Condividi

immagine: “Angela ti amiamo” la foto con cui i siriani hanno ringraziato Angela Merkel sui social per aver sospeso il regolamento di Dublino su migranti, prima di scoprire che non era vero

Angela Merkel la scorsa settimana ha annunciato che la Germania avrebbe sospeso il trattato di Dublino per accogliere i profughi siriani provenienti da tutta Europa, come riporta la Stampa: “l’Ufficio federale per l’Immigrazione ha confermato la decisione tedesca di accogliere tutti i rifugiati siriani in arrivo sul territorio nazionale. «In questa fase non applichiamo il regolamento di Dublino», rivela la nota. Vuol dire che la Germania ospiterà ogni profugo giunto dalla terra di Assad, anche quelli entrati nell’Ue da altre porte, l’Italia, la Grecia o l’Ungheria. Per il patto firmato nella capitale irlandese è gente che dovrebbe rimanere nel paese di approdo. Berlino invece sospende la regola e li riceverà uno dopo l’altro“. Cuore d’oro! I profughi siriani si sono quindi messi in viaggio per la Germania osannando Mamma Merkel.

VIDEO La Merkel contestata dai tedeschi al centro per immigrati

Ieri hanno invaso la stazione di Budapest per prendere il treno verso la Germania creando il caos perchè lì hanno scoperto che quelle della cancelliera erano solo parole buone per i titoli dei giornali e che il Regolamento di Dublino c’è ancora e quindi no, non possono andare in Germania. “La Germania non ha sospeso Dublinoha dovuto ammettere ieri il portavoce del governo tedesco “chiunque arrivi in Ungheria deve registrarsi lì e sottoporsi lì alla procedura di richiesta d’asilo“. La Merkel ha mentito e illuso migliaia di profughi e gettato l’Ungheria nel caos. La sua solidarietà a parole si è rivelata dannosa, degna di una Boldrini qualsiasi. Errori che un leader europeo non può permettersi e le cui ripercussioni si fanno sentire anche oggi con l’aumento delle pressioni ai confini sul Brennero dove l’Italia ha obbedito prontamente all’ordine della Germania di ripristinare i controlli e sospeso di fatto gli accordi di Schengen che consentono la libera circolazione tra i paesi dell’UE (un tappo che blocca gli immigrati in uscita dall’Italia) e in Repubblica Ceca. Adesso, Frau Merkel, basta dichiarazioni sconclusionate e utilizzi la sua influenza per modificare il Regolamento di Dublino come proposto da più di un anno dal M5S, oppure apra le porte a tutti sul serio. La misura è colma.

VIDEO “Frau Merkel: con gli USA non andiamo da nessuna parte!”