Il Blog delle Stelle
Biodiesel, stop all'olio di palma entro 2020. Una vittoria del MoVimento

Biodiesel, stop all'olio di palma entro 2020. Una vittoria del MoVimento

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 88

di Mirko Busto

Oggi è un grande giorno per la battaglia che il Movimento 5 Stelle insieme a tanti esponenti della società civile e del mondo delle associazioni sta portando avanti contro l’utilizzo dell’olio di palma. Ma soprattutto è un grande giorno per la salvaguardia del nostro Pianeta, della sua biodiversità e per la difesa di quelle terre e di quelle popolazioni che a causa di questa produzione sono defraudate e sfruttate.

La Commissione per l'Ambiente, la Sanità pubblica e la Sicurezza alimentare del Parlamento europeo (Envi) ha, infatti, approvato la stragrande maggioranza delle proposte presentate dai portavoce 5 Stelle in Europa. Tra queste, la richiesta di vietare l’utilizzo dell’olio di palma come ingrediente dei biocarburanti entro il 2020.

Un impegno importante se si pensa che l'olio di palma, in base a quanto riportato nello studio 'Globiom' dell’Ong internazionale ‘Trasporti & Ambiente’, ad oggi è il biocombustibile che produce più emissioni di gas serra. Secondo il report, infatti, il biodiesel ottenuto dall’olio di palma è fino a tre volte peggiore per il Clima del diesel fossile soprattutto per gli effetti devastanti della deforestazione.

Apprendiamo perciò con favore l’intenzione di Eni - annunciata ieri in audizione al Senato dallo stesso amministratore delegato Claudio Descalzi – di rinunciare all’utilizzo dell’olio di palma per la produzione di biodiesel puntando ad una riconversione delle raffinerie di Venezia e Gela.

Il fatto che anche un colosso dei carburanti come Eni, sotto la pressione sempre più insistente dei nostri rappresentanti, in Italia come in Europa, del mondo ambientalista e di buona parte della società civile, sia costretto a riconoscere le tragiche conseguenze ambientali e sociali legate alla produzione di olio di palma è per il M5S una grande vittoria.

Ad oggi l’Italia è infatti il secondo produttore di biodiesel di olio di palma in tutta Europa e ben il 95% viene prodotto da Eni con olio di palma . Si tratta quindi di un rilevante passo avanti verso la direzione che come M5S auspichiamo: olio di palma zero.

Ma non ci basta un addio a parole da parte di Descalzi. Pretendiamo che Eni ci fornisca al più presto una roadmap con dati, tempi precisi e azioni concrete.
I tempi sono maturi per concretizzare le buone intenzioni. I segnali che vengono dal mondo produttivo e dai consumatori non possono più essere ignorati dalle Istituzioni e dalla classe politica e dirigente di questo Paese.

Come Movimento 5 Stelle da tempo chiediamo al governo di prendere posizione in tal senso. Lo abbiamo fatto nei mesi scorsi con una mozione a prima firma Mirko Busto e di nuovo in questi giorni, con una proposta di legge a prima firma Carlo Martelli, che mira a vietare definitivamente l’importazione e l’utilizzo dell’olio tropicale in tutte le filiere produttive italiane, dall’agroalimentare alla cosmesi fino ai biocombustibili. Ormai è chiaro che la strada è questa. Il Governo calendarizzi e approvi al più presto la proposta di legge 5stelle rendendo così effettive e obbligatorie quelle che sono, per il momento, le dichiarazioni d’intenti di Eni e, in generale, del mercato.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

12 Mar 2017, 09:49 | Scrivi | Commenti (88) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 88


Tags: biodisel, eni, europa, m5s, mirko busto, olio di palma

Commenti

 

raccogliamo le firme per una petizione da consegnare al presidente Mattarella contro la decisione di salvare Minzolini alla faccia della legge Severino.Manifestiamo al presidente la nostra indignazione

rosario modica 18.03.17 07:09| 
 |
Rispondi al commento

La mia gioia è così grande che non so come condividerlo con voi . Ho visto testimonianze sulla signora. ANISSA e l'ho contattato per il mio prestito e da 15 giorni e, con la grazia di Dio, ho finalmente avuto questo tipo di questa mattina. Francamente, noi siamo salvati cari popolazione, e mi consiglia di contattare se non vuoi farti volare. Questa donna è così bella e io consiegnerai di andare a casa. Il suo indirizzo è (developpement. aide@gmail.com ) e potrebbe essere proprio lui a scrivere, e ti dà sue esigenze e che trovo migliore rispetto ai requisiti della banca e del falso istituti di credito. Ho avuto il mio prestito e voi ?

adelina rosina gomez Commentatore certificato 15.03.17 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di prestito diversi per vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2% di contattare il servizio prestitobancario2017@gmail.com

antonie amdronia Commentatore certificato 13.03.17 22:48| 
 |
Rispondi al commento

premetto che sono un ingegnere che da sempre lotto contro i combustibili fossili a favore delle energie rinnovabili.
Quanto sostenuto da M5S è estremamente grave e preoccupante, mi costringe a ricredermi sul suo conto. Tanta ignoranza e ottusità è totalmente inattesa dal M5S. Concordo con altri commentatori, è un abbaglio gravissimo, inammissibile, si fa il gioco delle compagnie petrolifere. L'olio di palma ha effetti climalteranti uguali a 0. Ne va moderato l'uso, riportandolo a livelli accettabili e di buon senso per evitare le speculazioni e lo sfruttamento delle popolazioni del terzo mondo, ma per il resto è una risorsa naturale da tenere in considerazione, come la canna da zucchero o qualsiasi altro vegetale. Se il M5S diventa la casa degli estremismi ottusi allora è inutile illudersi, finirà nel giro di brevissimo tempo e le compagnie petrolifere ringraziano.

Giuseppe Rossi 13.03.17 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace che il Movimento abbia preso questo abbaglio. Eppure nella discussione che c'era stata su Rousseau in ambito alla proposta di legge sull'abolizione dell'uso di olio di Palma c'erano stati oltre ai soliti talebani, anche tanti interventi di "addetti a lavori" che a mio avviso avevano dato un contributo costruttivo.
Vietare una pianta è la stessa baggianata che fu fatta a suo tempo per la cannabis.
Non si può demonizzare una pianta solo perchè è estremamente produttiva, e perchè magari porta risorse economiche nei paesi in via di sviluppo.
Esistono posizioni intermedie tra 0 olio di palma, e deforestiamo tutto. Dire poi che la palma è responsabile della produzione di CO2 vuol dire essere anche un po' ottusi. Il ciclo è breve, la pianta per produrre l'olio fotosintetizza ( consuma anidride carbonica e produce ossigeno) e poi viene bruciata per produrre energia (consuma ossigeno e produce co2) il saldo è 0 nel breve periodo. Con il petrolio invece il saldo è negativo perchè la produzione di ossigeno risale a milioni di anni fa e produco tantissima co2 senza contemporaneamente produrre ossigeno. Esistono anche piantagioni di palma da olio che non provengono da disboscamenti della foresta pluviole, mi dite perchè dovrebbero essere vietati?
La realtà è che è un argomento di moda, si fa i green attaccandosi addosso l'etichetta "0 olio di palma", ma si è anche nel contempo ottusi. Sarebbe stato bello che i nostri cittadini rappresentanti avessero studiato un po' di più, mettendo il bene di tutti (anche quello delle economie che vivono di olio di palma) al primo posto, senza voler cavalcare una psicosi emotiva che credo sia usata ad arte da qualcuno per in definitiva farci consumare ancora petrolio, come mai non 0 petrolio? Non ci prendiamo in giro, così è ecologismo da operetta, da voi vorrei di più.

Ivan Solinas, Scandicci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.03.17 10:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Orgoglioso del M5S

luca Tegoni, parma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.03.17 09:15| 
 |
Rispondi al commento

No, Mirko, nessuna vittoria del Movimento. Non prendiamoci per il culo da soli. L'inclusione di Olio di Palma nei carburanti non é tanto
rilevante e non produce più CO2 del peto di un IDIOTA VEGANO.
Concordo sulla deforestazione, in calo dal 2008, ma sempre attiva.
Il Movimento dei Buffoni, il nostro, in parole povere, ha voluto demonizzare la Nutella, come se Ferrero fosse il responsabile della
riduzione dell'habitat degli animali esotici, Se, ogni tanto, andaste
a prendervelo in culo, fareste meno danni al Movimento, voi e tutti
gli Animalisti ignoranti di merda. Saluti!.

Alessandro Poggi 13.03.17 02:17| 
 |
Rispondi al commento

Sbattete fuori i vegani,che gli animalisti di merda dal M5S.
Sono anni che ripeto un concetto: la produzione di Biocarburanti
sottrae alimento ad Uomini ed animali. I beoti di cui sopra, servi
della massoneria USA, insistono nel concetto in malafede, secondo
il quale la produzione di carne e derivati sottrarrebbe alimento, che
dovrebbe essere destinato ai Paesi indigenti.
Stop all'olio di palma non é una vittoria. Ci sono decine di migliaia
di lavoratori, che operano nella coltivazione e raffinazione. Per loro
sarà una sconfitta. L'olio di palma, per uso alimentare, non é peggiore del burro. Demonizzarlo é una follia.

Alessandro Poggi 13.03.17 01:58| 
 |
Rispondi al commento

basta smistiamo in tutta europa quelli aventi diritto d'asilo e quel 99 percento di clandestini irregolari rimpatrio immediato!

se non abbiamo accordi con i loro paesi li riportiamo tutti in libia, compresi anche albanesi,marocchini,tunisini,etc.etc.

e aggiungo che per chi non lo sapesse in libia non hanno piu' navi e siamo noi e varie onlus che li prendono e li portano qua! e' assurdo!!!

max striner Commentatore certificato 12.03.17 23:56| 
 |
Rispondi al commento

non ho capito del perche' se una cosa e' giusta subito dobbiamo aspettare il 2020. capisco i vostri sforzi ma resta l'ingiustizia, come sempre.
grazie e avanti cosi'.


Sempre Forza al M5S.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 12.03.17 17:51| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ctsnotizie.it/sindaco-bagheria-inavvicinabile-dai-boss-m5s-allarsda-cinque-fulgidi-esempi-di-lotta-alla-mafia/

Chi non si emoziona a questo..
Forza 5*!!!!!!

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 12.03.17 17:11| 
 |
Rispondi al commento

....con eni serve essere come san tommaso ...

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.03.17 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente stiamo arrivando ha Po tre fine ha questa speculazione che da anni ci sta portando all autodistruzione..sfruttando sostanze che invece di risolvere il problema Clima.lo si peggiora utilizzando sostanze nocive.
Sono di Gela..ms vivo al Nord.. sono stato a Gela decine di volte per proporre alle varie amministrazioni soluzioni e alternative che metterebbero Gela in una azione di estrema ripresa..facendolo diventare il Fiore al occhiello. Ho proposto iniziative innovative che abbracciano tutto il settore energetico e rinnovabile utilizzando tecnologie che garantiscono produzione di energia Termica..Elettrica..e Opere di bonifica e riqualificazione.. compreso lo smaltimento di qualsiasi rifiuto tossico e inquinante.. senza conpromettere l'ambiente e tutto ciò che ci circonda...ma aimè..tutto questo ha più di qualcuno non gli va di certo..è quindi recando tutte le giuste situazioni x non permettere di far realizzare tale opere..che potrebbero dare decine E decine di posti di lavoro oltre l indotto...proprio in questo periodo alla niova amministrazione Messinse abbiamo presentato delle alternative su progetti importanti..dove ci siamo promessi ad un incontro...a breve..x capire se ci sono le condizioni per sbloccare la prima iniziativa che è stata bloccata da un sistema politico sbagliato..che voleva solo speculativi sopra!. Spero tanto che questa volta sia quella buona e il Gruppo Eni butti giù la maschera da buon fattore..perché e il principale responsabile x i vari disastri che ha creato attorno a Gela.. rendendo le aree circostanti inutilizzabili...dove noi abbiamo un idea Progettuale che potrebbe far sfruttare quelle aree. Per progetti e impianti che per il futuro li porteranno di uovo ha riutilizzarli...iniziando da Progetti Agro industriali d Agroenergetici..rilanciando così sistemi di produzione Agricole tramite l utilizzo di tecnologia con sistema Idropponico..Erg. Grillo quando vuoi ne possiamo parlare per spiegarti nei particolare l Iniziativa.

Luigi Mistretta 12.03.17 16:38| 
 |
Rispondi al commento

La lotta contro l'olio di palma deve continuare fino alla sua completa eliminazione.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 12.03.17 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottimo lavoro,come al solito,del primo partito dominante in Italia. L'unico serio.

I vecchi fossili morti come napoletano,pizzuttella,mattarello,alf-ano,renzie,polletti,poldrini,pogherini,il nano e tutti gli altri omosessuali del partito-dementi sono arrivati alla fine dei loro miseri giorni sul pianeta Terra, da scarti della società sana & intelligente dalla quale sono da sempre ESCLUSI.
L'Inferno li aspetta per l'eternità pronti a bruciare per sempre. Andate falliti,andate :-)

Taipan X Commentatore certificato 12.03.17 15:58| 
 |
Rispondi al commento

- AVVISO PER GLI UTENTI CERTIFICATI DEL BLOG -

Forte presenza di soggetti idioti riconducibili al fu club dell'assenzio e al sito "poesia&cultura".

Attualmente sono Heracles e Gabriele, segnalare cortesemente i loro commenti.
Io ho già provveduto, grazie.

Hal 9000 Commentatore certificato 12.03.17 15:56| 
 |
Rispondi al commento

La finestra di Overton: come rendere accettabile una cosa inaccettabile - See more at: http://www.lastoriavariscritta.it/la-finestra-di-overton/#sthash.TsmZfMkm.dpuf

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 12.03.17 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Arena. Grande, grande, grandissima Barbara Lezzi. Seria, competente, chiara, ha incenerito quel cafone, bugiardo, scansafatiche di Esposito

simona verde Commentatore certificato 12.03.17 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Copio: La #Boschi dice che i su babbo faceva 5 km a piedi per andare a lavorare e dovete vedere come li faceva di corsa quando arrivava la finanza.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.03.17 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Una vittoria del Movimento.
Con il Movimento al governo, spero presto, mai più succubi delle strategie economiche a svantaggio dei cittadini

Ecco un piccolo esempio di come la Politica, quando fatta con onestà e intelligenza, rimetta l'economia al posto che le compete.

massimo m., Roma Commentatore certificato 12.03.17 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Orfini: -"La Sinistra siamo noi, il PD":


a quer punto, er naso suo ha cominciato ad allungarse a dismisura: pe' fortuna, seduta in platea c'era 'a Fata Turchina che lo rimbrottato dicendoje "Orfinocchio Orfinocchio, ma quann'è che 'a smetterai de ddì 'e buggìe?? Già ce stava quer cazzaro de Babbeo a farme fa' 'i straordinari, ve possino....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.17 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il fatto che anche un colosso dei carburanti come Eni, sotto la pressione sempre più insistente dei nostri rappresentanti, in Italia come in Europa, del mondo ambientalista e di buona parte della società civile, sia costretto a riconoscere le tragiche conseguenze ambientali e sociali legate alla produzione di olio di palma è per il M5S una grande vittoria."?!...
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Aspettiamo... almeno... di sapere con che cosa lo sostituiranno!...
Mai sentito parlare del CAVALLO DI TROIA?! .-|


http://www.corriere.it/ambiente/15_dicembre_10/cosi-incendi-borneo-stanno-uccidendo-oranghi-91728400-9f64-11e5-a5b0-fde61a79d58b.shtml


https://youtu.be/7nWY5liuFhA

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 12.03.17 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Non sapendo più cosa proporre, Renzi si è messo a copiare i 5stelle e ora offre anche lui agli iscritti una piattaforma mediatica. La chiamerà: ‘ Bob’.
Pare che Bob significhi “Babbo, oh Babbo!”
Ma potrebbe anche essere la congrega di ‘Babbei e Bischeri’.
Erano i Bischeri un’antica compagnia bancaria della Firenze rinascimentale che fallì perché prestava due fiorini per averne indietro uno. Così i Babbei e Bischeri renziani hanno sempre rinunciato a due diritti per averne in cambio uno, o hanno inseguito gli 80 euro per pagarne 160 di tasse. Ma dacché mondo è mondo, ci sarà sempre qualcuno che correrà dietro le offerte sfacciate di qualche imbroglione di turno che ti promette la camicia per fregarti anche i pantaloni.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.03.17 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro P., Alano di Piave

forse lei non sa che la deforestazione portata avanti per permettere l'espansione delle piantagioni di olio di palma comporta la distruzione dell'habitat naturale degli orango.
Ma probabilmente a lei, che questa specie possa in pochi anni estinguersi ....... poco interessa visto che ha ricordato solo i "pregi" (?!?!?!?!?) di questo "prodotto".

mario 12.03.17 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La piattaforma di renzi si chiamerà "BOB" in contrapposizione a quella dei 5 stelle "ROUSSEAU". Ma il minorato morale e mentale si ricorda che il suo "BOB" (Kennedy) si spartiva (come fanno i buoni fratelli) la povera Marilyn con John? Un bell'esempio di democratici, quelli di una famiglia un po' "disinvolta".

gianfranco gremo 12.03.17 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Mentro sto sur blogghe,sento 'n canale de a sora gabriella... aooo..ma er cojonatore sta a urla ai suoi?
Azz,me ricorda er prete da'lambone...che dice ai fedeli...."voi peccatori".... e quelli se guardano come dire .."e che ce l'ha con me...ma come.. semo qui e ce tratta da peccatori?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 12.03.17 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel programma di Forza Italia per le prossime elezioni politiche, chiamato: "l’Albergo delle libertine" c’è anche un punto annunciato da Silvio Berluscojoni parlando a Milano:

ha proposto di istituire una "seconda moneta nazionale per le olgettine, come le Am-lire che si usavano nelle case chiuse (o di tolleranza) del primo dopo guerra."

Infine Berluscojoni chiude il discorso e fa nuovamente rullare i tamburi di guerra contro Grillo e il M5S:

Bunga Bunga, Bunga Bunga, Bunga Bunga,Bunga Bunga

Aldo B. 12.03.17 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha dell'incredibile l'abitudine di chi scrive sul post di parlare poco o pochissimo dei veri e pesanti problemi che affliggono il Paese ! Olio di palma . Certo è un argomento concreto che riguarda la salute , insieme alla marea di tante altre assurdità che la UE , e non solo , ci scarica addosso . Ma sono problemi piccoli rispetto a altri come l'invasione dei clandestini , l'illegalità istituzionale , la povertà , la delinquenza , la corruzione , la giustizia ! Sono macigni e noi parliamo e analizziamo il sassolino olio di palma ! C'è qualcosa che non quadra ! Il Paese è sull'orlo della rivolta e in alcuni luoghi la si fa , come a Napoli , per non far parlare un avversario politico come Salvini . Fatto gravissimo sopratutto in un contesto come l'attuale , in cui lo Stato ha degenerato diventando una associazione ad depredandum e basta ! I problemi non solo non cercano di risolverli , ma li creano apposta per tenere il popolo nella merda !

vincenzodigiorgio 12.03.17 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al Lingotto del PD è stata invitata la Bonino Emma e non è stato un invito a caso.


Vogliamo sapere se Emma Bonino è davvero la consulente per le relazioni internazionali di Sala, cosa che sarebbe attestata da alcune informazioni apparse sui Media.

Alcune ragioni:

- Emma Bonino si vanta di aver praticato, di persona, migliaia di aborti (10.000 - DIECIMILA) con una pompa da bicicletta.

- la Bonino è uno dei massimi riferimenti del proprio partito, i Radicali, che consentono a Sala di governare..(ma sono gli stessi che commettono il REATO di istigazione al suicidio, il Sindaco non lo dimentichi);

- la Bonino è ora membro del Board della Open Society Foundations, il "giocattolo" dello speculatore George Soros, con cui egli finanzia aborto, ideologia LGBT, abbattimento di ogni confine nei paesi occidentali nel favorire le invasioni di migranti per la colonizzazione programmata del III Millennio: insomma un SOVVERTITORE impunito. Dopo tanti anni di fedele collaborazione il Lupo di Wall Street, doveva pur premiarla..

Per tutte queste ragioni che sono rosse come il sangue di 10.000 (DIECIMILA) aborti, il sindaco Sala DEVE farci sapere se la Bonino è sua consulente. Se così fosse, la cosa sarebbe inaccettabile.

Aldo B. 12.03.17 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LINGOTTO '17

tornare a casa per (ri)patire insieme

Aldo B. 12.03.17 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è Babbeo che parla in tv dar Lingotto: er solito repertorio da imbonitore, 'e solite cazzate, 'i soliti richiami all'unita', 'e solite battute irridenti, er solito fare da gradasso : è 'na truffa umana, 'a versione ringiovanita der Nano ma n' filo più pericolosa; entrà ner merito de quer che dice nun se po', perchè er livello è così basso che c'è davero da resta' impietositi da lo stato de la politica Italiana, che se affida a simili mezzeseghe che poi, s'affidano a l'"amici".........Vìa, sciò, smammate tutti, 'azz......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.17 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi!!!

Paolo 12.03.17 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Giusto per fare chiarezza (3)
I grassi non vanno del tutto eliminati dalla dieta: in una corretta alimentazione dovrebbero apportare circa il 30% delle kcal totali, di cui il 7-10% rappresentati proprio da quelli saturi. Il punto principale è che spesso ne assumiamo più del necessario e in maniera anche inconsapevole, proprio perché l’olio di palma è contenuto in moltissimi prodotti di uso quotidiano.
Cosa possiamo fare allora?
Cerchiamo di fare acquisti più intelligenti, passando al vaglio al meglio le etichette di ciò che stiamo per comprare, riducendo quanto più possibile o eliminando l’uso di quelli contenenti olio di palma e sostituendo, quindi, snack e spuntini con frutta e verdura di stagione: 1 biscotto è formato da almeno 10 ingredienti diversi, più o meno salutari, più o meno grassi; 1 mela è sempre al 100% fatta solo da mela.
Un recente studio dell’EFSA ha messo in luce che la raffinazione dell’olio di palma produce alcune sostanze cancerogene e potenzialmente tossiche per l’organismo. Proprio a seguito di studi come questo, diverse aziende nel settore alimentare hanno deciso di ritirare dal mercato prodotti contenenti olio di palma raffinato in quanto ritenuti pericolosi per la salute.
Quando andate al supermercato, per essere sicuri di non acquistare prodotti contenenti olio di palma, è bene imparare a leggere attentamente le etichette degli alimenti. Fortunatamente dalla fine del 2014, una normativa europea impone trasparenza sulle etichette alimentari.
La normativa prevede di sostituire la più generica e fuorviante voce “oli vegetali” o “grassi vegetali” in una dicitura più chiara ed esaustiva. Possiamo trovare quindi sulle etichette le voci “olio vegetale di palma” (oppure “oli vegetali di palma, colza, ecc..) o semplicemente “olio di palma“, le quali informano chiaramente il consumatore sulla presenza di questo elemento.
Alla fine siamo sempre noi che, dopo esserci informati, decidiamo quale alimento scegliere.
(Fonte medica)

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.03.17 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Giusto per fare chiarezza (2)
gelati, cioccolato e cioccolato spalmabile, zuppe già pronte ecc, a cui sa conferire cremosità e croccantezza, fungendo da addensante. Ma perchè si preferisce usare proprio l’olio di palma? Ecco alcune motivazioni.
1 - L’olio di palma è meno delicato rispetto ad altri oli i quali, deteriorandosi in fretta, formerebbero sostanze tossiche che sarebbero potenzialmente nocive. L’olio di palma possiede, invece, una forte resistenza alla temperatura e al sole, candidandosi come olio migliore per la corretta conservazione dei cibi confezionati.
2 - Raggiungendo il punto di fumo molto lentamente, è l’ideale per la cottura dei cibi.
3 - È incolore, insapore, altamente versatile e lavorabile ma, soprattutto, è molto economico.
4 - È facilmente digeribile per la presenza, tra gli altri, di acidi grassi a media catena che attraversano più facilmente la parete intestinale.

Il valore nutrizionale reale e gli effettivi impatti negativi che l’olio di palma può avere sulla salute sono ancora fonte di studi controversi. C’è chi afferma nel modo più assoluto che l’olio di palma fa male e lo demonizza senza possibilità di appello vista l’elevata presenza di acidi grassi saturi, che innalzano il colesterolo ematico e favoriscono così l’insorgenza di disturbi cardiovascolari.
Al contrario, c’è poi chi pone l’accento, esaltandolo positivamente, sull’alto contenuto di vitamina E e carotenoidi. In realtà, la controversia deriva dalla confusione e dalla non chiarezza su quale dei tre tipi di olio si stia parlando.
L’olio di palma grezzo, per tutte le sue caratteristiche, non rappresenta di per sé un grosso rischio per la salute di cuore e arterie o per il problema di sovrappeso e obesità. Purtroppo, però, quello che viene usato dalle industrie alimentari non è questo, ma il suo equivalente raffinato che, come già detto, ha ormai perso tutte le sue sostanze benefiche.
(segue)

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.03.17 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Diciamocelo chiaro, la storia dell'olio di palma é una moda degli ultimi mesi. Biscotti, alimenti, petrolio ecc...come se il problema principale dell ambiente fosse quello. Vietarlo sarebbe un regalo ai petrolieri...altrimenti perché Eni avrebbe accettato così facilmente?mmmm ingenui. Andate ad occuparvi di solare, eolico, geotermico, invece che cavalcare le mode.


Giusto per fare chiarezza. (1)
L’olio di palma è un olio vegetale non idrogenato che si ricava dall’omonimo arbusto, Elaeis guineensis, una pianta originaria dell’ Africa e oggi ampiamente coltivata in Malesia e Indonesia. Dire semplicemente olio di palma, in realtà, vuol dire esprimere un concetto piuttosto vago, visto che esistono tre tipi diversi di oli che si diversificano tra loro a seconda dell’origine e della lavorazione a cui vengono sottoposti, quali: olio di palma grezzo, olio di palmisto, olio di palma raffinato.
L’olio di palma grezzo si ricava dai frutti della palma dei quali mantiene il caratteristico colore arancio rosso, dovuto all’alta concentrazione di carotenoidi, precursori della vitamina A. A temperatura ambiente ha una consistenza semi-solida simile alla sugna (strutto), dovuta all’elevata quantità di acidi grassi saturi (normalmente presenti nelle carni e nei grassi animali) che, però, sono compensati dalla presenza di una buona dose di antiossidanti e di vitamina E. Gli acidi grassi costituiscono circa il 50% dei grassi totali presenti, e il più rappresentativo è l’acido palmitico, un acido saturo a lunga catena; la restante percentuale è formata dagli acidi grassi monoinsaturi (40%) e polinsaturi (10%).
L’olio di palmisto si ricava, invece, dai semi della pianta. Ha anch’esso una consistenza semi-solida a temperatura ambiente, perché ricco di acidi grassi saturi, ma ha un colore bianco che ricorda il burro perché privo di carotenoidi.
L’olio di palma raffinato (o olio di palma bifrazionato) è il risultato di “bifrazionamento” e di raffinazione, meccanismi che consentono di convertirlo in forma liquida. Durante tali processi, però, esso perde tutti gli antiossidanti presenti nella forma grezza, e quindi tutta la parte benefica a favore (ahinoi) dei soli acidi grassi saturi.
L’olio di palma raffinato è molto utilizzato nelle industrie alimentari per la frittura dei cibi e per la preparazione dei prodotti confezionati come biscotti (segue)

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.03.17 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non capisco perché tanto odio nei confronti dell'olio di palma che usa meno terreno acqua e pesticidi rispetto alla colza che è pure ogm;
riguardo alle emissioni serra (falso problema) sono pure riassorbite dalla pianta stessa.
Quali sarebbero "le tragiche conseguenze ambientali"?
Sinceramente io di tale divieto non me ne vanterei (i produttori di petrolio ringraziano).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 12.03.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT "Zombie" (seee, poi, parlo pure de l'olio).

"Nel programma di Forza Italia per le prossime elezioni politiche, chiamato `l’Albero delle libertà´, c’è anche un punto con «meno Europa», ha annunciato Silvio Berlusconi parlando a Milano.

L’ex premier ha proposto di istituire una «seconda moneta nazionale, la nuova lira".


Pensando ar Tale, credevo che 'a moneta nova, 'a volesse chiama' 'a "figa" (co' i sottomurtipri de "mezza figa" e n'"quarto de figa": ovviamente, a cresce, dopo 'e 99 fighe, c'è sarebbe er "figone", ......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.17 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Di Maio "nessuna allenza ne' inciucio con nessuno" Bravo!!. Uno dei problemi che abbiamo e' quello di fare vedere a tutto che siamo diversi dai partiti e uno dei migliori modi di farlo e' mantenendo la distanza da loro. Chiunque pensi di voler unirsi a un'altro pertito per fini elettorali non e' un vero 5*****. Non ne abbiamo bisogno, da soli abbiamo ottenuto gia' qualcosa e stiamo crescendo, se continuiamo cosi i vecchi politici cominceranno ad aver paura di noi e inizieranno a convertirsi o a scapare via e tutto sara piu facile per noi. Avanti cosi 5*****!!!!!!!

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 12.03.17 11:12| 
 |
Rispondi al commento

OT "brivido".

"Di questi tempi vanno molto di moda scenari apocalittici sulla Ital-exit - ha detto Padoan -. Mi fanno rabbridire. Chi fa queste proposte non ha nessuna idea dei danni economici, sociali, culturali, che andrebbero a colpire i normali cittadini, tutti noi, tutti voi. Noi non lo faremo succedere".

Ma Carletto, a proposito de 'i "danni economici, sociali, culturali, nun è che "andrebbero" a colpire, ma grazzie a voi, so' ggià annati a colpire, da quer dì e de bbrutto, i normali cittadini: in quanto a rabbrividi', e er sentimento verso de te, ner pensa' a quanti se so' ammazzati pe' 'e politiche vostre criminali, te posso garanti', è reciproco.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.17 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OTTTTTTT:
Nel salotto di Bruno Vespa l’ex premier ha, fra l’altro, dichiarato: “Il sistema di potere toscano è solo negli editoriali, non nella realtà”. E ancora, in un’intervista a La Stampa: “Quattro o cinque toscani quarantenni o giù di lì: questo sarebbe il mio sistema di potere?
Andiamo a vedere i meno noti:

Nicola Centrone, come capo della segreteria di Luca Lotti. Con lui è arrivata anche la moglie, Veronica Catania, assegnata all’ufficio stampa di Giachetti. Con Lotti lavora anche Eleonora Chierichetti, al seguito di R-enzi da quando questo presidente della Provincia. Franco Bellacci il tuttofare fiorentino a Roma. Da Palazzo Medici Riccardi a Chigi è arrivata pure Francesca Grifoni, ex Florence Multimedia . Giovanni Palumbo, capo di gabinetto in Provincia, poi Palazzo Vecchio e capo della segreteria tecnica a Palazzo Chigi. L’ex assessore ai trasporti della giunta R-enzi, Filippo Bonaccorsi, è stato nominato dal Governo capo della struttura tecnica di missione per il rilancio dell’edilizia scolastica. La sorella Lorenza è responsabile cultura del Pd. Erasmo D’Angelis dopo aver guidato Publiacqua, la municipalizzata di Palazzo Vecchio, è a Roma come capo struttura di missione per il dissesto idrogeologico. Dopo un anno R-enzi gli ha affidato un compito più gravoso: dirigere il quotidiano l’Unità. Alberto Bianchi nel consiglio di amministrazione di Enel. . Bianchi è tesoriere della fondazione Big Bang prima e Open poi. Aiuta l’ex premier a liberarsi delle associazioni Festina Lente e Link che dal 2007 al 2011 raccolgono i soldi. Bianchi è un avvocato. Bravo. Stimato. Riservato. Il fratello Francesco Bianchi è stato nominato commissario straordinario del Maggio musicale Fiorentino.
Marco Seracini, commercialista di fiducia renziano, nominato sindaco effettivo di Eni. Qui R-enzi manda anche Lapo Pistelli, quello che a Matteo ha dato il primo lavoro: il portaborse. Pistelli è stato nominato dall’esecutivo dell’ex rottamatore ./.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 12.03.17 10:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori