MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Veglie - 
COMUNICATO MOVIMENTO CINQUE STELLE VEGLIE
AI VEGLIESI
Se un noto pensatore scriveva: "l'uomo è ciò che mangia", noi possiamo tranquillamente affermare: il vegliese è ciò che vota. Eh già, come hai votato negli ultimi vent'anni? Quale criterio, purtroppo non infallibile, hai adoperato nella scelta del tuo candidato? Caro vegliese, diciamoci la verità, fondamentalmente ti piace essere governato male, ti piace perché nella persona che votiamo ci identifichiamo. Ci identifichiamo (caso parentale) nel nostro consanguineo candidato; (lo stesso dicasi per le "comparanze" candidate) per ovvi motivi; (caso clientelare) in quel determinato signore, dottore, professionista in genere, perché tanto ha fatto o potrà fare, per me o la mia famiglia; molte volte (caso delinquenziale), nel candidato che se non lo voti potrebbe fartela pagare in tanti modi, soprattutto in ambito lavorativo. Ci identifichiamo (caso pseudo-occupazionale) in quel candidato sponsorizzato dal nostro datore di lavoro che, oltre a sfruttarci, ci obbliga anche a rinunciare a una nostra libera scelta, altrimenti.... ;(caso più inquietante) in quel candidato che ha le amicizie più "estreme"; (caso ormonale) in quel candidato solo perché è bello. Ci identifichiamo (caso raro) in quel candidato perché nel mio Comune rappresenta il mio partito nazionale di riferimento che, comunque, è composto da tutta la gamma di candidati sin qui presentati. Votate così, in maniera rassegnata, senza farvi troppe domande perché la risposta la conoscete e, a volte, vi mortifica. Molte volte votate così perché pensate di poter riscattare un debito o un credito. Mascherate le vostre scelte con la scusa del buon senso, cercate di convincervi che non bisogna votare per il cambiamento con la scusa dell'inesperienza e per questo scegliete le stesse persone da vent'anni. A volte, purtroppo, arrivate anche a denigrare chi cerca di sottolineare le vostre responsabilità. Molte volte avete votato ingoiando un rospo perché dicevate di non aver avuto scelta. Fondamentalmente, votate così perché non vi sentite liberi. Sono questi i motivi che hanno portato gli attivisti del Movimento Cinque Stelle Veglie a mettersi in gioco. Con la nostra candidatura vogliamo ribadire che i mali della nazione si possono curare solo se cominciamo a cambiare a partire dal nostro piccolo. E' per questo che ci mettiamo la faccia, nonostante i numerosi "a ddò ati scire". Siamo un Movimento costituito da persone normali, che non hanno perso la voglia di lottare, che hanno il coraggio di guardare a un futuro migliore. Siamo un insieme di imprenditori, professionisti, lavoratori dipendenti, precari, disoccupati, pensionati e studenti, tutti uniti, uomini e donne, dal bellissimo motto: Uguaglianza, Fratellanza, Legalità, al quale abbiamo aggiunto il termine Dignità. Dignità che non ti viene concessa, ma che si conquista e si difende, in questo caso, caro vegliese, da riconquistare. Abbiamo deciso di competere in questa tornata elettorale per darvi e darci un'alternativa, perché tutti insieme possiamo dire NON PER COLPA MIA. Vogliamo darvi, con la nostra presenza, la possibilità di riscattarvi, di scegliere di essere liberi. Vogliamo dimostrarvi la nostra determinazione proponendovi il nostro Programma Elettorale, in largo anticipo, rispetto al consueto. E' un Programma scritto da vegliesi per Veglie, per i suoi cittadini in quanto portatori di diritti. Le precedenti Amministrazioni, nei loro programmi hanno dichiarato, promesso, giurato e spergiurato di fare e fare e fare ancora, convinti che mai nessuno avrebbe letto le loro dichiarazioni programmatiche; bene vi invitiamo a leggere i programmi delle ultime quattro passate amministrazioni, forse riuscirete a contare sulle dita di una mano ciò che hanno realizzato rispetto a quanto dichiarato in campagna elettorale. Il nostro è un programma realizzabile in ogni suo punto, perché sostenuto da passione, competenza e onestà. Sarà facile da realizzare, perché per il suo compimento non avrà bisogno di nessun compromesso. Non abbiamo amici da favorire e nemmeno caste da tutelare, ma soltanto un sogno da realizzare. Riteniamo, sia l'impegno minimo a cui dovrà assolvere la prossima amministrazione, per Veglie e i vegliesi. Certamente ci sarà qualche lacuna da colmare e per questo invitiamo i cittadini a migliorarlo, le altre forze politiche, invece, possono tranquillamente copiarlo, il Movimento Cinque Stelle Veglie sarebbe da subito utile a Veglie. RICORDATE: IL VEGLIESE E' CIO' CHE VOTA!

Veglie - 

LISTA MOVIMENTO CINQUE STELLE VEGLIE

Movimento Cinque Stelle Veglie. Nasce una lista di vegliesi onesti e determinati, con una visione della politica più vicina alle esigenze e ai bisogni dei cittadini, una politica fatta di servizi reali, di legalità, di trasparenza e di partecipazione. Un gruppo di cittadini, che si propone di eliminare la distanza, creata ad arte, tra la politica e la collettività dai precedenti amministratori, colpevoli di aver polverizzato le ricchezze e le risorse dei vegliesi fino a trasformare Veglie in un paese dormitorio.
Sosteniamo un voto libero e consapevole.
Il voto, da diritto di libertà e dovere morale, è divenuto un incalzante e vincolante obbligo di baratto o piccola sopravvivenza quotidiana. Veglie ha bisogno di un nuovo assetto organizzativo, di un'amministrazione moderna, trasparente, dinamica, accessibile a tutti, capace di rispondere a necessità sempre più importanti: i servizi ai cittadini, il bilancio partecipato, le infrastrutture, le istanze del singolo cittadino. L'eredità che riceviamo dalle precedenti Amministrazioni è fallimentare e tale da non consentire più alcun margine di errore. Il Comune è fortemente indebitato e ha perso importanti finanziamenti. Le nostre prime azioni saranno quelle di rendere la sede municipale totalmente aperta e accessibile ai cittadini per le loro richieste. Effettueremo verifiche sull'operato delle precedenti amministrazioni e inviteremo i cittadini a farlo insieme a noi, quei cittadini onesti e stufi delle pratiche torbide della vecchia politica, perpetuate da oltre vent'anni in un clima di totale oscurantismo. Ridurremo al minimo gli sprechi che la miopia gestionale delle precedenti amministrazioni ha consentito di istituzionalizzare; ottimizzeremo le risorse presenti sul nostro territorio in tutti gli ambiti, sociale, lavorativo, ambientale; collocheremo il cittadino al centro di qualsiasi decisione, concretizzando le sue aspettative di democrazia.
Una democrazia partecipata e consapevole corrisponde ad un elevato senso civico, che riteniamo debba essere perseguito con il massimo sforzo e impegno.
Contiamo di rispondere alle esigenze dei nostri concittadini con donne e uomini onesti, responsabili, capaci e motivati che interpreteranno intelligentemente e consapevolmente le necessità di un paese che si aspetta un futuro migliore con azioni chiare e condivise. Il programma che segue è solo la base, un punto d'inizio, su cui edificheremo la nuova Veglie. Qui si focalizza l'attenzione sulle risorse già presenti nel territorio valorizzandole e rivitalizzandole, riducendo al minimo l'impatto sociale e ambientale per ottenere un dignitoso livello di vivibilità del paese.

Candidato Sindaco
Pasquale Cirillo
PROGRAMMA POLITICO MOVIMENTO CINQUE STELLE VEGLIE


"Giudica alle mani, non agli occhi (ovvero non giudicare il politico dalle apparenze, ma da ciò che fa e da chi si circonda)".
Niccolò Machiavelli


1. Trasparenza, partecipazione, e-democrazia: Oltre agli obblighi previsti dalla legge, gli eletti M5S si impegnano a relazionare pubblicamente, con cadenza mensile, per ogni ambito per il quale sono stati delegati, giustificando, in tal modo, il proprio operato e raccogliendo eventuali critiche e proposte. Tale relazione verrà effettuata anche da una nostra eventuale collocazione all'opposizione di governo. Uno dei primi atti sarà di rendere immediatamente pubblici i bilanci delle precedenti amministrazioni, affinché tutti i vegliesi possano verificare la consistenza del debito e i reali responsabili del dissesto finanziario in cui versa il paese. Trasparenza in tutti gli atti pubblici, in tutte le delibere. Saranno videoripresi i Consigli Comunali e trasmessi in diretta streming e verranno archiviati in rete nel sito ufficiale del Comune. Saranno sempre pubblicate le motivazioni per cui si adottano determinate scelte amministrative. Ci impegneremo per una nuova partecipazione dei cittadini alla vita politica e pubblica del proprio paese, la politica deve essere al servizio del cittadino per estirpare corruzione e clientelismo. Sarà redatta una lista di distribuzione dei cittadini vegliesi a cui inviare tutti gli atti amministrativi, con la possibilità di risposta (obiezioni, suggerimenti, motivando qualsiasi messaggio).Verrà garantita la diffusione su tutto il territorio comunale del collegamento ad internet gratuito, per consentire a tutti i cittadini di accedere gratuitamente alla rete. L'accesso sarà garantito anche da una sala informatica aperta ai cittadini e da corsi di formazione gratuiti per l'uso del computer.
2. Eliminare la retribuzione per Sindaco e Assessori: si procederà all'eliminazione di ogni forma aggiuntiva di retribuzione, che vada a sommarsi a quella percepita prima dell'elezione, incideremo il meno possibile sul bilancio comunale. Il denaro destinato al Sindaco e Assessori non utilizzato confluirà in un fondo destinato alla concessione di microcredito locale.
3. Consulte comunali: ripristino delle consulte, investendole pienamente della facoltà di suggerire e incidere realmente sulla vita politica del paese. Istituiremo un albo di tutte le libere forme associative, alle Consulte saranno assegnati strumenti utili al conseguimento del loro scopo, rendendo, in questo modo partecipe e protagonista il cittadino alla cosa pubblica.
4. Ottimizzazione e valorizzazione delle risorse umane: risulta evidente, anche ad occhio nudo, che la gestione delle risorse umane in forza agli uffici comunali è poco accorta e disinvolta. L'azione dell'amministrazione 5 Stelle sarà quella di meglio collocare i dipendenti comunali verificandone la reale produttività contrastando l'assenteismo, lo spreco e prevedendo la rotazione dei dirigenti e un monitoraggio sul loro lavoro. Ridurremo al minimo i premi per i dirigenti comunali, introducendo meccanismi di controllo incrociato per favorire riconoscimenti economici su base meritocratica. Garantiremo massima agli atti amministrativi, anche attraverso l'accesso informatico.
5. Appalti Si tratta del terreno italiano più fertile dove attecchisce corruzione e concussione. Per rendere quanto più lineare e trasparente l'assegnazione di appalti, si adotterà il metodo del sistema "Media Mediata", ossia, all'apertura dell'offerta, saranno eliminate quelle con il prezzo più alto e più basso, si aggiudica la gara d'appalto l'impresa che si avvicina maggiormente alla media calcolata matematicamente tra tutte le offerte pervenute. Le imprese vincitrici di Gara di Appalto, dovranno garantire la realizzazione o l'esecuzione del servizio, assumendosi la responsabilità di eventuali successivi interventi di rifacimento dovuti a negligenza o esecuzione non corretta, costi eventuali a carico dell'impresa. Inoltre, l'impresa dovrà assumersi la piena responsabilità di eventuali variazioni di costi ingiustificati in corso di realizzazione del progetto. A tutela ci intendiamo dotare di un organo di controllo per la verifica della corretta esecuzione dei lavori o dei servizi.
6. Incarichi esterni La razionalizzazione dell'organico in dotazione dell'Ente consentirà la revisione dei criteri, la limitazione e infine il blocco della pratica delle consulenze esterne, fatti salvi casi di estrema necessità. Si predisporrà una immediata verifica dei contratti in vigore e della loro opportunità per applicare i nuovi criteri di trasparenza e di accertamento della reale necessità degli incarichi futuri.
7. Informatizzazione dei servizi comunali: sarà predisposto un servizio on line automatizzato che consentirà il libero accesso ai servizi erogati dall'amministrazione e l'eliminazione di qualsiasi "fastidioso intermediario". A tal fine verrà istituita la tessera elettronica del cittadino, grazie alla quale sarà possibile richiedere documenti, certificati, estratti, atti pubblici, servizi informativi, autolinee, versare i tributi, visure ecc.
8. URP e CUP: organizzazione dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico per disporre un filtro reale tra il pubblico e gli uffici. Funzionale alla regolamentazione dei contatti tra il pubblico e i responsabili di uffici o impiegati, i quali potrebbero essere subornati e incappare in reati, adottando soluzioni di comodo poco ortodosse ed eludenti le regole. Il CUP sia per prenotazioni mediche sia per fissare incontri con personale degli uffici, anche on line.
9. Immobili comunali: Censimento e riordino funzionale di tutti gli immobili comunali, verifica della destinazione e reale utilizzo.
10. Edilizia scolastica: Attenzione particolare sarà destinata all'edilizia scolastica, in termini di vivibilità e sicurezza. (Durante il periodo precedente la campagna elettorale, un atto già eseguito è la richiesta di partecipazione all'avviso pubblico "Piano regionale triennale di edilizia scolastica 2015 - 2017" protocollata il 26.03.2015.)
11. Politica abitativa sarà creato uno sportello-casa che si occuperà di azioni in campo della residenza pubblica e censimento delle case sfitte nel Comune di Veglie, per favorire la loro occupazione con contratti di equo canone.
12. Istituzione di un tavolo permanente in materia di finanziamenti, star up, innovazione e tecnologia. Si procederà all'istituzione di un ufficio preposto alla creazione di in team di giovani formati nel campo della progettazione e per la ricerca di risorse economiche, al fine di poter fare gareggiare l'Ente Comune al maggior numero di bandi di finanziamento emanati dai più svariati Enti, vista l'attuale carenza di professionalità degli apparati interni.
13. Istituzione di un osservatorio sulla criminalità organizzata: per garantire la massima sicurezza e tranquillità alla collettività. Implementare l'attuale struttura di videosorveglianza aumentando il numero di videocamere presenti sul territorio.
14. Istituzione del Registro di mortalità, di tumori e di altre patologie: è imprescindibile, data la drammatica situazione sanitaria, dotarsi di uno strumento utile a elaborare dati su patologie, incidenza, localizzazione delle stesse, basando il rilevamento su standard georeferenziato, età di insorgenza per una migliore gestione dei servizi sanitari territoriali.
15. Monitoraggio di tutte le fonti di inquinamento: dalle radiazioni di campi elettromagnetici, alle polveri sottili provenienti da siti industriali prossimi al paese e lo smog dei mezzi di trasporto.
16. Raccolta differenziata al 100%: nell'ottica del riciclo funzionale, consideriamo i rifiuti come una fonte di guadagno, sosterremo ed incentiveremo la raccolta differenziata porta a porta personalizzata con sgravi fiscali, con importanti ricadute sulla riduzione della tassa sullo smaltimento dei rifiuti. Il materiale ricavato dalla raccolta differenziata potrà essere venduto nell'apposito negozio del riciclo. Sarà istituita l'Isola Ecologica Comunale, luogo del riciclo e della valorizzazione "nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma". Sarà dato sostegno per la produzione di terricciato. Introdurremo importanti incentivi per quei negozi con prodotti alla "spina" e per chi utilizza acqua pubblica, ciò per ridurre in modo importante la produzione di rifiuti, in particolare bottiglie di plastica.
17. Strumenti urbanistici P.U.G. e realizzazione di un Piano di Gestione Ambientale per le Aree Attrezzate: redazione di un nuovo Piano Urbanistico Generale e adeguamento dello stesso al piano paesaggistico. Il nuovo PUG avrà un taglio più vicino alle reali esigenze di antropizzazione e rispetto del territorio. Il nuovo PUG muoverà dalla necessità del rispetto dell'Ambiente. Funzionale a ciò si prevede la realizzazione di un Piano di Gestione Ambientale per le Aree Attrezzate in cui far convergere e convivere le esigenze produttive e il rispetto per l'ambiente per uno sviluppo sostenibile. L'azione della nuova Amministrazione mirerà al riassetto del piano abitativo, alla verifica degli immobili e a una loro destinazione d'uso realmente funzionale. Il nuovo Comune a 5 Stelle lavorerà per ciò che considera una necessità e un dovere, ossia, l'istituzione di parchi: 1. archeologico; 2. della macchia mediterranea, con acquisizione delle aree a macchia, di proprietà privata, perimetrali al parco. Il Comune di Veglie si adopererà attivamente per una risoluzione definitiva della "questione sansificio". Il Comune di Veglie verrà dichiarato COMUNE NO TAP.
18. Recupero e gestione della macchia mediterranea "La macchia del Popolo": saranno organizzati corsi per guide naturalistiche inerenti il nostro territorio, creati percorsi naturalistici, insediate piccole attività per la valorizzazione delle risorse naturali.
19. Recupero della via Sferracavalli: sarà recupera l'antica via vegliese, ristrutturata e successivamente abbandonata, ora in totale degrado.
20. Realizzare un campeggio didattico comunale: nei pressi della macchia mediterranea saranno predisposte aree attrezzate a campeggio, sia comunale che frutto di iniziativa privata.
21. Architettura ambientale: si promuoverà una rimessa a nuovo dell'ambiente cittadino, dalle aree più degradate al centro storico. Saranno promossi interventi per la valorizzazione del territorio delle sue risorse e delle sue ricchezze. Obiettivo primario sarà l'abbattimento delle barriere architettoniche per consentire la piena autonomia per i portatori di handicap e l'adozione di sistemi facilitanti l'accessibilità dei luoghi. Sarà trovata una soluzione per l'ampliamento e la ristrutturazione dei marciapiedi per consentire una sicura marcia e il transito di carrozzine senza alcun pericolo. Verrà fatta un'operazione di ripristino delle scoline tra manto stradale e marciapiede. Nel complesso si opererà a una rivisitazione del concetto strada, collocando ai bordi strada di alberi del patrimonio ambientale salentino, panchine e distributori di acqua potabile. Sarà dovere morale impegnarsi per il ripristino delle "Chianche" in Piazza Umberto I, per quanto possibile, dopo lo scempio compiuto. Verrà adottata una politica di eliminazione del cemento nelle aree verdi e, più in generale nel paese, ridurre al minimo la presenza di cemento e asfalto in quelle zone destinate al verde, ridisegnando i luoghi, rendendoli vivibili ed utilizzabili in differenti occasioni.
22. Nuove zone destinate a verde comprendenti parco giochi per bambini e ragazzi: saranno individuati nuovi spazi con questa destinazione, aventi un indirizzo esclusivamente ludico.
23. Adozione di aree verdi: sarà invitata l'intera cittadinanza ad "adottare" in forma del tutto gratuita e volontaria zone verdi del paese, per favorire una maggiore considerazione e rispetto per gli spazi comuni accrescendo il senso civico di appartenenza ad una comunità
24. Creazione di piste e percorsi podistici, ciclabili, salutistici e per allenamento: si allestiranno appositi percorsi funzionali ad attività sportive e ricreative, per avviare a una corretta attività fisica, con personale qualificato. Per incentivare tale attività proponiamo accertamenti medici per lo sport amatoriale gratuiti, incentivi per l'acquisto delle attrezzature sportive. Per il campo sportivo e Palazzetto dello sport, si procederà a una completa verifica di agibilità ed uso. Saranno favorire e sostenute tutte le associazioni sportive presenti nel territorio comunale nei loro progetti e attività istituzionali, in particolar modo, sostegno economico ed organizzativo sarà concesso per le attività sportive coinvolgenti la comunità vegliese nelle competizioni con valenza di promozione dello sport. Sarà eseguita una verifica puntuale e rigorosa delle convenzioni stipulate dalle precedenti amministrazioni per l'utilizzo e la gestione degli impianti sportivi.
25. Creazione di chioschi per edicole bar o piccole attività negli spazi comunali: se ne promuoverà l'allestimento per le vie del paese o nelle piazze ma in generale in spazi funzionali all'attività che si intende insediare.
26. Piano della viabilità: per affrontare questo annoso problema si adopereranno questi strumenti: studio delle vie maggiormente congestionate; adozione di nuovi sensi unici; miglioramento della segnaletica; rilevamenti infrazioni con targa-syste;, applicazione corretta del codice della strada eliminando le attuali aberrazioni; maggiori controlli da parte dei VV.UU; allestimento di zone a traffico limitato e di zone pedonali; individuazione di zone in cui periodicamente o in particolari situazioni occorrerà inibire il traffico veicolare privato e di zone destinate esclusivamente ai pedoni. Per meglio sensibilizzare l'utente della strada si sosterranno, economicamente e nell'organizzazione, iniziative volte a realizzare motoraduni e autoraduni, con mercatini e workshop sulla guida sicura, il codice della strada e i casi di emergenza.
27. Razionalizzazione delle zone destinate a parcheggio: è necessaria una razionalizzazione degli stalli per auto, una corretta realizzazione e distribuzione degli stalli per portatori di handicap, carico e scarico merci, parcheggi di scambio con autolinee, biciclette, navetta e auto elettriche.
28. Disincentivazione dell'uso dell'autovettura privata: informeremo ed istruiremo i cittadini automobilisti vegliesi sulle ricadute economiche, sull'inquinamento atmosferico ed acustico e sui relativi danni alla salute dovuti all'utilizzo indiscriminato dell'autovettura, proporremo valide alternative ed incentivi economici come la riduzione dell'assicurazione auto ed un'assicurazione collettiva a traffico limitato.
29. Servizio di navetta elettrica (9 posti) a prenotazione, centro paese e periferia: ogni sforzo sarà profuso per l'istituzione di una navetta elettrica con posti a sedere limitati, che funga come taxi collettivo a richiesta.
30. Noleggio di autovetture elettriche ad ora: in parcheggi di scambio, appositamente organizzati e consentire il noleggio di autovetture elettriche a tariffa oraria.
31. Allestire piste ciclabili urbane : nell'ambito della cerchia cittadina destinare alcune corsie al transito esclusivo delle biciclette.
32. Migliorare il servizio autobus scolastico: saranno ottimizzati i percorsi, il servizio di prenotazione, le fasce orarie. Le tariffe si riducono con una migliore organizzazione.
33. Servizio autobus STP - Sud Est: con una mirata azione politica si armonizzerà il servizio di autolinee, con accordi e convenzioni. Si inibirà l'accesso nel centro del paese ad autobus di linea istituendo fermate attrezzate nella cinta più esterna del paese.
34. Servizio di linea Veglie T. Lapillo P. Cesareo Veglie: nel periodo estivo e in particolari giorni festivi o a richiesta, verrà attivato un servizio navetta tra T. Lapillo, P. Cesareo e Veglie.
35. Energia alternativa: . La crisi del settore agricolo ci impone una revisione del piano concernente gli insediamenti fotovoltaici ed eolici. Si effettuerà una verifica capillare dei progetti presentati per l'installazione di campi fotovoltaici ed eolici parallelamente a una indagine sulla produttività odierna o produttività potenziale dei terreni individuati.
36. Efficienza energetica: è necessaria una ristrutturazione degli edifici pubblici volta al risparmio energetico, all'ergonomia degli ambienti per migliorarne la vivibilità. Impiego della tecnologia LED nell'illuminazione pubblica con i seguenti vantaggi: risparmio energetico, a parità di illuminazione, con la tecnologia LED si ha un risparmio energetico dal 50 al 80%. Tale risparmio potrebbe essere in parte reinvestito per opere comunali (rifacimento strade, bonifica aree inquinate, ecc) ed, in altra parte, come riduzione della pressione fiscale sui cittadini. Qualità della luce: i LED emettono luce bianca fredda, che permette di raggiungere un'illuminazione sicura per gli utenti della strada (abbassa i tempi di reazione all'imprevisto), con minor consumo di energia. La luce bianca attraversa molto meglio la nebbia, rendendo i veicoli più visibili. Inoltre i LED aumentano anche la qualità delle immagini catturate dalle telecamere di sicurezza. Inquinamento luminoso: il LED è direzionale per costruzione ed emette un fascio luminoso definito a 90° e quindi riduce al minimo l'inquinamento luminoso al contrario delle tradizionali lampade al sodio che, essendo omnidirezionali, diffondono la luce in tutte le direzioni ed è necessario dotare il lampione di parabola, perciò l'efficienza luminosa finale è il 50% di quella emessa. Riduzione emissioni CO2 in conformità con il recepimento della direttiva europea sull'efficienza energetica. Durata: la vita utile dei sistemi a LED è stimata superiore a 50.000 ore (più di 10 anni/12 ore al giorno) contro le 5000 ore (14 mesi/12 ore al giorno) delle lampade al sodio ad alta pressione. Manutenzione: i costi di manutenzione degli apparati di illuminazione a LED sono stimati nell'ordine di un decimo rispetto agli impianti al sodio attualmente in uso.
37. Sviluppo delle fonti rinnovabili come fotovoltaico per autoconsumo Sensibilizzazione della cittadinanza riguardo le tematiche ambientali e lo sviluppo delle fonti di energia rinnovabili di piccoli impianti fotovoltaici per auto-consumo. I vantaggi per il cittadino sono i seguenti: detrazioni fiscali IRPEF per impianti in ambito domestico-residenziale del 50% delle spese sostenute per la realizzazione dell'impianto. La detrazione viene ripartita in 10 quote annuali di pari importo con l'IVA al 10%. Esse rientrano nel regime di detrazioni più generale previsto per tutti i "lavori di ristrutturazione e recupero edilizio"; ammortamento del 9% annuo per 10 anni come "bene strumentale all'attività" in un un'attività commerciale o impresa; scambio sul posto: regime di interscambio con la rete elettrica locale. Non si scambia più l'energia ma si immette. Per quanto immesso si riceve un contributo dal Gestore Servizi Elettrici (GSE). Contemporaneamente si acquista l'energia dal Gestore.
38. Beni Culturali: grande attenzione sarà concessa alla valorizzazione dei Beni Culturali del Comune di Veglie la cui gestione deve restare esclusivamente pubblica proprio per la natura culturalmente universale dei Beni in oggetto, alla valorizzazione dei patrimoni culturali in potenza che non hanno mai conosciuto dignità di residenza nel Comune di Veglie (musei di archeologia industriale, museo della civiltà contadina e museo della memoria), anche questi gestiti direttamente dall'Ente Comune. Saranno organizzate visite turistiche guidate nei centri di interesse storico-culturale-naturalistico, proponendo servizi funzionali al flusso turistico estivo, prevalentemente bloccato nelle aree marine di Porto Cesareo, Torre Lapillo e sino ad oggi tenuto ben lontano dal visitare le nostre risorse dalle "disattenzioni" dei precedenti amministratori.
39. Valorizzazione del centro storico e dei siti di interesse storico, culturale e paesaggistico: attraverso iniziative e manifestazioni, con incentivi economici, con specifici studi e attraverso la sensibilizzazione di altri enti e soggetti privati. Sarà dato sostegno e giusta valorizzazione a quei progetti finalizzati alla promozione e valorizzazione del territorio.
40. Promozione turistica: verrà prodotto materiale informativo, un sito internet appositamente destinato. Saranno promosse facilitazioni e servizi appositamente studiati per la destagionalizzazione dell'offerta turistica.
41. Albergo-ristorante diffuso: verrà dato sostegno alla creazione di un albergo-ristorante diffuso in tutto il Comune, coordinando tutte le realtà già presenti sul territorio: B&B, bar, pizzerie, ristoranti, con la promozione dell'intero sistema ricettivo.
42. Attrazione dei turisti: il Comune di Veglie sosterrà e organizzerà mostre artistiche, serate a tema, rassegne cinematografiche e teatrali, sagre e fiere per la valorizzazione dei prodotti locali.
43. Ostello della Gioventù: si lavorerà per l'adeguamento di un edificio comunale al fine di ospitare un Ostello della Gioventù, collegato tramite navetta, ai luoghi turistici più vicini (Porto Cesareo, Lecce) e alle sagre locali. A tale struttura sarà annesso il servizio di noleggio biciclette.
44. Sportello agricoltura: sarà istituito un servizio informativo per un corretto utilizzo di pesticidi, per il corretto smaltimento di residui dalle lavorazioni agricole, per informare su innovazioni produttive e fiere di settore.
45. Istituire un tavolo di studio per impedire la diffusione della Xylella Fastidiosa: sarà promossa l'adozione delle pratiche utili a ridurre la diffusione della xylella sostenendo i coltivatori con adeguata informazione.
46. Ritorno alla terra: verrà effettuata un'indagine per quantificare l'estensione dei terreni improduttivi e abbandonati al fine di promuovere, con la partecipazione dei proprietari, la nascita di cooperative di disoccupati che necessitano di risorse per avviare un'attività agricola. Il Comune favorirà la nascita di nuove imprese e cooperative fornendo, nei limiti delle sue possibilità, supporto economico e competenze. Il Comune di Veglie si adopererà per una pianificazione produttiva in campo agricolo coinvolgendo strutture esperte nel campo della produzione innovativa e della commercializzazione. Sarà creato un albo dei disoccupati e delle relative professionalità per meglio pianificare le politiche occupazionali. Verrà aperto uno sportello di sostegno psicologico per i disagiati economici (singoli cittadini e imprese) e iniziative mirate a spiegare la crisi economica per contrastare il fenomeno dell'alienazione sociale. Il Comune di Veglie si impegnerà a farsi parte civile in tutti i casi di conclamata ingiustizia sociale perpetrata dagli enti di riscossione statale che come M5S critichiamo e contrastiamo a livello nazionale. Inoltre, si attiverà un segmento squisitamente didattico e ludico in cui si coinvolgeranno le scuole di ogni ordine e grado e i pensionati del settore agricolo per la creazione di un campo scuola Casa Natura in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato.
47. Valorizzazione della produzione agricola: sarà dato sostegno organizzativo ed eventualmente economico per fiere, mercati, sagre ed altri eventi. La promozione delle attività sarà effettuata con differenti strumenti il tutto correlato al flusso turistico.
48. Manifestazioni a tema: saranno organizzati, in specifici periodi, manifestazioni ed attività destinate ad apprezzare e gustare vino, olio, ortaggi, formaggio e pane per la promozione dell'alimentazione corretta (dieta mediterranea). Si valuteranno e sosterranno nell'organizzazione progetti volti a promuovere i prodotti locali (caratteristiche produttive, organolettiche, benefici e corretta assunzione del prodotto ecc.). Verranno ideate manifestazioni finalizzate alla promozione, conoscenza e produzione:
- dell'uva, la sua trasformazione, l'uso in tavola e la sua conservazione,
- delle olive, la trasformazione, l'utilizzo delle olive in tavola, attività di conservazione,
- degli ortaggi, la loro trasformazione, attività conserviera, l'utilizzo dei prodotti freschi,
- degli agrumi, il loro utilizzo in tavola,
- delle uova e della produzione avicola,
- del pane e prodotti da forno (frise, taralli, ecc.) il loro uso in tavola,
- del latte trasformazione nei prodotti caseari e utilizzo fresco.
49. Apertura di "Osteria Comunale" apertura di "Osteria Comunale" totalmente gratuita, in cui gli avventori potranno servirsi dei prodotti esclusivamente locali, autonomamente, lasciando al termine delle degustazioni un'offerta. I prodotti presenti all'interno dell'osteria saranno esclusivamente a Km 0 (formaggi, verdure, olio, vino, frutta, pane, ortaggi ecc.) per favorire la produzione locale e la cultura alimentare Mediterranea. Sarà creato il mercato agricolo a "km ZERO" per favorire l'incontro tra la domanda e l'offerta dei piccoli produttori locali, in un'ottica di accorciamento della filiera e di valorizzazione dei prodotti del territorio.
50. Cantina sociale comunale: sarà data collaborazione per la creazione di un luogo di produzione vinicola, di cultura e di formazione professionale: una fucina di tradizioni, esperienza e lavoro contadino.
51. Quartiere commerciale: progetto di un centro paese funzionale al commercio all'artigianato e alla valorizzazione dei prodotti tipici locali. Sarà finalmente aperta l'area mercatale zona Madonna dei Greci.
52. Microcredito locale: saranno promosse politiche di accesso diretto al credito sull'onore senza interessi e finalizzato alla realizzazione, ristrutturazione di un'attività commerciale artigianale ed agricola.
53. Comune di Veglie Ente Accreditato per la Formazione Veglie diventerà un Comune accreditato alla Formazione Professionale. A tal fine, sarà adeguato uno spazio pubblico e redatto un elenco per ambiti professionali di soggetti titolati alla formazione, favorendo i candidati senza occupazione.
54. Organizzazione corsi professionali: saranno individuate professionalità assenti o scarsamente presenti sul territorio, lavori e mestieri estinti o in via di estinzione. L'intento è di recuperare tali professioni e valorizzarne i prodotti. Si prevede di organizzare corsi professionali e conseguente promozione di tutto il progetto.
55. Politiche di genere: sarà sostenuta la rappresentatività nei differenti settori, pubblici e privati, con azioni concrete, sia in fase di progettazione di nuove imprese sia con un sostegno economico. L'obiettivo è quello di eliminare qualsiasi elemento discriminante.
56. Razionalizzazione dei servizi sociali: offriremo un nuovo servizio ai cittadini e con particolare attenzione alle fasce sociali più disagiate: il Consultorio Familiare, con finalità di consulenza e assistenza medico-psicologica, sociale e legale; svolgerà attività: in ambiti utili alla coppia e la famiglia nei vari cicli di vita; in situazioni disfunzionali (psicologiche e sociali); in situazioni di disaggio sociale; nel campo della tutela dei minori.
57. Farmacia Comunale: ci attiveremo concretamente per sviluppare un progetto utile all'apertura di una farmacia comunale o un dispensario.
58. Realizzazione di un servizio di recapito domiciliare organizzeremo il servizio di recapito domiciliare per tutti i cittadini impossibilitati a spostarsi dalla propria abitazione, anche per impossibilità temporanee. Il servizio provvederà al recapito della spesa, dei farmaci e di altri beni, oltre ai di servizi tipo assistenzialistico. Il servizio offerto sarà totalmente gratuito.
59. Valorizzazione della terza età: verranno conferiti incarichi gestibili da cittadini in pensione in base alla propria professione, supportati centri per la terza età. Sarà promossa l'integrazione dell'esperienza di vita di un anziano con l'esuberanza di un giovane.
60. Organizzazione di vacanze e viaggi sociali: sarà promossa l'organizzazione di viaggi per i cittadini vegliesi, per cure termali, visite guidate in luoghi di particolare interesse, città d'arte e musei. Tale servizio verrà offerto a titolo gratuito per determinate fasce di reddito e con un contributo crescente in base al reddito.
61. Politiche giovanili: si sosterranno i futuri adulti con iniziative culturali e ricreative. Saranno istituiti sportelli a indirizzo formativo - professionale e scolastico. Destineremo locali comunali a giovani gruppi musicali come sala prove e sala concerti. Promuoveremo workshop gratuiti per accrescere la formazione musicale (canto, tecnica del suono, ecc.) e manifestazioni concertistiche in spazi cittadini all'aperto in occasione di eventi pubblici, locali della zona, o in uno specifico evento musicale creato ex novo. Promuoveremo la creazione di un laboratorio teatrale permanente che faciliti le relazioni tra coetanei, la libera espressione, la creatività e la consapevolezza delle proprie emozioni e del proprio corpo. Progetteremo altri percorsi creativi che possano coinvolgere la cittadinanza alle varie esperienze dei ragazzi.
62. Istituzione di borse di studio: per giovani studenti meritevoli e finalizzate al proseguimento degli studi, con particolare attenzione a progetti utili al territorio.
63. Attivazione concreta per il recupero del Cinema Caputo, storico cinema vegliese, oggi abbandonato e realizzazione di un progetto per il recupero e un ritorno ai vecchi fasti.
64. Lotta alla Ludopatia: zero videopoker e slot machines con concrete azioni di tipo amministrativo, di sensibilizzazione e adesione al manifesto dei Sindaci contro il gioco d'azzardo.
65. Politiche per l'integrazione delle differenti etnie presenti nel territorio: ci adopereremo alla ricezione delle istanze delle differenti etnie e la conseguente attivazione di servizi specifici.
66. Culti religiosi: nel pieno rispetto della libertà di culto, come previsto della Costituzione, qualsiasi confessione religiosa che manifesti specifiche richieste, inerenti il proprio statuto, avrà spazi e risorse, proporzionali alle disponibilità dell'Amministrazione, per soddisfare e attuare le proprie esigenze. Saranno particolarmente tutelate e valorizzate tutte le cerimonie pubbliche di ampio coinvolgimento sociale (processioni, ricorrenze, ecc.). Gli ambiti e gli impegni organizzativi saranno concordati e resi pubblici.
67. Anagrafe canina e di tutti gli animali di affezione: sarà attivata l'anagrafe degli animali presenti nel territorio comunale. Ci sarà un intervento sul randagismo con sterilizzazione e censimento dei cani randagi
68. Divieto di attendamenti ai Circhi con Animali: verranno fatte rispettare ai circhi norme inoppugnabili circa la detenzione degli animali e vietato l'attendamento a quei circhi che non sono in grado, o non abbiano intenzione di rispettarle.

I candidati a Veglie

  • user-pic
    enrico moccia
  • user-pic
    GIULIA D'AMATO
  • user-pic
    ISABELLA LEO
  • user-pic
    MAURO MEA
  • user-pic
    Pasquale Cirillo
  • user-pic
    Pompilio Greco

Pagine

Partecipa ai nostri eventi


   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons