Condividi


“Un 26enne si è sparato ieri mattina, a Meda (Monza e Brianza). Secondo le prime informazioni si tratterebbe di un giovane che non sopportava più di non riuscire a trovare un lavoro. Il particolare è emerso dai famigliari, che lo vedevano da tempo molto preoccupato e depresso, cioè da quando aveva smesso di lavorare come muratore senza più riuscire a trovare una nuova occupazione. I genitori, rientrando a casa intorno alle 11, si sono insospettiti: il ragazzo non si era ancora alzato, così hanno sfondato la porta della sua stanza e lo hanno trovato senza vita con accanto una pistola. Spesso continuava a ripetere di “non riuscire a trovare niente” e di “non avere nemmeno i soldi per le sigarette” Dobbiamo ritrovare la certezza che vivere dignitosamente è essenziale.” Doriana Goracci