Condividi

La Marcia Virtuale per il Reddito di Cittadinanza oggi arriva a Genova. La candidata presidente M5S per la Liguria Alice Salvatore, insieme al portavoce Matteo Mantero, ci racconta come le Grandi Opere abbiano devastato il territorio ligure e siano costate ai cittadini miliardi di euro di sprechi.
Il 9 maggio 2015 ci sarà la marcia Perugia-Assisi per il Reddito di Cittadinanza. Si partirà alle ore 12 dai Giardini del Frontone, Borgo XX Giugno, Perugia. L’arrivo è previsto intorno intorno alle 17-18 in Viale Patrono d’Italia presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli, ad Assisi. Supportate il Reddito di Cittadinanza con l’iscrizione alla Marcia Virtuale e con un messaggio su Twitter con #marcia5stelle. Ci vediamo a Perugia, in alto i cuori!

Matteo Mantero, portavoce M5S: Benvenuti a Genova. La marcia per il Reddito di Cittadinanza passa anche di qua. Abbiamo scelto questa città tra le altre come simbolo per la nostra proposta più importante proprio perché è stata martoriata per anni dal cemento, dalle alluvioni, e da una gestione che potrei dire criminale del PD. Posso dire “criminale” proprio perché il Presidente della Provincia e diversi assessori sono indagati anche per i fatti dell’ultima alluvione. Abbiamo scelto anche Genova tra le città simbolo per portare avanti la nostra proposta sul Reddito di Cittadinanza per fornire un reddito minimo a disoccupati, esodati, studenti in cerca di lavoro, e anche a quei commercianti e quegli artigiani che magari un lavoro lo avevano ma l’hanno perso a causa di due alluvioni di fila, e anche grazie alla mancanza di aiuti dalla Regione e dal governo. L’immagine di Genova sommersa dall’acqua e dal fango non ce la dimenticheremo facilmente. Ma ancora più difficilmente ci dimenticheremo il fatto che, mentre i cittadini si rimboccavano le maniche e spalavano il fango per riportare in vita la loro città, c’era gente che festeggiava per gli appalti che sarebbero arrivati.

LA MAPPA DELLA MARCIA VIRTUALE per il Reddito di Cittadinanza

Alice Salvatore, candidata Presidente M5S Liguria: Forse non lo sapevate, ma il progetto del Terzo Valico è stato bocciato per ben tre volte. Poi il governo Berlusconi nel 2001 ha fatto la legge Obiettivo, che esenta tutte le Grandi Opere dalla VIA, cioè dalla Valutazione di Impatto Ambientale, e adesso è stato approvato questo progetto, che quindi ha un impatto ambientale assolutamente insostenibile, perché va a scavare nella roccia viva ricca di amianto e quindi riattiva l’amianto, che può finire attraverso l’inalazione, nei polmoni delle persone e provocare il tumore.
Ecco la devastazione ambientale resa possibile dalla legge Obiettivo del governo Berlusconi. Ci sono camion che continuano a transitare avanti e indietro attraverso i centri abitati e creano disagio a tutti gli abitanti della zona.

ISCRIVITI ALLA MARCIA VIRTUALE per il Reddito di Cittadinanza!

C’è un costante esproprio di verità. Non ci dicono la verità su quello che sta succedendo. E siamo stufi di tutto questo. Noi siamo stufi di non sapere a cosa serve il Terzo Valico perché per noi è un’opera inutile. Un’opera dannosa, un’opera costosa. Questi appalti, queste Grandi Opere, e la corruzione che molto spesso ne consegue, e che ricordo in Italia ci ruba 60 miliardi di euro ogni anno, sono soldi che sono sottratti ai cittadini, e che noi ai cittadini vogliamo ridare attraverso la nostra proposta sul Reddito di Cittadinanza.

Il percorso della marcia virtuale
25 aprile 2015 Bolzano – Tunnel del Brennero
26 aprile 2015 Trento – Scandali Vitalizi
27 aprile 2015 Venezia – Mose
28 aprile 2015 Firenze – Alta velocità
Oggi, 29 aprile 2015 Genova – Terzo Valico
30 aprile 2015 Torino – Tav
1 maggio 2015 Milano – Expo
2 maggio 2015 Ancona – Rigassificatore
3 maggio 2015 Terni – Acciaieria
4 maggio 2015 Roma – Mafia Capitale
5 maggio 2015 Napoli – Terra dei fuochi
6 maggio 2015 Taranto – Ilva
7 maggio 2015 Caltanisetta – Muos
8 maggio 2015 La Maddalena – G8