Il Blog delle Stelle
Ceta, basta parole: mobilitiamoci

Ceta, basta parole: mobilitiamoci

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 40

di MoVimento 5 Stelle

Nella calura estiva, con il complice silenzio dei media, sta per essere ratificato dal Parlamento italiano un trattato che cambierà per sempre le nostre vite. Si tratta del famigerato CETA (Comprehensive Economic and Trade Agreement), il trattato di “libero” scambio stipulato tra Canada e Unione Europea, cavallo di Troia della globalizzazione più estremista.

Il CETA è anche, di fatto, un TTIP mascherato.
Il famoso accordo di libero scambio UE/USA, tanto contestato, esce dalla porta e rientra dalla finestra dato che le multinazionali nord-americane, delle quali almeno l’80% ha sede anche in Canada, potranno utilizzare le loro sedi canadesi per aggirare l’ostacolo e giungere da noi. Come il TTIP il CETA rappresenta il ritorno a un Medioevo dei diritti ove i grandi investitori stranieri, grazie alla clausola ICS (investor to Court System) potranno tutelare i propri interessi commerciali di fronte a tribunali privati a scapito delle politiche ambientali o di tutela della salute e del lavoro dei cittadini.

Nelle 1057 pagine del protocollo d’intesa del CETA non c’è alcun elemento di stima relativo all’occupazione ma un impact study dell’Università statunitense di Tuft giunge a una preoccupante conclusione: entro il 2023 il CETA porterà, nei paesi coinvolti, una perdita complessiva di 230.000 posti di lavoro e a una severa compressione salariale. I Paesi maggiormente colpiti saranno la Francia e l’Italia.

Ma il settore che più soffrirà con la ratifica del CETA sarà quello agroalimentare
a causa della concorrenza sleale dovuta alla mancanza di reciprocità tra modelli produttivi e di tutela della salute totalmente diversi. Il trattato spalancherà la porta al famigerato grano duro canadese di pessima qualità e trattato in preraccolta con glifosato,nonché a enormi quantità di carne ottenuta in allevamenti con norme di qualità di produzione e di tutela del benessere animale molto inferiori a quelle europee. Un impatto devastante sulla produzione di grano col rischio di desertificazione di intere aree del Paese.

Secondo il dossier della Coldiretti, delle 291 denominazioni Made in Italy registrate, ne risultano protette appena 41, tra l’altro con il via libera all’uso di libere traduzioni dei nomi di imitazione come “Parmesan cheese”. Di fatto un via libera all’Italian sounding che, con la falsificazione del Made in italy, nel 2016 ha superato i 60 miliardi di fatturato. Un danno enorme per le nostre imprese.

Ma su questo trattato si stende anche l’ombra oscura della criminalità organizzata. Secondo il rapporto della DNA pubblicato il 22 giugno 2017, la ndrangheta ormai ben radicata in Canada, sta riciclando il suo denaro nel settore agroalimentare e vedrebbe intensificati i suoi affari se questo trattato venisse approvato in assenza di norme stringenti sui reati agroalimentari, mentre giace da quasi due anni nei cassetti del Ministero della Giustizia la legge sulle agromafie, voluta dal Governo ma mai discussa a causa delle beghe interne del PD.

È l’“Europa he ce lo chiede”, come piace tanto dire ai nostro governanti quando non hanno voglia di imporsi a Bruxelles. Ma questa volta è diverso e dipenderà solo dal Parlamento se questo trattato capestro entrerà in vigore. Come stabilito il 5 luglio 2016 dalla Commissione europea, infatti, si tratta di un accordo “misto” e per entrare in vigore deve essere ratificato comunque da tutti e 27 i Parlamenti nazionali dei 27 Stati membri e di alcuni regionali per un totale di 37 assemblee. Se anche un solo Parlamento nazionale o regionale dell’UE bocciasse l’accordo, l’applicazione definitiva del CETA non sarebbe più possibile e il trattato non entrerebbe in vigore. Non solo, l’Italia è il primo Paese dell’UE a portare in aula la ratifica dell’accordo. Mentre altri, come la Francia, fanno ricorso, l’Italia corre veloce verso il baratro.

Il CETA rappresenta, oggi, lo strumento più pericoloso di quella globalizzazione che sta distruggendo anni di conquiste sociali e le nostre Costituzioni. Ratificarlo significherebbe dare una cambiale in bianco alle oligarchie corporative finanziarie ed economiche che attentano la nostra democrazia ogni giorno. Tutto quello che abbiamo potuto fare in termini di pressione parlamentare è stato fatto, lo stop agli accordi come il TTIP e il CETA è stato persino il punto più votato del programma di Governo di politica estera e di agricoltura del M5S. Il momento delle parole è finito. È necessaria la mobilitazione per rovesciare il tavolo.

In contemporanea alla votazione del testo in Commissione Esteri del Senato, il Movimento 5 Stelle annuncia la sua presenza alla mobilitazione di martedì 27 giugno alle 10, in Piazza della Rotonda a Roma (Pantheon), indetta da organizzazioni sindacali, agricole, ambientaliste e dei consumatori.


Invitiamo altri partiti, che a parole si dichiarano contrari al CETA, a fare lo stesso.

Ci vediamo in piazza!



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

26 Giu 2017, 09:13 | Scrivi | Commenti (40) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 40


Tags: ceta, globalizzazione, m5s, multinazionali, no ceta.

Commenti

 

Firmiamo la petizione per bloccare il CETA in Parlamento!!

https://secure.avaaz.org/it/petition/Ai_Membri_del_Parlamento_Italiano_Italia_Fermiamo_il_CETA/

Diego Casamassima 02.07.17 23:16| 
 |
Rispondi al commento

se la mummia e andata a leccare il deretano ai canadesi vuol dire che la cosa e gia' fatta?.......fanculo al popolo di merda.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.06.17 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Staff, se ci sei batti un colpo. Meglio dovresti creare un bad blog dove metterci tutti li strozzini, prestatori di soldi, facendo l'opera pia di toglierceli dalle palle. Non è tollerabile che il blog sia impestato da questa gentaglia.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 29.06.17 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Offriamo prestiti ad ogni persona sincera ed onesto bisogno di denaro. Hai bisogno di soldi per un progetto, di acquistare una casa, un'auto, o in qualsiasi altra situazione, Siamo in grado di concedere prestiti ad un tasso di interesse del 3% se siete seri e in grado di rimborsare potete contattarci a questo indirizzo
E-mail: financedevelopp@gmail.com
Attenzione: non facciamo prestiti a persone disoneste e che non sono in grado di rispettare gli impegni

jonathan cope Commentatore certificato 28.06.17 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 50.000 euro con un tasso del 3% per il vostro viaggio e di project financing studi per le imprese di costruzione d'oltremare e fondo di investimento in commercio vari di progetto e costruzione e altre l'acquisto di auto a noleggio a casa e Appartamento acquisto e pronto per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto sollievo per chiunque nel settore agricolo pericolo e affari milioni project financing
Contattare il servizio di posta elettronica ,mail ::aidefinancier100@gmail.com

rutta commento Commentatore certificato 28.06.17 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Più nessuna preoccupazione, la soluzione è: signor SOPHIA ORTEGA
Vi informo che ho già chiamato un ladro, una settimana andare da quello che stato a lungo ingannati da falsi finanziatori. L'economia grigia del mio paese, ho contatto signor SOPHIA ORTEGA Wednesday pass e io abbiamo fornito tutti i documenti chiedere e fare anche informa che sua finanziaria mio chiedere di fare. Ho appena lasciato la mia banca e contattare il trasferimento di 110.000 euro sul mio conto bancario.
Ringrazio Dio per il bene che mi ha fatto attraverso signor SOPHIA ORTEGA . Allora avete bisogno di un prestito, non sprecare il tempo ti consiglio di contattare questo signore che mi ha dato buona. Questo signore fa un buon lavoro Dio lo benedica.
Ecco il suo indirizzo: aidefinancier100@gmail.com

rebeccaline commento Commentatore certificato 28.06.17 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao

Più nessuna preoccupazione, la soluzione è: Signor CLAUDE
Vi informo che ho già chiamato un ladro, una settimana andare da quello che stato a lungo ingannati da falsi finanziatori. L'economia grigia del mio paese, ho contatto Mr. CLAUDE Wednesday pass e io abbiamo fornito tutti i documenti chiedere e fare anche informa che sua finanziaria mio chiedere di fare. Ho appena lasciato la mia banca e contattare il trasferimento di 110.000 euro sul mio conto bancario.
Ringrazio Dio per il bene che mi ha fatto attraverso Sir CLAUDE. Allora avete bisogno di un prestito, non sprecare il tempo ti consiglio di contattare questo signore che mi ha dato buona. Questo signore fa un buon lavoro Dio lo benedica.
Ecco il suo indirizzo: investissementcrediti@gmail.com

mario durano, rome Commentatore certificato 28.06.17 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Essendo stato più volte vittima della truffa per i prestiti
di denaro tra gli individui sono venuto a trovare una persona di buon cuore che mi
prestito di denaro Ho desiderato per anni e grazie a lui ho potuto realizzare il mio
sogni e pagare i miei debiti.
In 72 ore e già ho avuto sotto sul mio conto. Dio sia lodato offro anche per tutti i vostri problemi finanziari
Vi lascio il suo email, contatto con lui ed egli ti aiuterà.
E vi giuro che sarete soddisfatti al 100/100
Grazie per la vostra comprensione.
mail:aidefinancier100@gmail.com

rebeca commento Commentatore certificato 28.06.17 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Essendo stato più volte vittima della truffa per i prestiti
di denaro tra

gli individui sono venuto a trovare una persona di buon cuore che mi
prestito di denaro

Ho desiderato per anni e grazie a lui ho potuto realizzare il mio
sogni e pagare i miei debiti.

In 72 ore e già ho avuto sotto sul mio conto. Dio

sia lodato offro anche per tutti i vostri problemi finanziari
Vi lascio il suo

email, contatto con lui ed egli ti aiuterà.

E vi giuro che sarete soddisfatti al 100/100

Grazie per la vostra comprensione.

mail:diogopoline@gmail.com

drak love Commentatore certificato 28.06.17 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Confermo di aver visto pochi esponenti delle forze politiche attualmente in carica. I nostri senatori e deputati invece erano presenti e il loro intervento è stato efficace. Del PD tutti assenti, il portavoce del M5s ha parlato anche di quelli del PD che dissentono dall'accordo ma, che proni e vigliaccamente tacciono. I media? C'erano telecamere ma, non una RaiTg1-2-3 news nulla. Non una Mediaset, neppure La7 o erano camuffati o erano nascosti. Di fatto non mi è parso che qualche rete televisiva tra queste abbia inviato il servizio per informare i cittadini. Fate girare il video degli interventi del movimento e anche le interviste così daremo noi le notizie!!! Non informare o depistare è il loro obiettivo per conservare le poltrone, impediamo questa vergogna. PRENDIAMOCI IL PAESE!!! NON TOLLERIAMO CHE LO SVENDANO AI LORO FINANZIATORI.

Giulio Mecca 28.06.17 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Ringrazio Dio per aver messo nel mio cammino Sir CLAUDE, il creditore non è come gli altri. Grazie a lei ho avuto un prestito di 80.000 dollari oggi alle 08:15 minuti. Mi è stato strappato a lungo ma questa volta che ho ottenuto quello che volevo. Quindi mio fratello e mia sorella se si ottiene questo messaggio allora si sono salvati. Se avete bisogno di prestito o buon investimento nel vostro progetto, vi consiglio di contattare quella signora che mi ha dato buone su questa mail: investissementcrediti@gmail.com

piero01 guisseppe , turin Commentatore certificato 28.06.17 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un'altro accordo stà passando sulla GOBBLALIZAZIONE DEI MERCATI , LE FINE DEL MADE IN ITALY , E DEL GRANO ITALIANO ;
APPELLO AI CONSUMATORI , NON COMPRATE PANE E DERIVATI CON GRANO CANADESE , E TRATTATO CON I DISERBANTI ;
BISOGNA SCENDERE IN PIAZZA UN UNITI , CON LE ASS.NI SINDACALI , cosa fà la CIA, E COLDIRETTI ???

GIUSTO BONANNO (), MISILMERI Commentatore certificato 27.06.17 22:01| 
 |
Rispondi al commento

La scena di Mattarella che stringe la mano ai canadesi è da vomito, i peggiori nemici dell’Italia li abbiamo in casa e tutto passa come cosa normale! Andassero a fanculo i canadesi, Mattarella e gli organi di disinformazione.

Franco Mas 27.06.17 20:23| 
 |
Rispondi al commento


Ciao
Io sono sandra grazie Josina Gomez posso ottenere un prestito di 200.000 euro con un tasso del 3% in 72 ore bonifico bancario ho avuto difficoltà a credere sono stato truffato più volte tutti questi documenti sono approvati in Europa America Asia e certificano perché le imprese europee signora Gomez vi offre qualsiasi tipo di prestito per il vostro progetto di viaggio finanziamento progetto , si prega di studiare nelle. Università di contatti si sarebbe non essere delusi dalla posta aidefinancier100@gmail.com
Ecco il mail:aidefinancier100@gmail.com

SOPHIEE commento Commentatore certificato 27.06.17 18:19| 
 |
Rispondi al commento

la commissione esteri del senato ha approvato la ratifica del ceta con 15 voti a sei. hanno votato a favore pd forza italia centristi hanno votato contro m5s lega sel e misto. facciamo l'elenco e le foto di coloro che hanno votato a favore e marchiamoli per l'eternita'.

lucia 27.06.17 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Oggi, nessuna notizia della manifestazione. Nessuno ne parla. Fateci vedere le riprese della manifestazione. Non sappiamo nulla.

Rosa 27.06.17 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

intasiamo la casella di posta elettronica di PIER FERDINANDO CASINI PRESIDENTE DELLA COMMISSSIONE DEL SENATo (pierferdinando.casini@senato,it) con messaggi di protesta contro l'approvazione del ceta che avra' luogo domani al senato

presto presto 26.06.17 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno
Visto che non ci è piaciuto la sigla TTIP presto fatto, cambio di sigla e meno informazione per ottenere un TTIP camuffato. L'Europa comanda e noi SIGNORSI' Be ora basta di comandare con il portafogli degli altri... Politici avete fatto schifo, la prima regola che avete dimenticato e ignorato è di imporsi secondo la volontà del Popolo che rappresentate, VOI fate il contrario, Imponete al Popolo ciò che COMANDA L'EUROPA, STOP BASTA LA MISURA è COLMA. Popolo hai rotto le scatole con questo menefreghismo e lassismo come se il conto non ci riguarda...

sebastiano b., catania Commentatore certificato 26.06.17 13:44| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/maddalenapaolo/posts/1797740620555248:0

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 26.06.17 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Visto che il Ceta, come tutto il resto, è deciso dall’alto, da chi ha sempre avuto il potere di decidere,
temo che il solito metodo delle manifestazioni popolari di piazza non toglierà al vertice questo potere, come in effetti non glielo ha mai tolto.
Riterrei perciò più utile un metodo diverso, un metodo efficace per rivoluzionare la piramide del potere,
il che consisterebbe in sostanza nel Testimoniare al popolo un Metodo decisionale Trasparente, un Metodo di auto governo orizzontale e-democracy anti delega uno vale uno.

Detto questo mi rivolgo

@ chi nel M5S dovrebbe Testimoniare questo metodo uno vale uno e invece parla al plurale maiestatis, oppure pretenderebbe di aver ragione magari sfoderando l’ego in un “lei non sa chi sono io”.
A chi, qui nel Blog, che dovrebbe essere “di tutti noi, di tutti voi”, cancella i post di chi definisce troll semplicemente perché ha un punto di vista diverso dal suo.
Ecco, se questa persona fosse una vera 5 Stelle e non un Fake, potrebbe intanto Testimoniare la Trasparenza del M5S semplicemente presentandosi, dicendo appunto chi è e a nome di chi parla quando non si esprime a titolo personale.
Potrebbe così rendere chiaro un suo eventuale ruolo apicale nel Blog o nel rivoluzionario M5S “leaderless”- orizzontale e nel caso indicare quando mai la Rete degli iscritti l’abbia delegata a esprimersi a nome del M5S o le abbia conferito un ruolo che vale più di uno

... che poi, detto in musica, suonerebbe così: https://youtu.be/8E8suXjfq6M

Ayarriba Yarriba 26.06.17 12:55| 
 |
Rispondi al commento

ah pero ' ....anche i rappresentanti degli agricoltori in piazza ...della serie non è mai troppo tardi ...vedremo ..considerato che la coldiretti è legata al goveno ...vedremo

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.06.17 11:01| 
 |
Rispondi al commento

O.T. Asti
la coalizione che ha vinto ad Asti rappresenta in pieno chi ci abbia governato fino ad oggi.
mai abbassare la guardia.

Giovanni F. Commentatore certificato 26.06.17 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Non possiamo andare tutti a roma. Non ho trovato gli indirizzi email dei membri della commisssione esteri del senato (tra gli altri monti napolitano e razzi) se qualcuno li ha li scriva qui e subissiamoli di mail

lucia 26.06.17 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco bravi, dobbiamo iniziare a fare casino. Solo così possiamo battere l' informazione faziosa di stato che vuole farci apparire poco credibili. Bisogna il qualche modo suscitare clamore di fronte a quedti scempi!

Mauro Paparelli, Sonnino Commentatore certificato 26.06.17 10:38| 
 |
Rispondi al commento

è paradossale che un partito da prefisso telefonico, che abbisogna di coalizioni paradossali, debba ancora continuare ad affossarci?
ma non vi pare che sia opportuna una manifestazione per chiedere elezioni subito?!!!

Giovanni F. Commentatore certificato 26.06.17 10:31| 
 |
Rispondi al commento

serve assolutamente la Partecipazione , il Coinvolgimento di intere popolazioni , la sensibilizzazione attorno a questo " ennesimo problema di Sigle " che vuole arrivare a concentrare Tutto l'apparato Agronomico nelle Mani delle " sempre più potenti Sovranazionali agenzie di Interscambio Pilotato " ... sempre più in basso .
Avete notato le Albicocche sui banchi del supermercato e delle bancarelle nei vari mercati ? ... tutte dello stesso identico colore con una pennellata Aranciata sul fianco ... sapore " zero " solo densità e gusto nel colore ... : và bene così ? ... io non credo . saluti

angelo cerri 26.06.17 10:24| 
 |
Rispondi al commento

ma guarda un po': quel bel figo di Trudeau ha ammaliato mezzo mondo con il suo charme....per fregarci! chapeau! grazie cari politici nostrani

paola 26.06.17 10:23| 
 |
Rispondi al commento

IL PREMIER CANADESE HA VINTO (CETA)

Europa ha firmato gli accordi di (CETA) la vittoria del sacro dogma della libera circolazione, della merce a basso costo ai danni delle aziende italiane, più fallimenti e disoccupazione e la distribuzione della merce non controllata, svendita a prezzi stracciati.

Il silenzio assordante da parte del clero giornalistico.

Serve la mobilitazione generale

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 26.06.17 10:16| 
 |
Rispondi al commento

le porcherie le fanno sempre in silenzio o di nascosto.
se non abitiamo a roma, cosa dobbiamo fare per mobilitarci? se basta scrivere io dico
NOOOOOOOOO!

rosanna scarpa 26.06.17 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le grandi multinazionali estere,per i propri interessi, sanno benissimo di trovare,non da oggi o ieri soltanto, ma quasi da sempre, una spalla eccezionale nella classe politica italiana,....forse xche' e' la + corrotta e venale in Europa? Siamo 60 milioni,con un Pil procapite in discesa, ma ancora nel Primo mondo (non nel terzo, ma di questo passo..), quindi un bel mercato. Anche le multinazionali farmaceutiche estere sanno di trovare ottima sponda nella politica al governo in italia....(vedi decreto vaccini) fin dai tempi di Di Lorenzo e Poggiolini e ancor prima .Ma la crescente consapevolezza, xche' c'e' chi punta il dito su questa evidente verita' ,sta svegliando le coscienze,soprattutto a sinistra di chi si fidava e dava la sua delega in bianco con il voto.
In questo caso pero' Gentiloni e ' stato un artista, e' il primo a dire prego entrino sapendo che tra 27 paesi , forse il trattato non passa.Furberie da Italiani.

Antonio Rizzi 26.06.17 09:46| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori