Condividi


Non si parla più della spazzatura di Napoli. L’interesse si è spostato sulla spazzatura politica, più nociva e non riciclabile.
Gli inceneritori sono dannosi per la nostra salute e per le nostre tasche. Li sovvenzioniamo attraverso una trattenuta sulla bolletta dell’ENEL di circa il 7% che si chiama CIP6. Senza chiuderebbero tutti. Un contributo sottratto alle energie rinnovabili a cui era stato destinato. Un inceneritore spreca energia invece di generarla, è dimostrato, e soppravvive solo grazie alla tassa sull’energia elettrica.
Per cambiare bisogna arrivare all’autoriduzione della bolletta sino a quando il CIP6 non sarà destinato all’eolico e al solare come avviene in Europa. Ci sto pensando.
Seguiranno istruzioni sul blog. Stay tuned.
Ascoltate l’intervista a Maurizio Pallante esperto di tecnologie ambientali e consulente del ministero dell’Ambiente.

Leggi tutti i post della “Casta dei giornali“.

V2-day, 25 aprile, per un’informazione libera:
1. Inserisci le tue foto su www.flickr.com con il tag V2-day
2. Inserisci tuoi video su www.youtube.com con il tag V2-day


Clicca il video