Condividi

“A Torino apre una nuova attività grazie al fondo del Microcredito. Continuiamo a sostenere le PMI, sia nella nostra attività legislativa in Parlamento, che attraverso gesti concreti come il versamento di parte dei nostri stipendi al fondo per il Microcredito. Soltanto i parlamentari piemontesi, nell’ultima rendicontazione, hanno già restituito a quel fondo più di un milione di euro. E’ con questi soldi che Massimo Barale, a Torino, è riuscito ad aprire la sua piccola azienda. Questa azienda ha avuto molte difficoltà, addirittura doveva aprire in Valsusa ad Avigliana e invece non riusciva ad accedere al fondo, non davano credito a quest’azienda.
Sono molte le aziende che stanno chiudendo, e invece grazie al fondo del Movimento questo ragazzo è riuscito ad aprire questa pizzeria panineria:
Mi chiamo Massimo Barale, è parecchio tempo che cercavo di ottenere un finanziamento in banca ma non avendo garanzie non ho mai ottenuto nulla. Grazie al fondo del M5S, visto che c’era questa opportunità del microcredito sponsorizzato dal Mise per l’apertura di nuove PMI, ho iniziato tutta la trafila burocratica. Mi sono iscritto alla camera di commercio, preso partita Iva e presentata la domanda alla banca del mezzogiorno. Una volta che mi hanno dato la ricevuta di accettazione del finanziamento ho dovuto trovare in cinque giorni una banca che se lo prendesse in carico. La mia attività, la mia idea, è di fare una pizza buona, la faccio a lievitazione di trenta ore perché la lascio riposare un giorno in frigorifero. Faccio anche hamburger di vitella di fassone, carne piemontese. Grazie a questo microcredito sono anche riuscito a creare due posti di lavoro, uno da 40 ore e un altro per il weekend venerdi e sabato per circa 20 ore di contratto settimanale.
Siamo fieri di aver contribuito a far partire questa attività con una parte della restituzione dei nostri stipendi. Come m5s continuiamo a sostenere le pmi, sia in Parlamento che con gesti concreti come questo. Io ringrazio il movimento 5 stelle per questa opportunità che ci ha dato.” Davide Crippa e Ivan Della Valle, M5S Camera