Condividi

“Scusate ma non ce la faccio a non scriverlo. Ho provato tanta rabbia nel vedere le immagini che arrivano dagli Stati Uniti dove tanti giovani stanno protestando contro la crisi creata dai vecchi. L’immagine del poliziotto che spruzza in faccia dello spray al peperoncino ad una studentessa universitaria è l’emblema dei nostri giorni. Viviamo in Stati di polizia. Ci hanno truffato per anni, facendo pagare a noi (e solo a noi) le tasse e arricchendosi in modo indefinito. E oggi che la crisi si sta mangiando tutto, si difendono con l’esercito pagato da chi? Ma da noi, e dalle nostre tasse, ovviamente. Oggi più che mai mi vergogno di essere umano”.
Bruno P.