Condividi


Fatta l’Italia, bisogna disfare gli italiani.
“Caro Beppe, è da molto tempo che affermo, che il vero problema dell’Italia sono gli Italiani. Una classe politica si spinge fin dove i loro elettori gli permettono di andare.Considerato a che infimi livelli siamo arrivati in questo paese, non si può che dedurre che è ciò che abbiamo voluto. Finchè continueremo ad avere persone che si interessano delle vicende dei vari Corona, Noemi, G.F., audience da capogiro per la De Filippi, che accettano di chiudere un occhio se in cambio si può avere un tornaconto, che accettano la raccomandazione, che sono corrotti nel cuore e nell’animo, che hanno paura, che sono inetti, che sono superficiali e che quando guardano Berlusconi dicono: “Come vorrei essere al suo posto per i soldi, le donne, la bella vita e il lusso“, allora poco possiamo sperare per questa nostra Italia. Non siamo mai riusciti ad essere un vero popolo unito e maturo, altruista e lungimirante, guardiamo agli interessi di bottega e ci crogioliamo in un egoismo spaventoso: tanto non mi riguarda, non è capitato a me e sono sicuro che a me non capiterà mai! Voglio lottare profondamente nella mia vita, per essere fiera di averla vissuta e non di essere stata vissuta dalla vita, ma mi chiedo cosa stiamo lasciando ai nostri giovani, futuri uomini del domani? IL NULLA….”. Alessandra di Cataldo