MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Val D'Aosta - 

Avevano provato a tappare la bocca al Movimento 5 stelle valdostano con 5 querele per diffamazione, di cui 4 già archiviate dalla Magistratura, e ora il T.A.R. della Valle d'Aosta con due sentenze del 13 ottobre 2015 che hanno negato il diritto di vedere le fatture della C.V.A. s.p.a. e della Casino' de la Vallée s.p.a., impedirà ai due consiglieri regionali del Movimento 5 stelle di controllare le fatture delle oltre 50 tra società partecipate e controllate.
Sapete quanti politici e dirigenti furfanti faranno festa oggi ormai al riparo da qualsiasi forma di verifica da parte dei consiglieri eletti?!
I controlli del Gruppo consiliare erano stati sempre più puntuali e avevano portato a risultati sconcertanti su sprechi e costi fuori controllo.
Chiediamo solo di poter fare il nostro lavoro con impegno ed efficacia.

Una sentenza le cui conseguenze sulla trasparenza e il rispetto della legalità saranno pesantissime e potrebbero fare giurisprudenza anche per altre Regioni in un momento in cui il fiato sul collo sulla casta da parte del Movimento 5 stelle sta facendo emergere verità scomode.
Ma ora ci apprestiamo a fare le ultime valutazioni per ricorrere al Consiglio di Stato per avere riconosciuto il sacrosanto diritto di poter controllare anche l'attività delle società partecipate regionali che ormai concentrano l'80% del giro di denaro della nostra Regione e dove clientelismo, irregolarità e illeciti si nascondono tra le pieghe di un sistema segreto.

Stefano Ferrero consigliere regionale M5S Valle d'Aosta

Le due sentenze
http://files.meetup.com/18974756/ricorso%20Casino'%20de%20la%20Vallee%20spa.pdf
http://files.meetup.com/18974756/ricorso%20CVA%20s.p.a..pdf


Val D'Aosta - 

I portavoce consigleri regionali Cognetta e Ferrero per #Italia5stelle


Val D'Aosta - 

Qui il video della conferenza stampa di restituzione dell'eccedenza dello stipendio dei consiglieri regionali M5S della Valle d'Aosta fatta il 21/1/14


Val D'Aosta - 

Sono le 15.30 del 1° dicembre 2013 quando un lancio di Agenzia, mentre siamo impegnati nell'aula del Consiglio regionale, ci comunica che la Corte Costituzionale ha cancellato, con la sentenza n. 285 del 20 novembre scorso, l'esito del Referendum popolare propositivo tenutosi il 18 novembre 2012.
Per la prima volta in Italia qui, in VdA, La maggioranza dei cittadini valdostani aveva deciso di dire no agli inceneritori.
Noi ci siamo battuti con tutte le nostre forze durante la campagna referendaria culminata con il comizio di Beppe in p.zza Chanoux ad Aosta durante il quale i cittadini valdostani si sono uniti per votare tutti assieme contro questo inceneritore.
Ma la volontà popolare vale zero in questo Paese dove la democrazia partecipativa, obiettivo primario del Movimento 5 stelle, viene calpestata sistematicamente.
Una ferita tremenda per la democrazia ma anche per la nostra autonomia valdostana inferta, prima di tutto, dalla maggioranza dell'Union Valdotaine e dei suoi alleati, Stella Alpina in primis che, sollecitando ripetutamente certi "ambienti" romani, ha propiziato questa sentenza irricevibile.
Non ci arrenderemo a questa ennesima imposizione dall'alto e ci mobiliteremo insieme a qualsiasi associazione, comitato, partito, movimento o cittadino per combattere l'incenerimento dei rifiuti.
Le parole di Paul Connet sul palco del V3day di Genova, gridate con tutta la passione possibile, saranno l'urlo che ci consentirà di superare questa battaglia e di vincere la guerra contro gli inceneritori.
I cittadini consiglieri Roberto Cognetta e Stefano Ferrero


Val D'Aosta - 

Cosa stara' mai succedendo nel Consiglio regionale della Valle d'Aosta?
La notizia circola sui mezzi di disinformazione ormai da giorni: governo PD e Movimento 5 stelle in Regione.
Ci dovrebbero dire come sia possibile dato che i consiglieri del PD sono in tre e noi in due e che la minoranza di cui facciamo parte è composta di 17 consiglieri su 35.
A parte la bufala estiva vogliamo precisare chiaramente la nostra posizione.
Abbiamo sottoscritto congiuntamente agli altri tre gruppi di minoranza una serie di mozioni che riguardano la lotta alla mafia, la riduzione dei costi della politica e la trasparenza nell'attività amminsitrativa regionale. Tutti punti del NOSTRO programma sui quali in una Valle d'Aosta che ha eletto con 18 voti a favore e 17 contrari un Presidente della regione pluricondannato per abuso di ufficio, vicende legate al voto di scambio (attualmente indagato per abuso di ufficio e danno erariale nell'ambito dell'inchiesta legata ad un appalto pubblico da parte della Direzione Distrettuale Antimafia di Torino), abbiamo voluto dare un inequivocabile segnale di priorità da parte del Movimento 5 stelle.
In una Regione in cui vengono candidati alle regionali per il partito di maggioranza, Union Valdotaine, assessori intercettati telefonicamente mentre concordano amichevolmente l'affidamento di lavori pubblici con pregiudicati legati alla 'ndrangheta calabrese la posizione del Movimento non può essere che di contrasto totale al fenomeno e di appoggio incondizionato a qualsiasi forza politica che, in piena armonia con i punti programmatici da noi proposti alle elezioni, assumerà qualsiasi iniziativa concreta o ci appoggerà in quelle da noi proposte.
Che ci si ritrovi con il PD o con qualsiasi altra forza politica nel sostenere dei punti del nostro programma non ci imbarazza assolutamente lo abbiamo sempre detto.
Chi partendo da una presa di responsabilità arriva a parlare di un governo regionale tra le due forze politiche lo fa esclusivamente in totale mala fede.
Roberto Cognetta e Stefano Ferrero cittadini consiglieri regionali della Valle d'Aosta


Val D'Aosta - 

Mio intervento in cui spiego in poche parole cosa ha distrutto la VDA in questi anni di governo degli stessi!

I candidati a Val D'Aosta

  • user-pic
    stefano ferrero
  • user-pic
    Angelo Spanò
  • user-pic
    CHRISTIAN Manfredi
  • user-pic
    Deborah Bettinelli
  • user-pic
    Filippo Blanc
  • user-pic
    Francesco Statti
  • user-pic
    Giuseppe Migliaccio
  • user-pic
    lucia fiorani
  • user-pic
    Matteo Migliaccio
  • user-pic
    Maurizio Dossena
  • user-pic
    Paola Tacchino
  • user-pic
    rinaldo vanzo
  • user-pic
    Roberto Cognetta
  • user-pic
    TPW