Condividi

Lupi alle 15 si è presentato al Question Time alla Camera dei deputati, il M5S ne ha approfittato per rivolgergli alcune domande

Mirella Liuzzi, portavoce M5S al ministro Lupi: “II regista delle grandi opere, Tav, EXPO, la metro C di Roma e grandi autostrade, l’uomo da cui lei prende ordini, Ercole Incalza, è stato arrestato. Abbiamo imparato tanto da lei leggendo le sue intercettazioni. Ora che i fatti confermano quello che diciamo da due anni, tutti sono consapevoli che EXPO, cemento e corruzione vanno di pari passo. Infatti Incalza parla con i ministri e tratta con i sottosegretari. E lavora anche per suo figlio, Ministro, gentilmente omaggiato di un Rolex da più di 10.000 Euro. Per assicurare continuità agli affari, Incalza ha continuato a collaborare con il Ministero come consulente e ha indicato persino il suo erede, il dott. Signorini. L’attività del Ministero, che dovrebbe occuparsi di questioni strategiche, è compromessa e non può avere credibilità e lei Ministro è un bugiardo! Avrà la dignità di dimettersi, Ministro?”
Lupi con una supercazzola risponde che non si dimetterà
risponde nuovamente Mirella Liuzzi: “Ministro, mi auguro che questa volta quanto ha appena letto lo abbia scritto lei, e non lo zio del Ministro Madia. Il M5S aveva chiesto la rimozione del dirigente Ercole Incalza lo scorso Luglio e lei lo giustificò. Anzi, lei disse che andava tutto bene. […] Fuori i Lupi dal Governo e dal Parlamento. Non solo il ministro del Rolex, ma tutti i Lupi! Perché questo è un sistema, come è stata opportunamente chiamata l’inchiesta in corso, perché questa è la vostra visione di politica e di Paese. Fuori i corrotti che causano perdite al Paese di decine di miliardi, e poi vanno in TV a dire che non ci sono le coperture per il Reddito di cittadinanza!”