tutti solo "chiaccere e distintivo" e invece la gente è stufa di sentire solo chiacchere, ha bisogno dei fatti, le promesse devono essere mantenute, già cosi è difficiel se poi si promette e non si mantiente tutto diventa isopportabile e prima o poi la bomba scoppia, non vorrei si arrivasse a questo, non ne abbiamo bisogno, credo!
    Quindi,con te adesso Paolo, che mi sei uno giovane e con molti buoni propositi, uniamoci e lavoriamo per rendere questa città il nuovo fulcro della nuova Europa!!!
    a presto
    Lorenzo

  • scusa se ti rispondo solo adesso ma l'ho appena visto.....
    spero di riuscire a venire mercoledi e ditelo di persona, comunque per il sociale proporrei qualcosa di utile e cioè cercare di far uscire da casa le persone ,creando un luogo per rovarsi e quindi riprendere il sociale, vivere assieme, confrontarsi. Il luogo ideale, per diversi motivi, secondo me sarebbe il riutilizzo della sala Tripcovich, in quanto sarebbe dovuta serivre solo per il tempo in cui si restaurava il verdi quindi oggi dovrebbe essere disponibie. E' in centro, quindi facilmente raggiungibile anche in autobus, vicino al porto vecchio che se mai verrrà aperto...e potrebbe comprendere più situazioni. La comodità per i collegamenti, il fatto che essendo in centro non obbligherebbe le persone a fare kilometri per arrivarci e avere la macchina, si potrebbe andare a piedi o in autobus. Li si potrebbero creare sale per concerti, per le prove delle band, un bar con internet pont wi-fi dove pter socializzare tutti assieme con la scusa di scabiarsi consigli per la navigazione in rete, creare gruppi, discussioni....cosi tanto per iniziare, di cose poi ne potrebbero ascere motlte altre...di base per il sociale un posto dove parlare non chattare, facebook e i social network nati con l'intento di raggrupparci in realtà ci hanno fatto trovare la giusta scusa per isolarci rmanendo a casa e trincearsi dietro un moitor e una tastiera, usado la rete come fosse il profilattico per l'aids....qualcosa che ci tutela si ma ci divide...

  • user-pic

    Oltre a questi temi di sicuro interesse e importanza io vorrei aggiungere, secondo me, l'importanza di portare i politici al nostro stesso livello per farli rendere conto che la vita oggi è facile solo per chi può sopravvivere con le sue proprie forze e quindi avendo soldi in quanto non si può contare sugli aiuti delle istituzioni preposte che sono quasi sempre assenti e quindi inutili.
    A questo proposito la cosa più importante da fare, sarebbe, visto come va la vita per le persone normali, farli stare allo stesso livello e quindi per farlo e per fare in modo che si rendano conto istituire le elezioni a tempo determinato. In che senso? Nel senso che dovremmo dargli delle scadenze in quanto i politici per farsi eleggere in campagna elettorale fanno delle promesse e quindi quelli che vengono eletti per mantenere il loro posto dovrebbero, con tempi e modalità predefinite, mantenerle in determinate scadenze, in quanto essendo pagati attraverso le tasse, e quindi in un certo senso dei nostri dipendenti per continuare ad esserlo dovrebbero dimostrare, quindi fare concretamente.Un'altra questione ,per me che ci sono passato, molto importante è quella degli aiuti medio - sanitari e civici da dare ai giovani che molto spesso si trovano in situazioni molto difficili.Io mi sono trovato in una situazione molto spiacevole e se non avessi avuto i miei genitori che con pazienza e dedizione si sono sacrificati per darmi tutto il supporto necessario, oggi non sarei dove e nelle condizioni in cui sono. Infatti senza una buona situazione economica risulta impossibile curarsi in maniera adeguata, infatti lo stato e quello che viene fatto è buono ma è stato, almeno nel mio caso, solo l'inizio di un lungo percorse che non è ancora finito e che sto facendo dalle mie dimissioni dall'ospedale nove anni fa per conto mio, quasi in tutto e per tutto se non per una piccola parte che mi viene riconosciuta dallo stato solo perché è considerata di vitale importanza e quindi necessaria per la sopravvivenza. Ma se non avessi avuto la possibilità di curarmi in strutture private quella volta chissà come e dover e se sarei adesso. Quindi oltre a vedere dei cambiamenti per questo tipo di cose vorrei anche poter portare la mia conoscenza, la mia vita vissuta, affinché sia utile per chi ne potrebbe aver bisogno
    .

    • Ciao Lorenzo, nel passato ci siamo scambiati qualche email.
      Cosa proponi di concreto per quanto riguarda il sociale? Il problema fondamentale per noi è la mancanza di informazione, come ha recentemente denunciato il settimanale il Tuono.
      Il 26 gennaio dedicheremo una riunione/incontro proprio su questo tema.

Invia un commento

I candidati a Trieste


   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons