Immigrazione, #FallimentoPD

fallimentoPD-pd-immigrazione-immigrati-5stelleeuropa-m5s.jpg


Il mantra del Pd in Europa è sempre e solo lo stesso: accogliere i profughi. Questa stanca litania è andata in scena anche oggi al Parlamento europeo nel dibattito sul futuro di Schengen. Nel Pd, che governa l'Italia, e che insieme ai socialisti europei è nella grande coalizione che governa l'Europa, nessuno si è mai posto la domanda sul perché i profughi scappano e cercano aiuto in Europa. Si continua ad affrontare la crisi migratoria partendo dagli effetti, senza voler mai indagare le cause.

L'Italia del Pd vende le armi all'Arabia Saudita, che poi le gira alle fazioni in guerra in Siria. I siriani scappano dai bombardamenti e dalle guerre che, indirettamente, anche noi italiani contribuiamo a creare. L'ipocrisia europea nasce nella politica estera e di difesa dei grandi Paesi membri che privilegia gli affari degli armatori e lo sfruttamento delle risorse dei Paesi di origine dei flussi. Gli interessi economici delle multinazionali, purtroppo, valgono molto più della tutela della vita e dei diritti fondamentali.

Di fronte a questa sfida vitale per la sua sopravvivenza, l´Unione Europea mostra il suo vero volto: quello degli egoismi nazionali. L'idea avanzata da molti Paesi di una mini Schengen tra i paesi del nord Europa è segno di questa chiusura.

Ipocrisia europea è concedere nuovi fondi alla Turchia, un Paese che viola continuamente i diritti fondamentali, in cui le sedi del partito di opposizione vengono incendiate e i manifestanti feriti. In Turchia si registrano tutti i giorni arresti e torture degli esponenti politici, il blocco di Twitter e la libertà di espressione viene negata, i bombardamenti di villaggi curdi sono spacciati da azioni contro l'Isis. In Europa Renzi abbaia alla luna e fa una finta opposizione, come dimostra il suo ok finale allo stanziamento di 281 milioni di euro, la quota italiana di 3 miliardi di euro totali.

Vogliamo davvero governare questo dramma? No, allora ascoltateci. Ecco le proposte del Movimento 5 Stelle:

- Stop vendita armi. 
- Revisione politiche energetiche ed economiche che causano povertà nel Terzo mondo. 
- Modifica del regolamento di Dublino. 
- Ricollocamento obbligatorio dei migranti tra tutti i 28 Paesi membri dell'Unione europea.

Il Fondo monetario internazionale chiede ai Paesi membri di integrare il più rapidamente possibile i migranti nel mercato del lavoro. Alcuni economisti temono, però, una concorrenza sleale ai danni dei lavoratori europei. Il rischio è quello di spingere i salari di tutti verso il basso. Il Pd del lavoro e dei lavoratori se ne frega.


VIDEO. Guarda il durissimo attacco di Laura Ferrara al Pd e a Gianni Pittella, capogruppo S&D.

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo