Condividi


A Napoli tutto avviene in anticipo. E’ un laboratorio da studiare. Dopo il condono delle multe automobilistiche e lo sciopero della fame dei vigili precari davanti al Municipio ecco l’ultimo atto. I blocchetti delle multe sono finiti, soldi per ristamparne non ce ne sono. Per settimane nessun automobilista sarà più multato per qualunque tipo di infrazione. E’ il paradiso dei semafori rossi bruciati, delle vecchiette investite sulle strisce, dei contromano, dei 180 all’ora sul lungomare, delle macchine in doppia e tripla fila. Alla catastrofe con ottimismo.