Il Blog delle Stelle
2014, arriva Renzi al governo e gli affari di Romeo fanno boom

2014, arriva Renzi al governo e gli affari di Romeo fanno boom

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 43

di Franco Bechis

In tanti anni di lavoro svolto tutto con gli enti pubblici, Alfredo Romeo si è sentito dire di no solo due volte. La prima fu nel lontano 1998, a Milano. A quell’epoca l’imprenditore napoletano andava per la maggiore nei grandi comuni amministrati dalla sinistra italiana. Appena vinceva qualcuno dell’Ulivo, ecco che spuntava un bel contratto con la Er di Romeo (allora si chiamava così) a cui affidavano la gestione del patrimonio pubblico.

Accade a Roma con Francesco Rutelli, poi a Venezia e Napoli. Appena vinte le elezioni del 1996, l’Ulivo di Romano Prodi diede sempre a lui la gestione del patrimonio immobiliare dell’Inpdap, l’ente di previdenza dei dipendenti pubblici. Ma a Milano gli andò male: vinse Gabriele Albertini e fra i suoi primi atti ci fu la revoca della aggiudicazione a Romeo della identica gara assegnatagli che gli aveva assegnato la gestione del patrimonio immobiliare meneghino, che fu invece affidato a una società in house. La seconda volta che l’imprenditore di riferimento del governo nazionale e di quello degli enti locali si trovò a sbattere contro un muro fu nel 2008 a Roma.

Anche allora era cambiato il vento e a sorpresa dalle urne uscì vincente la destra con sindaco Gianni Alemanno, e fra i primi atti ci fu la revoca dell’appalto sulla manutenzione della grande viabilità della capitale, che Walter Veltroni aveva affidato a Romeo. Ha dovuto stringere i denti ed aspettare un po’, e comunque gli rimase in carico la gestione non proprio brillantissima del patrimonio immobiliare di Roma: ce l’ha ancora adesso ininterrottamente dal 2005 pure con Virginia Raggi.

Gran navigatore, Romeo però ha avuto le porte aperte sempre con il centro sinistra. E non è un caso scorrendo i bilanci della sua Romeo Gestioni, la società operativa più importante del gruppo, che i fatturati mettano a segno il record appena il centrosinistra riesce a conquistare il governo. Intendiamoci, gli appalti conquistati nel facility management e nel property management che sono sempre stati la sua specialità, avevano durata pluriennale, e i fatturati oscillavano di poco fra 120 e 130 milioni di euro all’anno.

Ma quando tornò Prodi a palazzo Chigi, ecco la Romeo gestioni fare subito un bel balzo e chiudere l’anno 2007 con 160 milioni di euro, per poi scendere a 145 milioni l’anno successivo quando al governo torna Silvio Berlusconi. In quel 2007 per altro Romeo fa anche un altro gran salto: al Quirinale, dove entra per la prima volta grazie a Giorgio Napolitano, che decide di esternalizzare a lui alcuni servizi di manutenzione immobiliare. Un contratto iniziale da 1,2 milioni di euro per un triennio, che rispetto al giro di affari del gruppo Romeo è poca cosa, ma il prestigio conquistato con quella commessa non ha prezzo. Il gruppo entra con lo stesso compito anche in Senato, e solo alla Camera trova le porte chiuse.

La vera età dell’oro coincide però proprio con l’arrivo di Matteo Renzi a palazzo Chigi. Il 2014 per tutti e due è l’anno del 40%. Renzi conquista quella percentuale nelle urne delle europee, e poi la perderà per strada assai in fretta tornando sotto i numeri di Veltroni. Romeo vede lievitare il suo fatturato proprio del 40% quell’anno, in cui passa da 147 a 206 milioni di euro. Ma a differenza di Renzi manterrà la cifra. Anzi, la consoliderà: nel 2015 il fatturato sale a 224 milioni di euro anche grazie alla conquista di un nuovo appalto: è lui a vincere il facility management di quell’Expo 2015 guidata da Giuseppe Sala.

Un vero e proprio boom, centrato per altro proprio su palazzo Chigi: perchè da quando arrivano i Renzi boys Romeo diventa di casa. E’ il vincitore dell’appalto Consip sul facility management, e ogni due minuti lo chiamano a palazzo Chigi o nei vari immobili che ospitano le strutture decentrate della presidenza del Consiglio. Qualche esempio? Il 26 gennaio 2015 tocca a lui cambiare i condizionatori della Biblioteca chigiana: 5.550 euro. Stesso giorno sostituzione anche del gruppo frigorifero: 3.888 euro. E ancora il 26 è Romeo a fare le pulizie straordinarie nell’alloggio di rappresentanza abitato a palazzo Chigi proprio da Renzi: 1.346,12 euro.

Il 2 febbraio ci pensa la Romeo a sostituire a palazzo le maniglie delle porte dei wc: 4.114 euro. Il 26 febbraio Romeo porta nella sede decentrata di via della Mercede frequentata anche dal sottosegretario Luca Lotti due macchine cattura-topi: sono le Ekomille che li prendono e li ubriacano fino alla morte con una sorta di sostanza alcolica: 3.120 euro. Il 27 febbraio fornisce due estintori: 154 euro. Il 4 marzo successivo affidano a lui la sostituzione di 21 videocamere di sorveglianza: 9.338 euro.

Stesso giorno, si occupa di spurgare le fognature di palazzo Chigi: 1.102,84 euro. Il 24 marzo, grandi pulizie delle stanze di rappresentanza: 1.168 euro. Il 30 marzo ecco gli uomini della Romeo gestioni entrare a villa Pamphili per ricaricare 29 estintori: 1.210 euro. Il 3 aprile si occupa del condizionamento della stanza n. 1.091 della sede decentrata in via della Mercede: primo intervento da 1.143 euro, secondo da 348,26 euro. Stesso giorno sostituisce 12 tavolette wc nell’altra sede decentrata di palazzo Vidoni: 1.884 euro.

Il 4 maggio tocca sempre alla Romeo la “Sostituzione del kit di potenza e delle tubazioni di preriscaldamento dei gruppi elettrogeni”: 13.429,56 euro. Si può continuare così all’infinito. Romeo è stato chiamato a risolvere problemi a palazzo Chigi per 104 volte nel 2015, 146 volte nel 2016 e già 18 volte nei primi due mesi del 2017. Nel periodo è stato chiamato 24 volte a fare le pulizie straordinarie dell’appartamento di Renzi ovviamente prima che lui ricevesse lì dentro personalità importanti.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

3 Mar 2017, 15:55 | Scrivi | Commenti (43) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 43


Tags: affari, corruzione, lotti, renzi, romeo, tiziano

Commenti

 

Ciò che è grave e che nessuno dei giornali né qui sul Blog ha evidenziato e che, nella lettera che Babbeo Renzi ha scritto a Beppe Grillo c'è questa conclusione davvero squallida e improvvida, soprattutto per uno che è stato nominato premier:


"Spero che i tuoi nipoti possano essere orgogliosi di te come lo sono di Tiziano Renzi i suoi nove nipoti Mattia, Francesco, Gabriele, Emanuele, Ginevra, Ester, Maddalena, Marta e Maria."


In una diatriba che già tu sai, che portandola pubblicamente sulla rete verrà poi ripresa dai Media, anche se fosse stata fatta con una lettera privata, mai e poi mai si deve mettere di mezzo i nipoti! Questo sì che è qualcosa di squallido e di uno sciacallaggio disumano cannibalesco che dimostra che sto Babbeo Renzi non sarebbe mai stato nominato premier dal popolo, ma ciò è avvenuto solo per mano del golpista nonché emerito ladro Giorgio Napolitano.

Una scelta così infelice, quella di elencare i nipoti, che farà ricadere proprio su quei nipoti tutta la sventura che questo Babbeo si porta appresso con suo Babbo Tiziano: " L'iniquità dei padri sui figli ricadrà fino alla terza e quarta generazione fu scritto da uno che non era certamente uno qualunque"

Un atteggiamento così improvvido che, un cittadino normale, non avrebbe mai fatto, e che invece, Babbeo Renzi l'ha fatta grossa, lui che ha dichiarato una pena doppia a suo padre Tiziano:

proprio perché padre di un cittadino che normale non è !

Aldo B. 06.03.17 09:01| 
 |
Rispondi al commento

non mi piace che lei lavori per quello schifo di giornale di Libero col direttore infeltrito dalla bava prima per B. e oggi per Renzi. Tuttavia apprezzo molto il suo lavoro e devo dirglielo: bravo Bechis, un giornalista veramente libero!

cristina cassetti 05.03.17 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra le tante spese indicate, sembrerà sciocco, ma mi ha colpito la spesa per le 12 tavolette per il W.C. al costo di 1.884,00 €., pari a 157,00 €. ciscuna. Magari erano laminate d'oro o d'argento. Magari erano ricavate, a mano, da un blocco unico di legnoi pregiato. Magari sono state installate dall'architetto Foster, venuto appositamente da Londra. Magari per qualsiasi comune mortale è difficele capire come si possa arrivare a 157,00 €. al pezzo. Questo singolo prezzo, fa capire molto più di qualsiasi altra altra cosa.
Saluti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 05.03.17 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Magistratura avantii marc No que, no que...


Ma sto Babbeo Renzi è proprio tonto!

Dichiara: " Se mi babbo è colpevole, doppia pena!"

Ma per forza!

Se l'è colpevole te ci mettono in galera pure a te...aho, Babbeo!

La famiglia dei Renzi avrà certamente pena doppia... ma che scoperta!

Maremma maiala, oh, Agnese? Ma non è che sti due t'hanno fatta sposare con l'inganno?

Vuoi vedere che il Babbo s'è vestito da prete, il Babbeo t'ha portato in una bettola di Rignano sull'Arno, t'hanno 'mbriacata per bene, t'hanno sfilato il portafoglio e t'hanno detto: lo vuoi?

E tu: si lo voglio!

E così ti sei svegliata con la fede al dito comprata con i tuoi soldi.

Aldo B. 04.03.17 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo se l'imprenditoria italiana non ritrova l'onesta non si andrà più da nessuna parte....Per come sono viziate le gare di appalto, si finisce che lavorano sempre le stesse imprese e non si redistribuiscono risorse tra più concorrenti determinando così grandi concentrazioni di capitali in mano di pochi e tante piccole imprese che non hanno le conoscenze giuste destinate a chiudere.

MAURIZIO M., ANCONA Commentatore certificato 04.03.17 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Pare che abbia mangiato anche troppo questo Romeo, un bel po' di dieta dimagrante in carcere non potrà' che fargli del bene. Intanto la Giunta Raggi dovrebbe togliergli subito, se gia' non lo ha fatto, la gestione del patrimonio immobiliare di Roma. Ce ne basta e avanza uno di Romeo.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 04.03.17 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera dalla Gruber Renzi Matteo ha provato a raccontarci ancora la sua storiella di un'Italia a suo uso e consumo.
Non gli crede piu nessuno.

Alfonsino Paternoster, Ton Commentatore certificato 04.03.17 15:31| 
 |
Rispondi al commento

RENZI E ROMEO STATE SERENI!!!!!!!!!!!!!

orso bruno 04.03.17 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Sarà un impegno molto duro, ripristinare l'onesta anche a livelli bassi, unica soluzione per stroncare la corruzione, e rivalutare la moneta al suo valore reale, poi colpire la dove ci sono giochetti come questo, ex finanziamento banche, che poi girano a imprenditori corrotti, e infine tornano a pochi che comandano.

francesco s., Coreglia antelminelli Commentatore certificato 04.03.17 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Come mai i pennaruli che intervistano gli avvocati, i coinvolti ed i parenti dei coinvolti in queste indagini non si dispongono come uno sciame di cavallette come quando la Sindaca Raggi venne chiamata a deporre ed invece ora interviste pacate con interlocutori dal volto provato dal dolore(!). Addirittura intervista dalla gruber per il piccolo matteo.

Giovanni F. Commentatore certificato 04.03.17 12:24| 
 |
Rispondi al commento

I rappresentanti del PD che vanno in TV a cercare di tenere insieme qualcosa che non esiste più, cioè la sinistra italica, lo fanno in un modo tale che risulta difficoltoso distinguere le telenovelas dalla politica.
Il comunismo forse funziona ma in questo momento da noi non esiste partito che faccia politica, tutti fanno esclusivamente i propri interessi. C'È il M5S e i partiti della cadrega in mezzo il nulla come si evince dalle posizioni assunte da tutti durante le votazioni a leggi taglia-schei da noi proposte. Carta canta altro che teatrini televisivi.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 04.03.17 11:30| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE GRILLO

ABBIAMO COMMESSO ERRORI
E NE FAREMO ALTRI...

MA NON RICEVENDO SOLDI E
ABIURANDO OGNI FORMA DI FINANZIAMENTO
PUBBLICO NESSUNO POTRA' MAI
FINANZIARE UNA NS CAMPAGNA ELETTORALE

NESSUNO A CUI RENDERE CONTO
QUINDI NESSUNO
CON CUI "SDEBITARSI"

IL MOVIMENTO 5 STELLE E' SEPARAZIONE TRA POLITICA E INTERESSI PRIVATI.

BUM BUM 04.03.17 11:25| 
 |
Rispondi al commento

per chi non lo sapesse, lo stesso modus operandi negli appalti pubblici in opere e servizi si perpetra con sperpero per decine di miliardi anche nelle 20 regioni, 110 province e 8070 comuni d'Italia.
Questi sono i costi della politica, che sommati agli emolumenti mensili, vitalizi e quant'altro hanno scaricato sulle teste degli italiani 2200 MLD di euro di debito, di cui il 25% in mano a strozzini stranieri.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 04.03.17 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Il Sindaco di Napoli De Magistris aveva capito chi fosse quel tizio, così non gli rinnovò l'appalto pubblico.

D'altronde l'esperienza da Magistrato scrupoloso gli è costato non poco con il caso "why not", vicenda in cui si verificavano più o meno le stesse modalità, concussioni tra privati e conflitti d'interessi con la politica per appalti pubblici.

Speriamo che i Magistrati che conducono le indagini sulla CONSIP non facciano la stessa fine.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 04.03.17 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Tanto per capire il basso livello dell'individuo basterebbe dire che ha denunciato la Raggi per diffamazione.... perché la Raggi ha dichiarato la verità "Roma non conosce il proprio patrimonio immobiliare che per anni è stato affidato a società esterne. La Romeo Gestioni dopo la fine del contratto ha portato via tutti i dati su pc e poi ci ha restituito cento bancali di carte, ci vorrebbero secoli per esaminarli".

Quindi oltre al danno di non aver lasciato un supporto informatico accettabilmente utilizzabile (qualcosa pare aver lasciato ma un software non utilizzabile) la beffa di intentare una causa pretestuosa per affermazioni vere (bel modo di trattare i propri clienti tanto che vien da chiedersi come abbia mai fatto ad averne....).

Il Romeo, verso la fine del contratto, ha pure proposto un "periodo di affiancamento" con l'amministrazione capitolina ma A PAGAMENTO quindi è come dire che se vuoi continuare ad essere operativo devi ancora pagare la buona uscita per chissà quanti anni:
il fatto stesso che abbia proposto tale periodo significa che senza non si poteva essere operativi (cioè conferma che i soli dati che ha lasciato non sono utilizzabili).

Aggiungo io però che Romeo ha parzialmente ragione perché se un'amministrazione pubblica si affida a lui e poi alla fine si trova male allora la colpa è anche del cliente che ha scelto male.

http://alfredoromeo.it/milioni-di-danni-romeo-gestioni-cita-in-giudizio-virginia-raggi/

p.s. nella citazione Romeo chiede non un risarcimento pari al danno d'immagine (tutto da dimostrare) ma pari al fatturato aziendale (una roba che significa lui è grosso e quindi paghi più danni? ha giuridicamente senso? non mi pare).

p.p.s. a prescindere da Romeo rimane comunque il problema della gestione patrimoniale a Roma che non mi pare sia cambiata di molto in termini di efficienza.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 04.03.17 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ultima ora.

Alessia Rotta ha twittato a Di Maio: La spieghiamo con un disegnino ?

No, grazie, abbiamo già chiaro il disegno dei p.m. e quello di Romeo della CONSIP.

Ma se proprio insisti ti facciamo noi il disegnino da mettere ai polsi del tuo Babbeo Renzi: 0---0

Aldo B. 04.03.17 09:51| 
 |
Rispondi al commento

LA BASSA QUALITÀ E I COSTI E I NUMERO DEI PARLAMENTARI...

Il parlamento italiano, come definito dalla Costituzione agli artt. 56 e 57, è formato da 945 membri elettivi (630 deputati e 315 senatori) a cui vanno aggiunti cinque senatori a vita di nomina del Presidente della Repubblica, per un totale di 950 parlamentari.

- Ogni deputato costa la faraonica cifra di 297.000.000 al mese (circa 153.388 euro), cioè intorno ai 9.900.000 al giorno, ossia 413.000 all'ora
- La sola camera dei deputati costa al cittadino 4.289.968 al minuto
- Sono finora costati 2.245 miliardi (in base a quanto hanno dichiarato)

L'indice di produttività; ci sono onorevoli con 98% di assenza mai hanno fatto una discorso o una proposta legge, i famosi pianisti gli sostituiscono per votare i regolamenti non prevedono la registrazione del motivo dell'assenza al voto del parlamentare. Non si può distinguere, pertanto, l'assenza ingiustificata da quella, ad esempio, per ragioni di salute.

L’identikit dei deputati italiani impreparati, mestieranti, incompetenti, dilettanti.

Italia in mano ai cattivi amministratori...

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 04.03.17 07:19| 
 |
Rispondi al commento

E io pago. . "Grazie a Napolitano"... Tutti in galera a vita; lavori forzati e restituire tutto il malfattori ai cittadini 😠

Antonia Valezisi 04.03.17 07:18| 
 |
Rispondi al commento

Vanno revocati tutti gli appalti che ha ancora a Roma

Luca G. Commentatore certificato 04.03.17 06:32| 
 |
Rispondi al commento

L'arroganza con cui i politici hanno truffato il popolo li sta ripagando con la stessa moneta.
Senza il M5S al governo ai voglia ad aspettare di "Uscire a riveder le stelle..."

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 04.03.17 04:05| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo per quale motivo questo giovane ha lasciato la lettera ? Per quale motivo ha fatto il nome del ministro poletti ? Se ancora non ci arrivi allora il sacrificio di questo ragazzo puo dirsi vano visto che il messagio da lui inviato non l'hai recepito !Con questo voglio aggiungere che per evitare che indegna persona faccia altre vittime tutti noi dobbiamo farci carico della sua denuncia e ci impegniamo per rispedire questo infame figuro dove merita ! A lavorare non di certo a scaldare poltrone o a mantere degni figlioli mantenuti a produrre plagi !!

massimo s., pernumia Commentatore certificato 04.03.17 03:34| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di cose concrete...Giorni fa, Floris a DiBa sul taglio degli stipendi a favore del micro credito per le imprese: "Ah, sì, i vostri gesti simbolici..."
Oggi, parlando in località Cecina, la risposta indiretta di DiBa a Floris: "Gesti simbolici un par di palle...mi ci sarei comprato casa col gesto simbolico".
Grande

massimo m., Roma Commentatore certificato 03.03.17 22:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Come si può paragonare qualche amministratore dei 5stelle indagato e il nulla di roma che hanno solo il potere di amministrare, al confronto del governo centrale che ha il potere di legiferare.
questa classe politica e questi governi non solo sono disonesti perchè con la forza del potere di legiferare rubano la vita di milioni di italiani, ma sono anche intellettualmente disonesti perchè paragonano il nulla con i ladri

claudio a., verona Commentatore certificato 03.03.17 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Non ho la tv da anni, ma cenando da un amico ora ora ho sentito renzie dire alla gruber: "Cara Gruber tutto questo polverone inutile su Lotti, Tiziano e Romeo non interessa ai cittadini. Con tutti i problemi che ha l'Italia c'è bisogno di fatti. Noi, invece di queste chiacchere inutili amiamo fare ed abbiamo fatto cose concrete, utili ai cittadini: Jobs act, Buona scuola...Laciateci lavorare..."

Oddio, detta così, da lui, sembra una minaccia, un intimidazione mafiosa: cos'altro avrà in mente di fare per noi? !

massimo m., Roma Commentatore certificato 03.03.17 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Sapere che anche con i miei sudati soldi hanno cambiato le tavolette dei cessi di questi delinquenti mi fa venire il mal di stomaco. Basta non ne possiamo piu'. WM5*****

Carlo A., forli' Commentatore certificato 03.03.17 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Stimo, non certo da oggi, Franco Bechis, che è un ottimo giornalista, molto serio, veramente preparato ed abbastanza indipendente.

albino c., GIARDINI NAXOS Commentatore certificato 03.03.17 19:32| 
 |
Rispondi al commento

ciao nonostante lo hanno capito tutti che renzi fa tutto tranne gli interessi dei cittadini,ieri in un sondaggio risulta che se si votasse per le primarie del pd prenderebbe ancora il 40 %, boo!ma questi dove vivono,come si puo' cambiare l'italia con queste zocche(forse zucche)

giuliano da jesi 03.03.17 19:30| 
 |
Rispondi al commento

per tutte queste malfatte che succedono bisogna ringraziare l emerito del cazzo napolitano altro pappone il pd e un partito di mercenari dedito a fare i soldi alle spalle del cittadini questo partito ha tradito il popolo italiano bisognerebbe processarli tutti per alto tradimento e levargli i soldi che si sono presi alle spalle degli italiani

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 03.03.17 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2%
-Viaggi e project financing per studi all'estero
-costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro
-Acquisto di affitto casa e appartamento
-Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli
-pronto soccorso per chiunque in pericolo
-settore agricolo e mondo degli affari
-finanziamento del progetto milioni
Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com

matines guissipi Commentatore certificato 03.03.17 18:40| 
 |
Rispondi al commento

In verità, avete omesso di raccontare che anche a Napoli, dove la faceva da padrone, appena De Magistris è diventato sindaco,è stato estromesso dalla gestione del patrimonio immobiliare della città. Il sindaco, ex magistrato, conosceva già bene tanti particolari riguardanti il soggetto in questione, essendosene occupato in precedenti indagini. Ma come si sa, poi il sindaco fu cacciato dalla magistratura! Ora invece si è pensionato il magistrato che ha iniziato le indagini .

vincenzo p., napoli Commentatore certificato 03.03.17 18:26| 
 |
Rispondi al commento

verdini renzi boschi romeo de benedetti napolitano monti ecc ecc GLI ITALIANI VI RINGRAZIANO

stefano vercesi 03.03.17 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Ultima ora.

Francesco Boccia ( PD ) twitta:

"Sostengo Emiliano in quanto in politica nessuno è indispensabile.

Tranne mia moglie Nunzia De Girolamo ( FI ) perché in due ci portiamo a casa, alla faccia dei milioni di italiani che vivono in povertà, ben 30.000 euro al mese netti!"

Diconsi: trentamilaeuro al mese netti!

Nunzia De Girolamo twitta: "la politica per me e mio marito Francesco Boccia è passione autentica!"

Aldo B. 03.03.17 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E chissà perchè sta uscendo fuori adesso la storia della Consip, dopo che Renzi si è dimesso da segretario???
si sapeva già a novembre con l'inchiesta del fatto quotidiano.

Jean Paul Vergati

Jean V., Roma Commentatore certificato 03.03.17 17:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mafia. Pura mafia.
PD = Partito delinquente.
Sono dittatori occulti e tramano alle spalle del popolo Italiano.
Colpiscono il popolo rendendolo debole alle insorgenze .
Complottano tra di loro e vogliono arrivare alla sottomissione degli Italiani.
Sono una razza altamente pericolosa.
Vanno eliminati.
Al voto !!!! per eliminare questa gente viscida e senza scrupoli.

Siiiii. Quando mai.
Prima la poltrona e la pensione, poi i problemi del popolo.
Bastardi. Voce del verbo nessuno li ha votati.

italo libero 03.03.17 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Solo dei polli non capiscono che "il Piglio Magico" è un clan al pari dei ben noti nostrani.
Ahi , maledetta primavera !

giovanni c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 03.03.17 17:06| 
 |
Rispondi al commento

un'altra ovvietà, ma se il padre dell'ex premier fankazzista fosse totalmente estraneo al caso CONSIP non sarebbe stato neppure nominato nelle indagini.

Che abbia preso o no del denaro saranno gli inquirenti a stabilirlo, comunque si è interessato facendo da intermediario o no? Quindi vantando una posizione di privilegio o no? Quanto basterebbe in un Paese civili per far cadere un intero Governo nazionale e con essi i dirigenti dei relativi settori amministrativi.

Ma in Italia non è così, dal 1861 viviamo ancora in, gran ducati, principati, casati e stato papalino ingerente, al sud poi si tornati al feudo e feudatari partitici.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 03.03.17 16:33| 
 |
Rispondi al commento

che scoperta!
•Perchè non si mai varata una legge seria sul conflitto d'interessi?
•Perchè non si vara una legge sulla trasparenza totale delle donazioni ai partiti?
Ovvio no?

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 03.03.17 16:24| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori