Condividi


Per le mamme indigenti rubare nei supermercati è un affare. Se non le scoprono, le mamme si portano a casa la spesa proletaria e sfamano la famiglia. In caso contrario sono immediatamente arrestate, come è sempre giusto per i morti di fame, e mantenute (almeno loro) in galera a spese dello Stato. In un modo o nell’altro ottengono un pasto caldo. Due casalinghe incensurate di mezza età sono state arrestate dai carabinieri per aver rubato cibi preconfezionati per un valore di 165 euro. La merce è stata restituita. Il furto è avvenuto nel supermercato Alì di Dolo. Ora si trovano nel carcere femminile della Giudecca. Le attende un processo per direttissima. Il processo breve è già realtà. Chiedo al supermercato di ritirare la denuncia e al giudice di valutare lo stato di necessità.