Condividi

“In un Passaparola di febbraio il blog ha ospitato la testimonianza di Gianluca Ottaviano coinvolto da tempo nella battaglia che chiede la ripetizione “senza trucchidella sperimentazione del Metodo Di Bella per la cura del cancro.
Gianluca e la moglie Miriam, , hanno fatto scalpore perché in tribunale hanno ottenuto il riconoscimento dell’efficacia delle cure svolte e quindi il diritto ad essere assistiti e rimborsati dalla Asl di Foggia. Da allora non hanno mai smesso di bussare e far appello alle più alte autorità dello Stato, dal Presidente della Repubblica al Ministro della Salute, per essere ascoltati in questa battaglia per il diritto alla salute. Il Presidente della Repubblica Mattarella ha mostrato oggi una sensibilità diversa dai suoi predecessori rispondendo all’avvocato Ottaviano:
Roma 12 marzo 2015, gentile Avvocato Ottaviano, riferisco alla mail indirizzata al Presidente della Repubblica con la quale ha sollevato un tema molto delicato, relativo alla possibilità che un malato oncologico possa fruire, gratuitamente dell’assistenza farmaceutica per il trattamento conosciuto come terapia Di Bella. Sensibile all’istanza da Lei inoltrata, il Presidente Mattarella mi ha incaricato di trasmettere la mail al Ministero della Salute, pregando ai approfondire la questione e di darle direttamente riscontro. Con l’occasione il Presidente Mattarella, mi incarica di inviare a lei e a sua moglie i più cordiali saluti ai quali aggiungo volentieri i miei personali. Simone Guerrini Consigliere – Direttore dell’ufficio di segreteria del Presidente della Repubblica
Ora la palla passa alle forze politiche e al Ministero della Salute.”