MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Varedo - 

 

SURROGA DEI MEMBRI DEL CDA DELLA FONDAZIONE LA VERSIERA

Alcuni forse mi conoscono, altri è la prima volta che mi leggono, sono consigliere di minoranza per il M5S a Varedo. A pochi mesi dall'insediamento della nuova giunta PDL-Lega voglio raccontarvi un aneddoto assai interessante per mettere in luce le dinamiche distorsive della partitocrazia in essere nel nostro Paese. Ci tengo a sottolineare come uno dei motivi per cui ho deciso di candidarmi alle scorse elezioni per il MoVimento 5 Stelle è proprio quello di mettere in piedi meccanismi organizzativi che tutelino i cittadini dalla cattiva politica dei partiti.

In data 26 settembre sono stata chiamata in qualità di capogruppo di minoranza a partecipare alla SURROGA DEI MEMBRI DEL CDA DELLA FONDAZIONE LA VERSIERA. Era la prima volta che mi capitava il coinvolgimento in una tale decisione, allora, senza saper né leggere né scrivere, insieme al resto dei componenti della lista civica siamo andati a leggerci lo Statuto della Fondazione e, partendo dagli scopi che la stessa persegue, abbiamo ipotizzato un metodo da adottare per la selezione dei candidati (sotto per completezza vi riporto il metodo che ho proposto a nome di tutti in tale sede). In sintesi per poter esprimere un giudizio di senso ritenevamo indispensabile VALUTARE i CV dei candidati e incontrarli.

Per quanto possa essere più o meno condivisibile il metodo da noi proposto, la logica essenziale doveva essere quella di condividere un metodo con gli altri capigruppo e poi, CV dei candidati alla mano, fare una griglia in cui per ciascun parametro di valutazione si fosse andati ad attribuire un punteggio. Di conseguenza i candidati con punteggio più elevato sarebbero stati incontrati e a seguito di un colloquio sulle motivazioni si sarebbe conclusa la selezione.

Come potete immaginare le cose non sono andate esattamente così. Mi sono scapicollata per essere in comune un'ora prima dell'incontro e poter quanto meno dare un occhio ai CV, che si sono rifiutati di farmi avere anticipatamente.

Un'ora dopo eccoci seduti tutti intorno al tavolo: sindaco, segretario comunale e il resto dei capigruppo. Tempo zero escono dalla bocca del sindaco i prescelti. Io ci rimango di sasso, altro che metodo!!! Qui il panorama è già chiaro. La parola passa all'altra minoranza e, udite udite, ne esce fuori un altro nome, ohibò niente metodo?!?! Dopo di che è il mio turno e io tiro fuori il METODO, li lascio di sasso, mi guardano come se fossi un extraterrestre, <bello bello> mi dicono, <ma magari lo applichiamo dalla prossima volta>, <la scorsa volta si è fatto così (quando la maggioranza era la minoranza) e ora non si può fare altrimenti>. Io cerco in tutti i modi di farli ragionare, faccio notare che visto che ora al tavolo ci sono anch'io quale occasione migliore ci potrebbe essere per cambiare e adottare un metodo che funga da deterrente proprio per questo genere di comportamenti: 'il faccio fare a chi conosco io'. Dicono di aver visto i CV, ma personalmente deduco che li abbiano visti al massimo passare da una scrivania all'altra senza nemmeno leggerli (anche perché è chiaro che, se a scelta fatta, uno se ne esce fuori dicendo: <ma c'era anche Tizio tra i candidati?> non aveva neppure idea di chi si fosse effettivamente candidato. Se poi tocco il tasto, ma 'se tu avessi un'azienda assumeresti qualcuno sulla base di un pezzo di carta senza neppure incontrarlo di persona' la risposta è: <certo che no> bene, se è la cosa pubblica sì però!!! Senza nulla togliere ai prescelti, ritengo ci fossero dei candidati con un CV di tutto rispetto, che probabilmente meritavano più di loro. Addirittura sento dire che è stato difficile trovare qualcuno, che li hanno tirati per i capelli per mandare i CV... forse si riferiscono a quelli che volevano nominare, di candidati ce n'erano e come, e poi tra l'altro perché hanno chiesto alla gente di candidarsi se poi avevano già intenzione di nominare chi dicevano loro?

Beh, in un'unica soluzione, senza una rilettura accurata dei CV e senza l'applicazione di un metodo condiviso, il sindaco ha nominato i suoi prescelti. Io ho fatto di tutto per farli ragionare, ma anche in un piccolo paesino come Varedo ha vinto la partitocrazia, che assegna le poltrone come più le fa comodo, maggioranza di destra o di sinistra che sia.

Ed è per questo che ci tengo a dirvi di mettere una X sul simbolo del MoVimento 5 Stelle nazionale, perché la vera rivoluzione è comprendere dove si è portati a sbagliare per introdurre meccanismi organizzativi che evitino di perseverare nell'errore.

Il bene comune, non è né di destra né di sinistra, ma è garantire trasparenza e meritocrazia per il bene di tutti i cittadini e non a vantaggio dei simpatizzanti della destra o della sinistra.

Spero di non avervi annoiato troppo, io persevererò nel mio mandato, anche se queste cose faccio fatica a digerirle.

Un saluto

;D.

 

Approfondimento: SURROGA DEI MEMBRI DEL CDA DELLA FONDAZIONE LA VERSIERA

PREMESSA:

Da Statuto: La Fondazione non ha fine di lucro e persegue lo scopo di promuovere nel territorio della città di Varedo (provincia di Monza e Brianza) l'acquisizione, il  recupero, il restauro, la conservazione e la gestione del patrimonio storico, civico e ambientale rilevante per la città.

Per il perseguimento dello scopo la Fondazione può:

- acquisire, anche sotto forma di conferimenti pubblici e privati, edifici e patrimoni di particolare pregio storico, civico e ambientale;

- ristrutturare, restaurare, conservare e gestire il patrimonio storico cittadino;

- promuovere i rapporti tra Enti Pubblici, università e mondo produttivo;

- organizzare attività di formazione e aggiornamento a favore di amministratori e dipendenti di enti pubblici e privati;

- organizzare iniziative di interesse culturale;

- promuovere la raccolta di fondi da destinare alle attività istituzionali.

In particolare il Consiglio:

a) elegge il presidente;

b) nomina i componenti del Comitato scientifico e ne determina il compenso nei limiti di legge;

c) nomina il Direttore e ne determina il compenso nei limiti di legge;

d) adotta i regolamenti della Fondazione;

e) attribuisce la qualifica di Partecipante;

f) delibera l'esclusione dei Partecipanti;

g) stabilisce il contributo annuale che i Fondatori e i Partecipanti versano al fondo di gestione;

h) stabilisce la misura minima del contributo dei Sostenitori;

i) approva i programmi annuali e pluriennali di attività e ne verifica l'attuazione;

j) approva il bilancio preventivo e il bilancio consuntivo;

k) delibera l'accettazione di eredità, legati, donazioni e altre liberalità;

l) delibera la costituzione di enti o l'acquisizione di partecipazioni che siano funzionali al perseguimento dello scopo della Fondazione;

m) autorizza la stipulazione di convenzioni o accordi di collaborazione;

n) ratifica i provvedimenti d'urgenza adottati dal Presidente;

o) istituisce sedi operative;

p) approva le modifiche statutarie.

q) delibera in ordine all'estinzione della fondazione e alla devoluzione del patrimonio residuo nelle forme previste dall'art. 18.

 

METODO: partendo dai CV dei candidati

1.    Onestà: comprovata onestà, scartare i CV dei candidati che hanno già fatto notizia per comportamenti non riconducibili al buon padre di famiglia

 

2.    Competenza: essere in grado di perseguire gli scopi della Fondazione, da un'analisi degli stessi i compiti principali dei consiglieri sono riconducibili a:

- gestione economica

- promozione culturale

- marketing

Selezionare candidati che da CV stanno svolgendo o hanno svolto attività di questa natura.

Capacità: buone doti relazionali e di gestione dei rapporti con gli enti

3.    Il più lontano dalla politica: puntare alla meritocrazia da CV, preferire profili tecnici e non candidati sponsorizzati semplicemente perché rientranti nella sfera di influenza di un partito

 

4.    Residente a Varedo: conoscere i varedesi ed essere conosciuti in Varedo per riuscire a coinvolgerli

 

MODALITA':

Regole del voto da Statuto: "Per la nomina del Consiglio di Amministrazione il fondatore procede all'individuazione dei componenti con l'assenso dei 4/5 dei capigruppo del Consiglio Comunale; alla terza riunione dei Capigruppo si procede con l'assenso della maggioranza e l'indicazione di un nominativo segnalato dalla minoranza".

In sintesi per poter esprimere un giudizio di senso è indispensabile vedere i CV dei candidati e possibilmente incontrarli.


Varedo - 

 

Buongiorno a tutti.

Ecco un breve resoconto della commissione pianificazione territoriale.

 

ORDINE DEL GIORNO:

 

1. Presentazione della bozza del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) della provincia di Monza e Brianza

 

In estrema sintesi stanno per emettere il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale che si instaura in un panorama di bocce + o - ferme legate ai vari Piani di Governo del Territorio comunali. Tale Piano per certi aspetti diventerà prescrittivo per i comuni e quindi i comuni stanno facendo un'analisi dei delta per proporre le loro osservazioni. Al momento non ci sarà un passaggio in Consiglio, ma l'espressione di un parere non vincolante da parte della Giunta e a seguire l'iter prevede che la proposta di PTCP passi all'assemblea dei sindaci con successivo canonico iter delle osservazioni e in caso le controdeduzioni non soddisfino l'amministrazione allora potrebbe esserci un passaggio in Consiglio per rafforzare una certa linea d'azione.

 

Il presidente della commissione provinciale pianificazione territoriale e parchi, Diego Terruzzi, ci ha illustrato la proposta di PTCP, orientato a una duplice strategia:

 

RAZIONALIZZARE IL PIENO

à intervenire sul tessuto urbanizzato

-        riqualificazione degli insediamenti esistenti

-        recupero delle aree produttive dismesse

-        riqualificazione di spazi interessati da degrado, congestione, sottoutilizzo, ...

 

INTENSIFICARE IL VUOTO

à ripensare significato e ruolo dello spazio aperto

-        implementazione delle qualità ecologiche e paesaggistiche

-        tutela e valorizzazione degli elementi di forza

-        miglioramento delle condizioni di accessibilità

-        costruzione di nuove occasioni di fruizione

 

Il PTCP si propone di contenere il consumo di suolo. Di fatto a livello provinciale limita a un ulteriore sfruttamento di territorio pari al 7% e salvaguarda il restante 41% delle aree non urbanizzate.

 

Molto positivo quanto previsto dall'art. 44 delle Norme del piano in merito alle Grandi strutture di vendita <Nel territorio della Provincia di Monza e Brianza non è consentita la realizzazione di insediamenti commerciali per la grande distribuzione salvo che il Piano di settore per il commercio non ne dimostri la necessità>.

 

Tutto sommato pare che la provincia sia orientata a un secco no alla cementificazione selvaggia, anche se poi nel sistema viabilistico pedemontano non riesco proprio a leggerci il 'coniugare valorizzazione territoriale ed economica e tutela ambientale e paesaggistica!'

 

La cosa che mi fa più specie è il grafico 3.12 a pagina 64 della relazione da cui si evince che Varedo è un paese a codice rosso, in 34 anni le aree agricole saranno esaurite se si procede al ritmo di consumo attuale :(((

Al seguente link http://www.provincia.mb.it/Temi/Pianificazione_territoriale/ptcp/pianoterr/versopianomb.html potete trovare la bozza del PTCP.

   

2. Osservazioni alla bozza del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale della provincia di Monza e Brianza presentata

 

Oserei definire certosino l'operato dell'Ufficio competente, che tavola per tavola è andato a scrutare il perimetro varedese e confrontare quanto ivi riportato col PGT, ma il commissario di minoranza è riuscito a fare comunque le pulci, individuando un simbolino nella tavola 3a che sfugge alla legenda.

 

In linea di massima le osservazioni sulle tavole chiedono deroghe a quanto normato nel PTCP.

Vorrei porre la vostra attenzione su 2 punti:

 

- art. 31 delle Norme del piano - all'interno della rete verde di ricomposizione paesaggistica, non possono essere realizzate nuove edificazioni e opere che comportino l'impermeabilizzazione del suolo. Di fatto ci sono dei fabbricati e quindi vogliono garantire che gli stessi possano fare tali opere. A questo punto, va bene la deroga, ma si potrebbe prevedere che tali opere non siano una colata di cemento, ma adottino sistemi alternativi.

 

- art. 44 - grande struttura di vendita (vedi sopra) - praticamente chiedono di poter andare avanti col progetto della grande struttura di vendita nell'area ex snia viscosa anche se il PTCP dice stop alla costruzione di nuove grandi strutture di vendita fino allo studio di settore che farà emergere le esigenze in tal senso (insomma una cosa estremamente buona del PTCP). Non mi spiego come mai la maggioranza scriva nel programma 'no al centro commerciale' e poi proponga questa osservazione al piano. E non mi vengano a raccontare storie in merito alla destinazione prevista nel PGT per il sistema commerciale nell'area ex snia-viscosa, che la Grande Struttura di Vendita la prevede, eccome se la prevede (vedi riquadro):

 

All'interno della quota di Slp non residenziale prevista dalla presente scheda le attività commerciali

potranno aver le seguenti caratteristiche dimensionali :

[1] N. 1 GSV per un totale di SLP pari a 40.000 mq

[1] Max N. 20 MSV per un max di SLP pari a 40.500 mq di cui 6.000 mq connessi alla

realizzazione della stazione come specificato nel Piano dei Servizi

[1] Max N. 245 Esercizi di vicinato per un max di 29.500 mq di Slp


2. Varie ed eventuali. 

In stand by la nuova perimetrazione del plis Grugnotorto... questione di budget.

E' partita la Valutazione Ambientale Strategica del PTCP, il termine per presentare le osservazioni è il 5 dicembre.

L'assemblea dei sindaci deve adottare il programma pluriennale degli interventi per il Parco del Grugnotorto. Di fatto è un documento che delinea come si pensa di disegnare il parco da qui a 10 anni e con che risorse. Sarà oggetto di trattazione in commissione pianificazione territoriale al fine di condividere le osservazioni.

Vi siete annoiati?

Alla prossima commissione, la vostra inviata speciale

;D.


--
Lista Civica Varedo 5 Stelle
 
Gruppo fb Lista Civica Varedo 5 Stelle (http://www.facebook.com/group.php?gid=123387021008330)
Bacheca messaggi MU Monza verso Varedo 5 stelle 2011  http://www.meetup.com/grillimonza/messages/boards/forum/1295033


 


Varedo - 


Buonasera a tutti.
Vi riporto un breve resoconto del Consiglio Comunale.

Ordine del giorno:

1 - Interpellanze e interrogazioni
La seduta si apre con l'annuncio dei nuovi membri del CDA della Fondazione La Versiera, Nicla Pagani e Stefano Secomandi (su questo ce ne sarebbe da dire, ma vi scriverò vi scriverò).

La palla poi passa a Colombo centro sx per la sua interrogazione su mobili e arredi. Il Sindaco argomenta che sono stati fatti dei cambi di ufficio per ottimizzare l'accesso al suo ufficio, consentendo uno spazio per i visitatori in attesa fuori dalla porta. Nobile scopo direi. Per fare questo (compresa imbiancatura sale che da anni non venivano tinteggiate a suo dire) è stata impiegata prevalentemente manodopera comunale eccetto qualche intervento assegnato ai soliti fornitori, per un ammontare di 6.000 € + IVA + gli arredi del sindaco in conto visione, che chissà se un giorno ci sarà dato sapere a quanto ammonta tale cifra! Il Sindaco sostiene che nessun arredo è andato perso, compreso il tavolo storico in legno che è stato allocato provvisoriamente altrove in attesa di restauro.

Colombo ha presentato un'interrogazione urgente sul tema rateizzazione della tassa rifiuti a cui l'Assessore De Simone prontamente risponde che terranno in debito conto le tempistiche di rateizzazione suggerite.

Anch'io ho fatto una bella interpellanza urgente sui cellulari comunali. Ebbene, la Varedo che non se la beve non si beve neppure il legame tra le uscite del messo comunale e il cellulare, se mai la posta elettronica comunale o certificata può fare la differenza. Non appena riceverò risposta vi scriverò. Cmq non accetto che mi si risponda con 'abbiamo divulgato le informazioni a mezzo stampa'. Sono un consigliere comunale, se mi si vuole informare di qualcosa mi si scrive personalmente... la stampa non può essere veicolo di informazione quando ci sono delle grosse carenze a livello di amministrazione, per quanto mi riguarda un articolo sul giornale è al pari dell'aria fritta se non c'è un fattivo impegno dell'Amministrazione ad agire in una certa direzione (e quindi ad esempio impegnarsi a formalizzare un regolamento di utilizzo dei cellulari, che avrebbe dovuto essere fatto prima della distribuzione degli stessi, piuttosto che le dovute modifiche al regolamento del consiglio comunale). Ma come, hanno praticamente tutto pronto per le sedute del consiglio online e mi hanno fatto storie perché manca l'approvazione delle modifiche al regolamento del consiglio comunale... evidentemente il consiglio online, nonostante sia un punto del loro programma non gli fa comodo, mentre i cellulari sì.

2 - Approvazione verbali sedute del 16/03/2011, 22/03/2011, 24/03/2011, 28/04/2011, 05/05/2011 e 28/05/2011
Tutti favorevoli eccetto me. Trattandosi di sedute del Consiglio Comunale a cui non ho partecipato in qualità di consigliere eletto, fatta eccezione della seduta del 28 maggio, la cosa più corretta da fare era astenersi e così è stato.

3 - Bilancio di previsione 2011, 2° provvedimento di variazione alle dotazioni di competenza e relazione previsionale e programmatica
Punto ampiamente discusso nel resoconto della Commissione Risorse Economiche del 22 settembre. Non sono state rilevate criticità da giustificare un voto contrario e quindi l'espressione di voto è stata favorevole. Colombo si è astenuto.

4 - Art.193 del D.Lgs 18 agosto 2000 n.267. Ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e verifica di salvaguardia degli equilibri di bilancio. Esercizio finanziario 2011.
Punto ampiamente discusso nel resoconto della Commissione Risorse Economiche del 22 settembre. Non sono state rilevate criticità da giustificare un voto contrario e quindi l'espressione di voto è stata favorevole. Colombo si è astenuto.

5 - Reti servizio idrico integrato - segmento fognatura. Approvazione schema di convenzione con società Brianzacque S.r.l. atto di indirizzo : determinazione del Consiglio Comunale
Tutti favorevoli anche al superamento della gestione in economia del servizio fognatura e alla presa in carico dei beni e dei mutui del Servizio Idrico Integrato-Segmento fognatura da parte della società BrianzAcque al fine di:

- garantire la corretta gestione del servizio ad opera di un soggetto unico nell'ambito;

- garantire l'esecuzione degli investimenti necessari, tra l'altro, al raggiungimento del 100% del territorio comunale interamente collettato al depuratore;

- garantire che i costi e gli oneri relativi al servizio idrico gravanti sul bilancio comunale siano interamente coperti da tariffa e non da entrate diverse dalla stessa.

La dott.ssa Fadoni di BrianzAcque ci ha illustrato la convenzione e ha soddisfatto alcune nostre perplessità.

In altre parole il Comune resta proprietario delle fognature, ma la gestione in termini di investimenti passa a BrianzAcque, che quindi si accolla i relativi mutui e partirà con una ricognizione dello stato delle fognature al fine di fare un piano di intervento mirato, dando priorità uno alle zone che non hanno fogne. L'obiettivo è di migliorare il servizio basandosi sulla logica delle economie di scala rispetto ai paesi ricompresi nell'Ambito Territoriale Ottimale (ATO).

La Legge Galli individua degli ATO per livellare il servizio e le relative tariffe. L'Ufficio d'Ambito si colloca come autorità di vigilanza dei servizi idrici su delega dalla provincia. E' composto da 3 rappresentanti dei comuni e 1 della provincia. Ha l'obiettivo di stabilire il programma degli Investimenti e il programma tariffario. BrianzAcque, in quanto gestore unico individuato dalla provincia di MB si interfaccerà principalmente con la Conferenza d'Ambito (composta dai sindaci dei comuni), ma anche con i singoli cittadini tramite numero verde per la segnalazione delle emergenze. La Legge Regionale 26 del 2003 ribadisce i compiti dell'Ufficio d'Ambito.

Varedesi, posto che ad oggi ci sarà un risparmio per le casse comunali per la parte degli investimenti finanziata da entrate diverse dalla tariffa, è molto probabile che l'efficientamento legato alle economie di scala non consenta di mantenere l'attuale tariffa, ma ci sia un livellamento verso l'alto; dipenderà anche dalle attuali tariffe degli altri comuni facenti parte dell'ATO. Personalmente mi sembra un principio giusto quello che i costi e gli oneri relativi al servizio idrico siano interamente coperti da tariffa e non da entrate diverse dalla stessa.

Ci tengo a precisare che BrianzAcque è una società a capitale totalmente pubblico ed è stata ribadita la non remunerazione del capitale (il referendum è servito a qualcosa).

6 - Istituzione Tavolo dello Sport - approvazione Regolamento
Punto ampiamente discusso nel resoconto della Commissione Servizi alla Persona e Istruzione del 15 settembre. Tutti favorevoli. L'Assessore Figini M. ribadisce che il presente regolamento non va in parallelo con il regolamento di assegnazione degli spazi palestra, che si impegna a rivedere entro l'estate (ce n'è di tempo, siamo solo a ottobre).

Piccola notazione per le Contrade del Palio, vi consiglio un'attenta valutazione in merito al tema 'costituirsi come associazione' perché non so se il gioco vale la candela rispetto all'assegnazione degli spazi palestra. Cmq a quanto ha anticipato l'Ass. ci sarà la possibilità di affittarli come privati a tariffe di mercato.

7 - Approvazione Regolamento della Biblioteca
Punto ampiamente discusso nel resoconto della Commissione Servizi alla Persona e Istruzione del 15 settembre. Tutti favorevoli. L'Assessore Ponti ribadisce che entro 3 mesi dalla data di approvazione del regolamento, che sostituisce e abroga il precedente, la Giunta sarà chiamata a deliberare in merito alla Carta dei Servizi e conferma l'intenzione dell'Amministrazione al prolungamento dell'orario un giorno alla settimana (diciamo che ci aspettavamo fino a tarda serata, ma forse sarà solo tardo pomeriggio, non capisco come sia possibile l'apertura serale in altri comuni e a Varedo no).

8 - Approvazione convenzione con i Caf presenti sul territorio comunale per l'assistenza ai cittadini nella compilazione e trasmissione domande di assegnazione alloggi ERP
Tutti favorevoli. La necessità di approvare una nuova convenzione con i Caf presenti sul territorio per il supporto nelle pratiche di assegnazione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica è legata al fatto che la formulazione precedente prevedeva il tacito rinnovo non più ammesso dalla normativa vigente in materia contrattuale.

Se siete arrivati a leggere fino a qui datemi un riscontro per favore :))) un caloroso saluto a tutti

;D.

--


Lista Civica Varedo 5 Stelle

E-mail listacivica@varedo5stelle.co.cc
Gruppo fb Lista Civica Varedo 5 Stelle (http://www.facebook.com/group.php?gid=123387021008330)
Blog http://varedo5stelle.co.cc/
Blog Grillo http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/varedo/
Bacheca messaggi MU Monza verso Varedo 5 stelle 2011 http://www.meetup.com/grillimonza/messages/boards/forum/1295033


Varedo - 


Buongiorno a tutti.

Una brevissima sintesi della commissione in oggetto.

1. Variazioni di bilancio - esercizio 2011
L'Ass. De Simone argomenta che le principali variazioni di spesa sono legate all'aumento delle manutezioni stradali e ai servizi sociali, mentre quelle di entrata alla consistente riduzione degli oneri di urbanizzazione (per un ammontare pari a 200.000€).

Quindi enuncia un vero periodo di austerity per il resto del 2011 e oltre (peccato che poi distribuiscano cellulari a Consiglieri e Assessori, piuttosto che comprino gli arredi del sindaco in conto visione per un anno).

Ci piacerebbe che Assessore e Tecnico competente si dilungassero di più nella spiegazione del delta voce per voce, forse - colpa anche un po' della nostra inesperienza - cercano di filarsela il prima possibile e glielo consentiamo, ma è un percorso e miglioreremo strada facendo :)

2. Equilibri di bilancio - esercizio 2011

Entro il 30 settembre di ogni anno il Consiglio comunale è tenuto ad approvare gli equilibri di bilancio dell'esercizio in corso.

La cosa interessante è notare come è stato allocato l'avanzo di amministrazione, quel famoso avanzo che a detta della precedente maggioranza avrebbe dovuto finanziare metà dell'investimento nell'acquisto della Villa Bagatti Valsecchi e invece così non è stato, per motivi legati al patto di stabilità, e addirittura fioccano dei commenti del tipo: se la vecchia guardia avesse interpellato a dovere gli uffici questo fraintendimento non si sarebbe creato... buono a sapersi!!!

Venendo a noi, 1.625.000 € circa sono andati all'estinzione di due mutui in essere con l'istituto Monte dei Paschi di Siena (hanno prediletto quelli perché non esigevano spese per l'uscita anticipata);
1.000.000 € per il finanziamento della palestra della scuola elementare kennedy (al posto di accendere un mutuo si è preferito il finanziamento con avanzo)
e i restanti 400.000 € per il trasferimento alla Fondazione La Versiera (per spese in conto capitale legate all'istituzione della Fondazione);
il resto dell'avanzo 336.000 € circa può essere finalizzato a novembre.

Di mutui da ripianare ce ne sono ancora in capo a Cassa Depositi e Prestiti, Fineco e Monte dei Paschi, i più vecchi risalgono agli anni '80. Inoltre ci sono ancora dei BOC (Buoni Ordinari Comunali).

L'Assessore promuove azioni per incentivare la riscossione delle entrate accertate.

Una piccola parentesi in merito alla Fondazione La Versiera... e quindi tutti vi chiederete, com'è stata finanziata visto quanto detto? Di fatto è stato aperto un conto corrente ipotecario per 6.500.000 €, tradotto significa che la Fondazione ha una linea di credito per tale ammontare, con in garanzia un'ipoteca sui beni del demanio comunale, di cui il comune si impegna a pagare gli interessi passivi e che dopo un tot di tempo verrà trasformata in mutuo per la restituzione del capitale.

Piccola parentesi, mettendo insieme i pezzi della Commissione Lavori Pubblici e del Consiglio Comunale,
con la delibera di giunta 112 RETI SERVIZIO IDRICO INTEGRATO - SEGMENTO FOGNATURA - APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON SOCIETA' BRIANZACQUE SRL - ATTO DI INDIRIZZO, che trovate in albo pretorio e di cui vi invito a prendere visione, ci sarà un beneficio per le casse comunali, in quanto BrianzAcque si sobbarcherà dei mutui residui relativi agli investimenti infrastrutturali del segmento fognatura e incasserà la relativa tariffa, ma di fatto la tariffa non riesce a coprire 33.000 € del mutuo, quindi il risparmio per il comune sarà 33.000 € quest'anno e per gli anni a venire a scalare, fino all'estinzione dei mutui, di cui i più lunghi si protraggono al 2032.

Altra piccola parentesi post riunione dei Capigruppo legata alla Fondazione La Versiera, forse ci sarà un rientro sulle spese in conto capitale sostenute per l'istituzione della stessa, attendiamo fiduciosi.

Spero di essermi spiegata bene, comunque resto a disposizione per approfondimenti.

Un saluto
;D.


Varedo - 


COMMISSIONE SERVIZI ALLA PERSONA E ISTRUZIONE
Giovedì, 15 settembre 2011

PRESENTI: Beni J., Cornali, Figini M., Gobbo, Lanzani, Ponti, Tau, Vergani

ORDINE DEL GIORNO:

1. Regolamento comunale per il Tavolo dello Sport

L'Assessore Figini illustra il progetto del Tavolo dello Sport e sintetizza il contenuto del regolamento. Di fatto è la prima volta che si intavola una politica dello sport. Si tratta di un organismo consultivo e propositivo. L'obiettivo principale è di evitare l'interazione associazione sportiva dilettantistica - comune (uno a uno) e di indirizzare l'interazione associazioni - comune (n associazioni a uno) in modo che tutte mettano sul tavolo le loro esigenze e (a differenza di quanto avveniva in passato) con trasparenza il comune le possa vagliare congiuntamente senza discriminazione su quanto viene concesso a una o all'altra associazione (così saranno anche chiamate a conoscersi e a confrontarsi).
Diciamo che l'obiettivo ci pare nobile, ma vediamo se riescono a portarlo a casa nel concreto. L'assessore ci tiene a precisare che la durata del Tavolo è legata alla durata dell'amministrazione comunale e vede questa cosa come un plus. Se dobbiamo essere sinceri la cosa è opinabile, nel senso che se faccio una cosa con cognizione di causa e la faccio perché va nella direzione del bene comune perché dovrebbe essere legata alla durata dell'amministrazione in carica?!?!!?
Altro vantaggio del Tavolo è rappresentato dal fatto che è coinvolto un docente delegato dal dirigente scolastico per ciascun Istituto Comprensivo, visto che le palestre sono quasi tutte annesse alle scuole è importante mantenere vivo il loro coinvolgimento.
Al termine della sua introduzione, l'Assessore chiede ai presenti se ci sono obiezioni o quesiti in proposito.
Dopo una pausa di riflessione, interviene... Daniela che, regolamento alla mano, pone l'attenzione della tavola quadrata sull'Art. 14, e in particolar modo sul punto d), che recita:
'Le associazioni sportive dilettantistiche che, per qualunque motivo, scelgano di non avere delegati presso il Tavolo dello Sport, non saranno considerate strategiche per lo sport locale e quindi non avranno diritto ad usufruire dei luoghi pubblici finalizzati alle attività sportive o alle riunioni associative e al patrocinio dell'Amministratore comunale per l'organizzazione dei propri eventi e/o manifestazioni.'
Inoltre l'art. 3, relativo ai soggetti aderenti, sottolinea il fatto che si tratti solo delle associazioni sportive dilettantistiche in possesso di una serie di requisiti.
L'obiezione si riferisce al fatto che in questo modo i gruppi che si riuniscono a scopo non necessariamente sportivo (ma culturale, per esempio) vengono automaticamente esclusi dalla possibilità di usufruire delle palestre. Per loro si prospetterebbe quindi l'obbligo di costituirsi in associazione, accollandosi le spese del notaio...
L'esempio pratico fornito sono le contrade del Palio S. Giorgio: alcune di esse vorrebbero per esempio appoggiarsi, come in passato, agli spazi della palestra della Valera di Varedo. Stando al regolamento, non sarebbe più possibile chiedere al Comune tali spazi, in quanto la contrada non è un'associazione. L'Ass. Figini è al corrente delle necessità esposte e si impegna a rivedere il regolamento di assegnazione delle palestre, individuando dei potenziali assegnatari che possono essere fuori dal perimetro coincidente con il Tavolo dello Sport, affinché si garantisca l'uso ad altri tipi di associazioni e in seconda battuta a privati, nelle ore in cui la palestra non è adibita ad attività sportiva delle associazioni sportive dilettantistiche aderenti al Tavolo.
Inoltre spiega che i tagli della Finanziaria hanno avuto ripercussioni anche sui contributi per le Associazioni. Nonostante questo, c'è l'intenzione di creare un fondo da mettere a disposizione delle Associazioni facenti parte del Tavolo. Per questa ragione occorre delimitare il perimetro di chi può aderire al Tavolo e quindi al gruzzoletto 
L'obiezione di Daniela è stata appoggiata da Cornali.

2. Regolamento della Biblioteca

E' l'Ass. Ponti che illustra il regolamento della Biblioteca di Varedo che si innesta sul circuito di BrianzaBiblioteche. La novità rispetto allo standard è il mantenimento della commissione biblioteca, peculiarità varedese.
A seguito dell'approvazione del regolamento, sarà di competenza della giunta la redazione della carta dei servizi, in cui vengono definiti orari della biblioteca (stanno valutando la possibilità di prolungamento dell'orario di apertura), sanzioni per ritardata restituzione, ecc.
Le innumerevoli e poco significative obiezioni di Cornali vengono educatamente messe a tacere (lui vorrebbe, per esempio, che nel regolamento venissero specificati orari, comuni membri...Teniamo conto che il regolamento è di Varedo ma deve andar bene anche per gli altri comuni).
Daniela espone una richiesta riguardante le convocazioni dei commissari: sarebbe un'ottima soluzione che si utilizzi la posta elettronica. Ponti spiega che per avviare questa procedura sarebbe necessario che le persone coinvolte avessero la posta certificata, il che non è possibile.

3. Varie ed eventuali

Soprassiedo sui toni che sono stati utilizzati verso la conclusione della riunione e che si sono protratti anche all'uscita dall'aula, ma do qualche accenno, giusto per farvi un'idea.
Di Figini possiamo indubbiamente sottolineare i modi a volte poco gradevoli nell'apostrofare qualcuno, o il surriscaldamento cui è soggetto se colto in fallo (vedi discorso chiusura dell'ambulatorio vaccinale di Varedo. Nessuno è stato coinvolto, lui non ne sapeva nulla, non è compito suo né del comune avvisare i cittadini...). Quindi di fatto Cornali accenna al nuovo iter, prendere appuntamento chiamando da tot ora a tot ora di un preciso giorno della settimana Desio per essere ricevuto in un preciso giorno della settimana a Cesano. Speriamo che presto si faccia la dovuta chiarezza sulle nuove modalità di fruizione del servizio. E per altro la cosa buffa è che né il medico di Cornali né il medico di Daniela hanno ricevuto notizia del fatto che l'ambulatorio vaccinale di Varedo fosse stato chiuso.
Cornali fa inoltre presente che nel piazzale delle medie c'è del porfido traballante da sistemare e in più un lampione che si accende e si spegne.
Beni J. chiede delucidazioni sul regolamento di assegnazione delle case popolari. Di fatto i criteri sono mutuati da quello regionale.

Un saluto


Varedo - 

Ciao ragazzi,
        siete caldi? Vi siete riposati in questo periodo di ferie? Siete pronti per ripartire?
Ma no, cosa avete capito, non ripartire per le vacanze, ma ripartire con la nostra avventura per una Varedo a 5 Stelle.
 
Se sì, vi aspettiamo mercoledì 28 settembre per pianificare i nostri buoni propositi per il nuovo anno accademico (2011-2012) e fasarci prima del consiglio che si terrà il giorno seguente.

Riprenderemo il bandolo della matassa da dove lo abbiamo lasciato.
 
Punto di ritrovo Sala Minotti - Via Donizetti 3 - Varedo h 21.
 
Non mancate e... non lasciate a casa la voglia di dare il vostro piccolo contributo per il bene comune della nostra piccola Città.
 
Vi aspettiamo
;D.
 
PS: passate parola

--

Lista Civica Varedo 5 Stelle
 
E-mail listacivica@varedo5stelle.co.cc
Gruppo fb Lista Civica Varedo 5 Stelle (http://www.facebook.com/group.php?gid=123387021008330)
Blog http://varedo5stelle.co.cc/
Blog Grillo http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/varedo/
Bacheca messaggi MU Monza verso Varedo 5 stelle 2011  http://www.meetup.com/grillimonza/messages/boards/forum/1295033


Varedo - 

 

Buongiorno a tutti.
Vi riporto un resoconto della commissione in oggetto e qualche notizia sulla visita al depuratore.
 
PRESENTI: l'Assessore ai lavori pubblici e buona parte dei consiglieri comunali, da notarsi l'assenza dell'Assessore alla pianificazione territoriale (dobbiamo mettere in piedi un toto presenze, così sarete sempre al corrente di chi è tenuto a partecipare e di chi ha effettivamente partecipato ai vari eventi istituzionali)
 
ORDINE DEL GIORNO:
1. Problematiche inerenti il depuratore consortile.
E dopo la visita al depuratore ci siamo riuniti per predisporre una nota per il tavolo inter-istituzionale che si è tenuto venerdì 29 luglio a Limbiate, a cui hanno preso parte i sindaci, il comitato aria nuova in via Madonnina (con il consigliere Galli nelle vesti di coordinatore del comitato), rappresentanti di ASL, ARPA e Provincia di MB (di più non so).
La problematica in pillole è legata al fatto che l'impianto di depurazione in quel di Varedo è obsoleto e maleodorante, pertanto urge un collettamento delle acque reflue verso l'impianto di Pero e la successiva dismissione dello stesso.
Ovviamente noi arriviamo ora su un tema ormai dibattuto da anni, come ci ricorda l'Assessore Ponti le prime raccolte firme risalgono al lontano 1993. Negli ultimi anni sono stati fatti diversi interventi per mitigare i miasmi, ma senza successo, o meglio, un miglioramento c'è stato, ma la situazione continua a essere invivibile.
Come tutti ben sapete la prima ipotesi era stata la costruzione di un nuovo depuratore interrato nell'area ex snia-viscosa (circa 65 mil di € a quanto dicono), scartata poi a favore del collettamente nell'impianto di Pero (circa 15 mil di €, realizzabile in circa 4 anni se si ipotizza una gara d'appalto che divida l'opera in 4 lotti) e della dismissione dell'attuale impianto (che stimano in circa 2 mil di €).
In più si parla della realizzazione di una vasca acque di prima pioggia (che raccoglie acqua piovana) e di vasche di laminazione (di seconda pioggia) che contribuirebbero alla regimazione del Seveso (prelevano l'acqua dal Seveso in fase di piena e la mandano a depurazione o la restituiscono nuovamente al Seveso a piena passata per evitare le esondazioni a Milano). Ma questo è un passo successivo del progetto.
La visita è stata molto istruttiva e noi di Varedo 5 Stelle ci siamo trattenuti fino alle 20 per sviscerare con i due ingegneri di I.A.NO.MI (proprietaria dell'impianto) e Amiacque (gestore dell'impianto) il funzionamento del depuratore, le problematiche dello stesso, gli sviluppi futuri, compresa la riallocazione delle persone attualmente impiegate nell'impianto in altro impianto gestito dalla stessa società.
Per info hanno parlato di carotaggi che effettueranno per valutare che non ci siano bonifiche da effettuare in fase di dismissione a causa di inquinamento prodotto dalla vicinanza alla Snia.
E inoltre della spada di damocle di milioni di euro che verranno probabilmente comminati alla regione Lombardia visto lo stato pessimo di depurazione delle acque reflue, che non rispettano i parametri nel momento in cui vengono immesse nuovamente in circolo nei fiumi.
L'ing. di Amiacque si è cmq reso disponibile a portarci in visita al deputatore a Però. Fatemi sapere se siete interessati che organizzo.
 
La problematica di base è legata al mancato trasferimento dei fondi dalla Provincia di MI alla Provincia di MB senza i quali non si può proseguire coi lavori. Speriamo che a breve qualcosa si muova.


2. Varie ed eventuali.
REVISIONE VIABILITA' - L'Assessore ai lavori pubblici ci ha poi illustrato i primi interventi in materia di viabilità che hanno intenzione di adottare, sono partiti con il Quartiere Valera per poi ripercorrere tutto il resto della Città. Condivido l'intento dell'Assessore di coinvolgere in una prossima assemblea pubblica i cittadini sulla nuova viabilità prima che venga attuata. Se e quando la convocheranno vi terrò aggiornati. Spero soltanto che ci siano documenti chiari dove si capisce com'è ora e come sarebbe.
 
Per ora vi riporto le principali variazioni:
- introduzione di un divieto d'accesso da via Peschiera per i non residenti dalle 6 alle 12, per evitare che a causa del traffico sulla superstrada le macchine scelgano come percorso alternativo di attraversare il Quartiere
- ripristino del precedente senso di marcia in via Bezzecca+Treviso, a scendere da via Pastrengo a viale Brianza
- introduzione di un senso unico creando un circolo da viale Lombardia angolo via Fiume verso le scuole e tornando su via Bolzano
- introduzione senso unico in via Taranto e via Dalmine alla Cascina Novati
 
In merito a via Desio ho approfondito la questione e resta a doppio senso di marcia, speriamo questo scongiuri le limitazioni del trasporto pubblico che l'azienda aveva paventato a causa dell'allungamento dei tempi di percorrenza visto il senso unico.
 
PASSAGGIO A LIVELLO - l'Assessore ha fatto presente che hanno chiesto a Trenord una maggiore attenzione nell'apertura e chiusura del passaggio a livello per evitare i tempi morti
 
VISITA PRO VILLA BAGATTI - l'Assessore è riuscito a prendere accordi con Villa Litta a Lainate per una visita domenica 1 ottobre (tenetevi liberi) l'obiettivo è di andare a vedere una delle best practice in tema di gestione ville che garantisce al comune oltre 200.000 € di entrate annue
 
Per ora è tutto, non penso ci siano altre commissioni prima di settembre.
Se siete arrivati a leggere fin qui datemi un cenno di riscontro, vi siete annoiati? suggerimenti? così da settembre cercherò di tenerne conto.
 
Colgo l'occasione per augurare a tutti una buona estate
;D.
PS: Per quanto riguarda il tema cellulari ho informalmente chiesto al sindaco che i tabulati delle chiamate pubbliche vengano pubblicati in trasparenza, così siamo certi che uno non faccia le sue chiamate personali a carico di noi cittadini, a settembre si passa a una mozione formale :)

I candidati a Varedo

  • user-pic
    Silvia Teston
  • user-pic
    Stefano Guagnetti

Partecipa ai nostri eventi