Sabato 21 gennaio si vota per il candidato sindaco M5S Verona

Candidati.JPG


Sabato 21 gennaio dalle ore 10.00 alle ore 18.00 gli iscritti certificati al Blog di Beppe Grillo (con abilitazione a votare su Rousseau) potranno votare quello che sarà il candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle di Verona
Il seggio sarà allestito nella sala consiliare della prima circoscrizione, in Piazza Mura Gallieno 3, 37121 Verona. (mappa: https://goo.gl/S17CpW)
Ricordiamo agli aventi diritto al voto di presentarsi al seggio muniti di credenziali per entrare in Rousseau, in quanto sarà eseguita una verifica in loco

Gli aspiranti al ruolo di candidato sindaco sono (in ordine alfabetico per cognome):


Paolo Albrigo:
Video: https://www.youtube.com/watch?v=6bHrDQlAk2M
Curriculum: https://goo.gl/HPAUEb

Francesco Carcangiu
Video: https://youtu.be/lSW-vAtfXW4
Curriculum: https://goo.gl/zDbG2G

Francesco Chiarelli
Video: https://www.youtube.com/watch?v=QVBkelpeUPQ
Curriculum: https://goo.gl/rnaKqn

Alessandro Gennari
Video: https://www.youtube.com/watch?v=xI1Cj4LG-FY
Curriculum: https://goo.gl/XzOWu8

Olimpia Paudice

Video: https://www.youtube.com/watch?v=qcqY2XCP8OA&feature=youtu.be
Curriculum: https://goo.gl/hcX6yM







veronacinquestelle.jpg

​Caro concittadino, ti invitiamo domani 14 gennaio presso la sala S.Giacomo di Borgo Roma (Via delle Menegone 37135 Verona ) dalle 10.00 alle 12.00 per il primo confronto tra i candidati a sindaco del Movimento 5 Stelle per le elezioni di Verona

Come raggiungere la sala: https://goo.gl/mTferQ


MOVIMENTO 5 STELLE VERONA
www.movimento5stelle-verona.it
info@movimento5stelle-verona.it
Facebook: Verona 5 Stelle
 
Iscriviti al Meetup di Verona per rimanere aggiornato sulle nostre iniziative
http://www.meetup.com/it-IT/movimento5stelle-verona/






Mangio come parlo

Con un atto di indirizzo depositato il 15 dicembre abbiamo formalizzato l'intenzione di sviluppare il progetto "mangio come parlo" per la tutela del settore agroalimentare veronese.

La globalizzazione dei mercati, associata alla mancata tutela del patrimonio culturale locale, in tema agroalimentare, pone le piccole e medie aziende del territorio alla mercé delle importazioni di generi alimentari a basso prezzo e di scarsa qualità, mettendone così a rischio la soppravvivenza oltre a non garantire la salute dei cittadini.

Il movimento 5 stelle propone a questa amministrazione o alla prossima, con l'augurio che possa essere pentastellata, di registrare un marchio collettivo, con il quale evidenziare le produzioni agroalimentari che abbiano una filiera totalmente locale; le aziende agricole o di trasformazione (caseifici, salumifici, ecc...) che abbiano residenza produttiva in provincia di Verona, e che rispettino i disciplinari produttivi definiti dall'amministrazione potranno fregiarsi del marchio registrato ed essere così, immediatamente riconosciuti dall'utente.

Questo nella vendita diretta in azienda, nei mercati a chilometro zero, nell'ipotesi di mercato permanente coperto (uno degli obiettivi programmatici del movimento), e possibilmente creando corner specifici nei supermercati che vorranno collaborare con la pubblica amministrazione alla realizzazione di questo progetto.

Rivitalizzare le aziende locali garantendo una marginalità economica nella produzione (oggi le molte aziende sono costrette a vendere sotto costo), stimolare il ritorno "alla terra" anche per le nuove generazioni, proteggere le aree agricole dalla cementificazione e garantire prodotti di qualità ai cittadini veronesi, sono gli obiettivi di questo progetto, nel rispetto dei valori di redistribuzione del reddito e dello sviluppo sostenibile insiti nel movimento 5 stelle.




Palazzo Barbieri.jpg

SI APRONO LE CANDIDATURE DEL MOVIMENTO 5 STELLE PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE VERONA 2017


Il MoVimento 5 Stelle è composto da cittadini stanchi di assistere ad una politica fatta di mancate promesse, interessi privati, sprechi ed inefficienze, spesso lontana dai problemi quotidiani della nostra città e dei quartieri. Per questo alle elezioni della primavera 2017 ci presenteremo per amministrare Verona, per riconsegnarla a chi la vive tutti i giorni, all'insegna della partecipazione, della condivisione e del bene comune.

I nostri portavoce consiglieri in Comune e nelle circoscrizioni, insieme a tutti gli attivisti, hanno svolto in questi anni un lavoro enorme, di contrasto da una parte alle iniziative che poco avevano a che fare con l'interesse collettivo, ma anche di proposta, per rendere la nostra città migliore sotto tutti i punti di vista.

Qui sotto trovate un link tramite il quale è è possibile inviare la richiesta per candidarsi a Sindaco, consigliere comunale e consigliere di circoscrizione per il MoVimento 5 Stelle di Verona.

https://goo.gl/skjndF (da compilare entro e non oltre il 18-dicembre-2016)

Abbiamo la possibilità di contribuire in prima persona al cambiamento che vogliamo per la Nostra Città:
è il nostro momento, ora tocca a noi!


MOVIMENTO 5 STELLE VERONA

www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/verona/

info@movimento5stelle-verona.it

Facebook: Verona 5 Stelle

Iscriviti al Meetup di Verona per rimanere aggiornato sulle nostre iniziative http://www.meetup.com/it-IT/movimento5stelle-verona/




Il comune di Verona ha concesso il piano nobile della Gran Guardia per più di sei mesi a titolo gratuito per una mostra organizzata da un presunto truffatore per cui è stato chiesto il rinvio a giudizio per truffa aggravata.


Screenshot 2016-09-22 12.53.43.png


Dal 12 settembre 2016 al 31 marzo 2017 il Comune di Verona ha concesso a titolo gratuito il piano nobile della Gran Guardia per l'allestimento di una mostra sui Maya che si inaugurerà l'8 ottobre 2016.
La mostra è organizzata da Artemisia Srl e da Kornice Srl per il cui patron, Andrea Brunello, è stato chiesto il rinvio a giudizio per truffa aggravata a causa di una vicenda avvenuta nella città di Brescia che ha visto addirittura la revoca, nel 2012, della delega ai musei per l'ex assessore alla cultura di Brescia.
Brunello avrebbe incassato 790.000 € come bonus per aver superato un limite di visitatori durante una mostra su Matisse organizzata dalla società Artematica (ora in liquidazione) in collaborazione con la Fondazione Brescia Musei.
Come già dichiarato da Brunello alla stampa locale bresciana, lo stesso avrebbe gonfiato il numero dei visitatori così da ottenere il bonus pecuniario.
Ora per lui, insieme al segretario della Fondazione bresciana è stato chiesto il rinvio a giudizio per truffa aggravata con udienza fissata il 6 ottobre prossimo.
La concessione del Comune di Verona prevede la totale gratuità e l'autofatturazione dell'IVA a carico dello stesso comune pari a 16.804 €, soldi a carico dei cittadini.

Senza nulla togliere alla validità della mostra, e senza sollevare alcun illecito da parte del Comune di Verona, stigmatizziamo la scelta di concedere a titolo gratuito la più bella sede espositiva del nostro comune proprio per questa mostra.
Viene concessa ad una organizzazione per il cui direttore è stato chiesto il rinvio a giudizio per truffa aggravata nei confronti di una PA. Per di più sottolineiamo che tale mostra è già stata proposta a Treviso, a Brescia e a Conegliano Veneto e in queste sedi non è stata realizzata. Ora approda a Verona con una decisione di giunta di tutta fretta che risale a solo il 17 agosto, proprio sotto la pausa ferragostana.
Ci chiediamo: Tosi, assessore alla cultura oltre che sindaco, era a conoscenza delle vicende giudiziarie del Direttore di Kornice? Era a conoscenza che all'assessore alla cultura della città di Brescia venne tolta la delega ai musei proprio per questa vicenda?
Tosi sa come mai nelle altre sedi questa mostra non ha trovato casa? Quali sono le ragioni del diniego da parte di Treviso Brescia e Conegliano Veneto?

Il Sindaco Tosi ha risposto sui giornali che si tratta di una polemica davvero miserevole. La mostra sui Maya sarà presentata a Città del Messico dallo stesso Ministro della Cultura, Dario Franceschini. Queste - secondo Tosi - sono le cose che contano. Il resto, appunto, è solo polemica miserevole.

In conclusione non ci ha risposto.