SFRUTTAMENTOMINORILE-lavorominorile-minori-bambini-m5s-5stelleeuropa.jpg


I bambini possono essere schiavizzati. Il Parlamento europeo ha bocciato a Strasburgo in sessione plenaria un emendamento che vietava l'importazione in Europa di beni prodotti da minorenni. La discussione riguardava l'accordo di libero scambio commerciale con Ucraina, Georgia e Moldova. Il gruppo politico EUL/NGL ha presentato un emendamento per bloccare l'importazione di beni prodotti con il lavoro minorile o in virtù di altre violazioni di diritti umani. La maggioranza ha votato no, senza una reale motivazione, senza vergogna.

I portavoce del Movimento 5 Stelle criticano la decisione della maggioranza, insensibile persino davanti alle richieste più ragionevoli per rendere più equo e onesto il commercio internazionale. "Non siamo sorpresi di questo voto, ma disgustati sì - dichiara la portavoce Tiziana Beghin - Stiamo parlando sempre della stessa Europa che sta affamando in Grecia 800 mila bambini, tagliato pensioni e l'erogazione dei medicinali. Tutti i trattati commerciali devono contenere norme precise che cancellino dalla faccia della terra lo sfruttamento del lavoro minorile".

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo