Condividi

Dopo la tappa di Bolzano in cui Rudi Rieder, candidato sindaco di Bolzano per il M5S, ci ha raccontato del TAV del Brennero oggi ci spostiamo a Trento con il portavoce M5S Riccardo Fraccaro che presenta il candidato sindaco Paolo Negroni. Domani Jacopo Berti, candidato Presidente in Veneto, ci racconterà lo scandalo del MOSE e quello che ha fatto il M5S per la sua Regione. La Marcia Virtuale per il Reddito di Cittadinanza continua fino al 9 maggio quando ci ritroveremo tutti insieme a Perugia per percorrere 19 chilometri fino ad Assisi per la tappa finale. Un popolo in cammino per il Reddito di Cittadinanza.
Supportate il Reddito di Cittadinanza con l’iscrizione alla Marcia Virtuale e con un messaggio su Twitter con #marcia5stelle. Ci vediamo a Perugia, in alto i cuori!

Riccardo Fraccaro: “Buongiorno a tutti. La marcia per il Reddito di Cittadinanza, uno strumento fondamentale di giustizia sociale e per il rilancio dell’economia passa a Trento, meravigliosa città all’interno delle Alpi, dove ha sede il Consiglio Regionale. In questo momento ci troviamo proprio all’interno del Consiglio Regionale perché qui 130 consiglieri, nella scorsa legislatura, si sono intascati ben 90 milioni di euro di vitalizi, soldi vostri, che vi hanno rubato, e senza il M5S nessuno ve l’avrebbe mai detto e raccontato.

LA MAPPA DELLA MARCIA VIRTUALE per il Reddito di Cittadinanza

Questo dimostra l’importanza di introdurre all’interno delle istituzioni delle persone perbene, persone che credono che il compito del politico sia quello esclusivamente di fare il bene comune. Proprio come il nostro candidato sindaco qui a Trento Paolo Negroni.

intervento di Paolo Negroni, candidato sindaco M5S a Trento: Nel 2013 130 consiglieri, ed ex consiglieri, della Regione Trentino Alto Adige, si spartiscono 90 milioni di anticipo sui vitalizi. Per un anno tutto tace, nel Febbraio 2014, grazie ad un’interrogazione del M5S, vengono resi noti cifre e nomi dello scandalo. Scoppia la protesta dei cittadini, e questo strappa la promessa da promessa da parte della Regione, e cioè la restituzione di almeno 40 milioni dell’anticipo. A distanza di due anni, ad oggi, sono solo 10 i milioni recuperati, perché la maggior parte dei consiglieri ed ex consiglieri ha presentato ricorso contro questa riforma. Questo dimostra quanto sia fondamentale che persone libere, oneste, sganciate da interessi personali, entrino nelle istituzioni per scoperchiare questo tipo di scandali.

ISCRIVITI ALLA MARCIA VIRTUALE per il Reddito di Cittadinanza!(*)

Riccardo Fraccaro: La Casta non molla il malloppo. Abbiamo parlato di 90 milioni di euro solamente in Trentino Alto Adige, ma in tutte le regioni sono 170 i milioni di euro che paghiamo di vitalizi. Ogni anno solo per ex parlamentari, e ex deputati e senatori paghiamo 263 milioni di euro. E’ chiaro che dobbiamo utilizzare diversamente quei soldi che sono all’interno di un circuito di privilegio: utilizzarli per ricostruire il nostro Paese. Un Paese che crolla a pezzi, crollano i viadotti, crollano le nostre scuole, ma soprattutto sta crollando il senso dello stare assieme, il senso della comunità. Dobbiamo riempire le parole come equità, come inclusione di senso, di concretezza, e lo strumento giusto, quello vero, è il Reddito di Cittadinanza. Sono sicuro che ci permetterà di rilanciare il nostro Paese.”

Il percorso della marcia virtuale
25 aprile 2015 Bolzano – Tunnel del Brennero
Oggi, 26 aprile 2015 Trento – Scandali Vitalizi
27 aprile 2015 Venezia – Mose
28 aprile 2015 Firenze – Alta velocità
29 aprile 2015 Genova – Terzo Valico
30 aprile 2015 Torino – Tav
1 maggio 2015 Milano – Expo
2 maggio 2015 Ancona – Rigassificatore
3 maggio 2015 Terni – Acciaieria
4 maggio 2015 Roma – Mafia Capitale
5 maggio 2015 Napoli – Terra dei fuochi
6 maggio 2015 Taranto – Ilva
7 maggio 2015 Caltanisetta – Muos
8 maggio 2015 La Maddalena – G8

(*) per ora disponibile solo la versione desktop, presto quella mobile