Condividi

Michele “Goebbels” Anzaldi è un giornalista, come il suo predecessore tedesco, deputato Pd e membro della Commissione di Vigilanza RAI. Ha dichiarato al Corriere della Sera che Rai3 e Tg3 sono un problema perchè “il Pd viene regolarmente maltrattato e l’attività del governo criticata” e perchè “Ballarò sforna a raffica editoriali contro il governo, intervista in pompa magna un grillino a settimana“. Le regole di Goebbels Anzaldi per la Tv pubblica sono chiare:
– vietato criticare il governo
vietato intervistare portavoce del M5S
– il Pd ha sempre ragione
– chi sgarra paga (Vianello è avvisato per la seconda volta)
Sieg Heil, Pd.

Di seguito, l’intervista integrale di Goebbels Anzaldi al Corriere della Sera. Fatela leggere a chi ritiene ancora che in Italia esista la libertà d’informazione.

CdS: Sembra che voi del Pd abbiate un problema con Rai3, che è sempre stata la vostra rete di riferimento: è così?
Goebbels Anzaldi: C’è un problema con Rai3 e con il Tg3, sì. Ed è un problema grande, ufficiale. Purtroppo non hanno seguito il percorso del Partito democratico: non si sono accorti che è stato eletto un nuovo segretario, Matteo Renzi, il quale poi è diventato anche premier. Niente, non se ne sono proprio accorti! E così il Pd viene regolarmente maltrattato e l’attività del governo criticata come nemmeno ai tempi di Berlusconi”.
CdS: Sta dicendo cose gravi, onorevole.
Goebbels Anzaldi: “Sto dicendo la verità. Del resto, guardi: è Vianello che ha qualche difficoltà a percepire la realtà dei fatti, ascolti e trasmissioni fallimentari comprese, non noi. Quando abbiamo chiamato in commissione il direttore di Rai1 Giancarlo Leone dopo la vicenda dei Casamonica, quello s’è presentato pacato, dispiaciuto, collaborativo… Mentre Vianello arriva e…”.
CdS: E cosa?
Goebbels Anzaldi: “Tutto bene, tutto okay… Si fa così, vi spiego io…” un’arroganza… Tutto bene? Ballarò sforna a raffica editoriali contro il governo, intervista in pompa magna un grillino a settimana e va tutto bene? Lo sa che i nostri ministri non vogliono più andarci a Rai3?”.
CdS: Lei, onorevole, rappresenta un partito: può un partito parlare così di una rete pubblica?
Goebbels Anzaldi: “Io mi aspetto che Rai3 faccia servizio pubblico: e, per ora, non lo fa. Si sono chiesti a Rai3 perché Renzi è andato due volte da Nicola Porro a “Virus” su Rai2? Perché, se dobbiamo spiegare una legge, preferiamo che i nostri parlamentari vadano da Bruno Vespa? Comunque, guardi: adesso l’importante è che Vianello non faccia altri errori…”.