Condividi

“Oggi l’Italia è fallita. Con lo spread a oltre 550 punti, siamo spacciati. Col nano che s’è dimesso, con Morfeo Napolitano che continua a sonnecchiare, ma che oggi ha avuto un sussulto: tanto è bastato a fargli concedere una nomina da senatore a vita, giusto perché i costi della politica tanto sono bassi e un senatore a vita in più ci sta bene. Specie se poi il nominato in questione è Mario Monti, economista dello scorso secolo, uomo chiave della Bocconi di Milano. Economista lungimirante, che da qualche settimana ha iniziato a parlare della crisi: dov’era, Monti, in tutti questi anni? Lui, preside dell’Università Bocconi, ex commissario europeo, international advisor di Goldman Sachs dal 2005, esce allo scoperto solo adesso. Che l’Italia va in default lo leggo su questo blog dal 2006. Monti è arrivato solo con 5 anni di ritardo. E gli hanno dato un premio: senatore a vita. Viva l’Italia. Ieri, oggi, domani.”
Trombetta