Ultim'ora! Governo assente: subito al voto l'invasione #NoOlioTunisino

oliotunisinoinvasione_m5s_5stelleeuropa.jpg


Colpo di scena al Parlamento europeo. Per il governo italiano l'invasione dell'olio tunisino non è un problema, anzi è una misura talmente urgente che prende la corsia preferenziale e verrà votata domani in plenaria per l'approvazione definitiva. Questa notizia è stata appena comunicata ai portavoce M5S dal segretariato della Commissione Commercio Internazionale: 35.000 tonnellate di olio extravergine d'oliva arriveranno in Europa dalla Tunisia senza pagare un centesimo di dazio, penalizzando così i produttori italiani.

Renzi aveva due grandi occasioni per opporsi a questo provvedimento e difendere l'agricoltura italiana: venerdì scorso quando il Comitato tecnico per la politica commerciale del Consiglio europeo ha discusso il provvedimento (Ministro Guidi dov'eri?) e stamattina durante la discussione al Coreper (Ministro Gentiloni dov'eri?). Ma soprattutto dov'era l'assenteista Maurizio Martina (nel 2015 ha disertato senza giustificazione ben 9 Consigli europei su 13) che ha sempre detto di essere contrario all'invasione dell'olio tunisino? Non ha fatto nulla per impedirlo. Siamo nelle mani di un governo di incapaci e lavativi. Gli italiani ne pagano le conseguenze!

Il Movimento 5 Stelle aveva spiegato cosa fare per impedire questo tradimento del Made in Italy. Bisognava tessere la tela di un'alleanza dei Paesi mediterranei (Francia, Spagna, Portogallo e Grecia) per bloccare l'invasione dell'olio con lo strumento della minoranza di blocco (4 Paesi membri con un peso demografico che rappresenta più del 35% della popolazione dell'Unione), ma purtroppo questo governo in Europa non conta nulla.

I portavoce del Movimento 5 Stelle hanno fatto di tutto per impedire questa invasione. Hanno presentato proposte alternative di sostegno alla Tunisia in un incontro chiesto e ottenuto con Federica Mogherini, che ha personalmente negoziato questa misura con il premier tunisino.

Il Presidente del Parlamento europeo Martin Schultz con un blitz ha accelerato sull'approvazione del provvedimento che, domani, verrà messo in votazione e approvato con i voti favorevoli del Partito Democratico.

Si devono vergognare!

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo