Condividi

Un inserto di tre pagine dal titolo: “Dossier, la centrale che verrà”, inserito nel Il Resto del Carlino, è stato inviato gratuitamente a 16.000 persone residenti nella provincia di Rovigo.
L’inserto, pagato dall’Enel, magnifica la riconversione a carbone della centrale termoelettrica di Polesine Camerini, nel delta del Po.
Il dossier è una propaganda a senso unico e senza il minimo contraddittorio.

L’Enel spende i nostri soldi per centrali a carbone e per informarci, in stile mussoliniano, che sono anche cosa giusta.

Chissà se Il Resto del Carlino pubblicherà, con dovizia di dettagli, anche la cronaca del processo in corso ad Adria contro l’ex amministratore dell’Enel Paolo Scaroni per danneggiamento aggravato alla flora del delta del Po ed emissioni moleste e dannose in atmosfera provocati dalla stessa centrale termoelettrica in passato?

L’idea del futuro di questa gente è il carbone, i nuovi lavori saranno lo spazzacamino e il minatore specializzato, anche da esportazione, come ai vecchi tempi.