Condividi

Sebastiano Barisoni è un giornalista economico di Radio24 che qualche giorno fa ha preso in giro un ascoltatore che gli faceva notare che il terrorismo mediatico che avevano fatto sulla svalutazione della moneta in caso di uscita dall’euro non traspariva più quando parlavano della svalutazione dell’euro che c’è stata negli ultimi mesi, come se le scuse accampate per non uscire dall’euro fossero appunto solo pretesti. La domanda dell’ascoltatore è stata: “ma se va bene l’euro debole allora perché non va bene la lira al posto dell’euro?“. Seguono le risposte di Barisoni e un’analisi ragionata.

Barisoni: Non lo so. Si faccia una domanda e si dia una risposta come dice Marzullo,
Quando un problema non si vuole discutere nel merito si prendono in giro gli ascoltatori.

Barisoni: Forse perchè l euro ce l hanno tutti i paesi ai nostri confini, esportiamo 50% e importiamo più del 50% dall area euro
Abbiamo storicamente sempre esportato e commerciato con i Paesi più vicini a noi, ma non perchè hanno l’euro, semplicemente perchè sono più vicini e la vicinanza geografica li rende i più facili con cui commerciare da quando c’era l’Impero romano. Al contrario le esportazioni verso l’area euro sono in continua decrescita da quando abbiamo l’euro. Solo nel 2007 erano quasi il 60%, oggi meno del 50%. Le uniche aree in crescita per le nostre esportazioni sono quelle fuori dalla zona euro come evidenziato da studi sull’export italiano: “i mercati emergenti rappresentano attualmente la quota maggiore delle esportazioni, mentre la rilevanza dell’area euro si è notevolmente ridotta”

Barisoni: forse perchè il nostro debito è in euro
Il nostro debito pubblico è emesso sotto legge italiana per il 94%. Questo vuol dire che il fatto che in caso di uscita dall’euro il 94% del debito pubblico sarebbe ridenominato nella nuova valuta. Sarebbe un vantaggio per l’Italia in caso di svalutazione della moneta rispetto all’euro e un modo per le banche centrali estere a non far svalutare eccessivamente la nuova valuta costringendole a supportarla.

Barisoni: forse perchè i mutui sono espressi in euro
I mutui verrebbero ridenominati nella nuova valuta per cui nulla cambierebbe per i cittadini.

Barisoni: forse perchè se dovessimo fare un cambio tra il nostro debito in euro e in lire non riusciremmo a pagare gli interessi sul debito
L’Italia ha un avanzo primario positivo per cui l’unico motivo può chiedere di essere finanziata è per pagare gli interessi sul debito pubblico esistente che sarebbe ridenominato nella nuova valuta e quindi i crediti dei Paesi esteri sarebbero svalutati del 30% circa nell’arco di un anno. Lo spread sarà tenuto sotto controllo dal fatto di avere la Banca d’Italia come prestatore di ultima istanza che quindi calmiererà i tassi. Inoltre con l’Italia che torna a crescere con la sua sovranità monetaria il mercato non avrà problemi a finanziare il nostro debito perché ciò che guida i rendimenti sui titoli pubblici è prima di tutto la sostenibilità del debito

Barisoni: non lo so son degli spunti a cui la lascio visto che lei è innamorato della lira
Sono solo spunti di discussione sempre che una discussione qualcuno vorrà farla prima di vedere l’Italia ai livelli della Grecia. Da quando abbiamo adottato l’euro la produzione industriale italiana è calata di oltre un quarto, come se tutto il centro italia avesse chiuso le fabbriche. Nello stesso tempo la Germania ha aumentato di un quarto la sua produzione industriale, come se le politiche economiche sull’euro a cui ci inchiniamo dando del Marzullo ai cittadini critici non fossero e non siano “del tutto favorevoli all’Italia“.